LAUREA
Religioni e filosofie dell'asia orientale
a.a.: 2021/2022 - anno di corso: 2
Settore L-OR/20 - CFU 6 - Semestre I - Codice 1055399
Note insegnamento:
Cdl associati Visualizza
Programma
Introduzione alle Dottrine Filosofico-religiose dell'Asia Orientale.
Le lezioni saranno focalizzate sulla presentazione e il commento analitico delle tematiche filosofico-religiose contenute nel testo di corso e d'esame, con particolare riferimento agli aspetti ontologici, soteriologici ed escatologici ivi espressi, contestualizzati e articolati all'interno della macroarea geo-culturale e storica di riferimento.
Programma inglese
Introduction to the Philosophic-religious Doctrines of East Asia.
Lessons will be focused on the presentation and analytical comment of the philosophical-religious themes contained in the course and exam text, with particular reference to the ontological, soteriological, and eschatological aspects expressed therein, contextualized and articulated within the geo-cultural and historical macro-area of reference.
Obiettivi
In qualità di 'materia affine' prevista per il secondo anno di corso della Classe di Laurea L-11 nell'ambito dei percorsi di studio di Asia Orientale, nella fattispecie quelli relativi alla Cina, alla Corea, e al Giappone, l'insegnamento in oggetto (6CFU) contribuisce al raggiungimento degli obiettivi formativi metodologici e di apprendimento trasversali e interdisciplinari dichiarati nella Scheda Unica Annuale del Corso di Studio di riferimento, Quadri A4.b.2 e A4.c.
 
Obiettivi Specifici
Il corso fornisce principi trasversali e nozioni fondamentali necessari alla conoscenza delle Religioni e Filosofie dell'Asia Orientale con riferimento al Buddhismo e alle tradizioni autoctone dell'Asia Orientale ovvero Taoismo, Sciamanesino coreano, Shinto (Descrittore di Dublino 1).
Le conoscenze di cui sopra sono finalizzate allo sviluppo delle capacità gestionali degli utenti nei confronti della comprensione delle componenti emiche ed etiche della materia relazionate agli aspetti socio-antropologici caratterizzanti le culture orientali studiate (DD2).
Le attività in grado di sviluppare capacità critiche e di giudizio saranno costituite da audiovisione critico-analitica di materiale multimediale, e da incontri con esperti e conferenze di studiosi incentrati su temi specifici (DD3).
Le attività mirate alle capacità di comunicare e trasmettere le proprie conoscenze saranno caratterizzate da esercitazioni ermeneutiche sulla base del materiale didattico e di riferimento e del tutoring forniti dal/la docente (DD4).
Le strategie didattiche relative al corso implicano la trasmissione di tecniche metodologiche di organizzazione ottimizzata del rapporto con lo studio ispirata a principi maieutici ed euristici sostenuti da pertinente materiale didattico e di riferimento, proposto per agevolare lo studio indipendente nonché futuri approfondimenti individuali dei temi trattati (DD5).
Alla fine del corso gli studenti dovranno essere in grado di dimostrare: a) una conoscenza generale delle strutture diacroniche dei temi principali; b) una conoscenza specifica di almeno un'area tematica; c) conoscenza critica della relazione tra presente e passato; d) capacità di pensare in termini scientifici, porre problemi, e proporre ipotesi.
 
Valutazione
- Prova orale
Descrizione valutazione
Rich text editor, valutazione_m, press ALT 0 for help.
Una prova orale da sostenersi al termine dell'insegnamento.
L'obiettivo della prova orale è quello di accertare l'effettivo conseguimento dei risultati di apprendimento attesi da parte dello studente in riferimento a tutti e cinque i Descrittori di Dublino. Essa sarà a stimolo aperto non strutturato e consisterà in 3 (tre) interrogativi principali, e ove applicabile e necessario per la verifica, in ulteriori sotto-domande poste dalla docente:
1 (una) domanda su argomenti basilari relativi al Buddhismo indiano (es. le Quattro Verità, i corpi del Buddha, ecc.). Materiale di riferimento: Il Buddhismo Mahayana e Dispense a disposizione presso il Centro Orientamento del Dipartimento di Studi Orientali [III Piano, Plesso Marco Polo, Vedi Testi e Bibliografia]);
1 (una) domanda su argomenti relativi al Buddhismo nella cultura della prima lingua orientale studiata (es. il Buddhismo Chan; il Buddhismo in epoca Silla; l’introduzione del Buddhismo in Giappone). Materiale di riferimento: Fili di Seta e Dispense a disposizione presso il Centro Orientamento del Dipartimento di Studi Orientali [III Piano, Plesso Marco Polo, Vedi Testi e Bibliografia]).
1 (una) domanda su un argomento sulle tradizioni filosofico-religiose autoctone pertinenti alle culture delle prime lingue orientali studiate (es. indicativi: la Scuola taoista dei Maestri Celesti; la tradizione sciamanica in Corea; il concetto di purezza nello Shinto). Materiale di riferimento: Fili di Seta e Dispense a disposizione presso il Centro Orientamento del Dipartimento di Studi Orientali [III Piano, Plesso Marco Polo, Vedi Testi e Bibliografia]).
La prova orale è valutata in trentesimi e si intende superata con un voto non inferiore a 18/30. Lo studente dovrà dimostrare di aver acquisito solide conoscenze dei temi culturali connessi alla materia ed essere in grado di descriverli in maniera congrua e convincente in un Italiano corretto e accademico. Per conseguire un punteggio pari a 30/30 cum laude lo studente dovrà dimostrare di aver acquisito una conoscenza eccellente di tutti gli argomenti trattati durante il corso ed essere in grado di articolarne l'apprezzamento in forma logica, coerente, critica, e creativa.
 
Testi
1) Williams, Paul, Il Buddhismo Mahayana. La sapienza e la compassione, Ubaldini Editore, Roma, 1990. (Per intero). Collocazione nella Biblioteca del Dipartimento di Studi Orientali: IND 4 C 773 29; IND 6 C 752.
2) Dispense sul Buddhismo Mahayana (reperibili presso il Centro Orientamento Orientamento del Dipartimento di Studi Orientali).
3) Rossi, Donatella (a cura di) e AA VV, Fili di Seta. Introduzione al pensiero filosofico-religioso dell'Asia, Astrolabio Ubaldini Editore, Roma, 2018. Collocazione Biblioteca DISO: OR C 427, 427bis, 427ter.
Solo i capitoli relativi alla prima lingua studiata, ovvero:
Cina (pp. 275-461)
Corea (pp. 463-594)
Giappone (pp. 595-688).
4) Dispense sul Buddhismo coreano (reperibili presso il Centro Orientamento Orientamento del Dipartimento di Studi Orientali). SOLO PER CHI STUDIA COREANO COME PRIMA LINGUA.
5) Dispense sulle tradizioni religiose autoctone del Giappone (reperibili presso il Centro Orientamento Orientamento del Dipartimento di Studi Orientali). SOLO PER CHI STUDIA GIAPPONESE COME PRIMA LINGUA.
 
NB: Il testo n. 1. va portato da tutti, indistintamente dai curricula e se Frequentanti oppure Non Frequentanti, come pure le Dispense sul Buddhismo Mahayana.
 
Gli studenti che non studiano una lingua estremo-orientale come prima lingua (es. Arabo, Hindi) porteranno:
 
1) Williams, Paul, Il Buddhismo Mahayana. La sapienza e la compassione, Ubaldini Editore, Roma, 1990. (Per intero). Collocazione nella Biblioteca del Dipartimento di Studi Orientali: IND 4 C 773 29; IND 6 C 752.
2) Dispense sul Buddhismo Mahayana (reperibili presso il Centro Orientamento del Dipartimento di Studi Orientali);
3) una sezione a scelta completa di Fili di Seta (es. Cina, oppure Corea, oppure Giappone [vedi sopra], oppure Tibet [pp. 109-274]).
Vedi sopra.
Ulteriori riferimenti bibliografici saranno forniti durante il corso a coloro che manifesteranno interesse all'approfondimento di temi specifici.

1) Williams, Paul, Il Buddhismo Mahayana. La sapienza e la compassione, Ubaldini Editore, Roma, 1990. (In full). Dept. of Oriental Studies shelf mark: IND 4 C 773 29; IND 6 C 752.
2) Mahayana Buddhism Handouts (DISO Orientation Center, Marco Polo Bldg, 3rd Fl.)
3) Rossi, Donatella (ed.) and Various Authors, Fili di Seta. Introduzione al pensiero filosofico-religioso dell'Asia, Astrolabio Ubaldini Editore, Roma, 2018. Dept. of Oriental Studies shelf mark: OR C 427, 427bis, 427ter. See above for specific cultural sections.
4)Notes on Korean Buddhism (DISO Orientation Center, Marco Polo Bldg, 3rd Fl.). FOR STUDENTS BELONGING TO THE CURRICULUM OF KOREAN ONLY.
5) Notes on Japanese religious traditions (DISO Orientation Center, Marco Polo Bldg, 3rd Fl.). FOR STUDENTS BELONGING TO THE CURRICULUM OF JAPANESE ONLY. 
 
NB: Text no. 1. and Handouts on Mahayana Buddhism must be studied by everybody, without curricula distinction, attending class or not.
 
Students who do not study a Far Eastern language as their first (for example, students of Arabic, Hindi, etc.):
1. Williams, Paul, Il Buddhismo Mahayana. La sapienza e la compassione, Ubaldini Editore, Roma, 1990. (In full). Dept. of Oriental Studies shelf mark: IND 4 C 773 29; IND 6 C 752. 
2. Mahayana Buddhism Handouts (DISO Orientation Center, Marco Polo Bldg, 3rd Fl.).
3. a complete section of their choice from Fili di Seta (es. China, or Korea, or Japan [see above], or Tibet [pp. 109-274]).
See above.
Further bibliographical references will be provided during the course to those who show interest in deepening specific themes.
 
Note
n.d.
Orario Lezioni
Martedì 15.00 - 17.00 (RM021 Aula Magna Proiezioni - PIANO TERRA )
Giovedì 13.00 - 15.00 (RM021 Aula Magna Proiezioni - PIANO TERRA )
Inizio lezioni: Martedì 28 Settembre 2021

© Università degli Studi di Roma "La Sapienza" - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma