Corso di Teatro in Europa

Si precisa che il corso di Teatro in Europa verterà per l'A/A 2021/22 sul seguente programma:
Teatro e carcere: temi, estetiche e pratiche sociali tra Italia e Inghilterra.
Il corso intende esplorare la relazione tra scena e carcere nella storia del teatro europeo dal secondo dopoguerra ad oggi, ponendo l’attenzione su due precisi contesti sociopolitici e culturali: l’Italia e l’Inghilterra. In una prospettiva comparata e interculturale, si prevede un’esplorazione del tema da un punto di vista drammaturgico (S. Beckett, D. Maraini), scenico (The Brig del Living Theatre, The Island di Athol Fugard, John Kani, Winston Ntshona e Santo Genet di Armando Punzo) e specificatamente sociale (il teatro nelle carceri e case circondariali di Rebibbia, Regina Coeli, Secondigliano, Volterra, Brixton e Doncaster).
 
Bibliografia:
Lorenzo Mango, Il Novecento del teatro. Una Storia, Carocci, (dagli anni ’50 a oggi).
Paola Iacobone, PRISON RULES. Teatro in Carcere: Italia e Inghilterra, Lithos, Roma, 2020.
Rosaria Ruffini, Le Afriche di Peter Brook, LineaEdizioni 2020.
Letture obbligatorie:
S. Beckett, Aspettando Godot (qualsiasi edizione)
La prigione di K. Brown (tra il materiale didattico)
L'isola di Athol Fugard, John Kani, Winston Ntshona (materiale didattico)
Manifesto dal carcere di Dacia Maraini (materiale didattico)
 
 

Data inizio: 
Domenica, 3 Gennaio, 2021
Data fine: 
Venerdì, 3 Giugno, 2022

© Università degli Studi di Roma "La Sapienza" - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma