LAUREA MAGISTRALE
Storia dell'arte bizantina II
a.a.: 2020/2021 - anno di corso: 2
Settore L-ART/01 - CFU 6 - Semestre I - Codice 1036366
Note insegnamento:
Cdl associati Visualizza
Programma
Leggere con le immagini:
libri illustrati a Costantinopoli nel periodo mediobizantino (867-1204)

 
Il modulo è dedicato alla storia della miniatura a Costantinopoli nell’età dei Macedoni e dei Comneni (867-1204). Esso intende analizzare i principali exempla della produzione greca del periodo mediobizantino, con particolare riguardo all’individuazione delle tipologie librarie, alla decorazione e ai programmi iconografici, al rapporto testo/immagine e, infine, al ruolo svolto da scribi, miniatori e committenti nell’ideazione e nella creazione del codice illustrato.
 
Gli studenti dovranno inoltre partecipare a un seminario e, alla fine del corso, presenteranno un breve lavoro orale e scritto su un tema concordato con il docente.
 
Articolazione del corso:
 
Lezioni 1-6: Presentazione del corso. Le grandi epoche della storia del libro. Etimologia ambigua del termine “miniatura”. Significato e valore del libro in età medievale. Il passaggio dal rotolo al codice. Materia, struttura ed editing del rotolo antico. La nascita del codice: dal papiro alla pergamena. Il destino del rotolo in età medievale e bizantina. La figura e il ruolo del miniatore. La rappresentazione di scribi e miniatori in età medievale: Bisanzio e l’Occidente. Le grandi epoche del sistema di produzione dei libri manoscritti: dall’autosufficienza monastica alle botteghe laiche. La preparazione del codice: materali e strumenti di lavoro. Le fonti scritte sulla miniatura medievale. La descrizione del manoscritto miniato. La produzione libraria del IV secolo: il Cronografo del 354 e l’Itala di Quedlimburg. La Genesi Cotton e i codici greci tra V e VI secolo.

Lezione 7: Seminario

Lezione 8-9: Bisanzio in età macedone e comnena: un’introduzione. Il passaggio dalla maiuscola alla minuscola. Produzione libraria e committenza: notizie da frontespizi, proemi, colophon. Committenza aulica al tempo di Basilio I e Fozio: il Lezionario di Napoli e il Par. gr. 510. La prima metà del X secolo: la Bibbia di Leone sakellarios e il Vangelo Vatopedi 949.

Lezione 10: Seminario.

Lezioni 11-14: Modelli antichi e repertorio ornamentale sasanide in epoca macedone: la “Blaugoldornamentgruppe”. Lo Stavronikita 43 e i tetravangeli mediobizantini: la lenta formazione di un canone. L’iconografia degli evangelisti. Tipologie ornamentali dell’età macedone. Il classicismo del tempo di Costantino VII: il Salterio Par. gr. 139 e il Rotolo di Giosué. Testi professionali e d’uso tecnico-pratico. L’età di Basilio II: un nuovo indirizzo astrattizzante. Testo e immagine nel Menologio e nel Salterio di Basilio II.

Lezione 15: Seminario.

Lezioni 16-19: Il nuovo libro illustrato dell’età comnena e il c.d. 'style mignon': lo scriptorium di Studios, il Tetravangelo Par. gr. 74 e il Salterio di Teodoro. Le tipologie editoriali del tempo dei Comneni e il loro corredo illustrativo: ottateuchi, salteri, lezionari, opere patristiche. Le iniziali ornate e figurate. Il costo dei libri a Bisanzio. La cancelleria imperiale: lettere comnene nell’Archivio Apostolico Vaticano. Il Maestro del Kokkinobaphos e i suoi rapporti con la famiglia imperiale: nuovi testi e nuove iconografie.

Lezioni 20-21: Seminario. 
Programma inglese
Reading pictures:
illuminated books in middle-Byzantine Constantinople (867-1204)


This module is dedicated to the history of book illumination in Constantinople under the Macedonian and Comnenian dynasties (867-1204 AD). It aims to analyze the main exempla of the middle-Byzantine period, particularly regarding the different book typologies, the decoration patterns, the iconographic programmes, the relations between text and image, the role played by scribes, artists and patrons in producing illuminated manuscripts.
                           
Students are required to attend a seminar. At the end of the course, they are expected to give an oral presentation and write a short text on a topic planned with the professor.
 
Course articulation:

Lessons 1-6: Course presentation. The main periods of the history of the book. The ambivalent meaning of the word “illumination”. Significance and value of books in the Middle Ages. The transition from roll to codex. Raw materials, structure and editing of ancient rolls. The birth of the codex: from papyrus to parchment. The fate of the roll in the Middle Ages and Byzantium. The role of the illuminator. Portraits of scribes and illustrators in the Middle Ages: Byzantium and the West. The main periods of the manuscripts’ production system: from monastic independence to lay workshops. Making the codex: raw materials and tools. Primary sources on medieval illumination. Describing the illustrated manuscripts. Book production in the 4th century: the Chronograph of 354 and the Quedlimburg Itala. The Cotton Genesis and the Greek codices between the 5th and the 6th centuries.

Lesson 7: Seminar.

Lessons 8-9: Byzantium in the Macedonian and Comnenian period: an introduction. The transition from capital to minuscule script. Book production and patronage: title pages, prefaces, and colophons as a source. Court patronage in the time of Basil I and Photius: the Naples Lectionary and the Par. gr. 510. The first half of the 10th century: the Bible of Leo sakellarios and the Gospel Vatopedi 949.

Lesson 10: Seminar.

Lessons 11-14: Ancient models and Sasanian ornament repertoire in the Macedonian period: the “Blaugoldornamentgruppe”. The Stavronikita 43 and the middle Byzantine tetraevangelia: the slow construction of a canon. The iconography of the Evangelists. Ornamental patterns in the Macedonian period. Classicism in the time of Constantine VII: the Psalter Par. gr. 139 and the Joshua Roll. Manuals, handbooks and technical books. The age of Basil II: a new spiritualizing trend. Text and images in the Menologion and Psalter of Basil II.

Lesson 15: Seminar.

Lesson 16-19: The new illustrated book in the Comnenian period and the so-called ‘style mignon’: the scriptorium of Studios, the Tetraevangelium Par. gr. 74 and the Theodore Psalter. The layout patterns in the time of the Comnenians and their types of illustration: octateuch, psalter, lectionary, church fathers’ works. The ornate and figurative initials. The price of the books in Byzantium. The imperial chancery: Comnenian-period letters in the Vatican Apostolic Archive. The Kokkinobaphos Master and his relationship with the imperial family: new texts and new iconographies.

Lessons 20-21: Seminar.
Obiettivi
Obiettivo principale del Corso è quello di fornire una conoscenza storico-artistica monografica di un caso-studio fondamentale della Storia dell’arte bizantina. Tra gli obiettivi specifici ci si prefigge di raffinare la capacità di lettura e di inquadramento della produzione artistica bizantina sulla base di un più maturo approccio storiografico e critico.
A tal fine durante il corso è previsto per gli studenti un Seminario, nel quale il lavoro di gruppo e il lavoro individuale da svolgere stimoleranno l’acquisizione di categorie critiche più avanzate e di un più articolato approccio metodologico alla ricerca. Obiettivo parallelo sarà anche quello di sviluppare un’adeguata consapevolezza delle problematiche relative al patrimonio storico-artistico e alla sua valorizzazione.
I temi dell’insegnamento, così come le competenze e le abilità che si intendono far acquisire, rientrano nei contenuti caratterizzanti il Corso di Laurea Magistrale in Storia dell’arte.
 
Objectives
The main objective of the Course is to provide art-historic knowledge of a single topic, i.e. a fundamental case study in Byzantine Art History.
Among the specific objectives are refining the ability to read and to frame the Byzantine artistic production on the base of an in-depth historiographical and critical approach.
To this end, during the course a Seminar will be held for students who will be motivated to acquire more advanced critical categories and a more articulated methodological approach to research by group and individual work.
A parallel objective will be also the development of an adequate awareness about artistic heritage and its valorization.
The topics of the course, such as the competencies and abilities to learn, are part of the core curriculum of the Study Programme in Art History Masters Degree.
Valutazione
- Prova orale
Descrizione valutazione
Rich text editor, valutazione_m, press ALT 0 for help. L’esame è orale e si svolge a fine corso (non ci sono prove intermedie).
 
La prova consiste in un colloquio sugli argomenti del programma (con l’ausilio di immagini) al fine di verificare:

1) la profondità e l’ampiezza delle conoscenze acquisite;
2) la proprietà di linguaggio;
3) una capacità più avanzata di collegare criticamente temi e problemi affrontati.
 
Per gli studenti frequentanti nella valutazione si terrà conto anche del lavoro di gruppo e individuale svolto all’interno del Seminario.
 
The exam will be oral and it will take place at the end of the course (intermediate tests will not be held).
 
The oral exam will be focused on the topics of the programme (by using pictures) in order to verify:

1) the depth and breadth of the acquired knowledge;
2) the specific vocabulary;
3) a more advanced ability to link themes and problems critically.
 
As regards students attending the course, they will be also evaluated considering their group and individual work in the Seminar.
Testi
Studenti frequentanti / Attending students
 
- Anna De Floriani, Cenni sulla tecnica della miniatura in Italia, in La miniatura in Italia, I, a cura di A. Putaturo Donati Murano, A. Perriccioli Saggese, Biblioteca Apostolica Vaticana-Edizioni Scientifiche Italiane, Città del Vaticano-Napoli 2005, pp. 13-19;

- Antonio Iacobini, Tra Chiesa e Palazzo: libri e committenti a Costantinopoli nell’età macedone (867-1056), in Medioevo: la Chiesa e il Palazzo, Atti del Convegno internazionale di studi, Parma 2005, a cura di A. C. Quintavalle, Electa, Milano 2007, pp. 206-219;

- Panayotis L. Vocotopoulos, La miniatura bizantina tra X e XI secolo: tipologie librarie e indirizzi stilistici, ivi, pp. 220-227;

- Francesco D’Aiuto, Per un approccio multiculturale alla produzione libraria miniata: Bisanzio e altri “Orienti cristiani”, ivi, pp. 228-237;

- Antonio Iacobini, Libri per i monaci. Segni e immagini di committenza monastica nel mondo bizantino, in “Rivista di Studi Bizantini e Neoellenici”, n.s. 43, 2006, pp. 3-19;

- Kurt Weitzmann, La decorazione libraria del IV secolo: tradizione e innovazione, in Uomini, libri e immagini. Per una storia del libro illustrato dal tardo Antico al Medioevo, a cura di L. Speciale, Liguori, Napoli 2000, pp. 15-54;

- Guglielmo Cavallo, Testo e immagine: una frontiera ambigua, in Testo e immagine nell’Alto Medioevo, «XLI Settimana di Studio del Centro Italiano di Studi sull’Alto Medioevo, Spoleto, 15-21 aprile 1993», I, Spoleto 1994, pp. 31-62;

- Committenza, area bizantina; Artista, area bizantina; Miniatura, area bizantina; Costantinopoli, miniatura; Salterio, area bizantina; Giosuè, rotulo di; Gregorio Nazianzeno; Giovanni Climaco; Menologio; Legatura, area bizantina; Scriba, area bizantina: voci della Enciclopedia dell’Arte Medievale, diretta da A.M. Romanini, Istituto della Enciclopedia Italiana, Roma 1991-2002: vol. V, pp. 218-226; vol. II, pp. 551-553; vol. VIII, pp. 452-462; vol. V, pp. 421-428; vol. X, pp. 289-296; vol. VI, pp. 643-645, 721-723; vol. VII, pp. 88-91; vol. VIII, pp. 303-306; vol. VII, pp. 609-613; vol. X, pp. 425-429.

(Disponibili presso il Centro Fotocopie Mirafiori / Available at Centro Fotocopie Mirafiori).
 

Gli studenti che non abbiano già conseguito crediti nella disciplina durante la laurea triennale dovranno preparare i seguenti testi  / Students who have never attended a course on Byzantine Art History are required to read and study the following works:

- Introduzione all’arte bizantina (IV-XV secolo), dispense a cura di C. Barsanti, M. della Valle, R. Flaminio, A. Guiglia, A. Iacobini, A. Paribeni, S. Pasi, S. Pedone, A. Taddei;

- Anna De Floriani, Cenni sulla tecnica della miniatura in Italia, in La miniatura in Italia, I, a cura di A. Putaturo Donati Murano, A. Perriccioli Saggese, Biblioteca Apostolica Vaticana-Edizioni Scientifiche Italiane, Città del Vaticano-Napoli 2005, pp. 13-19;

- Antonio Iacobini, Libri per i monaci. Segni e immagini di committenza monastica nel mondo bizantino, in “Rivista di Studi Bizantini e Neoellenici”, n.s. 43, pp. 3-19;

- Antonio Iacobini, Tra Chiesa e Palazzo: libri e committenti a Costantinopoli nell’età macedone (867-1056),in Medioevo: la Chiesa e il Palazzo, Atti del Convegno internazionale di studi, Parma 2005, a cura di A.C. Quintavalle, Electa, Milano 2007, pp. 206-219;

- Committenza, area bizantina; Artista, area bizantina; Miniatura, area bizantina; Costantinopoli, miniatura; Salterio, area bizantina; Giosuè, rotulo di; Gregorio Nazianzeno; Giovanni Climaco; Menologio; Legatura, area bizantina; Scriba, area bizantina: voci della Enciclopedia dell’Arte Medievale, Istituto della Enciclopedia Italiana, diretta da A.M. Romanini, Roma 1991-2002: vol. V, pp. 218-226; vol. II, pp. 551-553; vol. VIII, pp. 452-462; vol. V, pp. 421-428; vol. X, pp. 289-296; vol. VI, pp. 643-645, 721-723; vol. VII, pp. 88-91; vol. VIII, pp. 303-306; vol. VII, pp. 609-613; vol. X, pp. 425-429.

(Disponibili al Centro Fotocopie Mirafiori / Available at Centro Fotocopie Mirafiori).


Studenti non frequentanti / Non-attending students
 
Oltre a quanto sopra indicato per i Frequentanti, agli studenti Non frequentanti è fortemente consigliata la lettura del seguente volume / In addition to the above-listed contributions for Attending students, Non-attending students are strongly encouraged to read the following book:
 
-Livia Bevilacqua, Arte e aristocrazia a Bisanzio nell’età dei Macedoni. Costantinopoli, la Grecia e l’Asia Minore, Campisano Editore, Roma 2013.
 
Note
Il corso prevede lezioni frontali con l’ausilio di powerpoint.
 
Gli studenti dovranno inoltre partecipare a un seminario e, alla fine del corso, presenteranno un breve lavoro individuale, orale e scritto, su un tema concordato con il docente.
 

The course will be held through frontal classes supported by keynote presentations.
 
Moreover, students will have to attend a seminar and, at the end of the course, they will submit an individual work, both oral and written, whose topic must be previously agreed upon with the professor.
Orario Lezioni
Martedì 9.00 - 11.00 (CU003 Aula II - I PIANO (Saras))
Mercoledì 15.00 - 17.00 (CU003 Aula II - I PIANO (Saras))
Inizio lezioni: Martedì 13 Ottobre 2020

© Università degli Studi di Roma "La Sapienza" - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma