Italo Pantani

Associato
L-FIL-LET/10 ( Letteratura italiana )
Filologia Moderna 27609 ( LM-14 )
Studi greco-latini, italiani, scenico-musicali
Studio 1 del Dipartimento di studi greco-latini, italiani, scenico-musicali
Telefono 0649913267
Visualizza programmi a.a. 2017-2018  a.a. 2016-2017
Ricevimento

Venerdì, ore 11-13, studio 1 Disgis.

Inizio delle lezioni e nuovo orario di ricevimento
Gio 02 Nov 2017 Ven 02 Nov 2018

Si avvisano gli studenti che il prof. Pantani darà inizio alle proprie lezioni (modulo Letteratura italiana II per il CdL Lettere moderne) lunedì 20 novembre 2017. Di conseguenza, il suo ricevimento manterrà l'orario attuale fino al 17 novembre; ma dal 23 novembre si terrà il giovedì, ore 10:30-12:30, studio 1 Disgis (III piano Facoltà di Lettere).

Esami: linee guida
Gio 08 Giu 2017 Ven 01 Giu 2018

Alla luce del preoccupante avvio delle verifiche orali (sessione estiva 2016-17), si ricordano le seguenti avvertenze già precisate a lezione:

-  gli studenti devono presentarsi alla prova d'esame portando l'antologia scelta per lo studio della storia letteraria, le dispense, e le opere letterarie in programma;

-  gli studenti devono subito qualificarsi come frequentanti o come non frequentanti: nel primo caso dovranno dimostrare conoscenza dei temi affrontati a lezione, nel secondo quella del testo integrativo indicato; non si accetta il profilo del "frequentante parziale": chi ha perso delle lezioni, per recuperare i temi affrontati, può procurarsi degli appunti;

-  la prova inizierà con la lettura di un brano (o più d'uno) tratto dall'antologia, che lo studente dovrà adeguatamente parafrasare e commentare, sulla base ovviamente delle informazioni fornite dal libro di testo;

-  se questa prima verifica darà esito sufficiente, la prova proseguirà con la lettura di un brano (o più d'uno), tratto dalle dispense e dalle opere letterarie in programma.

Nonostante l'apparente ovvietà della raccomandazione, ma con la speranza almeno di ridurre una sperimentata tendenza, si pregano vivamente gli studenti di non iscriversi all'esame fin quando la loro preparazione consisterà in una conoscenza generica di una parte assai limitata del programma.

Dispense
Gio 08 Dic 2016 Mar 31 Dic 2019

Le Dispense relative agli insegnamenti svolti negli a.a. 2015-16 e 2016-17 sono disponibili sul sito docente. Onde evitare un ripetuto caricamento, quelle riguardanti i moduli magistrali si trovano soltanto sotto la denominazione Letteratura italiana. Forme e generi, utilizzata dal CdS in Filologia moderna; analogamente, le dispense riguardanti i moduli triennali si trovano soltanto sotto le denominazioni (Letteratura italiana I e II) utilizzate dal CdL in Lettere moderne. Da tali sedi devono scaricarle anche gli studenti degli altri Corsi.

   Le Dispense relative ai moduli degli anni precedenti saranno fornite dal docente tramite posta elettronica, su richiesta degli studenti interessati.

Integrazione non frequentanti
Dom 04 Dic 2016 Ven 04 Ott 2019

Data l'irreperibilità del volume di L. Chines, gli studenti non frequentanti interessati al modulo su Petrarca (CdL triennale, a.a. 2015-2016) integreranno il programma d'esame studiando il testo: E. Fenzi, Petrarca, Il Mulino

Italiano

Italo Pantani (1964) è Professore Associato di Letteratura italiana (ssd L-FIL-LET/10) presso la “Sapienza. Università di Roma”, Dipartimento di studi greco-latini, italiani, scenico-musicali. Dal 19 febbraio 2016 è Presidente del Corso di Laurea Magistrale in Filologia moderna.
   Laureatosi nel 1988 in Letteratura italiana presso l’Università “La Sapienza” (110/110 con lode), nel 1994 ha conseguito il Dottorato di ricerca presso l’Università di Messina. Sempre a Messina, tra il 1995 e il ’97, ha fruito di una borsa di studio biennale post-dottorato. Divenuto nel 1992 docente di ruolo di materie letterarie e latino nelle scuole superiori, ha insegnato nei Licei fino al 1° dicembre 1998, quando ha conseguito la qualifica di ricercatore di Letteratura italiana presso l’Università “La Sapienza”. Ottenuta l’Abilitazione Scientifica Nazionale nei ssd L-FIL-LET/10 (Letteratura italiana) e L-FIL-LET/13 (Filologia della letteratura italiana), dal 1° ottobre 2015 riveste il ruolo attuale.
   Durante il periodo d’impiego come ricercatore, la Facoltà di Lettere e Filosofia gli ha affidato tre supplenze annuali: per l’insegnamento di Filologia medievale e umanistica nell’a.a. 1999-2000, e di Letteratura italiana negli a.a. 2002-03 e 2003-04. Dal 2002, con l’introduzione dei nuovi ordinamenti ha sempre svolto insegnamenti semestrali o annuali per il ssd L-FIL-LET/10. Nel 2012 è stato presidente della Commissione centrale della “Sapienza” per il concorso di ammissione al corso di Tirocinio Formativo Attivo (TFA), classe di abilitazione A051 (Materie letterarie e latino nei licei). Tra il 2002 e il 2005 è stato membro del Collegio dei docenti del Dottorato internazionale di ricerca Il Rinascimento italiano in prospettiva europea; attualmente riveste lo stesso ruolo per il Dottorato di ricerca in Italianistica. Nel 2006 ha ottenuto un finanziamento dall’Amministrazione comunale di Valmontone per l’organizza­zione di un convegno e nuove indagini sul poeta Giusto de’ Conti; suoi progetti di ricerca sono stati finanziati dall’Ateneo negli anni 2010, 2011, 2012, 2014.
   L’area di studio a cui ha dedicato la massima parte dei suoi studi è stata finora la tradizione poetica, in particolar modo di età medievale e rinascimentale: scandagliata attraverso una vasta bibliografia di edizioni quattro-cinquecentesche (Biblia. Biblioteca del libro italiano antico. Libri di poesia, Milano 1996); un volume dedicato all’influsso del Canzoniere petrarchesco sulla poesia ferrarese del XV secolo («La fonte d’ogni eloquenzia», Roma 2002); la monografia L’amoroso messer Giusto da Valmontone (Roma 2006); la raccolta di saggi «Responsa poetae» (Roma 2012), incentrata sul genere della corrispondenza in versi, latina e volgare, fra XIV e XVI secolo; e numerosi altri studi, dedicati ad autori come Ariosto, Della Casa, Carducci, nonché a stagioni (papato di Giulio II) e questioni (classicismo metrico, poesia e tipografia) di storia letteraria. Ha partecipato a numerosi convegni nazionali e ad alcuni internazionali, tenutisi a Los Angeles (“The filigree hiding the gothic”. The Malatesti, UCLA 2006), Coimbra (Aires Barbosa na Cosmopólis rena­scentista, 2011), Durham (Society for Italian Studies Biennial Conference, 2013), Berlino (Italienische und lateinische Lyrik in Ferrara um 1480, Humboldt-Universität 2014), Friburgo (Lirica in Italia 1494-1530. Esperienze ecdotiche e profili storiografici, 2016). Ha tenuto lezioni presso le Scuole di Dottorato delle Università di Losanna (2009), Torino (2010), Messina (2011), Venezia (2014).
   È stato inoltre responsabile scientifico dell’opera multimediale Viaggi nel testo, finanziata dalla Direzione Generale per i Beni Librari e pubblicata da Internet culturale (2006-2008). Per specifico interesse, coltivato fin dagli anni di docenza nei Licei, ha partecipato alla realizzazione di opere con finalità divulgative: come la storia e antologia della letteratura italiana diretta da G. Ferroni; varie voci (Decadentismo - Illuminismo - Romanticismo - Metrica - Letterari, generi - Letteratura, teoria della) redatte per la VII Appendice dell’Enciclopedia Treccani (Roma 2006-07); e il modulo L’età medievale per il consorzio telematico ICON. Nel quadro del proprio impegno didattico, ha saputo attrarre e sollecitare l’operosità scientifica di diversi giovani che, in alcuni casi, sono riusciti a proseguire le ricerche avviate in occasione della tesi di laurea nell’ambito di varie Scuole di dottorato italiane (Roma, Cagliari, Cosenza) ed europee (Durham). I risultati di queste ricerche, spesso parti integranti dei citati progetti di ricerca finanziati dall’Ateneo, sono stati presentati attraverso appositi panels svoltisi nell’am­bito dei congressi ADI (Associazione degli Italianisti italiani) del 2011, 2013, 2014, 2015.


Inglese

Italo Pantani (1964) is Associate Professor of Italian Literature (ssd L-FIL-LET/10) at the "Sapienza. University of Rome ", Department of Studies Greek-Latin, Italian, Scenic and musical.
   Formerly followed a training and professional path, received at the achievement,in 1988, of the Degree in Italian Literature at the University "La Sapienza" (110/110 cum laude); in 1994, of the PhD at the University of Messina. Meanwhile, in 1992, he had became regular teacher of literature and latin; finished in autumn of 1993 the three-year doctoral, he taught in high schools years 1993-94 and 1994-95. From September 1995 to August 1997 he received a scholarship two-year post-doctorate at the University of Messina, after which he returned to teaching high schools. In 1998, he gained entry into the role of researcher of Italian Literature at the University "La Sapienza" of Rome, Faculty of Humanities, in which he began to work on 1 December. In the A.A. 1999-2000 he held by the Faculty an assignment of temporary annual for the teaching of Medieval and Humanistic Philology; acquired in 2002 confirmation as regular in role as researcher, in the Academic Years 2002-03 and 2003-04 he held by the Faculty an assignment of two other substitutions annual teaching of Italian Literature. In subsequent years, with the application of new Regulations 509 and 270, he has held every year one or more teaching modules, semiannual (of 4 or 6 cfu) or annual (of 12 cfu). Obtained the National Scientific Enabling (Notice 2012) in ssd L-FIL-LET/10 (Italian Literature) and L-FIL-LET/13 (Philology of Italian literature), from 1 October 2015 he holds the current role.
    His privileged area of study till now has been the poetic tradition, especially the medieval, and Humanistic and of the Renaissance: tested through an extensive literature survey (Biblia. Biblioteca del libro italiano antico. Libri di poesia, Milan 1996); the monograph L'amoroso messer Giusto da Valmontone, Roma 2006; two large thematic research (“La fonte d’ogni eloquenzia”. Il canzoniere petrarchesco nella cultura poetica del Quattrocento ferrarese, Rome 2002; Responsa poetae. Corrispondenze poetiche esemplari da Vannozzo a Della Casa, Rome 2012), and numerous other studies. He has presented papers at various conferences, some of which are held abroad (Los Angeles, Coimbra, Durham, Berlin); he has also lectured at graduate schools abroad (Lausanne) and Italian (Turin, Messina, Venice). Among the new research in which he is currently engaged, it is mentioning the critical edition of  the Bella mano by Giusto de’ Conti: author to whom he dedicated a monograph (L’amoroso messer Giusto da Valmontone, Roma 2006) and on which he simultaneously held a symposium, with publication of the proceedings (Giusto de’ Conti di Valmontone. Un protagonista della poesia italiana del Quattrocento, Roma 2008).
    Besides the research work he has also taken care the popular activities: in addition to the collaboration with G. Ferroni in the compositionof theschool textbook Storia e testi della letteratura italiana(Milano, 2001-2005), also known in the light version L’esperienza letteraria in Italia (Milano 2006), it is to be reported the realization, for the upgrade XXI Century Encyclopaedia Treccani, of the entries Decadence, Enlightenment, Theory of Literature, Literary Genres, Metrica, Romanticism. In this same context are placed the contribution about the Fourteenth century Italian literature prepared for Icon (University Consortium for telematic teaching foreign students), and the scientific direction of the series Viaggi nel testo, complex multimedia work published in early 2009 in the portal Internet culturale.


E' presente 1 pubblicazione. Visualizza

Sono presenti 22 dispense. Visualizza

7 giugno 2017  /  28 giugno 2017  /  18 luglio 2017
6 settembre 2017  /  26 settembre 2017  /  18 ottobre 2017