LAUREA MAGISTRALE
Docente: Giulia Fanara
Forme e culture del cinema italiano
a.a.: 2020/2021 - anno di corso: 1
Settore L-ART/06 - CFU 6 - Semestre - Codice 10592982
Note insegnamento:
Dispense: Sono presenti 4 dispense associate all'insegnamento. Visualizza
Cdl associati Visualizza
Programma
Tous les garçons et les filles de mon âge. I giovani “stranieri” del cinema italiano tra gli anni Cinquanta e Sessanta.
 
Nell'Italia degli anni del miracolo economico, non sono solo le abitudini, i consumi, le immagini, i sogni e i modi di vita degli italiani a cambiare, tra nuovi modi di produzione e nuove geografie, malesseri ed entusiasmi, ma un cinema italiano che troverà nell'anno 1960 (piuttosto che nel '58) il suo anno decisivo. Insieme al cinema, da quello d'autore ai generi più popolari, anche le figure attoriali vivono una profonda trasformazione. Già nel decennio Cinquanta l'età ha acquistato una funzione inedita nella configurazione identitaria e, con l'arrivo dei juke-box, del rock'n roll, dei jeans, degli urlatori nostrani e dei teenager, come li definiscono i rotocalchi più popolari, i giovani condividono abiti, modi di relazione, nuovi consumi, tra i quali la musica è uno dei più importanti, e un cinema americano che, a differenza di quello italiano, si rivolge con film come Gioventù bruciata  o Il selvaggio esplicitamente a loro. Se la risposta dell'industria cinematografica italiana saranno generi popolari come il peplum, il western e i musicarelli, affollati di volti nuovi, corpi atletici e nuovi musicisti appena sbarcati dall'America, un cinema più “adulto” come quello della commedia ma non solo spesso sceglierà giovani attori e attrici d'oltre confine quali protagonisti,  abitati da insofferenza, voglia di cambiamento, scoperta della sessualità, di una necessaria negoziazione delle contraddizioni e dei turbamenti di un corpo sociale in profondo mutamento.
Nella prima parte del corso si traccerà una panoramica dei cambiamenti intervenuti nella società e nell'economia italiane degli Cinquanta soprattutto per quanto riguarda il configurarsi nuovo di soggettività giovanili che anche il cinema non potrà esimersi dall'interpellare. Già nella seconda parte del decennio fanno la loro comparsa nuove figure attoriali d'oltre confine.
Nella seconda parte si individueranno alcune particolari figure discutendone la natura negoziale.
Nella terza parte verranno affrontate le pellicole scelte come casi di studio.
 
Programma inglese
Tous les garçons et les filles de mon âge. The young "foreigners" of Italian cinema between the 1950s and 1960s. 

In Italy of the economic miracle, it is not only the habits, consumption, images, dreams and ways of life of Italians that change, between new ways of production and new geographies, discomforts and enthusiasms, but an Italian cinema that will find its decisive year in 1960 (rather than in 1958). Along with cinema, from the auteur cinema to the most popular genres, the actors also experience a profound transformation. Already in the fifties the age acquired an unprecedented function in the identity configuration and, with the arrival of the jukeboxes, rock'n roll, jeans, local screamers and teenagers, as the most popular magazines define them, young people share clothes, ways of relating, new consumption, among which music is one of the most important, and an American cinema that, unlike the Italian one, addresses itself with films such as Rebel Without a Cause or The Wild One explicitly to them. If the response of the Italian film industry will be popular genres such as the peplum, the western and the musicarelli, crowded with new faces, athletic bodies and new musicians just landed from America, a more "adult" cinema like that of comedy but not only often will choose young actors and actresses from across the border as protagonists, with their being inhabited by impatience, desire for change, discovery of sexuality, of a necessary negotiation of the contradictions and disturbances of a social body in profound change. 
In the first part of the course an overview of the changes that have taken place in the Italian society and economy of the Fifties will be traced, above all as regards the new configuration of youthful subjectivities that even cinema will not be able to refrain from asking. Already in the second half of the decade, new actors from across the border made their appearance.
In the second part some particular figures will be identified by discussing their negotiating nature.
In the third part the films chosen as case studies will be investigated.
 
Obiettivi
Il corso intende introdurre gli studenti al cinema italiano attraverso lo studio dei suoi generi più popolari e in relazione al più ampio contento della storia culturale del nostro paese. Alla fine del corso gli studenti acquisteranno conoscenze e strumenti di comprensione quanto ai caratteri di una cinematografia nazionale, ai film presi in esame e al loro rapporto con la storia culturale e sociale italiana.
The aims of this course is to introduces students to Italian cinema through the study of his most popular genres, in the context of Italian cultural history as a whole. At the end of course, students will be able to demonstrated a detailed knowledge and understanding of the particular features of the national cinema, of the films studied, and of their relationship with the Italian social and cultural history.
Valutazione
- Prova orale
Descrizione valutazione
Rich text editor, valutazione_m, press ALT 0 for help.
Testi
Bibliografia:
Per la prima parte del corso, si farà riferimento al seguente volume:
P. Sorcinelli, A. Varni, Il secolo dei giovani. Le nuove generazioni e la storia del Novecento, Donzelli, Roma 2004.
 
Per la seconda e terza parte a materiali in dispensa a cura dalla docente. Le dispense sono disponibili sulla pagina docente.
Filmografia: la filmografia è consultabile sulla pagina docente
Bibliography:
For the first part of the course, you will refer to the following book: 
P. Sorcinelli, A. Varni, Il secolo dei giovani. Le nuove generazioni e la storia del Novecento, Donzelli, Roma 2004.
 
For the second and third part we will refer to the materials in the booklet. The booklet will be supervised by the professor and are available on the professor's page
Filmography: The filmography is available on the professor's page 
Note
n.d.
Orario Lezioni
Martedì 17.00 - 20.00 (RM103 Aula A - PIANO TERRA)
Giovedì 17.00 - 20.00 (RM103 Aula A - PIANO TERRA)
Inizio lezioni: Martedì 27 Ottobre 2020

© Università degli Studi di Roma "La Sapienza" - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma