marcello carlino

Pensione
L-FIL-LET/11 ( Letteratura italiana contemporanea )
Letteratura Musica Spettacolo 26661 ( L-10 )
Studi greco-latini, italiani, scenico-musicali
Ricevimento

Nessun avviso presente.

Italiano

Esperto di letteratura del ‘900 (su di essa due sue storie: "La letteratura italiana del primo Novecento", scritta con F. Muzzioli nel 1986, e  "Racconto di parte della letteratura italiana del Novecento", 2010; nonché un libro di analisi testuali, "Dodici osservati speciali", 2008), ha studiato soprattutto lo sperimentalismo e le avanguardie, intervenendo su una lunga serie di autori e di opere, anche strettamente contemporanei, e dedicando speciale attenzione a Gadda (ne ha curato le lettere a Tecchi), a Savinio (su cui ha scritto due libri), a Landolfi (analizzato in una sequela di saggi e nel volume "Landolfi e il fantastico", 1998). Facendo riferimento alle posizioni di Benjamin, ha collaborato a ridefinire il concetto di allegoria; si è più volte occupato nel tempo del rapporto tra letteratura e arti visive (in: "Una penna per il pennello. Giorgio De Chirico scrittore", 1989; "Deposizioni", 2001; "Scritture in vista", 2005; "Gli scrittori italiani e la pittura", 2011). Del 2011 è anche il suo "Poetica". E‘ stato ed è redattore di riviste; svolge una intensa attività di promozione culturale


Inglese

Literature of twentieth-century historian, literary criticism an textual analysis expert, Benjamin scholar, teorist of allegory, editorial staff member of literary reviews, active in cultural promotion. Some of his books: "Landolfi e il fantastico", Roma 1998; "Deposizioni. Su oggetti di spazio e di tempo tra letteratura e pittura", Roma 2001; "Scritture in vista. cinque studi su usi di arte in letteratura", Roma 2005; "Dodici osservati speciali. Atti di analisi testuale per la poesia italiana del Novecento", Roma 2008; "Racconto di parte della letteratura italiana del Novecento", Roma 2010; "Poetica", Napoli 2011; "Gli scrittori italiani e la pittura", Formia 2011.


Nessuna pubblicazione disponibile.

Nessuna dispensa disponibile.