Che cosa è la prova scritta dell'esame di Filosofia del linguaggio?

L'esame di Filosofia del linguaggio - per sostenere il quale è necessario, come per ogni altro esame, prenotarsi in INFOSTUD - è diviso (nel caso del corso di laurea triennale) in due parti: (1) una prova scritta e (2) una prova orale. Entrambe le prove, salvo casi eccezionali (eccessiva numerosità dei prenotati, esigenze di servizio del docente, varie ed eventuali) si svolgono nel primo giorno dell'appello. La prova scritta consiste in un test sulla parte istituzionale del programma; la prova orale consiste nella verifica dei risultati dello scritto e nella discussione delle altre parti ( = delle parti non istituzionali) dell'esame, tipicamente della sua sezione monografica. La prova scritta non richiede altro che di portare con sé (oltre alla propria preparazione) una o più penne funzionanti; i fogli verranno forniti dalla commissione. La prova scritta consiste in un test a punti (in totale 30), conseguibili in parte mediante domande/risposte a scelta chiusa, in parte mediante domande/risposte cosiddette "aperte", che richiedono cioè non l'inserimento di crocette, ma di una o più frasi - gli spazi disponsiibli sono indicati nei fogli del test - liberamente elaborate. 
Che cos'è la parte "istituzionale" dell'esame? E' la parte cui sono affidate le nozioni tecniche di base, ricorrenti di anno in anno, perché fanno parte del corredo elementare della disciplina. Poiché tuttavia i testi d'esame possono VARIARE di anno in anno, è bene identificare nel programma dell'anno in corso (vedi apposito riquadro, sezione "programma") quali sono i testi che, nell'anno dato, contengono tali nozioni. Allo studente NON è ovviamente richiesto di capire da sé quali sono questi testi: ogni anno il programma lo indica in modo esplicito. Negli a.a. (=anni accademici) 2017-18 e  2018-19 la sezione istituzionale comprende (a) S. Gensini, Elementi di semiotica (Carocci ed., qualsiasi ristampa) e (b) i primi quattro capitoli del volume di vari autori FIlosofie della comunicazione (a c. di S. Gensini e L. Forgione; Carocci ed., qualsiasi ristampa). I restanti capitoli del volume Filosofie della comunicazione non sono oggetto del test scritto, ma vanno comunque studiati, perché formano parte dell'esame orale (nel quale, beninteso, vengono anche richiesti i testi delle ulteriori sezioni del programma). 
Come già detto, l'esame scritto è OBBLIGATORIO per gli studenti della laurea triennale che non abbiano mai fatto Filosofia del linguaggio; devono fare la prova scritta ANCHE quegli studenti di magistrale che, non avendo fatto Filosofia del linguaggio nel corso di laurea triennale, sostengono l'esame per la prima volta

Data inizio: 
Giovedì, 20 Dicembre, 2018
Data fine: 
Venerdì, 20 Dicembre, 2019