Marcello Barbanera

Associato
L-ANT/07 ( Archeologia classica )
Studi storico-artistici 15936 ( L-1 )
Scienze dell'Antichità
Pianterreno Facoltà, corridoio di accesso a Dipartimenti di Archeologia/Storia dell'Arte, Studio I
Telefono 0649913981
Visualizza programmi a.a. 2017-2018  a.a. 2016-2017
Ricevimento

Durante l'insegnamento (da marzo a giugno) il docente riceve il  giovedi  prima della lezione, dalle 15.30 alle 16.45. Durante il periodo di non insegnamento il docente è a continua disposizione degli studenti, ma ritiene che il ricevimento sia necessario soltanto per discutere temi importanti come assegnazione di tesi, discussioni di problemi scientifici ecc. e non quesiti  semplici cui si può dare risposta tramite email. Per le questioni importanti si prega di prendere un appuntamento. 
La stanza  (n. 1) del docente è collocata nel corridoio che conduce ad Archeologia e Storia dell'arte

REQUISITI TESI DI LAUREA
Mar 22 Dic 2015 lun 31 Dic 2018

SI FA PRESENTE AGLI STUDENTI CHE INTENDONO RICHIEDERE UNA TESI DI LAUREA CHE E' NECESSARIO AVERE I SEGUENTI REQUISITI:

LAUREA TRIENNALE: CAPACITA' DI REDIGERE UN DOCUMENTO IN SISTEMA DI SCRITTURA WORD; ACCESSO ALLA BIBLIOGRAFIA IN INGLESE E (POSSIBILMENTE) FRANCESE 

LAUREA SPECIALISTICA: SI DA' PER SCONTATO CHE LO STUDENTE ABBIA IMPARATO A SCRIVERE UNA TESI, PERTANTO IL DOCENTE NON ACCETTERA' STUDENTI CHE NON ABBIANO QUESTA CAPACITA'; ACCESSO ALLA BIBLIOGRAFIA IN INGLESE E (POSSIBILMENTE) FRANCESE E TEDESCO

EVENTUALI CASI PARTICOLARI POSSONO ESSERE DISCUSSI CON IL DOCENTE SU APPUNTAMENTO

Italiano

Marcello Barbanera è professore di Archeologia e Storia dell’arte greca e romana presso il Dipartimento di Scienze dell’Antichità dell’Università La Sapienza di Roma, dove nel 1991 è diventato conservatore della Gipsoteca archeologica,  curandone il progetto di restauro. Si è specializzato a Roma in Storia dell’arte antica. Ha trascorso soggiorni di studio a Parigi con Alain Schnapp (La Sorbonne 1997), è stato borsista a Berlino con Adolf H. Borbein (Alexander von Humboldt Stiftung, Freie Universität 1998 e 2005) e a New York (The Italian Academy, Columbia University 1999). Visiting professor a Parigi (Ecole des Hautes Etudes 1997 e Institut d’Histoire de l’Art 2006), è stato nel 2008 «Kress Lecturer» per l’Archaeological Institute of America, di cui è membro. E’ socio corrispondente dell’Istituto Archeologico Germanico.
Fellow del Morphomata Kolleg di Colonia (2012-13).
La sua attività di ricerca è orientata verso la storia dell’archeologia, la scultura greca, la metodologia della storia dell’arte, la storia del collezionismo,  l’archeologia della Magna Grecia, la museografia, la ricezione dell'antico e la definizione di arte nella società greca.
Tra le sue pubblicazioni: Il Guerriero di Agrigento (1995), Il Museo dell’Arte classica (1995); L’Archeologia degli Italiani (1998); Ranuccio Bianchi Bandinelli. Biografia ed epistolario di un grande archeologo (2003); Original und Kopie (2006);  Collezione di antichità di Palazzo Lancellotti ai Coronari. Archeologia, Architettura, Restauro (2008) [con A. Freccero]; Relitti riletti. Trasformazione delle rovine e identità culturale (2009); Memoria. Cultura e Costruzione del ricordo nelle società del Mediterraneo e del Vicino oriente antico (2010), [con M.L. Caldelli, L.M. Michetti, P. Matthiae]; Originale e copia nell’arte antica (2011); Il Museo impossibile. Storie archeologiche: istituzioni, uomini, idee, Roma 2012; The Envy of Daedalus. Essay on the artista s murderer, Köln c.d.s. (2013).
 


Inglese

Marcello Barbanera is Professor of Archaeology and History of Greek and Roman Art at the Department of Classical Studies at the University La Sapienza in Rome, where in 1991 he became curator of the archaeological Plaster Cast Collection, in charge  of the restoration project. He specialized in History of Ancient Art. He spent periods of study in Paris with Alain Schnapp (La Sorbonne 1997), received  a scholarship in Berlin  (Adolf H. Borbein, Alexander von Humboldt Stiftung, Freie Universität 1998 and 2005) and New York (The Italian Academy, Columbia University, 1999). Visiting professor in Paris (Ecole des Hautes Etudes 1997 and Institut d'Histoire de l'Art, 2006), in 2008 was appointed "Kress Lecturer" for the Archaeological Institute of America, of which he is a member. He is corresponding member of the German Archaeological Institute.

Fellow at the Morphomata Kolleg of Cologne (2012-13).

His research is oriented towards the history of archaeology, Greek sculpture, the methodology of art history, the history of collecting, archaeology of Magna Graecia, museography, the reception of Antiquity and the definition of art in Greek society.

His publications include: L’Archeologia degli Italiani (1998); Ranuccio Bianchi Bandinelli. Biografia ed epistolario di un grande archeologo (2003); Original und Kopie (2006);  Collezione di antichità di Palazzo Lancellotti ai Coronari. Archeologia, Architettura, Restauro (2008) [with  A. Freccero]; Relitti riletti. Trasformazione delle rovine e identità culturale (2009); Memoria. Cultura e Costruzione del ricordo nelle società del Mediterraneo e del Vicino oriente antico (2010), [with M.L. Caldelli, L.M. Michetti, P. Matthiae]; Originale e copia nell’arte antica (2011); Il Museo impossibile. Storie archeologiche: istituzioni, uomini, idee, Roma 2012; The Envy of Daedalus. Essay on the artist as murderer, Köln forthcoming (2013).
 

 


Nessuna pubblicazione disponibile.

Nessuna dispensa disponibile.