LAUREA MAGISTRALE
Filosofia del linguaggio
a.a.: 2021/2022 - anno di corso: 2
Settore M-FIL/05 - CFU 6 - Semestre II - Codice 1025538
Note insegnamento:
Cdl associati Visualizza
Programma
“L’Io, la massa e il linguaggio: una lettura della psiconalisi di Freud.”

Punto di partenza del corso sarà una esplorazione della riflessione sulla soggettività nel linguaggio nelle tradizioni filosofiche che hanno dominato il Novecento con particolare riferimento alla decostruzione del soggetto operata dalla psicodinamica della memoria che sfocia nella riscoperta dell’inconscio della psicoanalisi freudiana.
Il corso il concentrerà sulla  continuità tra normale e patologico e sul legame tra significato e memoria (negli Studi sull’isteria) e sulla Psicologia delle masse e analisi dell’Io (1921) di Freud, che con il suo commento al saggio di Le Bon (Psychologie des foules, 1895) ci consentirà di discutere il rapporto tra l’uomo e la massa e la relazione tra leader e massa intercettando questioni di psicologia sociale rilevanti anche per la messa a punto della nozione di massa parlante in Saussure (in cui confluiscono le riflessioni di E. Durkheim e di Gabriel Tarde).
Programma inglese
“Ego, mass and language: reading Freud’s psychoanalysis”

The course will focus on the following Freudian issues: a) continuity between ‘normal’ and ‘pathological’ and the bond between ‘meaning’ and ‘memory’ (in Studies on Hysteria); b) Group psychology and the analysis of the ego (1921) . This, together with his commentary on Le Bon’s essay (Psychologie des foules, 1895), will allow us to discuss the relationship between the man and the masse, and between the leader and the mass, capturing questions on social psychology which are relevant for Saussure, because they contribute, together with Durkheim’s and Tarde’s texts , to his concept of “masse parlante”. 
Obiettivi
Fatta salva l'acquisizione di una serie di obiettivi di fondo (conoscenza e comprensione della disciplina;   capacità di applicare conoscenza e comprensione;   capacità critiche e di giudizio;   capacità di comunicare quanto si è appreso;   capacità di proseguire lo studio in modo autonomo), il corso si propone di raggiungere i seguenti ulteriori obiettivi: 1. Consolidare il possesso dei concetti di base della filosofia del linguaggio mediante lo studio di testi a carattere specialistico; 2.  costruire capacità di commento sistematico e critico di testi filosofici mediante l’analisi di un  classico del pensiero linguistico.
Valutazione
Descrizione valutazione
Rich text editor, valutazione_m, press ALT 0 for help.
Testi
1. De Palo M., Saussure e gli strutturalismi. Il soggetto parlante nel pensiero linguistico del Novecento, Carocci 2016 [limitatamente ai capp. 1-3,7-10].
2. Freud S. Studi sull’isteria (1892-1895), in ID. Opere. Studi sull’isteria e altri scritti (1886-1895), vol.1, Bollati Boringhieri, Torino;
3. Freud S . Psicologia delle masse e analisi dell’Io (1921) in ID. Opere. L’Io, l’ES e altri scritti (1917-1923), vol.9, Bollati Boringhieri, Torino, pp. 257-330.
4. Durkheim, E. Le regole del metodo sociologico, Editori Riuniti.



Note
n.d.
Orario Lezioni
Lunedì 16.30 - 18.30 (RM052 Aula X - PIANO TERRA)
Giovedì 17.30 - 19.30 (RM052 Aula IV - PIANO TERRA)
Inizio lezioni: Lunedì 7 Marzo 2022

© Università degli Studi di Roma "La Sapienza" - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma