Franco Dintino

Ordinario
L-FIL-LET/11 ( Letteratura italiana contemporanea )
Studi europei, americani e inter-culturali
Lettere (Città universitaria), terzo piano, stanza 24
Telefono 06-4991.3160
Visualizza programmi a.a. 2019-2020  a.a. 2018-2019
Ricevimento

Da marzo 2020, se non è diversamente annunciato, il ricevimento si tiene in forma telematica giovedì alle ore 18
E' necessario prenotarsi mandandomi una email.
 

Materiali didattici scaricabili gratuitamente LT e LM 2019/2020
Mar 15 Ott 2019 Gio 31 Dic 2020

Parte del materiale didattico per la Triennale e la Magistrale è scaricabile gratuitamente a questo link:

https://mega.nz/login

 
Inserendo le credenziali riportate qui sotto si potrà accedere alle varie cartelle, dove troverete vari files relativi al vostro corso: 
 
Credenziali: 
 
E-mail: letteraturaitalianadintino@gmail.com
 
Password: letteraturaitaliana%_i
Programmi corsi LT e LM 2019/2020
Mar 15 Ott 2019 Gio 31 Dic 2020

Programma 2019/2020 LAUREA TRIENNALE (6 cfu) - LINEAMENTI

 

Testi primari

1) Antologia di testi a cura del docente (scaricabile gratuitamente all’inizio del corso su Mega)

2) Leopardi, Operette morali (edizioni consigliate a cura di Laura Melosi, Rizzoli BUR, o Cesare Galimberti, Guida)

3) Alessandro Manzoni, Il Conte di Carmagnola (ed. a scelta)

4) Arrigo Boito, Mefistofele (ed. a scelta, o anche scaricabile da internet, http://www.librettidopera.it/zpdf/mefis.pdf)

5) Giovanni Verga, I Malavoglia (ed. a scelta)

6) Luigi Pirandello, scelta di 9 novelle: Prima notte, Male di luna, Lumie di Sicilia, La veglia, Zafferanetta, Musica vecchia, L’avemaria di Bobbio, La toccatina, Il giardinetto lassù. (ed. a scelta, anche scaricabili da internet: https://www.pirandelloweb.com/elenchi-novelle/ )

 

Testi secondari (critici) obbligatori

1) Riccardo Bonavita, L’Ottocento, Bologna, Il Mulino (o altro manuale con le informazioni di base sulla letteratura italiana dell’800, autori, testi, movimenti, circostanze storiche ecc.).

2) Massimo Natale, La poesia, in Leopardi, a cura di F. D’Intino e Massimo Natale, Roma, Carocci, 2018, pp. 21-61.

3) Franco D’Intino, La prosa, in Leopardi, a cura di F. D’Intino e Massimo Natale, Roma, Carocci, 2018, pp. 63-100.

4) Giulio Bollati, Le tragedie di Alessandro Manzoni, in A. Manzoni, Tragedie, a cura di G. Bollati, Torino, Einaudi, 1965 (2. ed. 1973), pp. vii-xxix. (scaricabile gratuitamente su Mega)

5) Virginia Di Martino, Riscrivere il Mefistofele. Arrigo Boito tra Goethe e Verdi, http://www.italianisti.it/upload/userfiles/files/Di%20Martino.%20Riscrivere%20il%20Mefistofele..pdf

6) Romano Luperini, I Malavoglia e la modernità, in Verga moderno, Laterza 2005, pp. 36-57. (scaricabile gratuitamente su Mega)

7) Marco D’Urso, Tragedia dell’inizio: I Malavoglia, in M. D’Urso, Romanzo come tragedia. Il tragico nel romanzo italiano moderno, Roma, Bulzoni, 2008, pp. 87-137 (scaricabile gratuitamente su Mega)

 

Testi secondari (critici) facoltativi consigliati, specialmente per i non frequentanti

Emilio Russo, Ridere del mondo. La lezione di Leopardi, Bologna, Il Mulino, 2017

Franco D’Intino, L’“antro della bestia”. Le Novelle per un annodi L. Pirandello, Caltanissetta, Sciascia, 1992 (contiene letture critiche di tutte e nove le novelle in programma, a disposizione presso lo studio del docente)

 

Programma 2019/2020 LAUREA MAGISTRALE (6 cfu/12 cfu)  TESTI E METODI

Il corso prevede l’analisi e la contestualizzazione dello Zibaldone di Leopardi, e un lavoro seminariale di ricerca sul testo.

Il testo primario è lo Zibaldone. Inoltre, sono da leggere alcuni saggi critici e altri testi-fonte utili a contestualizzare lo Zibaldone

Programma per i primi 6 cfu:

Testo:

G. Leopardi, Zibaldone di pensieri, pp. del ms. 1-150 [edizioni consigliate: a cura di F. Ceragioli e M. Ballerini (Zanichelli); a cura di G. Pacella (Garzanti); a cura di R. Damiani (Mondadori, “I meridiani”)]

Fonti:

Montaigne (da leggere almeno Essais, I, 26, Dell’educazione dei fanciulli; Essais, I, 31, Dei cannibali; e possibilmente anche Essais, I 9, Dei bugiardi; Essais, I, 10, Del parlare spedito o lento; Essais, I, 21, Della forza dell’immaginazione; Essais, I, 25, Della pedagogia)

J.J. Rousseau, Discorso sull’origine della disuguagliana (ed. Venezia 1797, trad. Rota)

Pseudo-Longino, Del sublime (ed. 1748)

E. Burke, Ricerca filosofica (ed. Macerata 1804, trad. Ercolani)

Saggi critici:

Franco D’Intino e Luca Maccioni, Leopardi: guida allo Zibaldone, Carocci

Paola Zito. L’ars reminiscendi di un moderno. Alcune riflessioni sul caso Leopardi, in “Esperienza letterarie”, XLIII, 1-2 (2018), pp. 131-141

Franco D’Intino, Oralità e dialogicità nello Zibaldone, in Lo Zibaldone di Leopardi come ipertesto, Atti del convegno internazionale di Barcellona (26-27 Ottobre 2012), a cura di M. Muñiz  Muñiz, Firenze, Olschki, 2013, pp. 221-243

Franco D’Intino, Il rifugio dell’apparenza. Il paganesimo post-metafisico di Leopardi, in Il paganesimo nella letteratura dell’Ottocento, a cura di P. Tortonese, Roma, Bulzoni, 2009, pp. 115-166.

Franco D’Intino, Il monaco indiavolato. Lo ‘Zibaldone’ e la tentazione faustiana di Leopardi, in Lo Zibaldone cento anni dopo. Composizione, edizioni, temi. Atti del X Convegno internazionale di studi leopardiani, Firenze, Olschki, 2001, pp. 467-512.

Franco D’Intino, Racconto e struttura. Gli episodi d'infanzia nello ‘Zibaldone’ leopardiano tra Montaigne e Rousseau, in Tracce d’infanzia nella letteratura italiana fra Ottocento e Novecento, a cura di W. De Nunzio-Schilardi, Ada Neiger, G. Pagliano, Roma, Liguori, 2000, pp. 5-27.

Franco D’Intino, Leopardi sulle tracce di Montaigne, in «Quaderns d’Italià», 22 (2017), pp. 39-52.

Franco D’Intino, Il funambolo sul precipizio. Leopardi versoMontaigne, in «Critica del testo» XX/1 (2017), pp. 179-217.

Franco D’Intino,La monofagia del moderno egoista. Servitù e ‘vita activa’ in Leopardi, in «Enthymema», 23 (2019), pp. 229-249.

Franco D’Intino, La “purità” della pagina a stampa. Leopardi postillatore a distanza, in «Prassi ecdotiche della modernità letteraria», 2018, n. 3, pp. 185-203.

 

Programma per 12 cfu (qui di seguito ciò che bisogna aggiungere ai materiali previsti per il primo modulo)

Testo:

G. Leopardi, Zibaldone di pensieri, pp. del ms. 151-300 [edizioni consigliate: a cura di F. Ceragioli e M. Ballerini (Zanichelli); a cura di G. Pacella (Garzanti); a cura di R. Damiani (Mondadori, “I meridiani”)]

Fonti

S. Bettinelli, Dell’entusiasmo nelle belle arti

F. Schiller, Sulla poesia ingenua e sentimentale

F. Nietzsche, Sull'utilità e il danno della storia per la vita (Considerazioni inattuali, II), a cura di G. Colli, Adelphi

Saggi critici:

Franco D’Intino, La caduta e il ritorno. Cinque movimenti dell’immaginario romantico leopardiano, Macerata, Quodlibet, 2019

 

Altri testi utili per tutti (non obbligatori):

G. Leopardi, Zibaldone di pensieri. Edizione fotografica dell'autografo con gli indici e lo schedario, a cura di Emilio Peruzzi, Pisa, Scuola normale superiore, vol. X.

I libri di Leopardi, «I quaderni della Biblioteca Nazionale di Napoli», serie IX, n. 2, 2000

N.B. le fonti e i materiali critici si trovano quasi interamente sulla pagina Academia del docente e sul sito Mega, cui si accede con la mail letteraturaitalianadintino@gmail.com(password: letteraturaitaliana%_i)

 

Esami

L'esame sarà scritto per tutti. Chi vuole può fare una tesina concordata col docente che affiancherà l'esame scritto (ma solo per chi ha 12 cfu)

Italiano

Nato a Roma, ha conseguito la laurea alla Sapienza e il dottorato di ricerca a Roma Tre. Ha insegnato nelle università di Amsterdam (NL) e di Birmingham (UK), poi all’Università di Perugia, infine alla Sapienza (dal 2006).

Nel 2007/2008 è stato “fellow” dell’Italian Academy for Advanced Studies (Columbia University, New York), nel 2009 Visiting Professor all’Università di Sana’a (Yemen).
I suoi interessi prevalenti sono: i generi autobiografici (L’autobiografia moderna, seconda edizione rivista e ampliata Roma, Bulzoni, 1999), la cultura europea tra Settecento e Ottocento, e soprattutto Giacomo Leopardi, del quale ha curato l‘edizione critica degli Scritti e frammenti autobiografici (Roma, Salerno editrice, 1995), le traduzioni dai Poeti greci e latini (ivi, 1999) e l’edizione critica dei Volgarizzamenti in prosa (Venezia, Marsilio, 2012). Sull’opera e il pensiero di Leopardi ha anche pubblicato molti saggi, tra i quali il volume L’immagine della voce. Leopardi, Platone e il libro morale (Venezia, Marsilio, 2009).
Ha scritto e pubblicato anche su Pirandello (L’antro della bestia. Le novelle per un anno di L. Pirandello, Caltanissetta, Sciascia, 1992), sulla letteratura nella stampa ottocentesca italiana (I periodici letterari dell’Ottocento. Indice ragionato (collaboratori e testate), Milano, Franco Angeli, 1990; Stampa e letteratura. Spazi e generi nei quotidiani italiani dell’Ottocento, Milano, Franco Angeli, 1996, entrambi con A. Briganti e C. Cattarulla), sulla ricezione della letteratura italiana novecentesca all‘estero (Il Novecento italiano oltrefrontiera, in Il Novecento. Scenari di fine secolo, a cura di N. Borsellino e L. Felici, Milano, Garzanti, 2001, vol. 1, pp. 919-995). Ha scritto saggi su questioni teoriche e di letteratura comparata su Defoe, Richardson, Rousseau, Goethe, Alfieri, Sade, Wordsworth, Coleridge, Novalis, Kleist, F. Schlegel, Stendhal, Foscolo e Alfred de Musset, del quale ha curato La confessione di un figlio del secolo (Fazi, Roma 2003).
È membro del Comitato scientifico del “Centro Nazionale di Studi Leopardiani”, direttore, dal 1998, del «Leopardi Centre» (University of Birmingham: http://www.birmingham.ac.uk/research/activity/leopardi), direttore del «Laboratorio Leopardi» (presso la Scuola Superiore di Studi Avanzati di Sapienza [https://web.uniroma1.it/lableopardi/]), condirettore della collana di “testi e studi leopardiani” presso Marsilio, membro del comitato scientifico della “Rivista internazionale di studi leopardiani”.

Ha diretto - insieme con Michael Caesar - un progetto di ricerca finanziato dall’“Arts & Humanities Research Council” (2008-2010) e ha curato - sempre con Michael Caesar - l’edizione integrale in inglese dello Zibaldone di Leopardi (New York, Farrar Straus & Giroux; Londra, Penguin, 2013, 2015 [II ed. rivista]).
Concorda con Montaigne che “Les premieres et universelles raisons sont de difficile perscrutation”, e che “Rien de noble ne se faict sans hazard”.


Inglese

Franco D’Intino was born in Rome, and got his degree at Sapienza, his PhD at Roma Tre.

He has taught at the universities of Amsterdam (NL), Birmingham (UK), and Perugia. Since 2006 he teaches Modern Italian Literature at Sapienza. He has been fellow of the Italian Academy for Advanced Studies in America (Columbia University, New York) in 2007/2008, and Visiting Professor at Sana’a University (Yemen) in 2009.

His main research interests are: the autobiographical genres (L’autobiografia moderna, second revised and augmented edition Rome, Bulzoni, 1999), European culture and literature in the Eighteenth and Nineteenth centuries, in particular Giacomo Leopardi. He has edited Leopardi’s autobiographical writings (Scritti e frammenti autobiografici, critical edition, Rome, Salerno editrice, 1995), his translations in verse from Greek and Latin (Poeti greci e latini, Rome, Salerno editrice, 1999) and his prose translations from Greek (Volgarizzamenti in prosa, critical edition, Venice, Marsilio, 2012); he has also published a great number of essays on Leopardi’s thought and works (most recently the volume L’immagine della voce. Leopardi, Platone e il libro morale, Venice, Marsilio, 2009).
He has also written on Pirandello (L’antro della bestia. Le novelle per un anno di L. Pirandello, Caltanissetta, Sciascia, 1992), on literature and journalism in the Nineteenth century (I periodici letterari dell’Ottocento. Indice ragionato (collaboratori e testate), Milan, Franco Angeli, 1990; Stampa e letteratura. Spazi e generi nei quotidiani italiani dell’Ottocento, Milan, Franco Angeli, 1996, both with A. Briganti and C. Cattarulla); on the reception of Twentieth-century Italian literature abroad (‘Il Novecento italiano oltrefrontiera’, in Il Novecento. Scenari di fine secolo, ed. by N. Borsellino and L. Felici, Milan, Garzanti, 2001, vol. 1, pp. 919-995), and on theoretical issues in a comparative perspective on Defoe, Richardson, Rousseau, Goethe, Alfieri, Sade, Wordsworth, Coleridge, Novalis, F. Schlegel, Stendhal, Foscolo, and Alfred de Musset (his edition of Musset’s novel was published with the title La confessione di un figlio del secolo by Fazi, Rome 2003).
He is a member of the Scientific Committee of the “Centro Nazionale di Studi Leopardiani”; since 1998; Director of the «Leopardi Centre» (University of Birmingham,http://www.birmingham.ac.uk/research/activity/leopardi); Director of the «Leopardi Centre» (School for Advanced Studies Sapienza [https://web.uniroma1.it/lableopardi/]); co-Director of the series “testi e studi leopardiani” by Marsilio Editori; member of the Scientific Committee of the journal “Rivista internazionale di studi leopardiani”.

He has been awarded by the “Arts & Humanities Research Council” a grant for a research project on Leopardi’s Zibaldone co-directed with Michael Caesar (2008-2010). He has also edited, with Michael Caesar, the complete annotated edition of Leopardi’s Zibaldone in English (New York, Farrar Straus & Giroux; London, Penguin, 2013, II revised ed. 2015).
He agrees with Montaigne that “Les premieres et universelles raisons sont de difficile perscrutation”, and that “Rien de noble ne se faict sans hazard”.

 


Nessuna pubblicazione disponibile.

Nessuna dispensa disponibile.

Nessun appello di esame disponibile.

© Università degli Studi di Roma "La Sapienza" - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma