Iolanda Plescia

Aggregato
L-LIN/12 ( Lingua e traduzione - Lingua inglese )
Corso di laurea non definito
Studi europei, americani e inter-culturali
Visualizza programmi a.a. 2017-2018  a.a. 2016-2017
Ricevimento

Per ogni informazione sul ricevimento, i programmi aggiornati, le modalità d'esame, di verbalizzazione, consultare la mia pagina di dipartimento, costantemente aggiornata: 
 
https://web.uniroma1.it/seai/?q=it/persone/plescia-iolanda

Nessun avviso presente.

Italiano

Iolanda Plescia è ricercatore in Lingua e Traduzione Inglese presso il dipartimento di Studi Europei, Americani e Interculturali dell’Università di Roma ‘Sapienza’. Ha conseguito il dottorato di ricerca 2006 (Sapienza), dove ha tenuto corsi di lingua inglese e traduzione, proseguendo poi gli studi con un assegno di ricerca della durata di due anni presso il dipartimento di Letterature Comparate dell’Università Roma Tre. 
Si è occupata principalmente di stilistica, storia della lingua e storia della traduzione, del periodo ‘early modern’ e del modernismo, pubblicando saggi su Virginia Woolf (Fictions, 2007) e Shakespeare (lettura stilistica di Macbeth in Memoria di Shakespeare, 2009), e lavorando, più di recente, sui rapporti tra testi scientifici e letterari, sulla traduzione di testi scientifici nel seicento inglese, sulla modalità linguistica.
Ha curato la prima edizione italiana delle Lettere di Enrico VIII ad Anna Bolena (Nutrimenti, 2013), e pubblicato una nuova traduzione in italiano del Troilo e Cressida di Shakespeare per Feltrinelli (2015). 


Inglese

 Iolanda Plescia is an Assistant Professor of English within the department of European, American and Intercultural Studies of ‘Sapienza‘ University of Rome. She earned her PhD in 2006 at Sapienza, where she taught English language and translation before going on to complete a two-year research fellowship at Roma Tre University (Rome, 2008-2010). 
Among her research interests are stylistics, the history of the English language, the history of Italian-English translation, with special regard to the early modern age and the twentieth century. She has most recently worked on the political dimension of Virginia Woolf‘s use of language in her essay-writing (in ‘Visione politica e strategie linguistiche‘, Rubbettino editore, 2010), on diachronic perspectives on Shakespeare‘s style (stylistic analysis of Macbeth in Memoria di Shakespeare, 2009), on intersections between literary and scientific texts, scientific translation in early modern England, linguistic modality. 
She has translated Henry VIII's Letters to Anne Boleyn into Italian (first Italian edition, Nutrimenti, 2013), and has just published a new translation of Shakespeare's Troilus and Cressida (Feltrinelli, 2015). 


Nessuna pubblicazione disponibile.

Nessuna dispensa disponibile.