Paolo Canettieri

Ordinario
L-FIL-LET/09 ( Filologia e linguistica romanza )
Filologia Moderna 27609 ( LM-14 )
Dipartimento non specificato
Dipartimento di Studi Europei, Americani e Interculturali, III piano della Facoltà di Lettere e Filosofia, Studio 28
Telefono 0649913232
Visualizza programmi a.a. 2017-2018  a.a. 2016-2017
Ricevimento

Il ricevimento si tiene di norma tutti i martedì, dalle 11 alle 13, nello studio. Le variazioni sono segnalate fra gli avvisi.

RICEVIMENTO 21 E 28 NOVEMBRE
lun 20 Nov 2017 Mer 06 Dic 2017

Per ragioni accademiche i ricevimenti di martedì 21 e 28 novembre non avranno luogo. Saranno recuperati lunedì 5 e mercoledì 6 dicembre, h. 12 - 14.

LEZIONI 15 E 29 NOVEMBRE
Gio 09 Nov 2017 Gio 30 Nov 2017

Le lezioni di mercoledì 15 e 29 novembre non avranno luogo. Saranno recuperate il 15 e il 22 dicembre, nel medesino orario e nella medesima aula.

SPOSTAMENTO AULA PER FONDAMENTI DI FILOLOGIA E LINGUISTICA ROMANZA
Gio 19 Ott 2017 Gio 30 Nov 2017

La lezione del giovedì di Fondamenti di Filologia e Linguistica Romanza dal 26 ottobre anziché in Aula Geografia si terrà, nel medesimo orario, in Aula I di Facoltà.

Italiano

Paolo Canettieri (Viterbo, 1965) ha frequentato il liceo classico Terenzio Mamiani di Roma, dove si è diplomato nel 1983. Nel 1989 si è laureato in Filologia romanza alla Sapienza di Roma (con Roberto Antonelli e Aurelio Roncaglia). Nello stesso anno ha ottenuto una borsa di studio per l’Università di Salamanca, dove si è perfezionato in Letteratura spagnola medievale.

Negli anni 1990 - 1991 ha collaborato con varie case editrici (Einaudi, Einaudi Scuola, La Nuova Italia) per lavori di elaborazione, traduzione, revisione ed edizione di testi di storia letteraria. Ha partecipato all’immissione su CDrom del corpus dei classici della Letteratura Italiana Zanichelli (LIZ). Ha scritto e curato programmi radiofonici per la RAI.
Nel 1991 ha vinto la borsa di studio per il dottorato di ricerca in Filologia romanza e italiana presso il Dipartimento di Studi Romanzi della Sapienza e nel 1995 ha conseguito il titolo di Dottore di ricerca con una tesi dal titolo Il gioco delle forme nella lirica dei trovatori, poi parzialmente pubblicata (tutore di tesi prof. Roberto Antonelli; coordinatore del dottorato prof. Valeria Bertolucci Pizzorusso).
Nel 1993 ha tenuto un ciclo di lezioni su Iacopone da Todi presso l’Università di Cluj in Romania, nell’ambito del progetto Tempus.
Nel 1995 ha vinto una borsa di studio di perfezionamento postdottorato in Métrique et linguistique presso il «Centre d’études métriques» dell'Università di Nantes e qui, fra il 1995 e il 1996, ha partecipato al programma d’informatizzazione dei repertori metrici romanzi promosso da Dominique Billy ed ha preso parte alle altre attività di ricerca del Centro, diretto da Benoit de Cornulier.
Nel 1997 ha ottenuto una borsa di postdottorato in Filologia romanza e italiana presso il Dipartimento di Studi Romanzi della Sapienza; ha quindi lavorato al programma di ricerca «Per l’edizione elettronica dei discordi romanzi». Tale programma ha avuto poi sviluppo nel progetto di edizione multimediale della lirica romanza, tuttora in corso presso il Laboratorio di Lirica Medievale Romanza.
Fra il 1997 e il 1998 è stato cultore della materia in Filologia romanza presso il Dipartimento di Studi Romanzi della medesima Università. Nello stesso periodo ha insegnato, come professore a contratto, «Tradizione e filologia del Medioevo volgare» presso la «Scuola di specializzazione per conservatori di beni archivistici e librari della civiltà medievale» dell’Università di Cassino.
Dal 1998 insegna Filologia Romanza presso la Facoltà di Lettere e Filosofia della Sapienza, dapprima come Profesore Associato e dal 2004 come Professore Ordinario. Ha lavorato per il Dipartimento di Studi Romanzi, poi Dipartimento di Studi Europei, Americani e Interculturali, per i Corsi di Laurea in Lettere e in Scienze del Testo (di cui è stato presidente dal  2009 al 2014) e per il Dottorato di ricerca in Scienze del testo (curiculum Filologia romanza). E' socio della Società Filologica Romana, di cui fino al 2005 è stato Consigliere. E' condirettore della rivista «Critica del Testo», per la quale ha organizzato fino al 2006 la redazione dello «Schedario romanzo». Ha diretto la «Rivista di Filologia Cognitiva», on-line dal 2003 al 2007 e dirige dal 2008 «Cognitive Philology», on-line.
Dal 1999 lavora all’organizzazione e coordinamento dell’équipe di ricerca che allestisce le concordanze elettroniche e i testi critici della lirica antico-francese (Progetto Trouveors, on-line e su CDrom). Dal 1998 coordina il Laboratorio di Lirica Medievale Romanza del Dipartimento di Studi Europei, Americani e Interculturali e collabora con Roberto Antonelli in numerose ricerche cofinanziate dal MIUR sul Lessico Europeo delle Emozioni e sulla Lirica Europea del Medioevo.
Ha organizzato due cicli di incontri (2006 e 2007) dal titolo Armonie del Cosmo, per le Lezioni all'Opera. Il Teatro dell'Opera di Roma come spazio di cultura: Arte, Filosofia, Scienza, Politica (con Stefano Canettieri e Giorgio Monari) e il Convegno internazionale Metrics, Music and Mind. Linguistic, Metrical and Cognitive Implications in Sung Verse, Roma 23-25 Febbraio, 2012 (con Teresa Proto e Gianluca Valenti).
 

Principali linee dell’attività scientifica
 
Si è occupato, con lavori di analisi, sintesi e con recensioni, di letterature romanze medievali (italiana, provenzale, francese, castigliana, galego-portoghese), con particolare riguardo alla lirica e alle sue strutture metriche, rimiche e melodiche. Ha scritto saggi su Guglielmo IX, Jaufre Rudel, Arnaut Daniel, Alfonso X, Iacopone da Todi, Dante Alighieri, Francesco Petrarca, Miguel de Cervantes. Si è interessato dei rapporti fra metrica mediolatina e romanza e della ricezione della lirica trobadorica nel Medioevo, nel Rinascimento e nell’età contemporanea. Ha inaugurato l’approccio cognitivo negli studi filologici. I suoi lavori riguardano soprattutto i seguenti campi:
- edizione critica dei testi e commento, anche su supporto elettronico - strumentazione (banche dati, repertori metrici e rimici in formato elettronico) - analisi metriche e melodiche - cronologia e attribuzioni di testi - storia della cultura e delle idee - teoria dei generi letterari - intertestualità - linguistica etimologica - autodesignazione dei testi e metodi di determinazione del corpus - contraffattura e intertestualità - semantica delle strutture metriche - ludologia - rapporto fra testo letterario e trattatistica - filologia e scienze cognitive - filologia e teoria dell'informazione - stilometria e attribuzionismo di testi anonimi con metodi informatici. 
 

Valutazione scientifica (VQR)
 
Ha sottoposto alla Valutazione della Qualità della Ricerca (VQR) 2002-2010 e 2011-2014 cinque pubblcazioni, ottenendo le seguenti valutazioni: 
 

P. CANETTIERI (2006). Le varianti nel canto popolare. RIVISTA DI FILOLOGIA COGNITIVA: Eccellente 1
P. CANETTIERI, R. DISTILO (2010). Trouveors. Roma:Dipartimento di Studi Europei e Interculturali - Sapienza Università di Roma: Eccellente 1
P. CANETTIERI, LORETO V, ROVETTA M, SANTINI G., (2008). Philology and Information Theory. COGNITIVE PHILOLOGY, vol. 1/1, p. 1-84: Elevato 0.8
P. CANETTIERI (2014). Politica e gioco alle origini della lirica romanza: il conte di Poitiers, il principe di Blaya e altri cortesi. In: Paolo Canettieri Arianna Punzi. Dai pochi ai molti. Studi in onore di Roberto Antonelli. p. 377-438, Roma: Viella: Elevato 0.70
Paolo CANETIERI (2012). L'alba di Fleury da un'altra specola. ROMANCE PHILOLOGY, vol. 66/2, p. 211-308: Eccellente 1.00

 

Valutazione didattica

La valutazione da parte degli studenti dell'ultimo corso di Filologia e Linguistica Romanza tenuto dal Prof. Canettieri per la Laurea triennale è qui
La valutazione da parte degli studenti dell'ultimo corso di Filologia e Linguistica Romanza tenuto dal Prof. Canettieri per la Laurea Magistrale è qui.
 

Pubblicazioni
 
1988
1) Illusionismi prospettici (Note sul Calloandro di Giovanni Ambrosio Marini, in «Malavoglia» 2, dicembre 1988, pp. 7-8.
 
1989
2) Tristano e la rappresentazione della follia, in «Malavoglia» 4, dicembre 1989, pp. 9-10.
 
1992
3) Na Joana e la sezione dei “descortz” nel canzoniere provenzale N, in «Cultura Neolatina», LII (1992), pp.139-65.
4) Laude di Iacopone da Todi, in Letteratura italiana, diretta da A. Asor Rosa, Le Opere, vol. I, Dalle Origini al Cinquecento, Torino, 1992, pp. 121-152.
 
1993
5) La sestina e il dado. Sull'arte ludica del trobar, Roma, 1993.
6) I generi trobadorici e la trattatistica. Variazioni sul tema e sul sistema, in Actes du XXe Congrès International de Linguistique et Philologie Romanes, Zürich (6-11 avril 1992), Bern-München, 1993, V, pp. 73-88.
7) Geometrie dantesche: il cerchio, in «Studia Universitatis Babes-Bolyai. Philologia» (Cluj-Napoca), 4, 1993, pp. 43-55 (rist. in Convergenze testuali, Anticomoderno 1, Roma, 1995, pp. 163-174).
8) Glossario di metrica e retorica, in V. De Caprio e S. Giovanardi, I testi della letteratura italiana. Percorsi e strumenti, Milano, Einaudi scuola, 1993, pp. 159-204.
9) Elementi di storia delle forme metriche, n V. De Caprio e S. Giovanardi, I testi della letteratura italiana. Percorsi e strumenti, Milano, Einaudi scuola, 1993, pp. 183-204.
 
1994
10) Il «contrafactum» galego-portoghese di un «descort» occitanico, in Actas del III Congreso de la Asociación Hispánica de Literatura Medieval (Salamanca, 3 al 6 de octubre de 1989), I, Salamanca, 1994, pp. 209-217.
11) L'«empositio del nom» e i «dictatz no principals»: appunti sui generi possibili della lirica trobadorica, in Actes du IV Congrès de l'Association Internationale d'Etudes Occitanes, (Vitoria 22-28 Agosto 1993), Vitoria, 1994, I, pp. 47-60.
12) Il «novel descort» di Raimbaut de Vaqueiras, in Studi provenzali e galeghi 89/94, «Romanica Vulgaria - Quaderni» 13-14, L'Aquila, 1994, pp. 41-60.
13) Para un estudio histórico-xeografico e tipológico da imitación métrica na lírica galego-portuguesa. Recuperación de textos trobadorescos e troveirescos, in «Anuario de Estudios Literarios galegos», 1994, pp. 11-50, in coll. con Carlo Pulsoni.
 
1995
14) Descortz es dictatz mot divers. Ricerche su un genere lirico romanzo del XIII secolo, Roma, 1995.
15) Convergenze testuali, Anticomoderno 1, Roma, 1995 (a cura di P. C. con Fabio Massimo Bertolo, Anatole Pierre Fuksas, Carlo Pulsoni, Luigi Trenti).
16) Contrafacta galego-portoghesi, in Medioevo y Literatura. Actas del V Congreso de la Asociación Hispánica de Literatura Medieval (Granada 27 septiembre- 1 octubre 1993), Granada, 1995, I, pp. 479-497, in coll. con Carlo Pulsoni.
17) Fra teoria e prassi: innovazioni strutturali della sestina nella penisola iberica, in «Il confronto letterario» XII, 1995, pp. 345-388, in coll. con Emma Scoles e Carlo Pulsoni.
 
1996
18) Alfonso X, Il libro dei giochi, edizione critica a cura di Paolo Canettieri, Roma, 1996.
19) Il gioco delle forme nella lirica dei trovatori, Roma, 1996.
20) La sestina, Anticomoderno 2, Roma, 1996 (a cura di P. C. con Fabio Massimo Bertolo, Anatole Pierre Fuksas, Carlo Pulsoni).
21) Un episodio della ricezione di Purgatorio XXVI: la Leandreride di Giovanni Girolamo Nadal, in Anticomoderno 2, Roma, 1996, pp. 179-200.
22) Tasselli per Iacopone e Dante, in AAVV, Prassi intertestuale (a cura di S. Bianchini), Roma, 1996, pp. 55-80.
 
1997
23) La filologia, Anticomoderno 3, Roma, 1997 (a cura di P. C. con Fabio Massimo Bertolo, Anatole Pierre Fuksas, Carlo Pulsoni).
24) Un'idea di Arnaut, in Arnaut Daniel, Canti d'amore e di scherno, traduzione di Pietro Tripodo con un saggio di P.C., Roma, 1997, pp. 9-55.
 
1998
25) La metrica e la numerabilità del tempo, in «Critica del testo», I/1, 1998, pp. 141-76.
26) La transizione umanistica, in Storia medievale, Roma, Donzelli, 1998, pp. 653-72 (in collaborazione con Corrado Bologna).
27) Scheda: Minervini, Laura, I mercanti ebrei radaniti e le lingue d'Europa, in «Cultura Neolatina» LVII (1997), pp. 7-18, in «Critica del testo» I/3 (1998), p. 1097.
28) Scheda: Del Popolo, Concetto, Per l'Oratio ante Crucifixumdi san Francesco, in «Studi e problemi di critica testuale» 55 (1997), pp. 5-22, in «Critica del testo» 1/3 (1998), pp. 1146-47.
29) Scheda: Garzena, Cristiana, Terra fidelis manet. Humilitas e servitium nel «Cantico di frate sole», Firenze, 1997, in «Critica del testo» 1/3 (1998), pp. 1147-48 .
30) Scheda: Barillari, Sonia Maura, La lauda di Francesco. Due letture, in «Rassegna europea di letteratura italiana» 8 (1996), pp. 109-15, in «Critica del testo» 1/3 (1998), p. 1148.
31) Scheda: Leonardi, Lino, Jacopone poeta francescano: mistica e povertà contro Monte Andrea (e con Dante), in Francescanesimo in volgare (secoli XIII-XIV), Atti del XXIV Convegno internazionale, Assisi, 17-19 ottobre 1996, Spoleto, 1997, pp. 97-141, in «Critica del testo» 1/3 (1998), pp. 1153-55.
32) Scheda: Aa.Vv, Iacopone da Todi. Un francescano scomodo, ma attuale, a cura di Marco Poli, Bologna, 1997, in «Critica del testo» 1/3 (1998), pp. 1155-57.
33) Scheda: Ramello, Laura, Il Salterio italiano nella tradizione manoscritta. Individuazione e costituzione dello stemma delle versioni toscane, Alessandria, 1997, in «Critica del testo» 1/3 (1998), p. 1169.
34) Scheda: Segre, Cesare, I Fioretti di San Francesco e la novellistica, in Francescanesimo i volgare, cit., pp. 337-352, in «Critica del testo» 1/3 (1998), p. 1169 .
35) Scheda: Coradini Bozzi, Maria Sofia, Ricettari medico-farmaceutici medievali nella Francia meridionale, vol. I, Firenze, 1997, in «Critica del testo» 1/3 (1998).
 
1999
36) I numeri, Anticomoderno 4, Roma, 1999 (a cura di P. C. con Fabio Massimo Bertolo, Anatole Pierre Fuksas, Carlo Pulsoni).
37) Composizione numerica ed estetica nel Cantico di San Francesco, in E vós tágides minhas.Miscellanea in onore di Luciana Stegagno Picchio, a cura di M. J. De Lancastre, S. Peloso, U. Serani, Viareggio-Lucca, 1999, pp. 201-216.
38) Strutture modulari e intertestualità nella lirica dei trovatori, in Métriques du Moyen Âge et de la Renaissance, Actes du colloque international du Centre d’Etudes Métriques(1996), Paris, 1999, pp. 53-70.
39) La metrica romanza, in Lo spazio letterario del Medioevo. 2. Il Medioevo volgare, dir. da P. Boitani, M. Mancini, A. Varvaro, vol.I La produzione del testo, t. I, Roma 1999, pp. 493-554.
40) Scheda: Contini, Gianfranco, Postremi esercizi ed elzeviri, Torino, 1998, in «Critica del testo» II/3 (1999), pp. 1104-05.
41) Scheda: Medioevo musicale. Bollettino bibliografico della musica medievale, dir. da Clemente Terni, vol. I, Firenze, 1998, in «Critica del testo» II/3 (1999), pp. 1131-32.
42) Scheda: Noto, Giuseppe, Intertestualità e congettura: proposte di lettura del verso 14 di «Companho, non puosc mudar qu’eu no m’effrei» di Guglielmo IX (con un’appendice sulla rima -éi), in Filologia romanza e cultura medievale. Studi in onore di Elio Melli, Alessandria, 1998, 2 voll., II, pp. 595-605, in «Critica del testo» II/3 (1999), pp. 1136-37.
43) Scheda: Corradini Bozzi, Maria Sofia, Ricettari medico-farmaceutici medievali nella Francia meridionale, vol. I, Firenze, 1997, in «Critica del testo II/3 (1999), pp. 1151-52.
44) Scheda: Gasca Queirazza, Giuliano, IL serventese romagnolo: una rinnovata lettura, in Filologia romanza e cultura medievale, cit., I, pp. 353-61, in «Critica del testo» II/3 (1999), pp. 1185-86.
45) Scheda: Allegretti, Paola, Dell’Anonimo Genovese, in «Medioevo romanzo», XXII, III serie, III (1998), pp. 3-15, in «Critica del testo» II/3 (1999), p. 1186.
46) Scheda: Porcelli, Bruno, Sui nomi delle donne nello Stil Novo, in «Lettere italiane», 50 (1998), pp. 381-86; Id. La nominazione dei protagonisti nel «Fiore», nella «Vita Nuova», nella «Commedia», in «Italianistica», 27 (1998), pp. 221-31, in «Critica del testo» II/3 (1999), pp. 1192-1193, in coll. con Anatole Pierre Fuksas.
47) Scheda: D’Agostino, Alfonso, La sedicesima jarcha, in «Acme», LI (1998), fasc. I, pp. 227-236, in «Critica del testo» II/3 (1999), p. 1206.
48) Voce:Ai luoghi di delizia pienidi d’Arco Silvio Avalle, in Letteratura italiana, dir. Da A. Asor Rosa, Dizionario delle Opere, 2 voll., Torino, Einaudi, 1999, I, p. 20.
49) Voce: Babilonia infernale (La)di Giacomino da Verona, in Letteratura italiana, dir. Da A. Asor Rosa, Dizionario delle Opere, 2 voll., Torino, Einaudi, 1999, I, p. 81.
50) Voce: Cantico di Frate Sole di Francesco d’Assisi, in Letteratura italiana, dir. Da A. Asor Rosa, Dizionario delle Opere, 2 voll., Torino, Einaudi, 1999 I, pp. 140-142.
51) Voce: Canzonedi Aulivèr, in Letteratura italiana, dir. Da A. Asor Rosa, Dizionario delle Opere, 2 voll., Torino, Einaudi, 1999 I, p. 143).
52) Voce: Canzonedi Castra, in Letteratura italiana, dir. Da A. Asor Rosa, Dizionario delle Opere, 2 voll., Torino, Einaudi, 1999, I, p. 143.
53) Voce: Cinquanta cortesie da descodi Bonvesin da la Riva, in Letteratura italiana, dir. Da A. Asor Rosa, Dizionario delle Opere, 2 voll., Torino, Einaudi, 1999, I, pp. 191-92.
54) Voce: Contrasti di Bonvesin da la Riva, in Letteratura italiana, dir. Da A. Asor Rosa, Dizionario delle Opere, 2 voll., Torino, Einaudi, 1999, I, pp. 248-49.
55) Voce: Contrastodi Cielo d’Alcamo, in Letteratura italiana, dir. Da A. Asor Rosa, Dizionario delle Opere, 2 voll., Torino, Einaudi, 1999, I, p. 249.
56) Voce: Danza mantovana, in Letteratura italiana, dir. Da A. Asor Rosa, Dizionario delle Opere, 2 voll., Torino, Einaudi, 1999, I, p. 289).
57) Voce: De magnalibus urbis Mediolani di Bonvesin da la Riva, in Letteratura italiana, dir. Da A. Asor Rosa, Dizionario delle Opere, 2 voll., Torino, Einaudi, 1999, I, p. 301.
58) Voce: Documenti d’amoredi Francesco da Barberino, in Letteratura italiana, dir. Da A. Asor Rosa, Dizionario delle Opere, 2 voll., Torino, Einaudi, 1999, I, pp. 378-79.
59) Voce: Gerusalemme celeste (La)di Giacomino da Verona, in Letteratura italiana, dir. Da A. Asor Rosa, Dizionario delle Opere, 2 voll., Torino, Einaudi, 1999, I, pp. 510-11.
60) Voce: Impromptudi Amelia Rosselli, in Letteratura italiana, dir. Da A. Asor Rosa, Dizionario delle Opere, 2 voll., Torino, Einaudi, 1999, I, p. 570.
61) Voce: Intelligenza (L’), in Letteratura italiana, dir. Da A. Asor Rosa, Dizionario delle Opere, 2 voll., Torino, Einaudi, 1999, I, p. 580.
62) Voce: Laudario di Cortona (I, p. 614-15).
63) Voce: Laudedi Garzo, in Letteratura italiana, dir. Da A. Asor Rosa, Dizionario delle Opere, 2 voll., Torino, Einaudi, 1999, I, pp. 615-16.
64) Voce: Laudedi Iacopone, in Letteratura italiana, dir. Da A. Asor Rosa, Dizionario delle Opere, 2 voll., Torino, Einaudi, 1999, I, pp. 616-18.
65) Voce: Laudidel Bianco da Siena, in Letteratura italiana, dir. Da A. Asor Rosa, Dizionario delle Opere, 2 voll., Torino, Einaudi, 1999, I, p. 619.
66) Voce: Libro (Il)di Uguçon de Laodho, in Letteratura italiana, dir. Da A. Asor Rosa, Dizionario delle Opere, 2 voll., Torino, Einaudi, 1999, I, pp. 670-71.
67) Voce: Libro delle Tre Scritture (Il)di Bonvesin da la Riva, in Letteratura italiana, dir. Da A. Asor Rosa, Dizionario delle Opere, 2 voll., Torino, Einaudi, 1999, I, pp. 680-81.
68) Voce: Misteri della giungla nera (I), di Emilio Salgari, in Letteratura italiana, dir. Da A. Asor Rosa, Dizionario delle Opere, 2 voll., Torino, Einaudi, 1999, II, pp. 65-66.
69) Voce: Ora di tutti (L’)di Maria Corti, in Letteratura italiana, dir. Da A. Asor Rosa, Dizionario delle Opere, 2 voll., Torino, Einaudi, 1999, II, p. 160.
70) Voce: Ritmo Cassinese, in Letteratura italiana, dir. Da A. Asor Rosa, Dizionario delle Opere, 2 voll., Torino, Einaudi, 1999, II, p. 429.
71) Voce: Reggimento e costumi di donnadi Francesco da Barberino, in Letteratura italiana, dir. Da A. Asor Rosa, Dizionario delle Opere, 2 voll., Torino, Einaudi, 1999,II, pp. 349-50.
72) Voce: Rimario agontano di Franco Scataglini, in Letteratura italiana, dir. Da A. Asor Rosa, Dizionario delle Opere, 2 voll., Torino, Einaudi, 1999, II, p. 366.
73) Voce: Ritmo su sant’Alessio , in Letteratura italiana, dir. Da A. Asor Rosa, Dizionario delle Opere, 2 voll., Torino, Einaudi, 1999, II, pp. 429-430.
74) Voce: Saggi di critica semanticadi Antonino Pagliaro, in Letteratura italiana, dir. Da A. Asor Rosa, Dizionario delle Opere, 2 voll., Torino, Einaudi, 1999, II, pp. 445-46.
75) Voce: Saggi sulla forma poetica italiana dell’Ottocentodi Cesare de Lollis, in Letteratura italiana, dir. Da A. Asor Rosa, Dizionario delle Opere, 2 voll., Torino, Einaudi, 1999, II, pp. 446-47.
76) Voce: Sonettidi Folgòre da Sangimigano, in Letteratura italiana, dir. Da A. Asor Rosa, Dizionario delle Opere, 2 voll., Torino, Einaudi, 1999, II, p. 519.
77) Voce: Segni e la critica (I)di Cesare Segre, in Letteratura italiana, dir. Da A. Asor Rosa, Dizionario delle Opere, 2 voll., Torino, Einaudi, 1999, II, p. 486.
78) Voce: Stabat mater, attribuito a Iacopone, in Letteratura italiana, dir. Da A. Asor Rosa, Dizionario delle Opere, 2 voll., Torino, Einaudi, 1999, II, p. 540.
79) Voce: Strutture e il tempo di Cesare Segre, in Letteratura italiana, dir. Da A. Asor Rosa, Dizionario delle Opere, 2 voll., Torino, Einaudi, 1999, II, p. 577.
80) Voce: Uomo delinquente (L’)di Cesare Lombroso, in Letteratura italiana, dir. Da A. Asor Rosa, Dizionario delle Opere, 2 voll., Torino, Einaudi, 1999, II, p. 666.
81) Voce: Viaggio testuale (Il)di Maria Corti, in Letteratura italiana, dir. Da A. Asor Rosa, Dizionario delle Opere, 2 voll., Torino, Einaudi, 1999, II, p. 698.
82) Voce: Vita xe fiama (La)di Biagio Marin, in Letteratura italiana, dir. Da A. Asor Rosa, Dizionario delle Opere, 2 voll., Torino, Einaudi, 1999, II, pp. 718-19.
 
2000
83) Il trobar e l'”esprit de géometrie”, in Scienze matematiche e insegnamento in epoca medievale. Atti del convegno internazionale di studi, Chieti, 2-4 maggio 1996, Napoli, 2000, pp. 285-97.
84) Scheda: Gresti, Paolo, Un nuovo trovatore italiano? Osservazioni sul partimen tra Aycard de Fossat e Girard Cavalatz, in Il genere tenzone nelle letterature romanze delle Origini, Ravenna, 1999, pp. 341-54, in «Critica del testo» III/3 (2000), pp. 1153-55.
85) Scheda: Carapezza, Francesco, Un genere cantato della Scuola poetica siciliana?, in «Nuova Rivista di Letteratura Italiana», 2 (1999), pp. 321-54, in «Critica del testo» III/3 (2000), pp. 1185-88.
86) Scheda: Garzo, Opere firmate.Rimario, testi, note a c. di Franco Mancini, Roma 1999, in «Critica del testo» III/3 (2000), p. 1207.
87) Scheda: Suitner, Franco, Osservazioni sul nome di Iacopone, in «Il Nome nel testo», 1 (1999), pp. 47-54, in «Critica del testo» III/3 (2000), pp. 1207-1209.
 
2001
88) Iacopone e la poesia religiosa del Duecento, Milano, 2001.
89) Di-vertimenti del desiderio. Dal giullare allo schermo, Anticomoderno 5, Roma, 2001 (a cura di P. C. con Fabio Massimo Bertolo, Anatole Pierre Fuksas, Carlo Pulsoni).
90) Albori della poesia nell’Hispania medievale. La lirica galego-portoghese, in Civiltà letteraria dei paesi di espressione portoghese. Il Portogallo. Dalle origini al Seicento, a cura di Luciana Stegagno Picchio, Firenze, 2001, pp. 131-165.
91) Recensione a: Segre, Cesare, Ecdotica e comparatistica romanze, Milano - Napoli, 1998, in «Critica del testo» IV/3 (2001), pp. 637-647.
 
2002
92) Ritmo e scienze della cognizione: un appoccio storico, in Ritmologia. Il ritmo del linguaggio. Poesia e traduzione, Atti del Convegno Il ritmo del linguaggio. Poesia e traduzione, Università degli studi di Cassino, 22-24 marzo 2001, Milano, 2002, pp.139-155.
93) Il tesoro, la misura della torre e la figura del niente, in Vettori e percorsi tematici nel Mediterraneo romanzo, Atti del Convegno, Roma 11-14 ottobre 2000, a cura di F. Beggiato e S. Marinetti, Catanzaro, 2002, pp. 117-134.
94) Scheda: Lazzerini, Lucia, "Superfluum puto apertas ineptias confutare". Minime precisazioni sull'Alba bilingue , in Studi provenzali 98/99, «Romanica Vulgaria Quaderni», 16-17, a c. di S. Guida, L'Aquila-Roma, 2000, pp. 5-40, in «Critica del testo» V/3 (2002), pp. 802-804.
95) Scheda: Asperti, Stefano - Passalacqua, Marina Quando eu stava in le tu' cathene: note da un seminario, in «Contributi di Filologia dell'Italia Mediana», 14 (2000), pp. 5-24, in «Critica del testo», V/3 (2002), pp. 849-851.
96) Scheda: Ferrari, Anna, Marcabru, Pedr'Amigo de Sevilha e la pastorella galego-portoghese, in Studi provenzali 98/99, «Romanica Vulgaria Quaderni», 16-17, a c. di S. Guida, L'Aquila-Roma, 2000, pp. 107-130, in «Critica del testo», V/3 (2002), pp. 917-918.
 
2003
97) La lirica galego-portoghese. Saggi di metrica e musica comparata, Roma, 2003 (con Dominique Billy, Carlo Pulsoni e Antoni Rossell).
98) Pirandello, Folchetto e la Gaia Scienza, in Studi sulla traduzione 95/97, a cura di G. Tavani e C. Pulsoni, «Romanica Vulgaria - Quaderni» 15, L'Aquila - Roma, 2003, pp. 73-91.
99) L'aura dei sospiri, in «Critica del testo», VI/1, 2003,L'Io lirico: Francesco Petrarca. Radiografia dei Rerum vulgarium fragmenta, a cura di G. Desideri, A. Landolfi e S. Marinetti, pp. 541-558.
100) L'Enkyklios paideia in Dante, in Studi sul canone letterario del Trecento. Per Michelangelo Picone, a cura di J. Bartuschat e L. Rossi, Ravenna, 2003, pp. 33-42, in coll. con Roberto Antonelli e Arianna Punzi.
101)Per uno studio storico-geografico e tipologico dell'imitazione metrica nella lirica galego-portoghese, in D. Billy, P. Canettieri, C. Pulsoni, A. Rossell, La lirica galego-portoghese. Saggi di metrica e musica comparata, Roma, 2003, pp. 113-165, in coll. con C. Pulsoni [amplia e aggiorna 10].
102)Metrica e memoria, in «Rivista di Filologia Cognitiva», 2003, on-line.
103) Recensione a: Varvaro, Alberto, I romanzi della Romania medievale, in Il romanzo, a cura di Franco Moretti, III, Storia e geografia, Torino, 2002, pp. 33-56 e: Mythos / Fabuladi Maurizio Bettini, ivi, pp. 93-107; Historiadi Gioia Paradisi, ivi, pp. 109-116; Romanzo di Pietro Boitani, pp. 141-153, in «Francofonia. Studi e ricerche sulle letterature di lingua francese», 45, 2003, pp. 201-204.
 
2004
104) Le forme metriche di Ajuda, in Cancioneiro de Ajuda, cen anos despois, Congreso internacional, Santiago de Compostela 25-28 maggio 2004, Santiago 2004, pp. 145-75, in coll. con Mariña Arbor Aldea e Carlo Pulsoni.
105) Recensione a: Minissi, Nullo, La nascita dell'Occidente romanzo e teoria della lingua italiana, Bagatto Libri, Roma, 2001, in «Critica del testo», VII/3 (2004), pp. 1235-1236.
 
2005
106) Ecdotics and Information Theory, in «Rivista di Filologia Cognitiva», 2005, on-line, in coll. con Vittorio Loreto, Marta Rovetta e Giovanna Santini.
107) Higher criticism and Information Theory, in «Rivista di Filologia Cognitiva», 2005, on-line, in coll. con Vittorio Loreto, Marta Rovetta e Giovanna Santini.
 
2006
108) Philology and Information Theory: towards an integrated approach, in Textual criticism and Genetics, a cura di P. Baret, A. Bozzi, C. Macé, «Linguistica Computazionale», 2006, pp. 104-126.
109) Testing Methods on an Artificially Created Textual Tradition, edited by Ph. V. Baret, C. Macé, P. Robinson, contributions by C. Peersman, R. Mazza, C. Macé, J. Noret, E. Wattel, M. Van Mulken, P. Robinson, A.-C. Lantin, Ph. V. Baret, P. Canettieri, V. Loreto, H. Windram, M. Spencer, C. Howe, M. Albu, A. Dres, in Textual criticism and Genetics, a cura di P. Baret, A. Bozzi, C. Macé, «Linguistica Computazionale», 2006, pp. 255-283.
110) Le varianti nel canto popolare, in «Rivista di Filologia Cognitiva», 2006, on-line.
111) Breve viaggio al Parnaso: la sestina En áspera, cerrada, escura noche e altre considerazioni sulla poesia di Miguel de Cervantes, in «Studj romanzi», II n.s. (2006), pp. 7-60 (con Emma Scoles e Carlo Pulsoni).
 
2007
112) Paure, dubbi, sogni e presentimenti di morte («Rvf» 251-60), in Il Canzoniere. Lettura micro e macrotestuale, a cura di M. Picone, Ravenna, Longo editore, 2007, pp. 547-567.
113) Amor de caritate, in Iacopone poeta, Atti del Convegno di Studi promosso dall'Accademia dei Filomartani di Acquasparta e dal Comune di Stroncone, Assessorato alla Cultura, 10-11 settembre 2005, a cura di F. Suitner, Roma, 2007.
 
2008
114) Il Canzoniere di Martin Codax, Roma, 2008 [CdRom]
115) Philology and Information Theory, in «Cognitive Philology», 1, 2008, on-line [rifonde 106, 107 e 108].
 
2010
116) Trouveors. Database della lirica antico-francese, Roma, 2010 (con Rocco Distilo).
117) La poesia dell'estasi, in «Cognitive Philology», 3, 2010, on-line.
 
2011
118) Il Fiore e il Detto d'Amore, in «Critica del Testo», 14/1, 2011, pp. 519-30.
119) Il lessico delle emozioni nella lirica europea medievale e un nuovo database, Roma, Accademia dei Lincei, 2011 (con Roberto Antonelli, Mercedes Brea, Rocco Distilo, Lino Leonardi).
120) Appunti per la classificazione dei generi trobadorici, in «Cognitive Philology», 4, 2011, on-line.
 
2012
121) Fra autore e lettore, Roma, Viella, 2012 = «Critica del Testo» (2012), 15/3 (a cura di P.C., con R. Antonelli e A. Punzi)
122) Unified Theory of the Text (UTT) and the Question of Authorship Attribution, in «Memoria di Shakespeare», n.s. 8, 2012, pp. 65-77.
123) L'alba di Fleury da un'altra specola, in «Romance Philology», 66 (Fall 2012), pp. 211-306.
124) Il Testo e la Mente, in «Critica del Testo», 15, 2012.
125) La citazione come atto cognitivo, in «Rhesis. International Journal of Linguistics, Philology, and Literature», Literature, 3.2. (2012), pp. 5-21, on-line.
 
2013
126) Boccaccio autore e lettore, Roma, 2013 = «Critica del Testo» (2013), 16/3 (a cura di P.C., con A. Punzi)
127) Premessa a Boccaccio autore e lettore(= 126), pp. vii-ix.
128) Un caso di attribuzionismo novecentesco: il “Diario postumo” di Montale, in «Cognitive Philology», 2013, 6, on-line, con P. Italia.
129) Il biancospino del conte, in «Pueden alzarse las gentiles palabras». Per Emma Scoles, a cura di I. Ravasini e I. Tomassetti, Roma, 2013, pp. 479-482.
130) Le impronte digitali dell’autore. Un metodo di attribuzione automatizzata per i testi delle letterature romanze, in «Le forme e la storia», n.s. 6 (2013),  pp. 229-243.
 
2014
131) Dai pochi ai molti. Studi in onore di Roberto Antonelli, 2 voll., Roma, 2014 (a cura di P.C. con Arianna Punzi).
132) Premessa a Dai pochi ai molti. Studi in onore di Roberto Antonelli(= 131), pp. xix-xx.
133) Politica e gioco alle origini della lirica romanza: il conte di Poitiers, il principe di Blaia e altri cortesi, in Dai pochi ai molti. Studi in onore di Roberto Antonelli, Roma, 2014, pp. 377-438.
134) Il Fiore e il fiorino, in Letteratura e denaro. Ideologie metafore rappresentazioni, Atti del XLI Convegno Interuniversitario (Bressanone, 11-14 luglio 2013), a cura di Alvaro Barbieri e Elisa Gregori, Padova, 2014, pp. 130-154.
135) The autor’s fingerprints: a computerised attribution method, in «Archeologia e calcolatori», Suppl. 6 (2014), pp. 191-202 (traduzione inglese di 130).
136) Guillem de la Tor, En vos ai mesa (BdT236.3a). An. Finamen<s>(BdT461.122), in «Lecturae tropatorum», 7 (2014), on line, pp. 1-43.
137) Lirica europea: strutture formali, in L. Soriano, H. Rovira, M. Coderch, G. Sabaté, X. Espluga (edd.),Humanitats a la xarxa: mòn medieval, Bern – Berlin - Frankfurt a.M., pp. 123-135.
 
2015
138) Text and Tune. On the Associacionof Music and Lyrics in Sung Verse, Bern, Berlin, Bruxelles, Frankfurt am Main, New York, Oxford, Wien: Peter Lang, 2015 (a cura di P. C. con T. Proto e G. Valenti).
139) Introduction, a Text and Tune. On the Associacionof Music and Lyrics in Sung Verse(= 138), pp. 7-12.
140) Scienza e gaia scienza. Ragione e sentimento nella lirica romanza del medioevo, in M. Brea (ed.), La expresión de las emociones en la lírica románica medieval, Alessandria, Edizioni dell’Orso, 2015, pp. 17-38.
 
Materiali in Internet
Pdf di lavori recenti, rinvii alle riviste on-line e altri siti di riferimento si trovano qui:
http://uniroma1.academia.edu/PaoloCanettieri
Materiali didattici, appunti, estratti da pubblicazioni si trovano qui:
http://paolocanettieri.wordpress.com/


Inglese

Full Professor of Romance Philology and Linguistics at the Sapienza, University of Rome. He obtained the PhD and the Postdoctoral position in Romance Philology at the same University. He was Research Associate in «Métrique et Linguistique» at the «Centre d’études métriques» of the University of Nantes and Visiting Professor at the University of Cluj and Santiago de Compostela. He took classes of «Tradizione e filologia del Medioevo volgare» at the «Scuola di specializzazione per conservatori di beni archivistici e librari della civiltà medievale» at the University of Cassino. He elaborated the electronic concordances of the trouvères and coordinates the research project for the multimedial edition of Arnaut Daniel. He is Editor in Chief of the electronic journal «Rivista di Filologia Cognitiva» (english version: «Cognitive Philology») and presiding Editor of the «Schedario romanzo» of the journal «Critica del testo». He worked with several houses (Einaudi, La Nuova Italia, Zanichelli) and wrote and cared radio programmes for RAI. He worked in analysis, synthesis and reviews of romance medieval literature (Italian, Provencal, French, Spanish, Portuguese), with particular emphasis on poetry and its metric structures. He also wrote essays on Arnaut Daniel, Alfonso X, Iacopone da Todi, Dante Alighieri, Francesco Petrarca. He is interested in relationship among latin and romance metrics and the reception of troubadour lyrics in the Middle Ages, in the Renaissance and in the contemporary. He published editions and comments (also in electronic sizes) and drew up databases, metric and rimic catalogues in electronic format. His works mainly concern: - metrics and melodic analysis - texts history and attributions - cultural history of ideas - theory of literary genres - intertextuality - etymology and linguistics - selfdefinitions of texts and methods of determination of Corpora - Kontrafakturen and intertextuality - semantics of metric and codicologyc structures - relationship between games and ecdotics - relationship between literary text and literary treatises - philology and cognitive sciences - philology and information theory.


Sono presenti 3 pubblicazioni. Visualizza

E' presente 1 dispensa. Visualizza

Date previste per gli appelli: 6-6-2017 (solo per studenti frequentanti), 20-6-2017, 4-7-2017, 5-9-2017, 12-9-2017, 12-12-2017, 21-1-2018.