Corso di Didattica del Museo (Corso di Laurea Magistrale in Storia dell'arte) - a.a. 2021-2022 PRIMO SEMESTRE

IL CORSO SI SVOLGERA' DURANTE IL PRIMO SEMESTRE (SETT-DIC 2021)

ORARIO DELLE LEZIONI: LUNEDI' ORE 15-17; VENERDI' ORE 17-19 (AULA II SARAS)

 

DATI PER L'ISCRIZIONE ALLA GOOGLE CLASSROOM: CODICE esh6lgj  

IL LINK DI COLLEGAMENTO ALLA PIATTAFORMA ZOOM PER SEGUIRE LE LEZIONI A DISTANZA SARA' COMUNICATA TRAMITE GOOGLE CLASSROOM

 

Il Corso affronterà il tema della didattica museale come priorità strategica del museo del XXI secolo. Partendo da un’analisi della storia della funzione educativa dei musei, anche in rapporto alla nascita del museo moderno e alla evoluzione dei pubblici, le lezioni analizzeranno nel dettaglio il processo della fruizione, il valore dell’esperienza del patrimonio in termini di apprendimento, il significato delle attività didattiche in chiave di politica, culturale e valoriale. Particolare importanza sarà riservata all’utilizzo della formula della narrazione (da intendersi come percorso di scoperta e di elaborazione di significato) negli allestimenti e nelle strategie di trasmissione delle collezioni museali. Saranno esaminati a tal fine esempi concreti, con ampio spazio per la dimensione internazionale (in particolare Francia, Regno Unito, Stati Uniti, Nord Europa).

Sono previsti laboratori e confronti su esperienze di didattica museale all’interno di contesti espositivi in Italia e all'estero. La frequenza delle lezioni è fortemente consigliata. L'approccio didattico utilizzato è fortemente partecipativo.

Il corso intende stimolare l’interesse degli studenti verso la dimensione educativa del museo come conquista delle democrazie moderne, mettendone in evidenza il valore etico e la complessità strategica e culturale. La prospettiva proposta è di tipo teorico-riflessivo: la didattica del museo viene analizzata come parte di un sistema progettuale che si affianca a questioni conservative, comunicative, scientifiche e politico-sociali. Allo stesso tempo, esempi concreti ed esperienze di eccellenza saranno presi in considerazione incoraggiando la partecipazione e le idee degli studenti.

 

Obiettivi

Il corso intende stimolare l’interesse degli studenti verso la dimensione educativa del museo come conquista delle democrazie moderne, mettendone in evidenza il valore etico e la complessità strategica e culturale. La prospettiva proposta è di tipo teorico-riflessivo: la didattica del museo viene analizzata come parte di un sistema progettuale che si affianca a questioni conservative, comunicative, scientifiche e politico-sociali. Allo stesso tempo, esempi concreti ed esperienze di eccellenza saranno presi in considerazione incoraggiando la partecipazione e le idee degli studenti.

 

Tra gli obiettivi specifici che ci si prefigge di far acquisire agli studenti si evidenziano:

a) la comprensione delle questioni teoriche, metodologiche e progettuali relative alla didattica del museo, anche nella dimensione internazionale;

 

b) la capacità di analizzare la struttura, le finalità e l’efficacia di un percorso didattico, con particolare attenzione alla sua declinazione narrativa e al codice linguistico utilizzato;

 

c) autonomia di giudizio e consapevolezza rispetto alle mission educativa dei musei, tenendo conto sia degli interessi generali che degli specifici contesti di riferimento e delle necessità dei pubblici con cui il museo deve rapportarsi.

 

 

Testi d’esame (obbligatori)

- I. Baldriga, Un Van Gogh per Snoopy. Esperienza estetica, conoscenza, emozione, introduzione di C. Strinati, Le Monnier Università, Firenze, 2020.

I seguenti sono tutti disponibili online; gli studenti potranno scaricare autonomamente i testi:

- Musei e apprendimento lungo tutto l’arco della vita, a cura di K. Gibbs, M. Sani, J. Thomson, Ferrara, 2007 

- R. Minello, “Museo costruttivista: tra teorie della conoscenza e teorie dell’apprendimento non-formali e informali”, in Formazione & Insegnamento, XVI, 1, 2018, pp. 93-108

- La qualità nella pratica educativa al museo, a cura di M. Sani e A. Tromboni, in ER, Materiali e Ricerche, Musei e Territorio, 2003 (pp. 11-75; 101-107; 130-172).

- E. Hooper-Greenhill, “Nuovi valori, nuove voci, nuove narrative: l’evoluzione dei modelli comunicativi nei musei d’arte”, in Il museo relazionale, a cura di S. Bodo, Ed. Fond. Agnelli, Torino 2000, pp. 1-39 

- M. Muscarà, A. Romano (2020) Didattica e apprendimento nei musei nell’era della pandemia di COVID-19. Media Education 11(2): 61-73. 

- S. Mascheroni, La funzione educativa del museo e il rapporto con la scuola https://www.comunecrema.it/sites/default/files/insula_fulcheria_2009_mas...

- M. De Luca, Comunicazione ed educazione museale http://www.fizz.it/sites/default/files/allegati/articoli/pdf_articoli_co...

 

A scelta, uno dei seguenti testi (disponibili online)

1) Cultura e Sviluppo Locale: Massimizzare l'Impatto. UNA GUIDA PER LE AMMINISTRAZIONI LOCALI, LE COMUNITÀ E I MUSEI www.oecd.org/cfe/leed/OECD-ICOM-GUIDE-MUSEUMS-IT.pdf  

2) I giovani e i musei d’arte contemporanea https://online.ibc.regione.emilia-romagna.it/I/libri/pdf/Giovani_Musei.p...

3) Patrimonio culturale per tutti http://musei.beniculturali.it/wp-content/uploads/2018/06/Il-patrimonio-c...

Data inizio: 
Martedì, 21 Settembre, 2021
Data fine: 
Venerdì, 31 Dicembre, 2021

© Università degli Studi di Roma "La Sapienza" - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma