Andrea Cardarelli

Ordinario
L-ANT/01 ( Preistoria e protostoria )
Archeologia 15947 ( LM-2 )
Scienze dell'Antichità
Visualizza programmi a.a. 2017-2018  a.a. 2016-2017
Ricevimento

Il docente riceve presso il suo studio attualmente collocato in VIa de Volsci 122 (ex vetrerie) III piano, stanza 308, secondo gli orari concordati durante le lezioni. Per il periodo in cui non vengono impartite lezioni è necessario contattare il docente tramite e-mail andrea.cardarelli@unroma1.it
 

Nessun avviso presente.

Italiano

POSIZIONE ATTUALE

Dal 2007 Professore ordinario di Preistoria e Protostoria (SSD L-ANT/01) presso Sapienza - Università di Roma, Facoltà Filosofia, Lettere, Scienze Umanistiche e Studi Orientali, Dipartimento di Scienze dell‘antichità.

POSIZIONI PROFESSIONALI PRECEDENTI

2005 - 2007 Professore ordinario di Preistoria e Protostoria (settore disciplinare L-ANT/01) presso l‘Università di Modena e Reggio Emilia, Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali, Corso di Laurea di Scienze dei Beni Culturali. Per lo stesso Corso di Laurea è docente anche di Metodologie della Ricerca Archeologica (L-ANT/10).
2002- 2005 Professore straordinario di Preistoria e Protostoria (settore disciplinare L-ANT/01) presso l‘Università di Modena e Reggio Emilia, Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali, Corso di Laurea di Scienze dei Beni Culturali.

1982 - 2002
Direttore del Museo Civico Archeologico Etnologico di Modena

Negli anni accademici 2003-2004 /2004-2005/ 2005-2006 ha ottenuto l’affidamento didattico di due moduli del corso di Protostoria Europea presso la Facoltà di Scienze Umanistiche dell‘Università di Roma La Sapienza.

PROFILO SCIENTIFICO E PROFESSIONALE E PUBBLICAZIONI
Gli interessi scientifici sono concentrati in 5 settori di ricerca interrelati: A. Scavi archeologici e ricerche territoriali in ambito protostorico; B. Studi di cronologia e di inquadramento culturale di contesti protostorici; C. Organizzazione economica e sociale delel comunità dell‘età del bronzo e del ferro; D. Progettazione di allestimenti di musei e mostre; E Carte archeologiche per la ricostruzione del popolamento antico e la tutela dei Beni Archeologici.
In questi ambiti di ricerca sono state realizzate circa 150 pubblicazioni a stampa.

DIREZIONE O CODIREZIONE DI SCAVI E RICERCHE TERRITORIALI

Fra le principali attività in questo ambito si ricordano:
Territorio modenese: scavi di Tabina di Magreta, Montale, Casinalbo, Cava Fallona di Savignano, Gaggio di Castelfranco Emilia, Cave Macchioni di Spilamberto, Campagnola di Palagano, Monte S.Giulia di Monchio.
Italia Centrale: scavi di Pieve di Carpegna (PU); Monte Cimino (Soriano nel Cimino – VT)
Direzione scientifica (con L. Malnati) del progetto di Carta Archeoloogica del territorio di Modena e Provinca e di coordinamento dell‘edizione degli Atlanti dei Beni Archeologici delal Provincia di Modena.

DIREZIONE DI ATTIVITA‘ MUSEALI E DI MOSTRE ARCHEOLOGICHE
In quest‘ambito di attività sono state prodotte varie iniziative fra le quali si ricordano:
Il riallestimento del Museo Civico Archeologico Etnologico di Modena (1990); le mostre "Modena dalle Origini all‘anno mille" (1989), "Il tesoro nel pozzo" (1994); "Le terramare. La più antica civiltà padana" (1997); la progettazione e realizzazione el parco archeologico e museo all‘aperto della terramara di Montale (2004).

ORGANZZAZIONE DI CONGRESSI SCIENTIFICI

Partecipazione a vari comitati scientifici per l‘organizzazione di congressi nazionali ed internazionali fra cui:
XXXV Riunione Scientifica dell‘ Istituto Italiano di Preistoria e Protostoria. “Le Comunità della preistoria italiana. Studi e ricerche sul Neolitico e le età dei metalli. In memoria di Luigi Bernabò Brea” (Lipari, giugno 2000).
XXXVIIIRiunione Scientifica dell‘ Istituto Italiano di Preistoria e Protostoria “Preistoria e Protostoria delle Marche” (Portonovo e Abbadia di Fiastra, ottobre 2003.
Congresso internazionale “ Le Ragioni del cambiamento - Reason for Change. Birth, Decline and Collapse of Societies between the end of the IV and the beginning of the I millennium B.C.” (Roma, giugno 2006).
XLV Riunione Scientifica dell‘ Istituto Italiano di Preistoria e Protostoria.“Preistoria e Protostoria in Emilia Romagna” (Modena, october 2010).

DIREZIONE DI PROGETTI CULTURALI EUROPEI
EU Programma Raffaello : Direzione del progetto “Archeolive – archaeological parks of the European Protohistory ” (1998 – 2002)

PROGETTI PRIN

2004: Responsabile dell‘Unità dell‘Università di Modena e Reggio Emilia per il progetto “Aspetti dell‘artigianato specializzato nelle società antiche, dalla preistoria all‘età romana. Un approccio archeometrico per lo studio di bronzi e vetri ( coordinatore nazionale: Prof Bruno Messiga – Pavia University).
2008: Responsabile dell‘Unità dell‘Università Head di Roma – la Sapienza per il progetto“ Fortificazioni, acquisizioni di beni e ricchezze, concentrazioni del potere nella protostoria italiana” (coordinatore nazional: Prof. Giovanni Leonardi – Università di Padova).

 


Inglese

CURRENT ACADEMIC POSITION

Full Professor of Prehistory and Protohistory (L-ANT/01) at the Faculty of Humanistic Sciences of the University of Rome “La Sapienza” – Department of Antiquity Sciences (Since November 2007)

PREVIOUS PROFESSIONAL POSITION

November 2002 – October 2007
Full Professor of Prehistory and Protohistory (L-ANT/01) at the Faculty of Mathematics, Physics and Natural Sciences, University of Modena and Reggio Emilia.

September 1982 – October 2002
Director of the Civic Museum of Archaeology and Ethnology, Modena.

ACADEMIC QUALIFICATIONS AND PROFESSIONAL EXPERIENCE

December 1980: Doctorate in Classical Humanities from the Faculty of Literature and Philosophy, University of Rome “ La Sapienza”. Title of doctoral thesis: “Castellieri of the Histria and Carso Region”. Grade: maximum cum laude
September 1982: Designated Director of The Civic Museum of Archaeology and Ethnology, Modena, following a public selection procedure. In 1990 his position was confirmed in an open public competition, and he was confirmed Director of the Civic Museum of Archaeology and Ethnology, Modena.

February 2001: Habilitation as Full Professor, following a public selection procedure (concorso). Subsequently, he was appointed Assistant Professor at the Faculty of Mathematics, Physics and Natural Sciences, University of Modena and Reggio Emilia, where he lectured in Prehistory and Protohistory.

November 2002: Awarded academic tenure as Full Professor at the Faculty of Mathematics, Physics and Natural Sciences, University of Modena and Reggio Emilia.

2004 to 2007 he also lectured in European Protohistory at the Faculty of Humanistic Sciences of Rome “La Sapienza” University.

Since November 2007 he is Full Professor of European Protohistory at the Faculty of Humanistic Sciences, University of Rome “La Sapienza”.

SCIENTIFIC AND PROFESSIONAL PROFILE

The principal scientific and professional interests of Andrea Cardarelli are concentrated in five interrelated sectors: A = Archaeological excavations and surveys, particularly dedicated to protohistoric contexts; B = Chronological studies in protohistory C = Economic, social and territorial organisation of Bronze and Iron Age societies; D = Prehistoric and Archaeological museums and exhibitions; E = Archaeological maps oriented towards the reconstruction of ancient populations and to the protection of the archaeological heritage.
Principal publications (1979-2011)
He was published some 150 works in print about the scientific intertest A-E

MAJOR ARCHAEOLOGICAL EXCAVATIONS AND SURVEYS

Direction or involvement in the scientific direction of numerous archaeological excavation in settlement and cemeteries of the Italian Bronze and Iron Age including:
Modena area: Tabina di Magreta, Montale, Casinalbo, Cava Fallona di Savignano, Gaggio di Castelfranco Emilia, Cave Macchioni di Spilamberto, Campagnola di Palagano, Monte S.Giulia di Monchio.
Central Italy: Pieve di Carpegna (PU); Monte Cimino (Soriano nel Cimino – VT)
Scientific Direction (with L. Malnati) of the archaeological maps of the Modena territory and printed edition of the Atlas of Archaeological Heritage of the Province of Modena

DIRECTION OF MUSEUM ACTIVITIES AND ARCHAEOLOGICAL EXHIBITIONS

Direction of various archaeological exhibitions and Museum construction and organization projects including:
Permanent exhibition of the Archaeological Ethnological Museum of Modena (1990)
Modena dalle Origini all’anno mille (1989)
Il tesoro nel Pozzo (1994)
Le Terramare. La più antica civiltà padana (1997)
Archaeological Park and Open Air Museum of the Terramara of Montale (2004)

INVOLVEMENT IN THE SCIENTIFC ORGANISATION OF CONGRESS

XXXV Congress of the Istituto Italiano di Preistoria e Protostoria. “Le Comunità della preistoria italiana. Studi e ricerche sul Neolitico e le età dei metalli. In memoria di Luigi Bernabò Brea” (Lipari, june 2000).
XXXVIII Congress of the Istituto Italiano di Preistoria e Protostoria. “Preistoria e Protostoria delle Marche” (Portonovo e Abbadia di Fiastra, october 2003.
International Congress “Reason for Change. Birth, Decline and Collapse of Societies between the end of the IV and the beginning of the I millennium B.C.” (Roma, june 2006).
XLV Congress of the Istituto Italiano di Preistoria e Protostoria. “Preistoria e Protostoria in Emilia Romagna” (Modena, october 2010).

EUROPEAN CULTURAL PROJECT

EU Raffaello programm: Direction of the project “Archeolive – archaeological parks of the European Protohistory ” (1998 – 2002)

PARTECIPATION IN PRIN PROGRAM

2004: Head of local unit of Modena and Reggio Emilia University for the project “ Aspects of crafts specializing in ancient societies from Prehistory to Roman times. Archaeometric approach of the study of bronze and glass” (national coordinating: Prof Bruno Messiga – Pavia University).
2008: Head of local unit of the University of Rome – Sapienza for the project “ Fortifications acquisition of property and wealth, concentration of power in the Italian protohistoric sites in the South of the Po” (national coordinating: Prof. Giovanni Leonardi – Padova University).


Nessuna pubblicazione disponibile.

Nessuna dispensa disponibile.