carla debellis

Pensione
L-LIN/14 ( Lingua e traduzione - Lingua tedesca )
Lettere moderne 26602 ( L-10 )
Lettere e Culture Moderne
Studio 2 del Dipartimento
Telefono 06 49913578
Ricevimento

Venerdì, ore 16-18

Nessun avviso presente.

Italiano

Insegna Letteratura italiana nel Dipartimento di Italianistica e Spettacolo dal 1975 e, più di recente, anche Critica letteraria e Letterature comparate. I suoi scritti vertono sulla letteratura del Cinquecento e del Settecento e sulla poesia e la narrativa contemporanee. L’attività scientifica e didattica si applica soprattutto alle varie fasi della tradizione lirica, alla speculazione critico-teorica sulla poesia e al rapporto tra la poesia e le altre arti.
Ha tenuto lezioni e conferenze e ha partecipato a vari Congressi internazionali presso la Columbia University di New York, l’Università di Los Angeles, la Florida State University, l’Università di Waseda a Tokyo, l’Università Von Humboldt di Berlino, l’Università di Toronto, l‘Universidad Nacional Autónoma de México, in Polonia presso le Università di Varsavia, Cracovia e Breslavia. Ha ideato e realizzato nel 2000 a Roma l’ampio Progetto culturale Le Arti in gara. Roma nel Settecento, con il coinvolgimento delle Accademie di Santa Cecilia, di San Luca e dell’Arcadia. Ha collaborato alla fondazione e alla programmazione del Corso di laurea triennale in Studi Italiani.
Alcune pubblicazioni:
Tiziano e il Manierismo europeo. Note in margine ad un Corso di cultura (1975); Emilio Praga: “Tavolozza” e il processo di alterazione del reale (1977); Giordano Bruno: la parola e il “vedere” nei prologhi del “Candelaio”(1980); Esperimenti e metodi del Laboratorio di poesia di Elio Pagliarani (1981); Astri, gemme e arti medico-magiche nello “Speculum lapidum” di Camillo Leonardi (1985); Lo “Speculum lapidum” di Camillo Leonardi, un testo magico-astrologico nella biblioteca di Cesare Borgia (1985); Il giardino dei ragionamenti. Note sugli “Asolani” di Pietro Bembo (1988); Miti e forme della lirica d’amore di “Eccò ‘a morte?” di Albino Pierro (1989); La forma in fuga e il discorso. Nella scrittura di Lamberto Pignotti (1989); Un testo di “micronarrazioni” e alcune note in forma di quesiti (1990); Il “modus” oraziano e la riflessione di Gianvincenzo Gravina sulla poesia (1994); L’acqua e lo specchio. Nel “disordine” di Vera Cacciatore (1996); In poesia e in pittura: il corpo iconico dei miti (1999); Le Arti nello specchio della Poesia. Sei sonetti di Benedetto Menzini (2000); “Le Arti in gara”. Un tema settecentesco per un Progetto interdisciplinare (2001);“Da rei ministri e da gravezze afflitto...”. Il pontificato di Clemente XI e le voci satiriche di Pasquino (2002); Immagine - Silenzio - Parola (2005); La Musica nel sogno arcadico della poesia. Dai testi teorici di G.V. Gravina e di G.M. Crescimbeni (2007); Vortice. Voce del Dizionario dei miti letterari (2007); La "leggiadria di Laura e l‘"oscurità" dei versi:Note al lessico di B. Varchi commentatore di Petrarca (2008).
 

 
 

 
 


Inglese

 Researches
Her critical works are especially about Italian Renaissance Literature, 18th-century Italian Literature and contemporary poetry. The main focus of her attention are the italian lyric tradition, the critical and theoretical reflexion on poetry, the relationship between the poetry and the others arts.
Proposal and planning of Degree in Italian Studies
2001. The Degree in Italian Studies has been instituted at the “Facoltà di Lettere e Filosofia” of "Sapienza"- University of Rome.
Academic activity and teaching at foreign Universities:
At Columbia University (New York - USA), Wroclaw, Krakow,Varsavia (Poland), Berlin (Germany), Tokyo (Japan)
National Congresses
International Congresses at Universities of Toronto (Canada), Los Angeles (USA), Tallahassee (Florida – USA), Ciudad de México (México)
Conception and realization of the Cultural Project Le Arti in gara. Roma nel Settecento (2000, september 18-22. Roma – Italy). With the partnership of: Accademia di Santa Cecilia (Rome), Accademia di San Luca (Rome), Accademia dell’Arcadia (Rome)
Some publications:
Tiziano e il Manierismo europeo. Note in margine ad un Corso di cultura(1975); Emilio Praga:“Tavolozza” e il processo di alterazione del reale (1977); Giordano Bruno: la parola e il “vedere” nei prologhi del“Candelaio”(1980); Esperimenti e metodi del Laboratorio di poesia di Elio Pagliarani(1981); Astri, gemme e arti medico-magiche nello “Speculum lapidum” di CamilloLeonardi(1985); Lo“Speculum lapidum” di Camillo Leonardi, un testo magico-astrologico nella biblioteca di Cesare Borgia (1985); Il giardino dei ragionamenti. Note sugli “Asolani” di PietroBembo(1988); Miti e forme della lirica d’amore di “Eccò ‘a morte?” di Albino Pierro(1989); La forma in fuga e il discorso. Nella scrittura di Lamberto Pignotti(1989); Un testo di “micronarrazioni” e alcune note in forma diquesiti(1990); Il “modus”oraziano e la riflessione di Gianvincenzo Gravina sulla poesia(1994); L’acqua e lo specchio. Nel “disordine” di Vera Cacciatore(1996); In poesia e in pittura: il corpo iconico dei miti(1999); Le Arti nello specchio della Poesia. Sei sonetti di Benedetto Menzini(2000);“Le Arti in gara”. Un tema settecentesco per un Progetto interdisciplinare (2001);“Da rei ministri e da gravezze afflitto...”. Il pontificato di Clemente XI e le voci satiriche di Pasquino (2002);Immagine -Silenzio - Parola(2005); La Musica nel sogno arcadico della poesia. Dai testi teorici di G.V. Gravina e di G.M. Crescimbeni (2007); Vortice. Voce del Dizionario dei miti letterari (2007); La "leggiadria di Laura e l‘"oscurità" dei versi:Note al lessico di B. Varchi commentatore di Petrarca (2008).
Extra-curricular activity
-Poetic works, fruit of the research on poetic language
- Lectures on poetry
-Poetry readings and poetry performances.


Nessuna pubblicazione disponibile.

Nessuna dispensa disponibile.

Nessun appello di esame disponibile.