LAUREA MAGISTRALE
Estetica I.I A
a.a.: 2018/2019 - anno di corso: 2
Settore M-FIL/04 - CFU 6 - Semestre II - Codice 1023627
Note insegnamento:
Cdl associati Visualizza
Programma
Schematismo estetico e immagini digitali
Il corso intende affrontare la questione dell’immagine attraverso il rapporto tra la nozione di “regola” di Ludwig Wittgenstein e la nozione kantiana di “immagine-schema” analizzata da Emilio Garroni. A questo scopo, verrà dedicata particolare attenzione ai concetti di “seguire una regola”, di “somiglianze di famiglia” e di “aggregato” e di “immagine interna”. Attraverso Wittgenstein e Garroni il corso intende affrontare le condizioni di possibilità dei segni e il nesso tra rappresentazione e percezione. Si tratterà di pensare la dimensione costruttiva delle immagini nel loro nesso con il reale. All’interno di questo quadro teorico e attraverso la lettura di W.J.T Mitchell e B. Stiegler, il corso affronterà alcuni problemi relativi al dibattito estetico contemporaneo sulle “immagini digitali”. In particolare, verrà affrontato il problema dell’analogia/iconicità e quello del realismo/indessicalità delle immagini digitali.
Programma inglese
Aesthetic schematism and digital images
This course aims to address the question of the image through the relationship between Ludwig Wittgenstein’s notion of “rule” and Kantian’s notion of “image-schema” analysed by Emilio Garroni. For this purpose, special attention will be paid to the concepts of “following a rule”, “family resemblance”, of “aggregate”, and of “internal image”. Through the reading of Wittgenstein and Garroni the course intends to investigate the conditions of possibility of signs and the relationship between representation and perception. It aims to rethink the constructive dimension of the images and their connection with the real. Starting from this theoretical framework, and through the reading of W.J.T Mitchell and B. Stiegler, the course will address some problems related to the contemporary aesthetic debate on “digital images”. In particular, will be addressed the problem of analogy/iconicity and that of realism/indexicality of digital images.

Obiettivi
Fatta salva l’acquisizione di una serie di obiettivi di fondo (conoscenza e comprensione della disciplina. capacità di applicare conoscenza e comprensione. capacità critiche e di giudizio. capacità di comunicare quanto si è appreso. capacità di proseguire lo studio in modo autonomo), il corso si propone di raggiungere più in dettaglio i seguenti ulteriori obiettivi: acquisizione di alcune nozioni chiave necessarie alla comprensione dei problemi dell’estetica e dell’esperienza artistica contemporanea. capacità di lettura e commento dei testi. sviluppo di capacità argomentative.

Valutazione
- Prova orale
Descrizione valutazione
L’esame è costituito da una verifica orale. Per superare la prova lo studente dovrà dimostrare: (1) di conoscere il contenuto dei testi affrontati; (2) di saperlo restituire in modo chiaro padroneggiando il lessico utilizzato dagli autori e le nozioni teoriche delineate durante le lezioni; (3) di saper individuare e commentare i più rilevanti passaggi teoretici dei testi; (d) saper argomentare in modo autonomo gli argomenti trattati. Condizione necessaria per superare l’esame è il soddisfacimento dei punti (1) e (2). Saranno attribuiti voti superiori al 27 soltanto agli studenti la cui prova soddisfi tutti e quattro i punti indicati.

Testi
Studenti frequentanti. Testi d’esame:
1) L. Wittgenstein, Ricerche filosofiche, Einaudi, Torino.
2) E. Garroni, Immagine Linguaggio Figura. Osservazioni e ipotesi, Laterza, Roma-Bari, 2007.
3) W.J.T. Mitchell, Realismo e immagine digitale, in W.J.T. Mitchell, Pictorial turn. Saggi di cultura visuale, Cortina, Milano, 2017, pp. 197-215.
4) B. Stiegler, L’immagine discreta, in J. Derrida, B. Stiegler, Ecografie della televisione, Raffaello Cortina, Milano, 1997, pp. 163-184.

Gli studenti non frequentanti dovranno aggiungere ai testi d’esame la seguente bibliografia integrativa:
1) L. Marchetti, Oltre l’immagine. Rappresentazione e filosofia in Wittgenstein e Rorty, Mimesis, Milano, 2009.
2) L. Perissinotto, Wittgenstein. Una guida, Feltrinelli, Milano, 2008.

Note

Orario Lezioni
Mercoledì 13.30 - 15.30 (Aula XII - Villa Mirafiori - Piano terra (esterno))
Venerdì' 13.30 - 15.30 (Aula XII - Villa Mirafiori - Piano terra (esterno))
Inizio lezioni: Mercoledì 27 Febbraio 2019