A proposito di Erasmus

ERASMUS PER MOTIVI DI STUDIO

Erasmus+ è il nuovo programma dell'Unione europea per l'istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport per il periodo 2014-2020. Esso sostituisce alcuni programmi dell’Unione europea nel settore dell'istruzione superiore tra i quali il precedente programma per l'apprendimento permanente – LLP/Erasmus.

Erasmus+ promuove la “Mobilità individuale per l’apprendimento”  (Key Action 1).

L’obiettivo di questa azione è di accrescere le opportunità di formazione all’estero di studenti e tirocinanti, finalizzate a far acquisire le abilità necessarie per favorire la transizione verso il mondo del lavoro. A tale scopo Erasmus+ offre agli studenti la possibilità di studiare e/o ricevere una formazione all'estero fino a 12 mesi nell'ambito di ogni ciclo/livello di studio (laurea, laurea magistrale, dottorato di ricerca/scuole di specializzazione), a prescindere dal tipo di mobilità (studio o tirocinio) e dal numero dei periodi di mobilità (ad esempio: 2 periodi di 6 mesi o 3 periodi di 4 mesi) senza costi aggiuntivi di iscrizione (potrebbero essere richiesti eventuali piccoli contributi cui sono soggetti anche gli studenti locali), ottenendo il riconoscimento dell’attività formativa svolta.

Nell’assegnazione della mobilità, a parità di punteggio, avranno priorità gli studenti che non hanno mai fruito di mobilità Erasmus per motivi di studio, Erasmus placement, Erasmus Mundus azione 2.

Per gli studenti che hanno già beneficiato di un precedente status Erasmus, si terrà conto degli scambi precedenti, se realizzati per lo stesso ciclo di studi. Ad esempio, lo studente che ha già preso parte ad uno scambio Erasmus di sei mesi a livello di laurea magistrale nell'ambito dell'LLP può beneficiare, a livello di laurea magistrale, di una mobilità Erasmus+ fino a 6 mesi. Se tuttavia lo stesso studente procede nel suo percorso di studi fino ad arrivare al dottorato di ricerca, con l’Erasmus+ potrà ricevere un sostegno fino a 12 mesi, in quanto si tratterebbe di un ciclo di studi superiore.

Gli studenti idonei all’attribuzione di una mobilità individuale Erasmus+ riceveranno un contributo economico commisurato al costo della vita del Paese di destinazione. Saranno previsti inoltre contributi aggiuntivi a favore di studenti in situazioni economiche svantaggiate nonché studenti con disabilità. Ulteriori integrazioni economiche dell‘Università degli Studi di Roma “Sapienza” e del Ministero dell’Università e della Ricerca verranno concesse previa disponibilità dei relativi fondi.

In caso di esaurimento dei fondi comunitari, di contemporanea assegnazione di altri finanziamenti di ateneo o comunitari, oppure su richiesta specifica dello studente, sarà possibile attribuire agli studenti idonei lo status di “Erasmus zero grant” (zero eu-grant) che permette di fruire delle agevolazioni legate alla mobilità, senza percepire il contributo alla mobilità.

BANDO

Bando di febbraio/marzo per partire nel primo semestre, primo e secondo o nel secondo semestre dell'anno accademico successivo a quello di presentazione della domanda di candidatura. Bando di maggio/giugno (borse residue) per partire nel secondo semestre dell'anno accademico successivo a quello di presentazione della domanda di candidatura (salvo disponibilità dei fondi). Bando di settembre (borse residue) per partire nel secondo semestre dell'anno accademico successivo a quello di presentazione della domanda di candidatura (salvo disponibilità dei fondi).
 
COME PARTECIPARE
 
Le domande di candidatura devono essere compilate esclusivamente attraverso il modulo on line: non si accettano domande compilate a mano. I candidati sono invitati a porre la massima cura affinché la compilazione sia completata entro il termine prescritto dal Bando di riferimento. Per la consegna seguire le istruzioni presenti nel Bando stesso. Si raccomanda vivamente di non attendere gli ultimi giorni per l'inserimento dei dati. I problemi tecnici inerenti la compilazione devono essere segnalati seguendo le istruzioni contenute nell'area helpdesk. Per gli aspetti didattici contattare i docenti di riferimento riportati nel bando accanto a ciascuna destinazione (sede Universitaria). Prima di procedere alla compilazione leggere con attenzione il Bando e documentarsi sull'offerta formativa delle sedi di destinazione. Prima di procedere alla scelta della sede verificare eventuali certificazioni linguistiche richieste dalla sede partner (per tali informazioni rivolgersi al docente promotore dello scambio, ai Responsabili Amministrativi Erasmus di Facoltà (RAEF), visitare i siti delle Università partner e la pagina web dedicata alle informazioni didattiche sulle sedi. Gli studenti iscritti ai corsi Interfacoltà devono consultare il bando di interesse per conoscere se la propria candidatura è ammissibile. Per ulteriori informazioni rivolgersi ai Responsabili Amministrativi Erasmus di riferimento (RAEF).
 
Consultare il bando per le informazioni riguardanti:
 
- sedi universitarie;
- piano di studio;
- aspetti logistici;
- area della borsa (coerente con ciò che si studia);
- livello conoscenza della lingua richiesta.
 
Scegliere la sede e candidarsi per la borsa: ritirare presso gli Uffici Erasmus il Modulo progetto didattico (modulo da allegare alla domanda di candidatura); elaborare un programma didattico da svolgere all’estero (visitare il sito web della sede scelta e recuperare informazioni sugli esami e programmi di studio; parlare con il docente responsabile dell’accordo per la sede scelta); compilare la candidatura on-line; consegnare, entro la data di scadenza, il nulla osta firmato dal docente titolare dello scambio (con la valutazione del progetto)  con i relativi allegati e una copia cartacea della domanda on-line. E' consentito indicare due destinazioni: una prima scelta ed una seconda scelta.
 
 

GRADUATORIA

La graduatoria provvisoria sarà pubblicata nelle pagine web del sito di Facoltà Lettere e Filosofia http://www.lettere.uniroma1.it/bandi_categoria/borsa-mobilita-internazionale-studenti
 

ACCETTAZIONE DELLA BORSA E INSERIMENTO DATA DI PARTENZA

Gli studenti assegnatari dovranno accedere alla propria pagina personale al fine di:
 
- accettare la borsa (cliccando sull’apposito pulsante);
- inserire la data di partenza;
- inserire coordinate bancarie IBAN (proprie o di un conto corrente cointestato).
 
Si fa presente che la data richiesta, comparendo sul contratto che sarete invitati a sottoscrivere successivamente, dovrà essere prossima (tolleranza di ±4/5 giorni) alla data effettiva di inizio delle attività didattiche presso la sede straniera (vedi FAQ – Quando devo partire).
 
Si rende noto che gli Uffici erasmus di Facoltà organizzeranno degli incontri con gli studenti assegnatari per istruirli sui passi successivi all'assegnazione della borsa: procedura da seguire con la sede partner e tempistica; procedura da seguire con la sede di appartenenza e tempistica.
 

LEARNING AGREEMENT

Il learning agreement è il contratto di studio tra studente, Università di appartenenza e Università ospitante. È un documento fondamentale e obbligatorio, previsto dalle norme europee che regolano il Programma Erasmus+, e deve essere approvato da entrambe le Università prima che lo studente inizi il periodo Erasmus. 
Il learning agreement rappresenta lo strumento fondamentale nella procedura di riconoscimento delle attività formative sostenute durante il periodo di mobilità. Contiene la lista dei corsi da seguire, con i crediti corrispondenti, concordata tra lo studente, il docente responsabile della mobilità sia italiano (R.A.M.) che straniero e preventivamente approvata prima della partenza. Esso è suscettibile di modifica, purchè venga formalmente accettata e sottoscritta da tutte le parti coinvolte. 
Nessuna attività svolta all’estero potrà essere riconosciuta se non inserita nel learning agreement.
Prima della partenza lo studente ammesso a trascorrere un periodo di studio all’estero, dopo un’attenta consultazione delle informazioni disponibili sull’offerta formativa dell’Università ospitante (tramite il sito internet, eventuali guide o materiale informativo disponibile presso l’Ufficio Rapporti Internazionali), d’intesa con il docente Responsabile Accademico della Mobilità (R.A.M.) competente per corso di studio, elabora il proprio piano di studio (Learning Agreement), indicando le attività formative che intende sostenere all’estero e che sostituiranno, per un numero di crediti equivalente, talune delle attività previste dal corso di studio di appartenenza. Tale numero deve corrispondere, in linea di massima, a quello che lo studente avrebbe acquisito nello stesso periodo di tempo presso la propria Università (ad es. 60 crediti in un anno, 30 in un semestre, 20 in un trimestre). 
Fatte salve eventuali disposizioni specifiche delle Facoltà o dei Corsi di studio interessati, la scelta delle attività formative da svolgere presso l’Università ospitante deve essere effettuata con la massima flessibilità, perseguendo la piena coerenza con gli obiettivi formativi del corso di studio di appartenenza e l’effettiva serietà del curriculum dello studente e non la pedissequa ricerca degli stessi contenuti offerti presso l’Università di appartenenza. 
 

REGISTRAZIONE PRESSO L'UNIVERSITÀ STRANIERA

I vincitori dovranno registrarsi all’Università straniera. La registrazione consiste, salvo eccezioni, nella compilazione di un application form on line (un secondo application form qualora l’Università ospitante preveda alloggi per studenti erasmus), nella stampa e invio dello stesso (per ulteriori informazioni vedi Università straniere). Questa operazione, di pertinenza dello studente, deve essere effettuata rispettando i termini (deadline) fissati dalle Università partner pena la mancata accettazione. Molte Università straniere contatteranno direttamente i vincitori (via e-mail) per spiegazioni e informazioni circa le procedure di registrazione.
 

FIRMA DEL CONTRATTO

Solo dopo aver completato le operazioni precedenti verranno predispostil i contratti. Lo studente potrà firmare il contratto solo al momento della consegna del Learning Agreement.