Programmi e informazioni sui Corsi

Il corso di Filosofia Teoretica  dell'AA 2022-2023 è rivolto a studenti e studentesse di Laurea Magistrale. Inizierà il 27 settembre 2022 e seguirà il seguente orario:
Lunedì 9.30 – 12.30 Aula II
Martedì 12.30-14.30 Aula VIII
Venerdì 16.30-18.30 Aula II
 
Argomento del corso
Critica della violenza e filosofia
Se è vero che la filosofia nasce anche dalla necessità di una critica della violenza, il Novecento ha maturato una riflessione sull’argomento ancora densa di attualità. Il corso intende mettere a fuoco le questioni filosofiche fondamentali che ruotano attorno a questo tema a partire dal nesso tra verità, consenso e autorità, mirando a definire i limiti tra violenza e nonviolenza; potere, guerra, lotta e conflitto.
La prima parte sarà dedicata al testo di Walter Benjamin, Critica della violenza, scritto nel 1921, in dialogo con il testo di Georges Sorel sulla violenza; e al corso di Michel Foucault al Collège de France, del 1975-1976, Bisogna difendere la società, incentrato attorno al problema della guerra come strumento di analisi della storia e dei rapporti sociali. In entrambi i casi si cercheranno di mettere in luce i nessi problematici e critici che emergono in relazione alla teoria schmittiana della sovranità e del nemico.
Nella seconda parte si affronteranno, in forma seminariale, alcuni testi generali sul tema della violenza/nonviolenza, come i saggi di Hannah Arendt, Judith Butler e Elsa Dorlin.
Testi adottati
Walter Benjamin, Sulla critica della violenza, in Id., La Politica e altri scritti. Frammenti III, Mimesis, Milano 2016, pp. 95-119.
Georges Sorel, Riflessioni sulla violenza, BUR, Milano 1997.
Carl Schmitt, Teologia politica. Quattro capitoli sulla dottrina della sovranità e Il concetto di ‘politico’, in Id., Le categorie del ‘politico’. Saggi di teoria politica, il Mulino, Bologna 2014, pp. 27-86 e pp. 87-165.
Michel Foucault, Bisogna difendere la società. Corso al Collège de France (1975-1976), Feltrinelli, Milano 2020.
Hannah Arendt, Sulla violenza, Guanda, Milano 2021.
Judith Butler, La forza della nonviolenza. Un vincolo etico-politico, Nottetempo, Milano 2020.
Elsa Dorlin, Difendersi. Una filosofia della violenza, Fandango, Roma 2020.
 
NOTA BENE: L’insegnamento di FILOSOFIA TEORETICA I.II 1027804 da 12 CFU vale sia per il curriculum Filosofia che per quello di Idealismo tedesco (studenti del I anno) mentre l’insegnamento di FILOSOFIA TEORETICA I.II A 1027805 da 6 CFU  vale solo per il curriculum Etiche contemporanee e concezioni antiche (studenti del II anno). Solo per chi deve sostenere l’esame da 6 CFU i testi sono i seguenti:
Walter Benjamin, Sulla critica della violenza, in Id., La Politica e altri scritti. Frammenti III, Mimesis, Milano 2016, pp. 95-119.
Carl Schmitt, Teologia politica. Quattro capitoli sulla dottrina della sovranità e Il concetto di ‘politico’, in Id., Le categorie del ‘politico’. Saggi di teoria politica, il Mulino, Bologna 2014, pp. 27-86 e pp. 87-165.
Michel Foucault, Bisogna difendere la società. Corso al Collège de France (1975-1976), Feltrinelli, Milano 2020.
 
Il corso di Istituzioni di Filosofia Teoretica dell'AA 2022-2023 è rivolto a studenti e studentesse di Laurea Triennale. Inizierà il  6 marzo 2023 e seguirà il seguente orario:
Lunedì 13.30-15.30 Aula III
Giovedì 16.30-18.30 Aula XII
 
Argomento del corso
L’interrogazione filosofica tra Nietzsche e Socrate
Il confronto con la riflessione socratica è centrale per l’elaborazione e gli sviluppi della filosofia nietzschiana. Socrate è una delle figure storiche più ricorrenti nell’opera di Friedrich Nietzsche. Ma il modo in cui affronta questo confronto è mutevole: dall’identificazione, alla stima, fino alla presa di distanza o all’astioso rifiuto. Le differenti forme di elaborazione di questa relazione sono anche espressione dello spazio che l’interrogazione filosofica assume nella sua riflessione in stretto rapporto con l’interrogare socratico. Qual è il ruolo di Socrate nel pensiero di Nietzsche e più in generale qual è il suo ruolo per la filosofia alla luce della svolta nietzschiana? 
Il corso si prefigge di percorrere questa relazione in particolare attraverso la lettura e l’analisi di tre opere di Nietzsche: La nascita della tragediaAurora e Crepuscolo degli idoli, cercando di portare alla luce le questioni filosofiche fondamentali al centro di questo travagliato rapporto.
Testi adottati
Friedrich Nietzsche, La nascita della tragedia, Adelphi, Milano 1998.
Friedrich Nietzsche, Aurora. Pensieri sui pregiudizi morali, Adelphi, Milano 1994.
Friedrich Nietzsche, Crepuscolo degli idoli ovvero Come si filosofa col martello, Adelphi, Milano 1983.
Sossio Giametta, Introduzione a Nietzsche opera per opera, Garzanti, Milano 2017.

Data inizio: 
Lunedì, 12 Settembre, 2022
Data fine: 
Sabato, 30 Settembre, 2023

© Università degli Studi di Roma "La Sapienza" - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma