LAUREA
Letteratura artistica
a.a.: 2016/2017 - anno di corso: 3
Settore L-ART/04 - CFU 6 - Semestre I - Codice 1036365
Note insegnamento:
Cdl associati Visualizza
Programma

Nevia polisemantica e il mito di Bruto nella cerchia del Polifilo

I contenuti antiquariali prodotti dall’Accademia Romana di Pomponio Leto nel Quattrocento vengono rielaborati, nel secolo successivo, dalla cerchia degli umanisti vicini al Polifilo in un nuovo contesto politico-culturale. Verrà quindi analizzato un inedito manoscritto latino, in distici elegiaci, di Evangelista Maddaleni Capodiferro probabilmente ispirato ad una xilografia dell’Hypnerotomachia Poliphili e dedicato alla figura di Nevia, personaggio che può rivestire diversi significati simbolici: politico-amorosi, se riferito alla nipote dell’astrologo di Tiberio Ennia Nevia Trasilla che sedusse Caligola, favorendone l’ascesa al potere; topografico-militari, per la possibile identificazione di Nevia con una delle porte di Roma.

Tra i dedicatarî della Nevia di Capodiferro figura il card. Niccolò Ridolfi che ospitava gli antimedicei fiorentini nella propria biblioteca romana dove custodiva il busto di Bruto, scolpito da Michelangelo Buonarroti, preso a simbolo dai Repubblicani. Attraverso una lettura congiunta di arte, politica e letteratura saranno quindi esaminate alcune note opere d’arte di Piero di Cosimo e Filippino Lippi. La Nevia di Capodiferro completa la conoscenza della Renovatio Urbis, riconnettendosi al concetto di pax romana ideato da Marc’Antonio Altieri.

Programma inglese

Polysemantic Nevia and the myth of Brutus in the Renaissance

The antiquarian content produced by Pomponio Leto’s Roman Academy in the fifteenth century was developed, during the following century, within the circle of the humanists close to Polifilo, in different political and cultural frameworks. Our analysis will focus on an unpublished Latin manuscript written in elegiac couplet by Evangelista Maddaleni Capodiferro, possibly inspired by a woodcut of the Hypnerotomachia Poliphili and dedicated to the figure of Nevia, a character which could play several symbolic roles: a political and amorous one, when referred to the niece of the astrologer Tiberio, Ennia Nevia Trasilla, who abducted Caligola, favouring the rise of his career; and a topographic and military one, for Nevia’s possible identification with one of the city gates of Rome.

Featuring as Capodiferro’s dedicatee in the Nevia, the figure of Cardinal Niccolò Ridolfi hosted Anti-Medicean Florentines in his Roman library, which displayed the bust of Brutus, carved by Michelangelo Buonarroti, and acted as the Repubblicans’ symbol.

Throughout a symoultaneous reading of art, politics and literature, several renowed artworks by Piero di Cosimo and Filippino Lippi will be examined. Capodiferro’s Nevia complements our knowledge of the Renovatio Urbis, being linked to the concept of ‘pax romana conceived by Marc’Antonio Altieri.

Obiettivi

mettere lo studente in grado di individuare e commentare le fonti delle iconografie rinascimentali alla luce di testi di poesia neolatina.

Testi
  • M. CALVESI, Fonti dei geroglifici del Polifilo. Un confronto con la Cappella Carafa, in Roma nella svolta tra Quattro e Cinquecento (Atti del Convegno Internazionale di Studi, Roma, 28-31 ottobre 1996), Roma, De Luca Editori d'Arte, 2004, pp. 481-498.

  • S. COLONNA, DE NAEVIA ET AMORE. Riflessioni critiche su Nevia polisemantica e il mito di Bruto nella cerchia del Polifilo, in corso di pubblicazione.

  • G. COSTA, G. Costa, Michelangelo alle corti di Niccolò Ridolfi e Cosimo I, Roma, Bulzoni, 2009.

  • G. GALETTO, La visione ideologica fiorita intorno a L. G. Bruto e M. G. Bruto, tra l'antichità e la cerchia del cardinal Ridolfi, in “BTA - Bollettino Telematico dell'Arte”, 18 Gennaio 2016, n. 797 http://www.bta.it/txt/a0/07/bta00797.html

Note
n.d.
Orario Lezioni
Lunedì 15.00 - 17.00 (Aula II p.t. Dip. St. Arte)
Mercoledì 15.00 - 17.00 (Aula II p.t. Dip. St. Arte)
Inizio lezioni: Lunedì 10 Ottobre 2016