LAUREA
Docente: Giulia Ecca
DIDATTICA DEL GRECO
a.a.: 2021/2022 - anno di corso: 3
Settore L-FIL-LET/02 - CFU 6 - Semestre II - Codice 10589946
Note insegnamento:
Cdl associati Visualizza
Programma
“Scritti etici di età imperiale romana. Desiderio di conoscenza, libri e biblioteche”

Il corso mira ad approfondire alcuni aspetti della letteratura di carattere etico che fiorì nei primi due secoli dell’era cristiana, focalizzandosi in particolare sulla narrativa che riguarda il desiderio di conoscenza e la fruizione di libri e biblioteche nell’antichità. Si prenderà dapprima in esame lo scritto De curiositate di Plutarco di Cheronea (47 d.C. – 127 d.C. circa). In secondo luogo, si passerà alla figura dell’ “erudito ignorante” nell’Adversus indoctum et libros multos ementem di Luciano di Samosata (120 d.C. – 190 d.C. circa), uno dei più importanti rappresentanti della Seconda Sofistica. Infine, si affronterà la lettura di uno scritto etico del medico-filosofo Galeno di Pergamo (129 – 201 d.C. circa), scoperto pochi anni fa: il De indolentia, che si è rivelato fondamentale per la ricostruzione di diversi aspetti della storia romana.

Il corso, di 42 ore complessive, sarà ripartito nei seguenti moduli:
14 ore: introduzione a Plutarco di Cheronea e lettura di ampie porzioni testuali del De curiositate.
14 ore: introduzione a Luciano di Samosata e lettura di ampie porzioni testuali dell’Adversus indoctum et libros multos ementem.
14 ore: introduzione a Galeno di Pergamo e lettura di ampie porzioni testuali del De indolentia.
Programma inglese
"Ethical Texts of the Imperial-Roman Age. Desire of knowledge, books and libraries"

This course aims at examining in depth some aspects of the ethical literature thriving in the first two centuries of the Christian Era. In particular, the classes will focus on the narrative concerning the human desire of knowledge and the use of books and libraries in antiquity. At first, the treatise De curiositate by Plutarch of Chaeronea (47 d.C. – 127 d.C. circa) will be considered. Subsequently, the figure of the “ignorant erudite” will be analyzed in the writing Adversus indoctum et libros multos ementem by Lucian of Samosata (120 d.C. – 190 d.C. circa), one of the most important proponents of the Second Sophistic. Finally, we will deal with the reading of an ethical text by the physician-philosopher Galen of Pergamum (129 – 201 d.C. circa), discovered a few years ago: De indolentia, which turned out to be very important for the reconstruction of some aspects of the Roman history.

The 42 hours will be scheduled in the following three modules:
12 hours: introduction to Plutarch and reading of some passages from De curiositate.
12 hours: introduction to Lucian and reading of some passages from Adversus indoctum et libros multos ementem.
12 hours: introduction to Galen and reading of some passages from De indolentia.
Obiettivi
Coerentemente con gli obiettivi formativi del Corso di Studio in cui è inserito, l'insegnamento si propone di fornire conoscenze di base e capacità di comprensione nell’ambito della Didattica del greco, con il supporto di libri di testo avanzati, e di mettere lo studente in grado di applicare le conoscenze acquisite in modo competente e riflessivo, formulando giudizi in forma autonoma, comunicando idee, problemi e riflessioni in modo chiaro e corretto, e sviluppando così le competenze necessarie per intraprendere eventuali studi successivi. In specifico, l'insegnamento si propone come obiettivo, oltre ad alcuni rilevanti approfondimenti di lingua, grammatica e letteratura greca, l'acquisizione di competenze e metodologie di didattica del greco che sono necessarie nella prospettiva dell'insegnamento scolastico. Durante le lezioni del corso, partendo dallo studio di testi altamente significativi della letteratura greca, gli studenti potranno apprendere quali siano i principi su cui si è fondata la didattica nel passato e quali risorse proponga la didattica moderna.
Valutazione
- Prova orale
Descrizione valutazione

Testi
Testi antichi di cui sarà richiesta la lettura integrale in vista dell'esame:
Inglese L., Plutarco. La curiosità, Napoli (D’Auria) 1996.
Pierro M. R., Luciano. Contro un bibliomane ignorante, Palermo (Sellerio) 1995
Garofalo I. – Lami A., Galeno, L’anima e il dolore. De indolentia, Milano (BUR) 2012 / oppure Vegetti M., Galeno. Nuovi scritti autobiografici, Roma (Carocci) 2013.

Bibliografia di riferimento:
Boudon-Millot V. Galeno di Pergamo. Un medico greco a Roma, Roma 2016 (capitoli: 2 “Dalla scuola dei filosofi a quella dei medici”; 6 “Roma, ora a noi due!”; 8 “Al capezzale degli imperatori”).
Gallo I. Forma letteraria nei Moralia di Plutarco: aspetti e problemi, in ANRW II 34.4, 1998, 3511-3540.
Nicosia S., La seconda sofistica, in AA. VV., Lo spazio letterario della Grecia antica, Salerno 1994, I 3, 85-116.

Un manuale di letteratura greca a scelta. Si consiglia L.E. Rossi - R. Nicolai, Storia e testi della letteratura greca. Vol. III: L'età ellenistica e l’età imperiale romana, Firenze (Le Monnier) 2003 [lettura integrale della parte manualistica senza l'antologia di testi].
Note
Gli studenti sono pregati di iscriversi nell'aula virtuale di Google Classroom, dove troveranno ulteriori informazioni: codice 7ev2bcz
Orario Lezioni
Giovedì 11.00 - 13.00 (CU003 Aula VI - I PIANO)
Venerdì' 13.00 - 15.00 (CU003 Aula VI - I PIANO)
Inizio lezioni: Giovedì 3 Marzo 2022

© Università degli Studi di Roma "La Sapienza" - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma