LAUREA MAGISTRALE
Docente: Dario Cecchi
MEDIA AESTHETICS
a.a.: 2021/2022 - anno di corso: 2
Settore M-FIL/04 - CFU 6 - Semestre I - Codice 10596150
Note insegnamento:
Cdl associati Visualizza
Programma
L’immagine come dispositivo, dall’icona alla presenza: l’evoluzione della filosofia delle immagini nell’estetica francese, dalla fenomenologia di Merleau-Ponty al post-strutturalismo di Lyotard
 
La filosofia francese della seconda metà del XX secolo ha elaborato una tra le riflessioni più originali sull’immagine. Questa riflessione non riguarda solo l’arte intesa in senso stretto, ma abbraccia le nuove forme creative come il cinema e i nuovi media in genere. Essa non si limita inoltre a elaborare una teoria dell’immagine, ma considera quest’ultima come il luogo esemplare di definizione delle forme dell’esperienza e in definitiva della modalità di interazione del soggetto con il mondo. L’immagine conosce qui una prima teorizzazione in Maurice Merleau-Ponty, il quale la pensa come icona, per essere poi ripensata criticamente da Jean-François Lyotard, primo come dispositivo, poi come presenza. Questo percorso sarà considerato nel rapporto che sia Merleau-Ponty che Lyotard istituiscono con l’estetica kantiana, a partire rispettivamente dal concetto di idea estetica e da quello di sublime. Si mostrerà come questa riflessione è orientata a una comprensione degli usi diffusi delle immagini come pratica sociali, anticipando così i moderni visual studies. 
Programma inglese
French philosophy in the second half of 20th century developed one of the most original reflections upon image. This reflection is not concerned only with art narrowly construed, but entails the new creative forms such as cinema and new media at large. Furthermore, it is not limited to the elaboration of a theory of image, but considers the latter as the exemplary place for defining the forms of experience and eventually the mode of subject’s interaction with the world. Image enjoys here an earlier theory with Maurice Merleau-Ponty, who conceives it as icon, to be then critically reconsidered by Jean-François Lyotard, firstly as device and secondly as presence. This path will be considered for its relationship to Kant’s aesthetics, respectively the concept of aesthetic idea and that of sublime. It will be also shown that this reflection is oriented toward the understanding of the expanded uses of images as a social practice, thus foreshadowing the modern visual studies.
Obiettivi
Fatta salva una serie di obiettivi di fondo (conoscenza e comprensione della disciplina; capacità di applicare conoscenza e comprensione; capacità critica e di giudizio; capacità di comunicare quanto si è appreso; capacità di proseguire lo studio in modo autonomo), il corso si propone di raggiungere più specificamente i seguenti ulteriori obiettivi: acquisizione di nozioni chiave e temi portanti dell’estetica, in particolare dell’estetica contemporanea; sviluppo di: capacità di lettura critica e contestualizzazione storico-teorica approfondita di testi filosofici e dei loro rapporti con la teoria, la critica e la pratica dell’arte; padronanza di un lessico filosofico altamente specializzato in forma scritta e orale; sviluppo della capacità argomentativa personale, ad esempio attraverso lo sviluppo di tesine di carattere teorico o critico su temi o studi di caso specifici; capacità di corretto utilizzo e applicazione della letteratura critica.

Given for granted some basic and indispensable goals (knowledge and understanding in the field of studies; ability to apply knowledge and understanding; capability of critical analysis; communication skills on that which has been learned; capacity to undertake further studies with some autonomy), the course intends to attain the following specific objectives: knowledge of key notions and central topics of aesthetics, peculiarly of contemporary aesthetics; improvement of: capacity of critical reading and in-depth historical-theoretical framing of philosophical texts, as well as their relations to the theory, criticism, and practice of art; mastery of a highly specialized philosophical terminology in oral and written communication, e.g. by developing short dissertations on theoretical or critical issues, such as special topics or case studies; improvement of argumentative skills; ability of proper utilizing and applying secondary literature.
Valutazione
- Prova orale
Descrizione valutazione
Rich text editor, valutazione_m, press ALT 0 for help. Esame orale. Prevista presentazione e/o tesina.

Oral exam. Presentation and/or short paper.
Testi
Opere di Immanuel Kant:
 
- Critique of the Power of Judgment, in Cambridge Edition of the Works of Immanuel Kant, §§ 20-29 e § 49
 
Opere di Maurice Merleau-Ponty:
 
- Eye and Mind, in Merleau-Ponty Aesthetic Reader, Northwetsern University Press
- Cézanne’s Doubt, in Merleau-Ponty Aesthetic Reader, Northwetsern University Press
- Cinema and the New Psychology
 
Opere di Jean-François Lyotard:
 
- Acinema, in Lyotard Reader, Blackwell
- Sublime and the Avant-garde, in Lyotard Reader, Blackwell 
- Philosophy and Painting in the Era of Their Experimentation, in Lyotard Reader, Blackwell
 
Un testo a scelta tra i seguenti:
 
- D. Cecchi, P. Dalla Torre, R. Finocchi, Tempi seriali, Castelvecchi 2021
- R. Eugeni, Capitale algoritmico, Morcelliana 2021
- P. Montani, Emozioni dell'intelligenza, Meltemi 2020

Works of Immanuel Kant:
 
- Critique of the Power of Judgment, in Cambridge Edition of the Works of Immanuel Kant, §§ 20-29 e § 49
 
Works of Maurice Merleau-Ponty:
 
- Eye and Mind, in Merleau-Ponty Aesthetic Reader, Northwetsern University Press
- Cézanne’s Doubt, in Merleau-Ponty Aesthetic Reader, Northwetsern University Press
- Cinema and the New Psychology
 
Works of Jean-François Lyotard:
 
- Acinema, in Lyotard Reader, Blackwell
- Sublime and the Avant-garde, in Lyotard Reader, Blackwell 
- Philosophy and Painting in the Era of Their Experimentation, in Lyotard Reader, Blackwell
 
One of the following texts:
 
- D. Cecchi, P. Dalla Torre, R. Finocchi, Tempi seriali, Castelvecchi 2021
- R. Eugeni, Capitale algoritmico, Morcelliana 2021
- P. Montani, Emozioni dell'intelligenza, Meltemi 2020
Orario Lezioni
Mercoledì 14.30 - 16.30 (RM052 Aula XI M.M. Olivetti - PIANO TERRA)
Giovedì 15.30 - 17.30 (RM052 Aula XI M.M. Olivetti - PIANO TERRA)
Inizio lezioni: Mercoledì 29 Settembre 2021

© Università degli Studi di Roma "La Sapienza" - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma