LAUREA
Estetica I.I A
a.a.: 2019/2020 - anno di corso: 1
Settore M-FIL/04 - CFU 6 - Semestre I - Codice 1023627
Note insegnamento:
Cdl associati Visualizza
Programma
Estetica analitica
Il corso si propone di affrontare il problema della definizione dell’arte attraverso l’analisi di uno dei classici della filosofia: Ludwig Wittgenstein. A partire dalla nozione wittgensteiniana di “somiglianze di famiglia” verranno analizzate alcune prospettive anti-essenzialiste, con particolare riferimento alle nozioni di “concetto aperto” di Morris Weitz, di “sintomi dell’estetico” di Nelson Goodman e di “cluster” di Berys Gaut. Analoga attenzione verrà dedicata alla distinzione tra teorie “funzionali” e “procedurali”, così come tra teorie “istituzionali” e teorie “storico-ricorsive”. Attraverso il problema della definizione dell’arte il corso si propone di delineare alcune questioni centrali dell’estetica analitica contemporanea, che permettano di restituire lo sfondo teorico e la complessità del dibattito in corso.
Programma inglese
Analytical Aesthetics
The course aims to address the problem of the definition of art through the analysis of one of the classics of philosophy: Ludwig Wittgenstein. Starting from Wittgenstein’s concept of “family resemblances” the course will address some anti-essentialist perspectives, with special attention to the notion of “open concept” (Morris Weitz), of “symptoms of the aesthetic” (Nelson Goodman) and “cluster concept” (Berys Gaut). Some attention will be also dedicated to the distinction between “functional” and “procedural” theories, as well as between “institutional” and “historical-recursive” theories. Through the problem of definition of art, the course aims to address some central issues of contemporary analytical aesthetics, that allow to outline the theoretical framework of the ongoing debate.

Obiettivi
Fatta salva l’acquisizione di una serie di obiettivi di fondo (conoscenza e comprensione della disciplina; capacità di applicare conoscenza e comprensione; capacità critiche e di giudizio; capacità di comunicare quanto si è appreso; capacità di proseguire lo studio in modo autonomo), il corso si propone di raggiungere più in dettaglio i seguenti ulteriori obiettivi: (1) conoscenza delle questioni problemi centrali dell’estetica analitica che permetta di comprendere il dibattito contemporaneo; (2) acquisizione degli strumenti concettuali che permettano di affrontare le questioni teoriche della produzione artistica contemporanea.

Valutazione
- Prova orale
Descrizione valutazione
L’esame prevede un colloquio orale che avrà la durata media di 30 minuti e verterà sui temi affrontati a lezione. Per superare tale prova lo studente dovrà dimostrare di: (1) conoscere le teorie fondamentali degli autori trattati; (2) saper leggere in modo approfondito e critico i testi analizzati durante il corso; (3) saper padroneggiare in modo adeguato il lessico tecnico specialistico dei vari autori trattati; (4) saper ricostruire con precisione e accuratezza gli snodi teorici più importanti, anche nella loro evoluzione diacronica; (5) saper argomentare in modo critico e originale a partire dai vari testi, temi e problemi trattati. Il pieno soddisfacimento dei punti 1 e 2 è condizione necessaria al superamento dell’esame. I voti superiori al 27 saranno attribuiti agli studenti le cui prove soddisfano tutti e cinque i punti indicati.

Testi
- Gli studenti frequentanti dovranno portare tutti i seguenti testi d’esame:
1)  L. Wittgenstein, Ricerche filosofiche, Einaudi (parti da indicare).
2)  M. Weitz, Il ruolo della teoria in estetica, in P. Kobau, G. Matteucci, S. Velotti (a cura di), Estetica e filosofia analitica, il Mulino, 2007, pp. 13-27.
3)  M. Weitz, Arte come concetto aperto, in S. Chiodo (a cura di), Che cosa è arte, Utet, 2007, pp. 44-53.
4)  N. Goodman, Quando è arte?, in P. Kobau, G. Matteucci, S. Velotti, Estetica e filosofia analitica, il Mulino, 2007, pp. 73-86.
5)  B. Gaut, “Art” as a Cluster Concept, in N. Carroll (ed.), Theories of Art Today, University of Wisconsin Press, 2000, pp. 25-44.

- Gli studenti non frequentanti dovranno aggiungere ai precedenti testi d’esame la seguente bibliografia integrativa:
1)  L. Marchetti, Oltre l’immagine. Rappresentazione e filosofia in Wittgenstein e Rorty, Mimesis, 2009.
2)  S. Davies, Definizioni funzionali e procedurali, in S. Chiodo (a cura di), Che cosa è arte, Utet, 2007, pp. 98-108.
3)  J. Levinson, Estetica, in F. D’Agostini, N. Vassallo (a cura di), Storia della filosofia analitica, Einaudi, 2002, pp. 425-445.

Note

Orario Lezioni
Mercoledì 14.30 - 16.30 (Aula XII - Villa Mirafiori - Piano terra (esterno))
Giovedì 14.30 - 16.30 (Aula XII - Villa Mirafiori - Piano terra (esterno))
Inizio lezioni 9 Ottobre 2019