Alberto Camplani

Associato
L-FIL-LET/06 ( Letteratura cristiana antica )
Scienze storico-religiose 15954 ( LM-64 )
Storia, culture, religioni
II piano della Facoltà di Lettere e Filosofia. Dipartimento di storia culture religioni, sezione di paleografia
Visualizza programmi a.a. 2017-2018  a.a. 2016-2017
Ricevimento

Il ricevimento avverrà il venerdì dalle 11 alle 12, nella stanza del docente.

Avviso sui corsi del prof. Alberto Camplani a.a. 2018-2019
Gio 20 Set 2018 Gio 20 Giu 2019

I corsi del prof. Alberto Camplani a.a. 2018-2019.  Per aggiornamenti, e materiali, vedi anche il sito:

https://sites.google.com/uniroma1.it/letteratura-cristiana-antica/home

 

 

Anno accademico 2018-2019

TEMI DI LETTERATURA CRISTIANA ANTICA (I sem.)

rivolto al corso di Laurea Magistrale LM-15

 

Luogo delle lezioni:

Aula C, II piano, Dipartimento di storia, culture, religioni (sezione di studi storico-religiosi)

Orario:

Giovedì 15-17; Venerdì 15-17

Semestre e data di inizio:

I semestre. Inizio delle lezioni: 3 ottobre ore 15.15

Calendario delle lezioni (da leggere con attenzione, perché il docente è spesso impegnato per didattica in altre università italiane e straniere):

4/10; 5/10; 11/10; (interruzione di tre settimane); 8/11; 9/11; (una settimana di interruzione) 22/11; 23/11; 29/11; 30/11; 6/12; 7/12; 13/12; 14/12; 20/12; 21/12; (vacanze di Natale); 10/1; 11/11; 17/1.

 

Programma

Il corso intende affrontare i contenuti, la struttura e il linguaggio dell’Apocalisse di Giovanni, collocando lo scritto nel contesto letterario e ideologico dell’apocalittica giudaica e cristiana, con cenni di storia dell’esegesi.

 

Testi

Gli studenti frequentanti studieranno i materiali presentati nel corso e uno dei due volumi qui segnalati:

  • D. TRIPALDI, Apocalisse di Giovanni, Carocci, Roma, 2012.
  • E. LUPIERI, L’Apocalisse di Giovanni (Fondazione Lorenzo Valla) Arnoldo Mondadori, Torino, 2009.

 

Gli studenti non frequentanti studieranno:

A) U. VANNI, L’Apocalisse. Ermeneutica, esegesi, teologia, EDB, Bologna, 1988.

B) uno dei due volumi qui segnalati:

  • D. TRIPALDI, Apocalisse di Giovanni, Carocci, Roma, 2012.
  • E. LUPIERI, L’Apocalisse di Giovanni (Fondazione Lorenzo Valla) Arnoldo Mondadori, Torino, 2009.

 

 

Obiettivi.

L'insegnamento si propone di fornire agli studenti la conoscenza dei generi letterari, delle principali tematiche e delle problematiche storico-filologiche della letteratura cristiana antica di lingua greca e latina, e la capacità di esercitarsi in una traduzione e commento di un testo cristiano in edizione critica.

 

 

 

 

Anno accademico 2018-2019

LETTERATURA CRISTIANA ANTICA (II sem.)

rivolto al corso di Laurea Magistrale LM-64

 

Luogo delle lezioni:

Aula C, II piano, Dipartimento di storia, culture, religioni (sezione di studi storico-religiosi)

Orario:

Giovedì 15-17; Venerdì 11-13

Semestre e data di inizio:

II semestre. Inizio delle lezioni: 28 febbraio ore 15.15

Calendario delle lezioni:

 

Programma

Lo sviluppo dei Vangeli e degli altri scritti del Nuovo Testamento. La teoria della fonte Q e altre nuove teorie. La formazione del Canone delle Scritture.

 

Testi

Gli studenti frequentanti studieranno:

1) i materiali analizzati a lezione

2) C. Broccardo, I Vangeli. Una guida alla lettura.

3) Il Vangelo secondo Giovanni (in traduzione)

 

Gli studenti non frequentanti studieranno:

1) M. Ebner, S. Schreiber, Introduzione al Nuovo Testamento, Queriniana 2012.

2) Il Vangelo secondo Giovanni (in traduzione)

 

 

 

Obiettivi

Conoscenza dei lineamenti di storia della Letteratura cristiana antica e dei più importanti autori cristiani. Comprensione e interpretazione di un testo cristiano antico.

 

 

 

 

 

Anno accademico 2018-2019

INTRODUZIONE ALLA LINGUA SIRIACA (I sem.)

L-FIL-LET/07 - Corso di Laurea Magistrale LM-64

 

Luogo delle lezioni:

Aula Buonaiuti, II piano, Dipartimento di storia, culture, religioni (sezione di studi storico-religiosi)

Orario:

Da definire con gli studenti, sulla base del numero. Possibilità: Giovedì 17-19; Venerdì 17-19

Semestre e data di inizio:

I semestre. Appuntamento per la definizione dell'orario: 4 ottobre ore 17 Aula Buonaiuti.

Calendario delle lezioni (valido soltanto nel caso in cui si decida per l'ipotesi di orario sopra segnalata):

4/10; 5/10; 11/10; (interruzione di tre settimane); 8/11; 9/11; (una settimana di interruzione) 22/11; 23/11; 29/11; 30/11; 6/12; 7/12; 13/12; 14/12; 20/12; 21/12; (vacanze di Natale); 10/1; 11/11; 17/1.

 

Programma: Gli alfabeti. Morfologia. Cenni di sintassi. Lettura di brevi testi.

Testi: i materiali saranno distribuiti a lezione. La frequenza è obbligatoria.

 

 

 

 

 

Anno accademico 2018-2019

STORIA DEL CRISTIANESIMO (II sem.)

M-STO/07 - Corso di Laurea L-42 (SAR)

 

Luogo delle lezioni:

Aula Partenone, piano facoltà

Orario:

Mercoledì 15-17; Venerdì 15-17

Semestre e data di inizio:

II semestre. Inizio delle lezioni: 1 marzo ore 15.15

Calendario delle lezioni:

 

Programma: Il corso presenterà le forme di vita comune delle prime comunità cristiane, la loro evoluzione in strutture sempre più complesse e articolate, l’emergere e il declino delle figure carismatiche del profeta e dell’apostolo, l’affermarsi del vescovo, il canone delle scritture e la letteratura apocrifa, la storia dei sinodi, l’affermarsi del monachesimo. Il secondo centro di interesse del corso è il culto cristiano primitivo, le diverse forme liturgiche, i problemi posti dalle fonti e le tendenze della storiografia attuale in materia, con attenzione alle fonti iconografiche.

 

Testi per studenti frequentanti:

  • 1) E. Prinzivalli, Storia del cristianesimo I. L'Età antica, Carocci, Roma 2015.
  • 2) Materiali forniti a lezione, relativi a comunità, liturgia, iconografia e archeologia; due saggi tratti da F. Bisconti - O. Brandt, Lezioni di archeologia cristiana, Pontificio Istituto di Archeologia cristiana, Città del Vaticano 2014.

 

Testi per studenti non frequentanti:

  • 1) E. Prinzivalli, Storia del cristianesimo I. L'Età antica, Carocci, Roma 2015
  • 2) A scelta una delle seguenti opzioni:
    • a) G. Theissen, Gesù e il suo movimento, Claudiana, Torino 2007;
    • b) F. Bisconti - O. Brandt, Lezioni di archeologia cristiana, Pontificio Istituto di Archeologia cristiana, Città del Vaticano 2014.
    • c) ambedue i seguenti volumetti: E. Morini, Gli ortodossi, Il Mulino; P. Buzi, La chiesa copta, Edizioni studio domenicano 2014.
    •  
Italiano

Dal 1990 al 1999 ha ricoperto il ruolo di Tecnico laureato per le applicazioni dell’informatica alle discipline umanistiche presso l’Università di Roma “La Sapienza”. Dal 1999 al 2004 è stato ricercatore confermato di Egittologia e civiltà copta presso la medesima Università. Attualmente è professore associato di Storia del cristianesimo e delle chiese. È conferenziere presso l’Istituto Patristico Augustinianum. Suoi campi di ricerca: Letteratura e storia del cristianesimo e dello gnosticismo nell’Egitto e nella Siria-Mesopotamia della tarda antichità. Altre attività:Ha coordinato l’unità locale (Roma) del PRIN (Progetto di ricerca di interesse nazionale) 2006-2008: “Cristianesimo e mondo mediterraneo: pluralità, convivenze e conflitti religiosi tra città e periferie (I-VIII secolo)”, e coordina la medesima unità locale per il PRIN 2008-2010 dedicato alle forme di convivenza proposte dal cristianesimo alla società tardoantica fino all’Europa medievale. È membro del gruppo di ricerca "Origene e la tradizione alessandrina" e del board dell’International Association of Coptic Studies in qualità di organizzatore del congresso internazionale di studi copti del settembre 2012 (Roma). È stato vicedirettore di Adamantius, Rivista del Gruppo Italiano di Ricerca su "Origene e la tradizione alessandrina". Dal 1 gennaio 2009 al febbraio 2012 ha diretto la rivista “Studi e Materiali di Storia delle Religioni”. Dal 2013 dirige la rivista Adamantius.

E' stato visiting professor presso le università di Angers e Amburgo, nonché conferenziere presso l'EPHE di Parigi.


Inglese
Curriculum non presente

Nessuna pubblicazione disponibile.

Sono presenti 38 dispense. Visualizza

Nessun appello di esame disponibile.