STORIA DELLA FILOSOFIA MODERNA - PROGRAMMA ANNO ACCADEMICO 2021-2022

AA 2021-2022
 
Candida A. Carella
 
Storia della Filosofia Moderna III.IV.
 
Livello: L
 
CFU: 6
 
Semestre II
 
 
Rinascimento magico: Giordano Bruno lettore di Marsilio Ficino.
 
A partire dalla diffusione del Corpus Hermeticum, dei testi di Psello, Porfirio, Plotino, dei dialoghi di Platone (attraverso l’imponente traduzione dal greco di Marsilio Ficino), la filosofia ermetica, la magia sapienziale e la magia naturalis ebbero grande fortuna nel Rinascimento. Il corso approfondirà alcuni aspetti di questa ricca tradizione culturale muovendo dallo stesso Ficino, che compilò il De vita libri tres, un testo fortunatissimo. Proprio dalla lettura del testo ficiniano, in particolare dall’analisi del De vita coelitus comparanda, si passerà alla verifica di eventuali corrispondenze, citazioni implicite ed esplicite nel corpus bruniano: non solo in quel gruppo di testi rimasti a lungo manoscritti, le cosiddette opere magiche, ma anche nelle opere mnemotecniche e nei dialoghi italiani.
 
 
Starting from the diffusion of Corpus Hermeticum, of  Psello’s, Porfirio’s, Plotino’s works and from the diffusion of Plato’s dialogues (trought the great work of translation from the Greek carried out by Marsilio Ficino), the hermetic and wisdom tradition, the magia naturalis had great diffusion in Italian Renaissance. The course will address some issues of this rich cultural tradition, starting right from Marsilio Ficino, that he wrote De vita libri tres, a very fortunate work. From the analysis of Ficinian text, specially from reading of De vita coelitus comparanda, we will proceed to the textual comparison with Brunian works. Not just so-called magical works, remained manuscript for a long time, but also mnemothecnical works and Italian dialogues.    
 
 
MODALITA’ DI VALUTAZIONE
L’esame prevede un colloquio orale finale. Per superare le prove lo studente dovrà: 1. conoscere autori, temi e problemi della storia della filosofia moderna dall’Umanesimo a Locke; 2. conoscere il contenuto dei testi trattati; 3. saperli restituire in modo chiaro, padroneggiando in modo corretto il lessico specialistico utilizzato dagli autori; 4. saper individuare gli snodi teorici più rilevanti e saperli discutere criticamente. Il soddisfacimento del punto 1 è condizione necessaria per il proseguimento della prova di esame; i voti superiori a 27/30 saranno attribuiti agli studenti le cui prove soddisfano tutti e quattro i punti indicati.
 
The exam will consist in an oral final exam. Students must show: 1. knowledge authors, themes and problems of the History of Modern Philosophy from Humanism to Locke; 2. knowledge of the content of the texts; 3. skill of communicating it and mastery of the technical terminology of the various studied philosophers; 4. ability to grasp the main issues and to discuss them critically. Point 1. is necessary conditions in order to continue the exam; a final grade superior to 27/30 will be given to students who reach all the goals.
 
 
TESTI ADOTTATI E BIBLIOGRAFIA DI RIFERIMENTO
 
TESTI ADOTTATI 
 
M. Ficino, Sulla vita, a cura di A. Tarabochia Canavero, Milano, Rusconi, 1995 (pagine scelte: 93-109; 135-139; 155-163; 183-192; 238-259; 295-304, i pdf sono disponibili nel materiali didattici);
 
G. Bruno, Opere italiane, testo stabilito da G. Aquilecchia, a cura di N. Ordine, Torino, Utet, 2002, 2 voll. (Per questo testo è necessario provvedere autonomamente alla riproduzione, facendo riferimento alla copia delle Opere italiane di Bruno, nella ristampa del 2007, disponibile nella sala di consultazione della Biblioteca di Filosofia, collocazione: Cons. A Bruno OPE IT I.1-2, entrando a sinistra, dopo il primo finestrone):
Volume 1, dal Candelaio, pp. 325-327 [Atto III, scena III]; 347-348 [Atto IV, scena I].
Volume 1, dalla Cena, pp. 435-436 [Proemiale epistola, Argomento del terzo dialogo]; pp. 453-456 [Dialogo primo]; pp. 458-462 [Dialogo primo]; pp. 481-482 [Dialogo secondo]; pp. 547-549 [Dialogo quinto]).
Volume 1, dal De la causa, pp. 662-664 [Dialogo secondo]; pp. 688-690 [Dialogo terzo]. 
Volume 2, dallo Spaccio, p. 259 [Dialogo secondo]; pp. 354-367 [Dialogo terzo]. 
 
G. Bruno, Opere magiche, a cura di S. Bassi, E. Scapparone, N. Tirinnanzi, Milano, Adelphi, 2000 (Theses de magia, pp. 323- 397, disponibili nella sezione materiali didattici).
 
G. Bruno, Opere mnemotecniche, a cura di M. Matteoli, R. Sturlese, N. Tirinnanzi, Milano, Adelphi, 2004-2009 (Sigillus sigillorum, pp. pagine scelte, disponibili nella sezione Materiali didattici);
 
Agrippa, Cardano, Della Porta, Paracelso, Pico della Mirandola: brani scelti e hand out sono disponibili nella sezione Materiali didattici.
 
Bibliografia di riferimento:
 
La Filosofia del Rinascimento: figure e problemi, a cura di G. Ernst, Roma, Carocci, 2019;
 
I vincoli della natura: magia e stregoneria nel Rinascimento, a cura di G. Ernst e G. Giglioni, Roma, Carocci, 2012;
 
V. Perrone Compagni, Magia, in Enciclopedia bruniana e campanelliana, I, coll. 90-105 (pubblicata nei materiali didattici insieme ad altre voci 'enciclopediche' che sono state caricate come letture consigliate).  
 
P. Porro – C. Esposito, Filosofia moderna, Bari-Roma, Laterza, 2009, solo pp. 2-300.
 
Lettura consigliata:
 
P. Rossi, Il tempo dei maghi: Rinascimento e modernità, Milano, Raffaello Cortina Editore, 2006;

Data inizio: 
Mercoledì, 28 Aprile, 2021
Data fine: 
Sabato, 31 Dicembre, 2022

© Università degli Studi di Roma "La Sapienza" - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma