Gianfranco Agosti

Associato
L-FIL-LET/05 ( Filologia classica )
Lettere Classiche 14466 ( L-10 )
Scienze dell'Antichità
Dipartimento di Scienze dell'Antichità, Sezione di Bizantino, studio accanto alla Biblioteca
Visualizza programmi a.a. 2017-2018  a.a. 2016-2017
Ricevimento

Il prossimo ricevimento sarà il giorno 15 ottobre, nel pomeriggio (dalle 14). Vista la concomitanza con gli esami, si prega coloro che si presenteranno di avere un po' di pazienza
Si prega comunque  di prendere sempre un appuntamento tramite posta elettronica
 

Corso di Alta Formazione: La tarda antichità: Metodologie della ricerca

Anno accademico 2018/2019
CFU : 9
Il Corso si propone di realizzare un percorso formativo finalizzato a fornire strumenti, metodi e competenze utili ad affrontare in autonomia una ricerca filologica e storica sulla Tarda Antichità, preparando alla stesura di un progetto di ricerca di dottorato o di un progetto finanziabile da istituzioni nazionali ed internazionali e alla realizzazione di articoli scientifici
Direttore :Gianfranco Agosti
Facoltà Lettere e Filosofia (gianfranco.agosti@uniroma1.it)

BANDO E MODALITA' DI AMMISSIONE: https://www.uniroma1.it/it/offerta-formativa/corso-di-alta-formazione/20...

 
 
 

Filologia Classica I (primo semestre)
Mer 19 Set 2018 Gio 19 Set 2019

Filologia Classica  I (LT cod. 1052284)

I semestre

orari e giorno di inizio (si prega di controllare: non sono ancora definitivi)

lunedì e mercoledì ore 11-13 (aula V);  giovedì 11-13 (aula Partenone)

inizio mercoledì 7 novembre

 

Programma: La satira nella Seconda Sofistica: Luciano

Il modulo è dedicato ad illustrare l’evoluzione della satira e della iambikè idea negli scritti di Luciano. Dopo un’introduzione sulla Seconda Sofistica e sulla continuità e trasformazione del concetto di satira in età imperiale, verranno letti e commentati passi dal Philopseudeis, dal Pseudologista e dall’Alexander.

 

 

A) Testi

Luciani Opera, recognovit brevique adnotatione critica instruxit M.D. Macleod, Oxford I-IV 1972-1987 (Philopseudeis: vol. II pp- 175-200; Pseudologista vol. III pp. 133-148; Alexander vol. II pp. 331-359 (da portare per intero all'esame)

B) saggi sul tema del corso:

T. Whitmarsh, The Second Sophistic, Cambridge 2005 [obbligatorio]

Più uno a scelta fra:

B.P. Reardon,Courants littéraires grecs du II et III siècles après J.-C., Paris 1971, pp. 155-18

L. Robert, Lucien en son temps, in à travers l’Asie Mineure, Paris 1980, 393-421

C.P. Jones, Culture and Society in Lucian, Cambridge Mass. 1986

A. Camerotto, Le metamorfosi della parola. Studi sulla parodia in Luciano di Samosata, Pisa-Roma 1988 [pagine da concordare col docente]

A: Camerotto, Gli occhi e la lingua della satira. Studi sull'eroe satirico in Luciano di Samosata, Milano-Udine 2014 [pagine da concordare col docente]

T. Hawkins, Iambic Poetics in the Roman Empire, Cambridge 2014, pp. 220-256

 

 

Programmi e calendario corsi a.a. 2018-2019 II semestre
Gio 01 Feb 2018 Mar 31 Dic 2019

Filologia, letterature e storia del mondo antico (LM-15) curriculum: Storico medievistico 1035671 TEMI DI FILOLOGIA CLASSICA I A 6 cfu

Politica e letteratura fra V e VII secolo (da Claudiano a Giorgio di Pisidia)

Il corso tratterà dei rapporti fra potere e letteratura nella tarda antichità e nella prima età bizantina, analizzando passi del Panegirico per il VI consolato di Onorio di Claudiano, del Panerigico di Anastasio di Procopio di Gaza, delle Laudes Iustini di Corippo, dei Panegirici Epici di Giorgio di Pisidia.

A) Testi in edizione critica:

Claudiano, Panegyricus VI cons. Honorii, ed. J.B. Hall, Claudiani Carmina, Leipzig 1983, pp. 265-288

Procopio, Pan. Anast.: Procope de Gaza. Discours et fragments, par E. Amato, A. Corcella, G. Ventrella et P. Maréchaux, Paris 2014, pp. 282-305

Corippo : Corippe. Éloge de l’empereur Justin II, par S. Antès, Paris 1981

Giorgio di Pisidia : Carmi di Giorgio di Pisidia, a c. di L. Tartaglia, Torino 1998

B) saggi sul tema del corso (due a scelta)

R. S. McGill, “Latin Poetry”, in S.F. Johnson, The Oxford Handbook of Late Antiquity, Oxford 2012, pp. 335-360

G. Agosti, “Greek Poetry”, in S.F. Johnson, The Oxford Handbook of Late Antiquity, Oxford 2012, pp. 361-404

A. Cameron, Claudian, Oxford 1970 [pagine da concordare col docente]

M. Whitby (ed.), The Propaganda of Power: The Role of Panegyric in Late Antiquity, Leiden 1998, pp. 247-276

J. Howard-Johnston, Witnesses to a World Crisis Historians and Histories of the Middle East in the Seventh Century, Oxford 2010, 16-35

 

FONDAMENTI DI FILOLOGIA CLASSICA LT 6 cfu *

Dalla storia della tradizione alla critica del testo.

Il corso si propone di introdurre gli studenti alle principali problematiche inerenti alla trasmissione dei testi classici, con particolare attenzione alle tecniche di edizioni dei testi antichi. Verranno illustrati, attraverso l’analisi di esempi specifici, i principi fondamentali e le tecniche caratteristiche del metodo stemmatico, al fine di fornire le competenze necessarie per leggere e comprendere al meglio un’edizione critica moderna e i suoi presupposti teorici e storici.

A) Testi greci e latini in edizione critica (che saranno distribuiti a lezione sotto forma di dispense in PDF scaricabili dal sito del docente)

B) saggi sul tema del corso                                                                                                                             

1) L.D. Reynolds e N.G. Wilson, Copisti e filologi. La tradizione dei classici dall’antichità al Rinascimento, ed. it., Padova, Antenore 20164 (parti da concordare) o in alternativa T. Dorandi, Nell’officina dei classici. Come lavoravano gli autori antichi, Roma, Carocci 2007

2) Un manuale a scelta [da concordare col docente] fra P. Chiesa, Elementi di critica testuale, Bologna, Patron 2002, pp. 1-146; F. Stock, I classici dal papiro a internet, Roma, Carocci 20164; P. Trovato, Everything You Always Wanted to Know about Lachmann's Method, Milano, Libreria Editrice Universitaria 2014

 

 

Si prega gli studenti di attenersi ai programmi pubblicati: chi, per serie ragioni, avesse bisogno di un programma da non frequentante è pregato di prendere un appuntamento tramite posta elettronica.

I testi e i materiali che verranno discussi a lezione saranno disponibili qualche giorno prima dell'inizio delle lezioni  e verranno caricati di volta in volta: gli studenti sono pregati di controllare costantemente.

*Si ricorda che il corso di Fondamenti di Filologia Classica della laurea triennale è riservato agli studenti il cui cognome inizia con le lettere A-L (in quanto canalizzato con quello del prof. Lentini, cui andranno gli studenti M-Z).

 

I programmi dell'a.a. 2018-2019 sono visibili anche nel sito web del docente:

https://sites.google.com/uniroma1.it/gianfranco-agosti

Nella sezione "News" di questo sito vengono postate informazioni sulle attività per i laureandi e i dottorandi

Corso di AAFF
Gio 28 Dic 2017 Gio 25 Lug 2019

CORSO DI AAFF a.a. 2018-29 (II semestre)

Il corso di AAFF avrà come tema quest'anno una lettura seminariale delle Storie Segrete (Anekdota) di Procopio

Una riunione preliminare si terrà con gli studenti interessati a fine gennaio 2019 in  Aula Vinay.

Dopo un'introduzione sui caratteri del greco tardo e protobizantino, e una lezione sul testo di Procopio a cura del docente, la lettura avrà carattere prettamente seminariale (e il lavoro svolto sostituirà l'esame finale)

Date appelli
Ven 01 Dic 2017 Ven 01 Feb 2019

Si rendono note le date degli appelli (per il corso da 3CFU di FilClass che non riescono a visualizzarli tramite infostud). La data ultima per iscriversi è uguale a quella degli appelli su infostud)

13 settembre (chiusura iscrizioni: 10 settembre)

15 ottobre (chiusura iscrizioni: 10 ottobre), L'esame inizia alle ore 14

11 dicembre (chiusura iscrizioni: 9 dicembre)

22 gennaio 2019 (chiusura iscrizioni: 20 gennaio)

Nello studio del docente, alle ore 09.30 (salvo comunicazioni)

Italiano

Dopo la laurea in Grammatica Greca e Latina (Univ. di Firenze), ha conseguito il PhD in Filologia greca e latina (Univ. di Firenze, 1995). È stato Fellow del Center for Hellenic Studies (Washington DC) nell’a.a. 1995-1996; borsista della Fondation Hardt (1993); Assegnista di ricerca in Papirologia (Univ. di Messina, 2001-2005); Chercheur Associé Étranger al CNRS – UMR 7044, Université Marc Bloch, Strasbourg II (2006); Directeur d’étude invité, Università di Parigi Sorbonne, EPHE (2008: corso su Papyrologie et poésie grecques dans l’Antiquité tardive(IIIe-VIe siècles après J.-C.)); Professeur invité a Paris-IV-Sorbonne (2012); Member of the Institute of Advanced Study (Princeton) 2016.  Ha insegnato dal 1998 al 2001 e dal 2005 al 2006 nei Licei classici a Firenze come professore di ruolo di Latino e Greco. Dal 2004 al 2010 è stato professore a contratto (dal 2008 supplente) di Filologia Classica presso l’Università di Siena-Arezzo; dal 2008 alla fine del 2011 è stato Ricercatore di Filologia Classica presso l’Università di Udine e professore aggregato di Letteratura tardoantica e Filologia classica presso la Scuola Superiore dell'Università di Udine. È qualifié come Professore ordinario in Francia (8ème section).
È autore di numerose pubblicazioni sulla letteratura, la papirologia, l’epigrafia tardoantiche (fra i volumi, l’edizione del canto V della Parafrasi giovannea di Nonno di Panopoli, Firenze 2003; e l’edizione con comm. e trad. dei canti 25-39 di Nonno, Milano 2004). Ha tenuto molte conferenze e seminari in università italiane e estere.
È membro del consiglio direttivo della European Summer School of Classics (Trieste) , del Groupe des métriciens romands DAMON (Univ. de Fribourg, Genève, Lausanne) e dell’ Association des Études Grecques. Fa parte del comitato scientifico della rivista Incontri Triestini di Filologia Classica; è redattore della rivista di poesia comparata “Semicerchio” e della rivista “Studi Oliveriani”; direttore, con M. Fernandelli, della rivista sulla fortuna dell'antico CentoPagine (http://musacamena.units.it/). È anonymous referee di varie riviste italiane e straniere.
È coordinatore della sezione di Filologia del Collegio di Dottorato in Filologia e Storia del Mondo Antico (Sapienza Università di Roma).
È Membre Associé dell’UMR 8167 Orient et Méditerranée, Centre d’Histoire et Civilisation de Byzance (Sorbonne - Collège de France) e Member of the Academy of Europe (Section of Classical and Oriental Studies)
 
 
 
• Ricerche e scavi: monografia sugli epigrammi greci epigrafici della tarda antichità; nuovo corpus dei frammenti papiracei di poesia epica imperiale e tardoantica (con J.-L. Fournet), edizione e commento degli Epigramma Graeca de Poetis I-XII saec. (con E. Magnelli)
 
 
Principali pubblicazioni degli ultimi cinque anni (2008-2013)
 
«Dal cielo alla terra: un epigramma epigrafico su Siriano», in L. Cristante – I. Filip (edd.), Incontri Triestini di Filologia Classica 7, 2007-2008, Trieste 2008, pp. 103-115
«Literariness and Levels of Style in Epigraphical Poetry of Late Antiquity», Ramus 37.1-2, 2008 (= Signs of Life? Studies in Later Greek Poetry edited by K. Carvounis and R. Hunter), pp. 191-213
«Le Dionisiache e le arti figurative», in S. Audano (ed.), Nonno e i suoi lettori, Alessandria 2008, 17-32
«L’epigramma lungo nei testi letterari ed epigrafici fra IV e VII sec. d.C.», in A.M. Morelli (ed.), Epigramma longum. Da Marziale alla tarda antichità. From Martial to Late Antiquity, Cassino 2008, II pp. 663-692
«Fortuna di Eratostene nella poesia tardoantica», in C. Cusset (ed.), Actes du Colloque sur Eratosthène, Toulouse 2008, pp. 149-165
Voci: Oppianus of Anazarbos (p. 593); Oppianus of Apamea (p. 594); Pankratesof Alexandria (p. 609); Pankrates of Argo (p. 610); PapyrusOxyrhynchos 15.1796 (p. 621-622), in P.T. Kayser – G.L. Irby-Massie (eds.), The Encyclopedia of Ancient Natural Scientists. The Greek Tradition and Its Many Heirs, London and NY, Routledge 2008
«Reliquie argonautiche a Cizico. Un’ipotesi sulle Argonautiche orfiche», in L. Cristante – I. Filip (edd.), Incontri Triestini di Filologia Classica 7, 2007-2008, Trieste 2008, pp. 17-36
«Il ruolo di Dioscoro nella storia della poesia tardoantica», in J.-L. Fournet, avec la coll. De C. Magdelaine (éds.), Les Archives de Dioscore d’Aphrodité cent ans après leur découverte. Histoire et culture dans l’Égypte byzantine (Actes du Colloque de Strasbourg, 8-10 déc. 2005), Paris 2008, pp. 33-54
«L’epica greca tardoantica tra oralità e scrittura»R. Uglione (ed), “Arma virumque cano”. L’epica dei Greci e dei Romani, Alessandria 2008, pp. 221-251
«Niveaux de style, littérarité, poétiques: pour une histoire du système de la poésie classicisante au VIe siècle», in P. Odorico – P.A. Agapitos - M. Hinterberger (eds.), «Doux remède...» Poésie et poétique à Byzance, Actes du IVe Colloque international philologique, Paris, 23-24-25 février 2006, Paris 2009, pp. 99-119
«Visioni bucoliche tardoantiche», CentoPagine 2, 2008, 49-57
«Cristianizzazione della poesia greca e dialogo interculturale», in P. Brown – R- Lizzi Testa (edd.), Pagans and Christians in the Roman Empire (IVth-VIth Century A.D.). The Breaking of a Dialogue, Berlin, LIT 2011, pp. 193-214 [= Cristianesimo nella Storia 31, 2009, 59-81]
«La cultura bizantina e i rapporti fra Occidente e Oriente», in U. Eco (cur.), Il Medioevo. 2 Alto Medioevo. Filosofia, Letteratura, Scienza, Milano, Federico Motta 2009, pp. 509-520
«La poesia religiosa bizantina», U. Eco (cur.), Il Medioevo. 2 Alto Medioevo. Filosofia, Letteratura, Scienza, Milano, Federico Motta 2009, pp. 611-619
Papyrologie et poésie grecque dans l’Antiquité tardive (iiie-vie siècles après J.-C.)», Annuaire de l’École pratique des hautes études EPHE), Section des sciences historiques et philologiques, 140, 2007-2008, Paris 2009, pp. 121-126
La Vita di Proclodi Marino nella sua redazione in versi. Biografia e poesia nella scuola Neoplatonica, CP 3, 2009, 30-46
«Le brume di Omero. Sofronio di fronte alla paideia classica»,in L. Cristante-S. Ravalico (edd.), Il Calamo della memoria. Riuso di testi e mestiere letterario nella tarda antichità. IV (Atti del IV incontro internazione, Trieste, Biblioteca Statale 28-30 aprile 2010), Trieste, EUT 2011, pp. 33-50
«Eisthesis, divisione dei versi, percezione dei cola negli epigrammi epigrafici in età tardoantica», Segno&Testo 8, 2010, pp. 67-98
«Saxa Loquuntur? Epigrammi epigrafici e diffusione della paideia nell'Oriente tardoantico», Antiquité Tardive 18, 2010, pp. 149-166
«Paideia classica e fede religiosa: annotazioni per uno studio del linguaggio dei carmi epigrafici tardoantichi», Cahiers Centre Glotz 21, 2010, pp. 329-353
«Usurper, imiter, communiquer: le dialogue intercultureldans la poésie grecque chrétienne de l’Antiquité tardive», in N. Belayche – J.-D. Dubois (éd.), L’oiseau et le poisson. Cohabitations religieuses dans les mondes grec et romain, Paris, Presses Universitaires de Paris-Sorbonne (coll. Religions dans l’histoire 6), 2011, pp. 275-299
«“La prodigalité de l’épithète”. Ripensando la traduzione dei poemi di Nonno di Panopoli», in F. Condello – B. Pieri (edd.), Note di traduttore. Sofocle, Euripide, Aristofane, Tucicide, Plauto, Catullo, Virgilio, Nonno, Bologna, Patron 2011, pp. 29-49
«Note per uno studio letterario degli Oracoli Caldaici», in F. Bottari/L. Casarsa/L. Cristante-L. Fernandelli (edd.), Dignum laude virum. Studi di cultura classica e di musica offerti a Franco Serpa, Trieste, EUT 2011, pp. 3-25
«Postfazione. Il fascino discreto del paganesimo», inP. Chuvin, Cronaca degli ultimi pagani, ed. it. Brescia, Paideia 2012, pp. 313-324
Greek Poetry», in S. Johnson (ed.), Oxford Handbook of Late Antiquity, Oxford 2012, pp. 361-404
«Interazioni fra testo e immagini nell’Oriente tardoantico: gli epigrammi epigrafici», Rendiconti della Pontificia Accademia di Archeologia 74, 2011-2012, pp. 247-270
«La Visione di Doroteo. Paideia classica ed esperienza visionaria nell’Egitto tardoantico», Studi e Materiali di Storia delle religioni 79, 2013, pp. 134-151
«Voci dalla lirica bizantina», Semicerchio 47, 2012, pp. 47-55
«Ancora sullo stile delle iscrizioni metriche tardoantiche», Incontri di Filologia Classica11, 2011-12, 223-252
«Versificare i riti pagani. Per uno studio del catalogo delle iniziazioni nel San Cipriano di Eudocia», in L. Cristante (ed.), Il Calamo della memoria. Riuso di testi e mestiere letterario nella tarda antichità. V (2012), Trieste, EUT 2013, 199-220
«Greek Poetry in Late Antique Alexandria: between Culture and Religion», in L. A. Guichard - J. A. García Alonso - M. P. de Hoz (eds.), The Alexandrian Tradition. Interactions between Science, Religion and Literature, Bern-Berlin-Bruxelles-Frankfurt am Main-New York-Oxford-Wien, Peter Lang 2013, 287-311, forthcoming
«Classicism, Paideia, Religion», in R. Lizzi Testa – G. Bonamente (edd.), Proceedings of the Conference on The Last Pagans of Rome, Brepols 2013, 123-140
« Le langage littéraire et la christianisation de l’éspace urbain: les épigrammes sur pierre», in A. Busine (ed.), Religious practices and christianization of the Late Antique City, Leiden 2014, c.s.
Nonnus’ Visual World, in K. Spanoudakis (ed.), Proceedings of the International Conference Nonnus of Panopolis in Context. Poetry and Cultural Milieu in Late Antiquity, Berlin, De Gruyter 2014, 141-176
«Les langues de l’épigramme épigraphique grecque: regard sur l’identité culturelle chrétienne dans l’Antiquité Tardive», in L’épigramme dans tous ses états : littéraires, épigraphiques, historiques. Actes du colloque international organisé à l'Institut d'Études Avancées-Collegium de Lyon (c/o ENS) les 3 et 4 juin 2010, Eleonora Santin et Laurence Foschia éd., Presses de l’ ENS de Lyon, Lyon2013 (à paraître)
«La letteratura agiografica e le Dionisiache di Nonno: note di lettura», in D. Lauritzen, M. Tardieu (edd.), Mélanges offerts à Pierre Chuvin, Paris 2013, 83-93
 
G. Agosti – G.A. Cecconi, Cultura e scuola nella tarda antichità, Roma, Carocci (consegna prevista: dicembre 2013)

CV completo e lista delle pubblicazioni: http://uniroma1.academia.edu/GianfrancoAgosti


Inglese


Gianfranco Agosti studied Grammatica Greca e Latina at the Univ. of Florence, where he completed his PhD in Greek and Latin Philology (1995). He was appointed to a Fellowship of the Center for Hellenic Studies (Washington DC) in 1995-1996; he received a grant from the Fondation Hardt in 1993; he was appointed as Assegnista di ricerca in papyrology at the Univ. of Messina (2001-2005), as Chercheur Associé Étranger at the CNRS – UMR 7044, Université de Strasbourg (2006); as Directeur d’étude invité, Université de Paris IV- Sorbonne, EPHE (2008); as Professeur invite, Paris IV-Sorbonne (2012). He taught from 1998 to 2001 and from 2005 to 2008 as full professor of Greek and Latin in High Schools in Florence. From 2004 to 2010 he taught Classical Philology at the University of Siena-Arezzo; he became Researcher of Classical Philolology at the University of Udine at the end of 2008, and from the end of 2011 he is researcher at the University of Rome “La Sapienza”. He is qualifié as Full Professor of Greek in France(8ème section).
He published extensively on Greek literature, papyrology, epigraphy of Late Antiquity. He gave many papers in conferences and seminars in Italy, Europe and USA.
He is a member of the scientific board of the European Summer School of Classics (Trieste) and a member of the Groupe des métriciens romands DAMON (Univ. de Fribourg et Genève), and of the Association des Études Grecques. He is a member of the scientific board of the journals Incontri Triestini di Filologia Classica, Semicerchio. Rivista di poesia comparata, and Studi Oliveriani; he is co-director of the electronic journal of reception studies CentoPagine.
He is coordinator of the Greek and Latin Philology section of the PhD in Filologia e Storia del Mondo Antico (Sapienza Università di Roma).
He is Membre Associé of the UMR 8167, Centre d’Histoire et de Civilisation de Byzance (Sorbonne - Collège de France).

For a complete CV and publications see: http://uniroma1.academia.edu/GianfrancoAgosti


Nessuna pubblicazione disponibile.

Sono presenti 35 dispense. Visualizza

Nessun appello di esame disponibile.