Erminia Delloro

Pensione
L-FIL-LET/08 ( letteratura latina medievale e umanistica )
Lettere classiche 26660 ( L-10 )
Studi greco-latini, italiani, scenico-musicali
Visualizza programmi a.a. 2016/2017
Ricevimento

Nel periodo delle lezioni il ricevimento si terrà nei giorni LU ore 13-14 e MA ore 10-11

Inizio lezioni e orario ricevimento
Gio 29 Set 2016 Dom 31 Dic 2017

Le lezioni del modulo Istituzioni di Lingua e Letteratura Mediolatina avranno inizio martedì 11 ottobre 2016 ore 11,00 nell'Aula B del Dipartimento di Studi Orientali e proseguiranno con il seguente orario:

LU ore 11-13 Aula B

MA ore 11-13 Aula B

Il ricevimento avrà luogo il LU ore 13-14 e il MA 10-11.

Italiano

Erminia Dell’Oro è ricercatrice confermata dal 1-7-1984 in Letteratura latina medievale e umanistica presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli studi di Roma “Sapienza”. Ha rivolto i suoi interessi allo studio di autori e aspetti dell’Umanesimo latino. In particolare si è dedicata alla figura di Martino Filetico maestro alle corti di Pesaro e Urbino e presso lo Studium Urbis, alla sua produzione poetica (Il “De poetis antiquis” di Martino Filetico, in “Orpheus” n.s. 4 (1983), pp. 427-443) e ad alcuni suoi scritti minori in prosa di rilevante interesse per l’ambiente umanistico romano del secondo Quattrocento (Uno scritto di Martino Filetico sugli inventori dell’alfabeto, “Res Publica Litterarum”, 21, 1998, pp.119-131). Ha atteso alla traduzione in italiano del testo più antico dei Mirabilia urbis Romae (1140-43) che ha corredato di un dettagliato commento storico linguistico (I Mirabilia urbis Romae a c. di M. Accame e E. Dell’Oro, Tivoli, Tored, 2004, pp. 107-179). Ha curato l’edizione critica della Lettera di Marcantonio Sabellico a Marco Antonio Morosini che costituisce una delle più autorevoli testimonianze della vita di Pomponio Leto (in M. Accame, Pomponio Leto: Vita e insegnamento , Tivoli, Tored, 2008, pp. 201-219).


Inglese

 Erminia Dell’Oro is researcher in Medieval and Humanistic Latin Literature at the Faculty of Letters of the University of Rome “Sapienza” since July 1, 1984. She has mainly devoted her study interests to some authors and problems of Latin Humanism. She has, in particular, studied the personality of Martinus Fileticus as teacher at the courts of Pesaro and Urbino and at the Studium Urbis, as well as his poetry (Il “ De poetis antiquis” di Martino Filetico, in “Orpheus” n.s. 4 (1983), pp. 427-443) and some Fileticus’ minor prose works that shed light on the Humanistic movement at Rome in the second half of the 15th century (Uno scritto di Martino Filetico sugli inventori dell’alfabeto, “ Res Publica Litterarum”, 21, 1998, pp. 119-131). She has translated in Italian the most ancient text of the Mirabilia urbis Romae (1140-43), providing it with a detailed historical and linguistic commentary ( I Mirabilia urbis Romae a c. di M. Accame e E. Dell’Oro, Tivoli, Tored, 2004, pp. 107-179). She has also realized the critical edition of the Lettera di Marcantonio Sabellico a Marco Antonio Morosini, one of the most authoritative sources on the life of Julius Pomponius Laetus (in M. Accame, Pomponio Leto: Vita e insegnamento, Tivoli, Tored, 2008, pp. 201-219).


Nessuna pubblicazione disponibile.

Nessuna dispensa disponibile.