LAUREA
Docente: Mariano Croce
ISTITUZIONI DI FILOSOFIA POLITICA
a.a.: 2020/2021 - anno di corso: 1
Settore SPS/01 - CFU 12 - Semestre I - Codice 10596043
Note insegnamento:
Cdl associati Visualizza
Programma
Il paradigma della sovranità e i suoi limiti
Seguendo il filo della sovranità, come pratica e come concetto, il corso si propone di introdurre al lessico, ai concetti e ai temi fondamentali della filosofia politica moderna e contemporanea. Il corso si suddividerà in tre parti. La prima parte guarderà alla trama concettuale che ha segnato la modernità politica per come ricostruita nel volume V. Marzocchi, Filosofia politica. La seconda parte si accentrerà sull'autore che fa da epitome al tema della sovranità, Thomas Hobbes, che costruisce un intero sistema di pensiero per dare vita all'astrazione di una politica come condizione di possibilità della società ordinata. La terza parte s’incentra sul pensiero di Carl Schmitt dei primi anni ’20 del Novecento, considerato uno degli eredi più risoluti di Hobbes. Si giungerà così alla concezione del potere sovrano come istitutore ex nihilo della condizione di normalità in forza di una decisione ingiustificata e alfine ingiustificabile.
Programma inglese
The paradigm of sovereignty and its limits
By following the thread of sovereignty, both as a practice and a concept, the course will introduce to the fundamental lexicon, concepts and themes of modern and contemporary political philosophy. The course will be divided into three parts. The first will investigate the conceptual tapestry that marked political modernity in the way it is reconstructed in the handbook V. Marzocchi, Filosofia politica. The second part will focus on the author who best epitomizes the theme of sovereignty, Thomas Hobbes, who built a whole system of thought to give life to the abstraction of politics as the condition of possibility for the ordered society. The third part will centre on early 1920s Carl Schmitt’s thinking, considered as one of the most resolute of Hobbes’s heirs. The course will thus come to a conception of the sovereign power as the ex nihilo institutor of a condition of normality through an unjustified and ultimately unjustifiable decision.
 
Obiettivi
Fatta salva l'acquisizione di una serie di obiettivi di fondo (conoscenza e comprensione della disciplina; capacità di applicare conoscenza e comprensione; capacità critiche e di giudizio; capacità di comunicare quanto si è appreso; capacità di proseguire lo studio in modo autonomo), il corso si propone di raggiungere più in dettaglio/più specificamente i seguenti ulteriori obiettivi: acquisizione di alcune nozioni di base della filosofia politica attraverso l'introduzione al dibattito moderno e contemporaneo, capacità di lettura critica e contestualizzazione storico-teorica di testi filosofico-politici, capacità di utilizzazione di un lessico filosofico più specializzato, capacità di sviluppare un’argomentazione.
Valutazione
- Prova orale
Descrizione valutazione
Rich text editor, valutazione_m, press ALT 0 for help. Per superare l’esame, che consiste in un colloquio orale, si dovrà dimostrare di: 1) conoscere il contenuto di tutti i testi in programma; 2) saperlo restituire in modo chiaro, padroneggiando in modo corretto il lessico specialistico utilizzato nei vari testi e inquadrando questi ultimi nel loro contesto storico-filosofico; 3) saper individuare i problemi teorici più rilevanti, saperli analizzare nei loro snodi fondamentali e saperli discutere criticamente; 4) saper elaborare autonomamente un’argomentazione relativa ai contenuti trattati. Il soddisfacimento dei punti 1 e 2 è condizione necessaria al superamento dell’esame. I voti superiori al 27 saranno attribuiti a coloro la cui prova orale soddisferà tutti e quattro i punti indicati. 
Testi
Thomas Hobbes, Leviatano, Laterza, Roma-Bari 1997 (i soli capp. 13, 14, 15, 16, 17, 18, 26, 27, 28, pp. 99-154 e 219-261).
Diego Quaglioni, La sovranità, Laterza, Roma-Bari 2004. 
Carl Schmitt, Teologia politica. Quattro capitoli sulla dottrina della sovranità, in Id., Le categorie del politico, il Mulino, Bologna 1988, pp. 27-86.
Virginio Marzocchi, Filosofia politica. Storia, concetti, contesti, Laterza, Roma-Bari 2019 (i soli capp. 3, 4, 5, 6 e 7, pp. 94-320).
 
Note

Orario effettivo lezioni e lezioni telematiche

Per quante/i prenderanno parte alle lezione in presenza, si fa presente che, in ottemperanza alle indicazioni Sapienza, le lezioni inizieranno con un posticipo di 15 minuti e finiranno con un anticipo di 15 minuti. Ad esempio, la lezione del lunedì inizia alle 16.45 e finisce alle 18.15.

Chiunque invece opterà per la lezione telematica è caldamente invitata/o a connettersi cinque minuti prima dell'inizio effettivo della lezione. Nell'esempio del lunedì, tra le 16.40 e le 16.45. Alla lezione telematica si avrà accesso attravero il seguente link: 

meet.google.com/mya-yjyd-xtg

 

Orario Lezioni
Lunedì 16.30 - 18.30 (RM052 Aula V - PIANO TERRA)
Martedì 13.30 - 15.30 (RM054 Aula III - PIANO TERRA)
Giovedì 9.30 - 11.30 (RM052 Aula XII - PIANO TERRA)
Venerdì' 9.30 - 11.30 (RM052 Aula XII - PIANO TERRA)
Inizio lezioni: Lunedì 5 Ottobre 2020

© Università degli Studi di Roma "La Sapienza" - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma