Emanuele Senici

Ordinario
L-ART/07 ( Musicologia e storia della musica )
Arti e scienze dello spettacolo 26658 ( L-3 )
Storia dell'arte e spettacolo
Ex Vetrerie Sciarra, terzo piano, stanza 302
Visualizza programmi a.a. 2017-2018  a.a. 2016-2017
Ricevimento

I ricevimenti si trovano sul sito del dipartimento di storia dell'arte e spettacolo, www.dass.uniroma1.it > ricevimento docenti

NO LEZIONE TRIENNALE 15 OTTOBRE 2018
Ven 12 Ott 2018 Mar 16 Ott 2018

Si informa che, come annunciato ripetutamente in classe, la lezione di lunedì 15 ottobre 2018 (ore 17-20, aula 203 Marco Polo) è cancellata per motivi personali.

VOTI ESAMI 27 SETTEMBRE 2018
lun 08 Ott 2018 Gio 08 Ott 2020

Il file excel con i voti degli esami dell'appello del 27 SETTEMBRE 2018 è presente nella sezione "dispense" della pagina docente sul sito di facoltà (link qui sopra se si è già alla pagina):

http://www.lettere.uniroma1.it/users/emanuele-senici

 

1) Gli studenti che vogliono verbalizzare in questa sessione devono mandare un messaggio di posta elettronica a emanuele.senici@uniroma1.it ENTRO IL 20 OTTOBRE, indicando nome e numero di matricola, data in cui hanno sostenuto l’esame e voto, e confermando che vogliono che il voto sia verbalizzato. Nel giro di una settimana-dieci giorni dalla ricezione della mail il docente provvederà a inserire la verbalizzazione in Infostud, dove gli studenti potranno controllare che sia avvenuta.
 
2) Gli studenti che non vogliono o non possono verbalizzare in questa sessione ma decidono di farlo in seguito dovranno prenotarsi ad un appello di una sessione futura, e poi seguire le procedure descritte al punto 1), aggiungendo alle informazioni la data dell’appello cui si sono prenotati (senza la prenotazione e questa informazione il docente non può verbalizzare). Su Infostud saranno segnati come assenti all’appello del 19/06.

 

3) Per gli studenti corso di studi in Arti e Scienze dello Spettacolo immatricolati nell'AA. 2015-2016 che devono sostentere 12 CFU per “Storia della musica” in due appelli separati:

a) se avete sostenuto solo i primi 6CFU non dovete fare nulla (su Infostud sarete segnati come assenti);

b) se avete sostenuto anche i secondi 6CFU dovete scrivere al docente (secondo le modalità indicate al punto 1 oppure 2) comunicando che accettate il voto finale, e indicando anche l’appello in cui avete sostenuto i primi 6CFU e il voto. Il voto finale sarà costituito dalla media dei due voti parziali; in caso di medie non intere, il voto sarà alzato a quello superiore (esempio: 27+30=57/2=28,5, voto finale 29).

  
La firma sulla ricevuta di prenotazione non è più necessaria.

INTITOLAZIONI INSEGNAMENTI, CODICI ESAMI, E LORO CORRELAZIONE CON TITOLI DEI MODULI
Gio 04 Ott 2018 Gio 31 Dic 2020

Per quanto riguarda gli insegnamenti del docente, non c’è una corrispondenza biunivoca tra titolo del modulo da un lato e denominazione dell’insegnamento e codice dell'esame dall'altro: ogni studente si iscriverà su Infostud all’esame che compare nel suo piano di studi, e poi sosterrà l’esame stesso sul modulo che ha preparato, a sua scelta. In altre parole, le diciture "Storia della musica", "Storia della musica IA", "Storia della musica IB", “Lineamenti di storia della musica”, "Storia della musica contemporanea IA", "Drammaturgia musicale", ecc. e i loro rispettivi codici nei piani di studio e su Infostud sono contenitori vuoti, da "riempire" con i moduli attivi in un dato momento. (Il docente ovviamente controlla che lo stesso modulo non sia sostenuto per due esami diversi). L'unica eccezione è l'esame di "Storia della musica" da 12cfu per il secondo anno della laurea triennale in Spettacolo, per cui è obbligatorio sostenere un modulo di "Fondamenti di drammaturgia musicale ecc" e uno di "Musica, cultura e società ecc." . E' RESPONSABILITA' DELLO STUDENTE VERIFICARE LA COMPATIBILITA' TRA GLI INSEGNAMENTI DEL DOCENTE E I LORO CODICI DA UN LATO, E IL PROPRIO PIANO DI STUDI DALL'ALTRO.

MODALITA' ESAME STORIA DELLA MUSICA 12 CFU A.A. 2017-2018 E SEGUENTI
Gio 04 Ott 2018 lun 07 Dic 2020

A partire dall'aa. 2017-2018 l'esame di Storia della musica da 12 cfu per gli studenti del Cdl in Arti e Scienze dello Spettacolo può essere sostenuto solo in uno stesso appello e verte su entrambi i moduli che compongono l'esame (per l'a.a. 2017-2018 Don Giovanni + Musica, cultura e società nel Sei-Settecento; per l'a.a. 2018-2019 Butterfly e Musica, cultura e società nelle corti rinascimentali). Gli studenti possono scegliere 2 tra le 3 domande per ciacun modulo, e hanno a disposizione 2 ore e mezza per rispondere alle 4 domande complessive (invece che l'ora e mezza a disposizione degli studenti di altri corsi di laurea che devono rispondere alle 3 domande su un singolo modulo da 6cfu). Nell' a.a. 2017-2018 il primo modulo è impartito nel primo semestre, il secondo modulo nel secondo semestre, e quindi la prima sessione in cui è possibile sostenere l'esame è quella estiva 2018. Nell'a.a. 2018-2019 entrambi i moduli sono impartito nel primo semestre, e quindi la prima sessione in cui è possibile sostenere l'esame è quella invernale 2019.

FONDAMENTI DI DRAMMATURGIA MUSICALE: MADAMA BUTTERFLY, AA. 2018-2019
Gio 04 Ott 2018 Dom 04 Ott 2020

Fondamenti di drammaturgia musicale: Madama Butterfly

Modulo per la laurea triennale, 6 CFU

A.A. 2018-2019

 

Valido per tutti gli insegamenti di laurea triennale del prof. Emanuele Senici,

in particolare per l’A.A. 2018-2019:

- “Storia della musica” (6 CFU dei 12 complessivi) per il corso di laurea triennale in “Arti e scienze dello spettacolo”;

- “Storia della musica” per il corso di laurea triennale in “Studi storico-artistici”;

- ma anche qualsiasi altro corso di studi.

 

Il modulo è valido fino alla sessione autunnale 2020 inclusa.

 

Bibliografia

 

- appunti dalle lezioni

 

- Gloria Staffieri, Un teatro tutto cantato. Introduzione all’opera italiana, Roma, Carocci, 2012, 175 pp. (dei capitoli 4 e 5 sono importanti i concetti, non è necessario ricordare gli esempi specifici)

 

- «Madama Butterfly»: libretto e guida all’opera, a cura di Michele Girardi, in Madama Butterfly, programma di sala, Venezia, Teatro La Fenice, 2009, pp. 45-90.

 

- David Belasco, Madame Butterfly, tragedia giapponese, in Madama Butterfly, programma di sala, Bologna, Teatro Comunale, 1996, pp. 107-129.

 

- Julian Budden, Puccini, Roma, Carocci, 2005, cap. 8, “Madama Butterfly”, pp. 241-290.

 

- Arthur Groos, Il luogotenente F.B. Pinkerton: problemi nella genesi e nella rappresentazione della «Madama Butterfly», in Puccini, a cura di Virgilio Bernardoni, Bologna, Il Mulino, 1996, pp. 155-181.

 

- Maria Chiara Mazzi, «Vivendo volando che male ti fo’?», in Madama Butterfly, programma di sala, Bologna, Teatro Comunale, 1996, pp. 91-106.

 

- Mercedes Viale Ferrero, Riflessioni sulle scenografie pucciniane, «Studi Pucciniani», I,  1998, pp. 19-42.

 

- Arthur Groos, «Madama Butterfly» tra Oriente e Occidente, in Madama Butterfly, programma di sala, Venezia, Teatro La Fenice, 2001, pp. 61-81.

 

Il volume di Staffieri, da acquistare, è disponibile in varie librerie online (www.ibs.it, www.amazon.it, www.libreriauniversitaria.it, ecc.), oppure presso la Libreria Jasmine, Via dei Reti 11, Roma. Tutte le altre letture sono disponibili presso la Libreria Jasmine.

 

In sede d’esame (sempre scritto) non c’è distinzione formale tra studenti frequentanti e non frequentanti: tutti devono leggere la stessa bibliografia e rispondere allo stesso numero di domande. Ovviamente frequentare le lezioni risulta di grande utilità, come gli esiti degli esami costantemente confermano. È comunque richiesta la conoscenza approfondita di tutta l’opera, che, se non si frequentano le lezioni e in ogni caso per le parti non analizzate a lezione, si acquisisce solo con ascolti ripetuti e attenti (oltre naturalmente allo studio della bibliografia).

LA REGIA D'OPERA CONTEMPORANEA, AA. 2018-2019
Gio 04 Ott 2018 Dom 04 Ott 2020

La regia d’opera contemporanea

 

Modulo per la laurea magistrale, 6 CFU, A.A. 2018-2019

 

Valido per tutti gli insegnamenti di laurea magistrale del prof. Emanuele Senici,

in particolare per l’A.A. 2018-2019:

- “Storiografia del teatro musicale” per i corsi di laurea magistrale in “Teatro, cinema, danza e arti digitali” e “Musicologia”;

- “Storia della musica” e “Storia della musica contemporanea” per il corso di laurea magistrale in “Storia dell’arte”;

- “Storia della musica IA” per il corso di laurea magistrale in “Scienze linguistiche, letterarie e della traduzione”;

 

Il modulo è valido fino alla sessione autunnale 2020 inclusa.

 

Bibliografia

 

- appunti dalle lezioni

 

- Roger Savage, Allestire l’opera, in Storia illustrata dell’opera, a cura di Roger Parker, Milano, Giunti-Ricordi, 1998, pp. 356-424.

 

- Paolo Gallarati, Mozart e Shakespeare nel «Don Giovanni» di Peter Brook, «Il saggiatore musicale», VIII/2 (2001), pp. 261-294.

 

- Paolo Fabbri, «Di vedere e non vedere»: lo spettatore all’opera , «Il saggiatore musicale», XIV/2 (2007), pp. 359-367.

 

- Paolo Gallarati, Mimesi e astrazione nella regia del teatro musicale, in La regia teatrale: specchio delle brame della modernità, a cura di Roberto Alonge, Bari, Edizioni di Pagina, 2007, pp. 175-188.

 

- Paolo Gallarati, Musica e regia: l’interpretazione scenica della partitura teatrale, in Luchino Visconti: la macchina e le muse, a cura di Federica Mazzocchi, Bari, Edizioni di Pagina, 2008, pp. 93-113.

 

- Emilio Sala, Dalla «mise en scène» ottocentesca alla regia moderna: problemi di drammaturgia musicale, «Musica/Realtà», XXVIII/85, 2008, pp. 41-60.

 

- Gerardo Guccini, La regìa lirica, livello contemporaneo della regìa teatrale,«TurinDamsReview», 2010, [22 pp.].

 

- Gerardo Guccini, Luca Zoppelli, Lorenzo Bianconi, Ancora sulla regia nell’opera lirica, «Il saggiatore musicale», XVII/1 (2010), pp. 83-118.

 

- Gloria Staffieri, Il rapporto tra testi e rappresentazione, nel suo Un teatro tutto cantato. Introduzione all’opera italiana, Roma, Carocci, 2012, pp. 41-53.

 

- Emanuele Senici, Mettere in scena «La sonnambula» oggi: due recenti produzioni,  «Bollettino di Studi Belliniani», I (2015), pp. 157-164.

 

- Bernadette Majorana, Nella contemporaneità del teatro: note su Robert Carsen regista di «Don Giovanni», «Comunicazioni sociali», XXXVIII/1 (2015), pp. 104-122.

 

- Emanuele Senici, Storia mediale dell’opera e retorica della fedeltà, in Giuseppe Verdi dalla musica alla messinscena, a cura di Franco Piperno, Daniele Mastrangelo e Manuela Rita, Parma, Istituto Nazionale di Studi Verdiani, 2015, pp. 114-119.

 

- Aldo Roma, Defamiliarisation and Resignification on the Contemporary Operatic Stage: Claus Guth’s «Don Giovanni» (2008), «Biblioteca teatrale», CXIX-CXX (luglio-dicembre 2016), pp. 85-104.

 

Tutte queste letture sono disponibili presso la Libreria Jasmine, Via dei Reti 11, Roma.

 

Gli studenti dovranno inoltre dimostrare di conoscere ed essere in grado di presentare criticamente all’esame almeno una regia operistica non discussa in dettaglio nella bibliografia (quindi NON i Don Giovanni di Brook, Carsen e Guth, le due Sonnambule di Morassi e Wieler/Morabito, il Giulio Cesare in Egitto di Ronconi, eccetera, cioè le regie discusse per più di una pagina di testo circa).

 

In sede d’esame (sempre scritto) non c’è distinzione formale tra studenti frequentanti e non frequentanti: tutti devono leggere la stessa bibliografia e rispondere allo stesso numero di domande. Ovviamente frequentare le lezioni risulta di grande utilità, come gli esiti degli esami costantemente confermano.

 

 

VOTI ESAMI 20 SETTEMBRE 2018
Ven 21 Set 2018 lun 21 Set 2020

Il file excel con i voti degli esami dell'appello del 20 SETTEMBRE 2018 è presente nella sezione "dispense" della pagina docente sul sito di facoltà (link qui sopra se si è già alla pagina):

http://www.lettere.uniroma1.it/users/emanuele-senici

 

1) Gli studenti che vogliono verbalizzare in questa sessione devono mandare un messaggio di posta elettronica a emanuele.senici@uniroma1.it ENTRO IL 2 OTTOBRE, indicando nome e numero di matricola, data in cui hanno sostenuto l’esame e voto, e confermando che vogliono che il voto sia verbalizzato. Nel giro di una settimana-dieci giorni dalla ricezione della mail il docente provvederà a inserire la verbalizzazione in Infostud, dove gli studenti potranno controllare che sia avvenuta.
 
2) Gli studenti che non vogliono o non possono verbalizzare in questa sessione ma decidono di farlo in seguito dovranno prenotarsi ad un appello di una sessione futura, e poi seguire le procedure descritte al punto 1), aggiungendo alle informazioni la data dell’appello cui si sono prenotati (senza la prenotazione e questa informazione il docente non può verbalizzare). Su Infostud saranno segnati come assenti all’appello del 19/06.

 

3) Per gli studenti corso di studi in Arti e Scienze dello Spettacolo immatricolati nell'AA. 2015-2016 che devono sostentere 12 CFU per “Storia della musica” in due appelli separati:

 

a) se avete sostenuto solo i primi 6CFU non dovete fare nulla (su Infostud sarete segnati come assenti);

 

b) se avete sostenuto anche i secondi 6CFU dovete scrivere al docente (secondo le modalità indicate al punto 1 oppure 2) comunicando che accettate il voto finale, e indicando anche l’appello in cui avete sostenuto i primi 6CFU e il voto. Il voto finale sarà costituito dalla media dei due voti parziali; in caso di medie non intere, il voto sarà alzato a quello superiore (esempio: 27+30=57/2=28,5, voto finale 29).

  
La firma sulla ricevuta di prenotazione non è più necessaria.

 

ORARI LEZIONI DI TUTTI I MODULI DEL PROF. SENICI AA. 2018-2019
Mer 19 Set 2018 Mer 01 Mag 2019

Le lezioni di Storia della Musica (Drammaturgia Musicale + Storia della Musica) per la laurea triennale in Arti e Scienze dello Spettacolo iniziano lunedì 1 ottobre 2018 e continuano per tutto il primo semestre con gli orari seguenti:

- Lunedì ore 17-20 Aula 203 Marco Polo

- Martedì ore 13-15 Aula Levi Vetrerie

- Mercoledì ore 11-13 Aula Levi Vetrerie.

Il modulo di Drammaturgia Musicale ("Butterfly di Puccini", 6CFU, fruibili anche singolarmente da studenti di altri corsi di studio) sarà il primo ad essere erogato, con inizio appunto il 1 ottobre. Il modulo di Storia della Musica ("Musica, cultura e società nelle corti rinascimentali", 6CFU, fruibile anche singolarmente da studenti di altri corsi di studio) inizierà il 12 novembre.

Le lezioni di Storiografia del Teatro Musicale per la laurea magistrale in Teatro, Cinema, Danza e Arti Digitali, nonché Musicologia, Storia dell'Arte, ecc. (con intitolazioni in parte diverse) iniziano il 2 ottobre e proseguono con il seguente orario:

- Martedì e Mercoledì, ore 8-11, Aula A Vetrerie (8-11 vuole dire 8 e 30-10:45, senza pausa).

VOTI ESAMI 4 LUGLIO 2018
Sab 07 Lug 2018 Mar 07 Lug 2020

Il file excel con i voti degli esami dell'appello del 4 LUGLIO 2018 è presente nella sezione "dispense" della pagina docente sul sito di facoltà (link qui sopra se si è già alla pagina):

http://www.lettere.uniroma1.it/users/emanuele-senici

 

1) Gli studenti che vogliono verbalizzare in questa sessione devono mandare un messaggio di posta elettronica a emanuele.senici@uniroma1.it ENTRO IL 22 LUGLIO, indicando nome e numero di matricola, data in cui hanno sostenuto l’esame e voto, e confermando che vogliono che il voto sia verbalizzato. Nel giro di una settimana-dieci giorni dalla ricezione della mail il docente provvederà a inserire la verbalizzazione in Infostud, dove gli studenti potranno controllare che sia avvenuta.
 
2) Gli studenti che non vogliono o non possono verbalizzare in questa sessione ma decidono di farlo in seguito dovranno prenotarsi ad un appello di una sessione futura, e poi seguire le procedure descritte al punto 1), aggiungendo alle informazioni la data dell’appello cui si sono prenotati (senza la prenotazione e questa informazione il docente non può verbalizzare). Su Infostud saranno segnati come assenti all’appello del 19/06.

 

3) Per gli studenti corso di studi in Arti e Scienze dello Spettacolo immatricolati nell'AA. 2015-2016 che devono sostentere 12 CFU per “Storia della musica” in due appelli separati:

 

a) se avete sostenuto solo i primi 6CFU non dovete fare nulla (su Infostud sarete segnati come assenti);

 

b) se avete sostenuto anche i secondi 6CFU dovete scrivere al docente (secondo le modalità indicate al punto 1 oppure 2) comunicando che accettate il voto finale, e indicando anche l’appello in cui avete sostenuto i primi 6CFU e il voto. Il voto finale sarà costituito dalla media dei due voti parziali; in caso di medie non intere, il voto sarà alzato a quello superiore (esempio: 27+30=57/2=28,5, voto finale 29).

  
La firma sulla ricevuta di prenotazione non è più necessaria.

 

VOTI ESAMI 19 GIUGNO 2018
Sab 23 Giu 2018 Mar 23 Giu 2020

Il file excel con i voti degli esami dell'appello del 19 GIUGNO 2018 è presente nella sezione "dispense" della pagina docente sul sito di facoltà (link qui sopra se si è già alla pagina):

http://www.lettere.uniroma1.it/users/emanuele-senici

 

1) Gli studenti che vogliono verbalizzare in questa sessione devono mandare un messaggio di posta elettronica a emanuele.senici@uniroma1.it ENTRO L'8 LUGLIO, indicando nome e numero di matricola, data in cui hanno sostenuto l’esame e voto, e confermando che vogliono che il voto sia verbalizzato. Nel giro di una settimana-dieci giorni dalla ricezione della mail il docente provvederà a inserire la verbalizzazione in Infostud, dove gli studenti potranno controllare che sia avvenuta.
 
2) Gli studenti che non vogliono o non possono verbalizzare in questa sessione ma decidono di farlo in seguito dovranno prenotarsi ad un appello di una sessione futura, e poi seguire le procedure descritte al punto 1), aggiungendo alle informazioni la data dell’appello cui si sono prenotati (senza la prenotazione e questa informazione il docente non può verbalizzare). Su Infostud saranno segnati come assenti all’appello del 19/06.

 

3) Per gli studenti corso di studi in Arti e Scienze dello Spettacolo immatricolati nell'AA. 2015-2016 che devono sostentere 12 CFU per “Storia della musica” in due appelli separati:

 

a) se avete sostenuto solo i primi 6CFU non dovete fare nulla (su Infostud sarete segnati come assenti);

 

b) se avete sostenuto anche i secondi 6CFU dovete scrivere al docente (secondo le modalità indicate al punto 1 oppure 2) comunicando che accettate il voto finale, e indicando anche l’appello in cui avete sostenuto i primi 6CFU e il voto. Il voto finale sarà costituito dalla media dei due voti parziali; in caso di medie non intere, il voto sarà alzato a quello superiore (esempio: 27+30=57/2=28,5, voto finale 29).

  
La firma sulla ricevuta di prenotazione non è più necessaria.

 

VOTI ESAMI 5 GIUGNO 2018
Dom 10 Giu 2018 Mer 10 Giu 2020

Il file excel con i voti degli esami dell'appello del 5 GIUGNO 2018 è presente nella sezione "dispense" della pagina docente sul sito di facoltà (link qui sopra se si è già alla pagina):

http://www.lettere.uniroma1.it/users/emanuele-senici

 

1) Gli studenti che vogliono verbalizzare in questa sessione devono mandare un messaggio di posta elettronica a emanuele.senici@uniroma1.itENTRO IL 30 GIUGNO, indicando nome e numero di matricola, data in cui hanno sostenuto l’esame e voto, e confermando che vogliono che il voto sia verbalizzato. Nel giro di una settimana-dieci giorni dalla ricezione della mail il docente provvederà a inserire la verbalizzazione in Infostud, dove gli studenti potranno controllare che sia avvenuta.
 
2) Gli studenti che non vogliono o non possono verbalizzare in questa sessione ma decidono di farlo in seguito dovranno prenotarsi ad un appello di una sessione futura, e poi seguire le procedure descritte al punto 1), aggiungendo alle informazioni la data dell’appello cui si sono prenotati (senza la prenotazione e questa informazione il docente non può verbalizzare). Su Infostud saranno segnati come assenti all’appello del 05/06.

 

3) Per gli studenti corso di studi in Arti e Scienze dello Spettacolo immatricolati nell'AA. 2015-2016 che devono sostentere 12 CFU per “Storia della musica” in due appelli separati:

 

a) se avete sostenuto solo i primi 6CFU non dovete fare nulla (su Infostud sarete segnati come assenti);

 

b) se avete sostenuto anche i secondi 6CFU dovete scrivere al docente (secondo le modalità indicate al punto 1 oppure 2) comunicando che accettate il voto finale, e indicando anche l’appello in cui avete sostenuto i primi 6CFU e il voto. Il voto finale sarà costituito dalla media dei due voti parziali; in caso di medie non intere, il voto sarà alzato a quello superiore (esempio: 27+30=57/2=28,5, voto finale 29).

  
La firma sulla ricevuta di prenotazione non è più necessaria.

 

VOTI ESAMI 8 MAGGIO 2018
Gio 10 Mag 2018 Dom 10 Mag 2020

Il file excel con i voti degli esami dell'appello dell' 8 MAGGIO 2018 è presente nella sezione "dispense" della pagina docente sul sito di facoltà (link qui sopra se si è già alla pagina):

http://www.lettere.uniroma1.it/users/emanuele-senici

 

1) Gli studenti che vogliono verbalizzare in questa sessione devono mandare un messaggio di posta elettronica a emanuele.senici@uniroma1.it ENTRO IL 23 MAGGIO, indicando nome e numero di matricola, data in cui hanno sostenuto l’esame e voto, e confermando che vogliono che il voto sia verbalizzato. Nel giro di una settimana-dieci giorni dalla ricezione della mail il docente provvederà a inserire la verbalizzazione in Infostud, dove gli studenti potranno controllare che sia avvenuta.
 
2) Gli studenti che non vogliono o non possono verbalizzare in questa sessione ma decidono di farlo in seguito dovranno prenotarsi ad un appello di una sessione futura, e poi seguire le procedure descritte al punto 1), aggiungendo alle informazioni la data dell’appello cui si sono prenotati (senza la prenotazione e questa informazione il docente non può verbalizzare). Su Infostud saranno segnati come assenti all’appello dell'8 maggio.

 

3) Per gli studenti corso di studi in Arti e Scienze dello Spettacolo immatricolati nell'AA. 2015-2016 che devono sostentere 12 CFU per “Storia della musica” in due appelli separati:

 

a) se avete sostenuto solo i primi 6CFU non dovete fare nulla (su Infostud sarete segnati come assenti);

 

b) se avete sostenuto anche i secondi 6CFU dovete scrivere al docente (secondo le modalità indicate al punto 1 oppure 2) comunicando che accettate il voto finale, e indicando anche l’appello in cui avete sostenuto i primi 6CFU e il voto. Il voto finale sarà costituito dalla media dei due voti parziali; in caso di medie non intere, il voto sarà alzato a quello superiore (esempio: 27+30=57/2=28,5, voto finale 29).

  
La firma sulla ricevuta di prenotazione non è più necessaria.

 

MUSICA, CULTURA E SOCIETA' NEL SEI-SETTECENTO, A.A. 2017-2018
Mer 07 Mar 2018 Sab 07 Mar 2020

Musica, cultura e società nel Sei-Settecento

 

Modulo per la laurea triennale, 6 CFU

 

A.A. 2017-2018

 

 

Valido per tutti gli insegamenti di laurea triennale del prof. Emanuele Senici,

in particolare per l’A.A. 2017-2018:

- “Storia della musica” (6 CFU dei 12 complessivi) per il corso di laurea triennale in “Arti e scienze dello spettacolo”;

- “Storia della musica” per il corso di laurea triennale in “Studi storico-artistici”;

- ma anche qualsiasi altro corso di studi.

Il modulo rimane valido per 6 sessioni d’esame, quindi fino alla sessione invernale 2020

 

Bibliografia

 

- Appunti dalle lezioni (nella sezione "materiale didattico" della pagina docente è disponibile dall'ultimo giorno di lezione, 18 aprile 2018, un pdf che contiene tutte le slides mostrate a lezione).

 

- Nicholas Cook, Musica: una breve introduzione, Torino, EDT, 2005, capp. 1, 2, 4, 5, 7 (pp. 1-45; 61-102; 125-151).


- Musiche nella storia. Dall’età di Dante alla Grande Guerra, a cura di Andrea Chegai, Franco Piperno, Antonio Rostagno ed Emanuele Senici, Roma, Carocci, 2017, i capitoli 3 (solo le pp. 131-177), 4 (solo le pp. 189-190, 205-253), 5 (solo le pp. 255-256, 273-305), 6 (pp. 307-360) e 7 (solo le pp. 363-394) (circa 210 pagine in tutto).
 

Entrambi i volumi sono da acquistare; si possono trovare in varie librerie online (www.ibs.it, www.amazon.it, www.libreriauniversitaria.it, ecc.), oppure presso la Libreria Jasmine, Via dei Reti, 11.

 

In sede d’esame (sempre scritto) non c’è distinzione formale tra studenti frequentanti e non frequentanti: tutti devono leggere la stessa bibliografia e rispondere allo stesso numero di domande. Ovviamente frequentare le lezioni risulta di grande utilità, come gli esiti degli esami costantemente confermano.

 

MODULI VALIDI E SCADUTI
lun 05 Mar 2018 Gio 31 Dic 2020

Si ricorda che i moduli sono validi SEI SESSIONI. 

I due moduli impartiti nel primo semestre dell'AA 2016-2017, e cioè FONDAMENTI DI DRAMMATURGIA MUSICALE: CARMEN e LA REGIA D'OPERA CONTEMPORANEA sono validi fino alla sessione autunnale 2018 inclusa.

Il modulo MUSICA CULTURA E SOCIETA' NELLE CORTI ITALIANE DEL RINASCIMENTO, impartito nel secondo semestre dell'AA 2016-2017, scade alla fine della sessione invernale 2019 inclusa.

I due moduli impartiti nel primo semestre dell'AA 2017-2018, e cioè FONDAMENTI DI DRAMMATURGIA MUSICALE: DON GIOVANNI e IL MELODRAMMA SULLO SCHERMO sono validi fino alla sessione autunnale 2019 inclusa.

Il modulo MUSICA, CULTURA E SOCIETA' NEL SEI-SETTECENTO, impartito nel secondo semestre dell'AA 2017-2018, è valido dalla sessione estiva 2018 alla sessione invernale 2020.

TUTTI gli altri moduli sono SCADUTI.

VOTI ESAMI 19 FEBBRAIO 2018
lun 26 Feb 2018 Mer 26 Feb 2020

Il file excel con i voti degli esami dell'appello del 19 FEBBRAIO 2018 è presente nella sezione "dispense" della pagina docente sul sito di facoltà (link qui sopra se si è già alla pagina):

http://www.lettere.uniroma1.it/users/emanuele-senici

(in realtà si tratta di due files: gli studenti che non si trovano nel file principale cerchino nel file "bis")
 

1) Gli studenti che vogliono verbalizzare in questa sessione devono mandare un messaggio di posta elettronica a emanuele.senici@uniroma1.it ENTRO IL 15 MARZO, indicando nome e numero di matricola, data in cui hanno sostenuto l’esame e voto, e confermando che vogliono che il voto sia verbalizzato. Nel giro di una settimana-dieci giorni dalla ricezione della mail il docente provvederà a inserire la verbalizzazione in Infostud, dove gli studenti potranno controllare che sia avvenuta.
 
2) Gli studenti che non vogliono o non possono verbalizzare in questa sessione ma decidono di farlo in seguito dovranno prenotarsi ad un appello di una sessione futura, e poi seguire le procedure descritte al punto 1), aggiungendo alle informazioni la data dell’appello cui si sono prenotati (senza la prenotazione e questa informazione il docente non può verbalizzare). Su Infostud saranno segnati come assenti all’appello del 19/02/2018.

 

3) Per gli studenti che devono sostentere 12 CFU per “Storia della musica” per il corso di studi in Arti e Scienze dello Spettacolo per i quali l' AA. 2016-2017 era il loro secondo anno:

 

a) se avete sostenuto solo i primi 6CFU non dovete fare nulla (su Infostud sarete segnati come assenti);

 

b) se avete sostenuto anche i secondi 6CFU dovete scrivere al docente (secondo le modalità indicate al punto 1 oppure 2) comunicando che accettate il voto finale, e indicando anche l’appello in cui avete sostenuto i primi 6CFU e il voto. Il voto finale sarà costituito dalla media dei due voti parziali; in caso di medie non intere, il voto sarà alzato a quello superiore (esempio: 27+30=57/2=28,5, voto finale 29).

  
La firma sulla ricevuta di prenotazione non è più necessaria.

 

VOTI ESAMI 25 GENNAIO 2018
lun 29 Gen 2018 Mer 29 Gen 2020

Il file excel con i voti degli esami dell'appello del 25 GENNAIO 2018 è presente nella sezione "dispense" della pagina docente sul sito di facoltà (link qui sopra se si è già alla pagina):


http://www.lettere.uniroma1.it/users/emanuele-senici
 


1) Gli studenti che vogliono verbalizzare in questa sessione devono mandare un messaggio di posta elettronica a emanuele.senici@uniroma1.it ENTRO IL 15 FEBBRAIO, indicando nome e numero di matricola, data in cui hanno sostenuto l’esame e voto, e confermando che vogliono che il voto sia verbalizzato. Nel giro di una settimana-dieci giorni dalla ricezione della mail il docente provvederà a inserire la verbalizzazione in Infostud, dove gli studenti potranno controllare che sia avvenuta.
 
2) Gli studenti che non vogliono o non possono verbalizzare in questa sessione ma decidono di farlo in seguito dovranno prenotarsi ad un appello di una sessione futura, e poi seguire le procedure descritte al punto 1), aggiungendo alle informazioni la data dell’appello cui si sono prenotati (senza la prenotazione e questa informazione il docente non può verbalizzare). Su Infostud saranno segnati come assenti all’appello del 18/01.

 

3) Per gli studenti che devono sostentere 12 CFU per “Storia della musica” per il corso di studi in Arti e Scienze dello Spettacolo, aa. 2016-2017:

 

a) se avete sostenuto solo i primi 6CFU non dovete fare nulla (su Infostud sarete segnati come assenti);

 

b) se avete sostenuto anche i secondi 6CFU dovete scrivere al docente (secondo le modalità indicate al punto 1 oppure 2) comunicando che accettate il voto finale, e indicando anche l’appello in cui avete sostenuto i primi 6CFU e il voto. Il voto finale sarà costituito dalla media dei due voti parziali; in caso di medie non intere, il voto sarà alzato a quello superiore (esempio: 27+30=57/2=28,5, voto finale 29).

  
La firma sulla ricevuta di prenotazione non è più necessaria.

VOTI ESAMI 18 GENNAIO 2018
Sab 20 Gen 2018 lun 20 Gen 2020

Il file excel con i voti degli esami dell'appello del 18 GENNAIO 2018 è presente nella sezione "dispense" della pagina docente sul sito di facoltà (link qui sopra se si è già alla pagina):

http://www.lettere.uniroma1.it/users/emanuele-senici
 


1) Gli studenti che vogliono verbalizzare in questa sessione devono mandare un messaggio di posta elettronica a emanuele.senici@uniroma1.it ENTRO IL 4 FEBBRAIO, indicando nome e numero di matricola, data in cui hanno sostenuto l’esame e voto, e confermando che vogliono che il voto sia verbalizzato. Nel giro di una settimana-dieci giorni dalla ricezione della mail il docente provvederà a inserire la verbalizzazione in Infostud, dove gli studenti potranno controllare che sia avvenuta.
 
2) Gli studenti che non vogliono o non possono verbalizzare in questa sessione ma decidono di farlo in seguito dovranno prenotarsi ad un appello di una sessione futura, e poi seguire le procedure descritte al punto 1), aggiungendo alle informazioni la data dell’appello cui si sono prenotati (senza la prenotazione e questa informazione il docente non può verbalizzare). Su Infostud saranno segnati come assenti all’appello del 18/01.

 

3) Per gli studenti che devono sostentere 12 CFU per “Storia della musica” per il corso di studi in Arti e Scienze dello Spettacolo, aa. 2016-2017:

 

a) se avete sostenuto solo i primi 6CFU non dovete fare nulla (su Infostud sarete segnati come assenti);

 

b) se avete sostenuto anche i secondi 6CFU dovete scrivere al docente (secondo le modalità indicate al punto 1 oppure 2) comunicando che accettate il voto finale, e indicando anche l’appello in cui avete sostenuto i primi 6CFU e il voto. Il voto finale sarà costituito dalla media dei due voti parziali; in caso di medie non intere, il voto sarà alzato a quello superiore (esempio: 27+30=57/2=28,5, voto finale 29).

  
La firma sulla ricevuta di prenotazione non è più necessaria.

FONDAMENTI DI DRAMMATURGIA MUSICALE: DON GIOVANNI, A.A. 2017-2018
Mer 22 Nov 2017 Ven 22 Nov 2019

Fondamenti di drammaturgia musicale: Don Giovanni di Mozart

 

Modulo per la laurea triennale, 6 CFU

 

A.A. 2017-2018

 

Valido per tutti gli insegamenti di laurea triennale del prof. Emanuele Senici,

in particolare per l’A.A. 2017-2018:

- “Storia della musica” (6 CFU dei 12 complessivi) per il corso di laurea triennale in “Arti e scienze dello spettacolo”; NB l'esame è unico per 12 crediti, e quindi può essere sostenuto solo a partire dalla sessione estiva 2018, quando anche il secondo modulo sarà stato impartito, nel secondo semestre

- “Storia della musica” per il corso di laurea triennale in “Studi storico-artistici”;

ma anche qualsiasi altro corso di studi.

Il modulo è valido sei sessioni, fino alla sessione autunnale 2019 inclusa.

 

Bibliografia

 

 

- appunti dalle lezioni

 

- Gloria Staffieri, Un teatro tutto cantato. Introduzione all’opera italiana, Roma, Carocci, 2012 (tranne il cap. 4; nel cap. 5 concentrarsi sui concetti, meno sugli esempi).

 

- Mario Carrozzo - Cristina Cimagalli, Storia della musica occidentale, vol. 2, Dal Barocco al Classicismo viennese, Roma, Armando, 1998, pp. 321-331, 379-394.

 

- Manfred Hermann Schmid, Le opere teatrali di Mozart, Torino, Bollati Boringhieri, 2010, pp. 15-52, 71-73, 82-91.

 

- Marco Gurrieri, “Don Giovanni”, libretto e guida all’opera, «La Fenice prima dell’opera», 2010/3, pp. 61-120.

 

Il volume di Staffieri, da acquistare, è disponibile in varie librerie online (www.ibs.it, www.amazon.it, www.libreriauniversitaria.it, ecc.), oppure presso la Libreria Jasmine, Via dei Reti 11, Roma. Tutte le altre letture sono disponibili presso la Libreria Jasmine.

 

In sede d’esame (sempre scritto) non c’è distinzione formale tra studenti frequentanti e non frequentanti: tutti devono leggere la stessa bibliografia e rispondere allo stesso numero di domande. Ovviamente frequentare le lezioni risulta di grande utilità, come gli esiti degli esami costantemente confermano. È comunque richiesta la conoscenza approfondita di tutta l’opera, che, se non si frequentano le lezioni e in ogni caso per le parti non analizzate a lezione, si acquisisce solo con ascolti ripetuti e attenti (oltre naturalmente allo studio della bibliografia).

 

IL MELODRAMMA SULLO SCHERMO, A.A 2017-2018
Mer 22 Nov 2017 Ven 22 Nov 2019

Il melodramma sullo schermo

 

Modulo per la laurea magistrale, 6 CFU, A.A. 2017-2018

Valido per tutti gli insegamenti di laurea magistrale del prof. EmanueleSenici,

in particolare (ma non solo) “Storiografia del teatro musicale” per i corsi di studio in

 “Teatro, cinema, danza e arti digitali” e “Musicologia”;

 il modulo rimane valido per 6 sessioni, fino alla sessione autunnale 2019 inclusa

 

Bibliografia

 

- appunti dalle lezioni

 

- Gianfranco Casadio, Opera e cinema. La musica lirica nel cinema italiano dall’avvento del sonoro ad oggi, Ravenna, Longo, 1995, pp. 6-24.

 

- Michel Veilleux, L’opera dal teatro allo schermo televisivo, in Enciclopedia della musica, vol. 1, Il Novecento, a cura di Jean-Jacques Nattiez, Torino, Einaudi, 2001, pp. 849-870.

 

- Susan McClary, “Carmen” al cinema, cap. 7 del suo Georges Bizet: “Carmen”, a cura di Annamaria Cecconi, Milano, Rugginenti, 2007 (ed. or. 1992), 169-190.

 

- Emanuele Senici, Il video d’opera “dal vivo”: testualizzazione e livenessnell’era digitale, «Il Saggiatore musicale», XVI, 2009, pp. 273-312.

 

- Christopher Morris, Digital diva: opera on video, «The Opera Quarterly», XXVI, 2010, pp. 96-119.

 

- Emanuele Senici, L’opera e la nascita della televisione in Italia, «Comunicazioni sociali», XXXIII, 2011, pp. 26-35.

 

- Renata Scognamiglio, Film operistici: un profilo analitico, in La musica nel cinema e

nella televisione, a cura di Roberto Giuliani, Milano, Guerini, 2011, pp. 77-102.

 

- Carlo Cenciarelli,At the margins of the televisual: picture frames, loops and ‘cinematics’ in the paratexts of opera videos, «Cambridge Opera Journal», XXV, 2013, pp. 203­223.

 

- Emanuele Senici, Ri-mediare Donizetti: «L’elisir d’amore» nell’Italia del dopoguerra, in Donizetti in scena: attualità del testo-spettacolo, a cura di Federico Fornoni, Bergamo, Fondazione Donizetti, 2014, pp. 363-384.

 

- Emanuele Senici, L’opera alla televisione italiana fin de siècle (1976-2000), «Musica Docta», VII, 2017, in corso di pubblicazione (14 pp.).

 

Tutte queste letture sono disponibili presso la Libreria Jasmine, Via dei Reti 11, Roma.

 

NB: Gli studenti dovranno inoltre dimostrare di conoscere ed essere in grado di presentare criticamente almeno una “messa in video” operistica (di qualsiasi genere e per qualsiasi medium) non discussa in dettaglio nella bibliografia (quindi, per esempio, non le Carmen discusse da McClary o gli Elisir d’amore, l’Otello, Il viaggio a Reims, La traviata da Senici, ecc.).

 

In sede d’esame (sempre scritto) non c’è distinzione formale tra studenti frequentanti e non frequentanti: tutti dovranno rispondere allo stesso numero di domande. Ovviamente frequentare le lezioni risulta di grande utilità, come gli esiti degli esami costantemente confermano.

MUSICA, CULTURA E SOCIETA' NELLE CORTI RINASCIMENTALI, AA.2016-2017
Ven 03 Mar 2017 Dom 03 Mar 2019

Musica, cultura e società nelle corti rinascimentali

 

Prof. Emanuele Senici

 

Moudlo per la laurea triennale, 6 CFU, A.A. 2016-2017

 

Il modulo è valido per tutti i corsi di laurea triennale del prof. Senici; il modulo rimane valido per 6 sessioni d’esame, quindi fino alla sessione invernale 2019.

 

Bibliografia

- Appunti dalle lezioni.

- NICHOLAS COOK, Musica: una breve introduzione, Torino, EDT, 2005, capp. 1, 2, 4, 5, 7 (pp. 1-45; 61-102; 125-151).

- MARIO CARROZZO, CRISTINA CIMAGALLI, Storia della musica occidentale, Roma, Armando, 2007: vol. I, capp. 9-11 (pp. 155-206); capp. 13-14 senza gli approfondimenti (pp. 223-231, 243-250); cap. 15 e glossario (pp. 257-280).

- FRANCO PIPERNO, La musica nelle corti italiane, in Corti italiane del Rinascimento. Arti, cultura e politica, 1395-1530, a cura di Marco Folin, Milano, Officina Libraria, 2010, pp. 75-89

- FRANCO PIPERNO, Suoni della sovranità, in Cappelle musicali fra corte, stato e chiesa nell’Italia del Rinascimento, a cura di Franco Piperno, Gabriella Biagi Ravenni e Andrea Chegai, Firenze, Olschki, 2007, pp. 11-37.

- VINCENZO BORGHETTI, Il repertorio musicale, i manoscritti e l’identità del principe, in Cappelle musicali fra corte, stato e chiesa nell’Italia del Rinascimento, a cura di Franco Piperno, Gabriella Biagi Ravenni e Andrea Chegai, Firenze, Olschki, 2007, pp. 319-348.

- da La musica e il mondo: mecenatismo e committenza musicale in Italia tra Quattro e Settecento, a cura di Claudio Annibaldi, Bologna, Il Mulino, 1993, i seguenti saggi: 1) CLAUDIO ANNIBALDI, Introduzione (pp. 9-42); 2) HOWARD MAYER BROWN, Per un dibattito sul mecenatismo musicale tra Quattro e Settecento (pp. 49-56); 3) ALLAN ATLAS, Intorno a una messa per la corte aragonese di Napoli (pp. 57-66).

- WILLIAM PRIZER, Isabella d'Este and Lucrezia Borgia as Patrons of Music: The Frottola at Mantua and Ferrara, “Journal of the American Musicological Society”, XXXVIII, 1985, pp. 1-33.

 

Il volume di Cook, da acquistare, è disponibile in varie librerie online (www.ibs.it, www.amazon.it, www.libreriauniversitaria.it, ecc.), oppure presso la Libreria Jasmine, Via dei Reti 11, Roma. Tutte le altre letture sono disponibili presso la Libreria Jasmine.

 

In sede d’esame (sempre scritto) non c’è distinzione formale tra studenti frequentanti e non frequentanti: tutti devono leggere la stessa bibliografia e rispondere allo stesso numero di domande. Ovviamente frequentare le lezioni risulta di grande utilità, come gli esiti degli esami costantemente confermano.

 

FONDAMENTI DI DRAMMATURGIA MUSICALE: CARMEN DI BIZET AA 2016-2017
Mar 22 Nov 2016 Gio 22 Nov 2018

Fondamenti di drammaturgia musicale: Carmen di Bizet

Modulo per la laurea triennale, 6 CFU

A.A. 2016-2017

Valido per tutti gli insegamenti di laurea triennale del prof. Emanuele Senici,

in particolare per l’A.A. 2016-2017:

- “Storia della musica” (6 CFU dei 12 complessivi) per il corso di laurea triennale in “Arti e scienze dello spettacolo”;

- “Storia della musica” per il corso di laurea triennale in “Studi storico-artistici”;

- “Storia della musica contemporanea IA” per il corso di laurea triennale in “Lingue, culture, letterature, traduzione”;

 

il modulo è valido sei sessioni, fino alla sessione autunnale 2018 inclusa

 

Bibliografia

 

- appunti dalle lezioni

 

- il libretto bilingue (francese-italiano) dell’opera, disponibile su:

http://www.lettere.uniroma1.it/users/emanuele-senici > dispense

 

- Gloria Staffieri, Un teatro tutto cantato. Introduzione all’opera italiana, Roma, Carocci, 2012 (tranne il cap. 4; nel cap. 5 concentrarsi sui concetti, meno sugli esempi).

 

- SusanMcClary, Georges Bizet: Carmen, a cura di Annamaria Cecconi, Milano, Rugginenti, 2007 (tranne l’Appendice, ma includendo l’Introduzione della curatrice).

 

Entrambi i volumi sono disponibili in varie librerie online (www.ibs.it, www.amazon.it, www.libreriauniversitaria.it, ecc.), oppure presso la Libreria Jasmine, Via dei Reti, 11.

 

In sede d’esame (sempre scritto) non c’è distinzione formale tra studenti frequentanti e non frequentanti: tutti devono leggere la stessa bibliografia e rispondere allo stesso numero di domande. Ovviamente frequentare le lezioni risulta di grande utilità, come gli esiti degli esami costantemente confermano. È comunque richiesta la conoscenza approfondita di tutta l’opera, che, se non si frequentano le lezioni e in ogni caso per le parti non analizzate a lezione, si acquisisce solo con ascolti ripetuti e attenti (oltre naturalmente allo studio della bibliografia).

 

LA REGIA D'OPERA CONTEMPORANEA A.A 2016-2017
Mar 22 Nov 2016 Gio 22 Nov 2018

La regia d’opera contemporanea

 

Modulo per la laurea magistrale, 6 CFU, A.A. 2016-2017

 

Valido per tutti gli insegnamenti di laurea magistrale del prof. Emanuele Senici,

in particolare per l’A.A. 2016-2017:

- “Storiografia del teatro musicale” per i corsi di laurea magistrale in “Teatro, cinema, danza e arti digitali” e “Musicologia”;

- “Storia della musica” e “Storia della musica contemporanea” per il corso di laurea magistrale in “Storia dell’arte”;

- “Storia della musica IA” per il corso di laurea magistrale in “Scienze linguistiche, letterarie e della traduzione”;

il modulo è valido sei sessioni, fino alla sessione autunnale 2018 inclusa.

 

Bibliografia

 

- appunti dalle lezioni

 

- Roger Savage, Allestire l’opera, in Storia illustrata dell’opera, a cura di Roger Parker, Milano, Giunti-Ricordi, 1998, pp. 356-424.

 

- Paolo Gallarati, Mozart e Shakespeare nel “Don Giovanni” di Peter Brook, «Il saggiatore musicale», VIII/2 (2001), pp. 261-294.

 

- David J. Levin, Unsettling Opera. Staging Mozart, Verdi, Wagner, and Zemlinsky, Chicago, The University of Chicago Press, 2007, cap. 1, Dramaturgy and Mise-en-Scène, pp. 1-35.

 

- Paolo Fabbri, «Di vedere e non vedere»: lo spettatore all’opera , «Il saggiatore musicale», XIV/2 (2007), pp. 359-367.

 

- Paolo Gallarati, Mimesi e astrazione nella regia del teatro musicale, in La regia teatrale: specchio delle brame della modernità, a cura di Roberto Alonge, Bari, Edizioni di Pagina, 2007, pp. 175-188 (manca l'ultima pagina, me ne scuso).

 

- Paolo Gallarati, Musica e regia: l’interpretazione scenica della partitura teatrale, in Luchino Visconti: la macchina e le muse, a cura di Federica Mazzocchi, Bari, Edizioni di Pagina, 2008, pp. 93-113.

 

- Emilio Sala, Dalla «mise en scène» ottocentesca alla regia moderna: problemi di drammaturgia musicale, «Musica/Realtà», XXVIII/85, 2008, pp. 41-60.

 

- Gerardo Guccini, La regìa lirica, livello contemporaneo della regìa teatrale,«TurinDamsReview», 2010, [22 pp.].

 

- Gerardo Guccini, Luca Zoppelli, Lorenzo Bianconi, Ancora sulla regia nell’opera lirica, «Il saggiatore musicale», XVII/1 (2010), pp. 83-118.

 

- Gloria Staffieri, Il rapporto tra testi e rappresentazione, nel suo Un teatro tutto cantato. Introduzione all’opera italiana, Roma, Carocci, 2012, pp. 41-53.

./..

- Emanuele Senici, Mettere in scena «La sonnambula» oggi: due recenti produzioni,  «Bollettino di Studi Belliniani», I (2015), pp. 157-164.

 

- Bernadette Majorana, Nella contemporaneità del teatro: note su Robert Carsen regista di “Don Giovanni”, «Comunicazioni sociali», XXXVIII/1 (2015), pp. 104-122.

 

- Emanuele Senici, Storia mediale dell’opera e retorica della fedeltà, in Giuseppe Verdi dalla musica alla messinscena, a cura di Franco Piperno, Daniele Mastrangelo e Manuela Rita, Parma, Istituto Nazionale di Studi Verdiani, 2015, pp. 114-119

 

Tutte queste letture sono disponibili presso la Libreria Jasmine, Via dei Reti 11, Roma.

 

Gli studenti dovranno inoltre dimostrare di conoscere ed essere in grado di presentare criticamente all’esame almeno una regia operistica non discussa in dettaglio nella bibliografia (quindi NON i Don Giovanni di Brook e Carsen, le due Sonnambule di Morassi e Wieler/Morabito, il Giulio Cesare in Egitto di Ronconi, eccetera, cioè le regie discusse per più di una pagina di testo circa).

 

In sede d’esame (sempre scritto) non c’è distinzione formale tra studenti frequentanti e non frequentanti: tutti devono leggere la stessa bibliografia e rispondere allo stesso numero di domande. Ovviamente frequentare le lezioni risulta di grande utilità, come gli esiti degli esami costantemente confermano.

 

 

 

 

VOTI ESAMI ANTERIORI AL 2018
Sab 26 Mar 2016 Mar 31 Dic 2019

Se per caso uno studente avesse ancora bisogno di conoscere il voto di un suo esame anteriore al 2018, può mandare una mail al docente.

APPELLI STRAORDINARI
lun 11 Nov 2013 Gio 31 Dic 2020

Di norma ci sono due appelli straordinari per i vari moduli di Storia della musica, uno in aprile/maggio e uno a novembre/dicembre. Essi sono RIGOROSAMENTE RISERVATI a studenti laureandi alla sessione di laurea seguente, a studenti fuori corso e a studenti lavoratori, che possano dimostrare con documentazione adeguata (domanda di laurea, piano di studi o tessera Sapienza, lettera del datore di lavoro) di appartenere a almeno una di queste categorie. Gli appelli compariranno su Infostud con qualche settimana di anticipo sulla data dell'appello.

Italiano

Emanuele Senici ha studiato musicologia all'Università di Pavia (Laurea 1993), al King's College di Londra, e alla Cornell University, USA (MA 1996, PhD 1998). Dal 1998 al 2000 è stato Junior Research Fellow al Christ Church College della Oxford University, e dal 2000 al 2007 University Lecturer in Music e poi Reader in Musicology nella Faculty of Music della stessa università (dove ha coordinato il Master e il Dottorato di Ricerca in Musicologia e Composizione), nonché Fellow del St. Hugh's College. Dal 2008 è professore ordinario di Musicologia e Storia della Musica alla Sapienza, e dal 2009 è Visiting Professor nel Music Department del King's College di Londra. Nel 2006 è stato Edward T. Cone Member in Music Studies dell'Institute for Advanced Study di Princeton. Le sue ricerche vertono sull'opera italiana del lungo Ottocento, e sulla teoria e la storiografia dell'opera, in particolare questioni di genere e gender. Tra le sue pubblicazioni, La clemenza di Tito' di Mozart: i primi trent'anni (1791-1821) (Brepols, 1997), Donizetti a Casa Ricordi. Gli autografi teatrali (Fondazione Donizetti, 1998, con Alessandra Campana e Mary Ann Smart), The Cambridge Companion to Rossini (Cambridge University Press, 2004), Landscape and Gender in Italian Opera: The Alpine Virgin from Bellini to Puccini (Cambridge University Press, 2005) e Giacomo Puccini and His World (Princeton University Press, 2016, con Arman Schwartz). Dal 2003 al 2008 è stato condirettore del "Cambridge Opera Journal" (Cambridge University Press).


Inglese

Emanuele Senici studied musicology at the University of Pavia (Laurea 1993), at King's College London, and at Cornell University, USA (MA 1996, PhD 1998). From 1998 to 2000 he was Junior Research Fellow at Christ Church, Oxford University, and from 2000 to 2007 University Lecturer in Music and then Reader in Musicology in the Oxford Faculty of Music (where he was Director of Graduate Studies), as well as Fellow of St. Hugh's College. Since 2008 he has been Professor of Music History at the University of Rome La Sapienza, and since 2009 Visiting Professor in the Music Department of King's College London. In 2006 he was Edward T. Cone Member in Music Studies at the Institute for Advanced Study in Princeton, USA. His research centres on Italian opera of the long nineteenth century, and on the theory and historiography of opera, especially issues of genre and gender. Among his publications are ‘La clemenza di Tito’ di Mozart: i primi trent'anni (1791-1821) (Brepols, 1997), Donizetti a Casa Ricordi. Gli autografi teatrali (Fondazione Donizetti, 1998, with Alessandra Campana and Mary Ann Smart), The Cambridge Companion to Rossini (Cambridge University Press, 2004, as editor), Landscape and Gender in Italian Opera: The Alpine Virgin from Bellini to Puccini (Cambridge University Press, 2005) and Giacomo Puccini and His World (Princeton University Press, 2016, co-edited with Arman Schwartz). Between 2003 and 2008 he was co-editor of the Cambridge Opera Journal (Cambridge University Press).


Nessuna pubblicazione disponibile.

Sono presenti 13 dispense. Visualizza

Nessun appello di esame disponibile.