LAUREA MAGISTRALE
Docente: Tessa Canella
Storia del cristianesimo I-II
a.a.: 2021/2022 - anno di corso: 1
Settore M-STO/07 - CFU 12 - Semestre I - Codice 1027708
Note insegnamento: Integrato da 6 CFU
Cdl associati Visualizza
Programma

La conversione nei primi secoli dell’era cristiana
 
Il corso intende affrontare il tema della “conversione” nei primi secoli dell’era cristiana, in un mondo che si configurava, per dirla con Peter Brown, “a patchwork of religious communities”, ricco di opzioni religiose e di differenti interpretazioni del cristianesimo stesso. In questo contesto la scelta religiosa era concepita come un fondamentale riorientamento della coscienza umana, “un passaggio consapevole dall’adesione ad una credenza precedentemente adottata ad una nuova ritenuta migliore” (A.D. Nock), determinato da diversi fattori legati al contesto e alla capacità di attrattiva delle differenti comunità religiose. Accanto alle testimonianze eccezionali di san Paolo e di Agostino d’Ippona e a quelle più ambigue relative all’imperatore Costantino, saranno prese in considerazione tutte le fonti che forniscono una prospettiva su cosa si intendesse per conversione all’una e all’altra corrente religiosa, quali atti e quali conseguenze  sul piano liturgico e anche pratico implicasse, senza dimenticare di considerare anche i casi di apostasia: tenendo conto dunque dei passaggi, forzati o meno, da quelle allora considerate eresie ed ortodossie e viceversa.

Programma inglese

Conversion in the first centuries of the Christian era
The course will address the issue of the "conversion" in the first centuries of the Christian era, in a world that appeared, in the words of Peter Brown, "a patchwork of religious communities", rich in religious options and different interpretations of Christianity itself. In this context, the religious choice was conceived as a fundamental reorientation of human conscience, "a conscious passage from adherence to a previously adopted belief to a new one held better" (AD Nock), determined by various factors related to the context and to the ability to the attractiveness of the different religious communities. Alongside the exceptional testimonies of St. Paul and Augustine of Hippo and the more ambiguous ones relating to Emperor Constantine, all the sources that provide a perspective on what was meant by conversion to any religious current will be taken into account, together with the acts and the consequences on the liturgical and also practical level it implied, without forgetting to also consider the cases of apostasy: therefore the passages, forced or not, from those then considered heresies and orthodoxies and vice versa will be taken into account.

Obiettivi
Il corso
- fornisce allo studente conoscenza e comprensione degli aspetti metodologici, critico-problematici e applicativi della Disciplina; propone prospettive areali e settoriali nelle quali sono attivi o si possono attivare progetti di ricerca attinenti la Disciplina; mostra la variabilità dei campi di interesse entro i quali si possono applicare le competenze disciplinari (descrittore 1);
- sviluppa l’autonoma capacità dello studente di porre in relazione quanto appreso con altri SSD: storici, letterari, artistici, dei beni culturali, economici, politici, storico-religiosi ecc. (descrittore 2);
- mette lo studente in grado di utilizzare le conoscenze acquisite e il linguaggio specifico appreso in vista delle cosiddette “competenze trasversali” (autonomia di giudizio, abilità comunicative, descrittori 3-5).
Valutazione
- Prova orale
- In itinere
Descrizione valutazione
Rich text editor, valutazione_m, press ALT 0 for help.
Testi
Corso 6 CFU:
Gli studenti dovranno studiare:
1) T. Canella, "Il peso della tolleranza. Cristianesimo antico e alterità", Morcelliana, Bologna 2017.
2) Materiali distribuiti a lezione (solo per frequentanti)
3) Luciano Canfora, La conversione. Come Giuseppe Flavio fu cristianizzato, Salerno Editrice, Roma 2021;

Corso 12 CFU:
Gli studenti dovranno studiare:
1) T. Canella, "Il peso della tolleranza. Cristianesimo antico e alterità", Morcelliana, Bologna 2017.
2) Materiali distribuiti a lezione (solo per frequentanti)
3) Luciano Canfora, La conversione. Come Giuseppe Flavio fu cristianizzato, Salerno Editrice, Roma 2021;
4) I due articoli: a) Ariane Bodin, La conversion au christianisme comme articulation des dynamiques individuelles et collectives (IIIe - Ve siècle), in: Cahiers d'études du religieux , spec. (2011) http://cerri.revues.org/841
b)Andrew S. Jacobs, Interpreting conversion in antiquity (and beyond), in : Religious Compass, 21 May 2021, https://doi.org/10.1111/rec3.12399 (reperibile su classroom lfkv54w)

I non frequentanti (sia per i 6 CFU che per i 12 CFU) sono tenuti a integrare il programma (affinché sia lo stesso dei frequentanti, come recita l'art. 40 comma  9 del regolamento studenti aggiornato) con un volume a scelta fra:
a) Ira Katznelson Miri RubinReligious Conversion. History, Experience and Meaning,  Routledge 2014
b) Arietta Papaconstantinou, Daniel L. Schwartz (eds.), Conversion in Late Antiquity: Christianity, Islam, and Beyond: Papers from the Andrew W. Mellon Foundation Sawyer Seminar, University of Oxford, 2009–2010;
c) A.D. Nock, La conversione. Società e religione nel mondo antico, Laterza, Roma-Bari 1985;
d) M. Pesce, L' esperienza religiosa di Paolo. La conversione, il culto, la politica, Morcelliana, Bologna 2012.
Note

Link per seguire online: meet.google.com/uov-eecr-btg

Orario Lezioni
Martedì 11.00 - 13.00 (CU003 Aula A ex Dip.to Studi Storico Religiosi - III PIANO)
Martedì 15.00 - 17.00 (CU003 Aula A ex Dip.to Studi Storico Religiosi - III PIANO)
Mercoledì 11.00 - 13.00 (CU003 Aula A ex Dip.to Studi Storico Religiosi - III PIANO)
Giovedì 11.00 - 13.00 (CU003 Aula A ex Dip.to Studi Storico Religiosi - III PIANO)
Inizio lezioni: Martedì 28 Settembre 2021

© Università degli Studi di Roma "La Sapienza" - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma