LAUREA MAGISTRALE
Storia moderna
a.a.: 2021/2022 - anno di corso: 2
Settore M-STO/02 - CFU 6 - Semestre II - Codice 1023477
Note insegnamento:
Cdl associati Visualizza
Programma
Razzismi, coesistenza, discriminazioni: minoranze nella prima età moderna
 
A partire dalla metà del Quattrocento e in un mondo che si andava continuamente allargando, la ridefinizione dei paradigmi delle appartenenze religiose, della purezza e dell'alterità si tradusse anche nella progressiva costruzione di modelli di discriminazione per la gestione di soggetti “altri” presenti nella società. Se l’elaborazione di teorie razziali compiute fu fenomeno ottocentesco e legato alla diffusione della nuova scienza, la costruzione di tassonomie, discorsi e pratiche “razziste” fu elemento centrale proprio dei processi di riconfigurazione della prima modernità. L’incontro con l’Altro, in ogni sua declinazione, la costante presenza di minoranze nella vita quotidiana, la gestione di soggetti e comunità di “diversi” comportarono, da una parte, la sperimentazione di pratiche di coesistenza e di tolleranza dal basso e, dall’altra, l’implementazione di sistemi di marginalizzazione su scala locale e globale. In questo quadro, il corso si propone di discutere la storia dei razzismi ad ampio spettro, a partire dal più recente dibattito storiografico sulla materia e attraverso lo studio critico di una selezione di fonti. Il corso avrà carattere laboratoriale  e gli studenti saranno invitati a presentare brevi relazioni sugli argomenti discussi.
Programma inglese
Racisms, coexistence, discriminations. Minorities in Early Modern Time
 
Since mid-15th century, both the first "globalization" and the Reformations contributed to challenge the classical categories of religious belongings, purity and otherness. As a result, new models of social, cultural, and economic discriminations were carried out, all aiming at governing (and controlling) individual and communities regarded as "others". Whereas usually racial theories are considered as a part of 19th science, recent historiography is now stressing the elaboration of "racist" taxonomies, discourses, and practices as specific Early Modern phenomenon. Minorities shared spaces with majorities and cohabited with them, in spite of continuous persecutions: on one hand, the interactions with "others" were well inscribed in the daily experience of coexistence among different people, who did not like each other; and on the other hand, it systematized marginalization of minorities on a local and global scale. In this context, the course will discuss the history of racisms, moving from the most recent historiographical debate on the topic and through the critical study of a selection of sources. The course will have a laboratory character and students will be expected to present papers.
 
 
Obiettivi
Il corso 
- fornisce allo studente conoscenza e comprensione degli aspetti metodologici, critico-problematici e applicativi della Disciplina propone prospettive areali e settoriali nelle quali sono attivi o si possono attivare progetti di ricerca attinenti la Disciplina; mostra la variabilità dei campi di interesse entro i quali si possono applicare le competenze disciplinari (descrittore 1); 
- sviluppa l’autonoma capacità dello studente di porre in relazione quanto appreso con altri SSD: storici, letterari, , artistici, dei beni culturali, economici, politici, storico-religiosi ecc. (descrittore 2); 
- mette lo studente in grado di utilizzare le conoscenze acquisite e il linguaggio specifico appreso per le cosiddette “competenze trasversali” (autonomia di giudizio, abilità comunicative, descrittori 3-5).
 
Valutazione
- Prova orale
Descrizione valutazione
Rich text editor, valutazione_m, press ALT 0 for help. L'esame è un colloquio orale sugli argomenti del corso. Verrà richiesto agli studenti di discutere criticamente i temi in oggetto a partire dalla bibliografia in programma.
Testi
Testi d'esame
Francisco Bethencourt, Razzismi. Dalle crociate al XX secolo (Bologna: Il Mulino, 2019): parti seconda, terza e quarta
Nicholas Terpstra, Purezza e fede. Chiese ed esuli religiosi nell'Europa moderna (Bologna: Il Mulino, 2020)
Tzevedan Todorov, La conquista dell’America. Il problema dell'«altro» (Torino: Einaudi, qualunque edizione)
 
Fonti a stampa:
Giovanni Antonio Cavazzi, Istorica descrizione de' tre' regni Congo, Matamba, et Angola...(https://books.google.it/books/about/Istorica_descrizione_de_tre_regni_Congo.html?id=3aYPCUKOWZYC&redir_esc=y)
Giovanni Battista Ramusio, Navigationi et viaggi...(https://books.google.it/books?id=V3gGP5G_4dsC&hl=it&source=gbs_similarbooks): passi scelti indicati durante il corso
Cesare Vecellio, Degli habiti degli antichi et moderni (https://books.google.it/books?id=WFAx4ditGWgC&printsec=frontcover&redir_esc=y#v=onepage&q&f=false): passi scelti indicati durante il corso

Bibliografia di riferimento: 
Tamar Herzog, Defining Nations. Immigrants and Citizens in Early Modern Spain and Spanish America (New Haven: Yale University Press, 2011)
Lynn Hunt, La forza dell'empatia. Una storia dei diritti dell'uomo (Roma-Bari: Laterza, 2010)
Federica Morelli, Il mondo atlantico. Una storia senza confini (secoli XV-XIX) (Roma: Carocci, 2013)
Vanitha Seth, Europe's Indians. Producing Racial Difference, 1500–1900 (Duke University Press, 2010)
Ian Thornton, L' Africa e gli africani nella formazione del mondo atlantico. 1400-1800 (Bologna: Mulino, 2010)
Sanjay Subrahmanyam, Three ways to be alien. Travails and Encounters in the Early Modern World (Waltham: Brandeis University Press, 2011)
 

 
 
Note
n.d.
Orario Lezioni
Martedì 13.00 - 15.00 (CU003 Aula A ex Dip. Storia Medievale - III PIANO)
Mercoledì 15.00 - 17.00 (CU003 Aula A ex Dip. Storia Medievale - III PIANO)
Inizio lezioni: Martedì 1 Marzo 2022

© Università degli Studi di Roma "La Sapienza" - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma