LAUREA MAGISTRALE
Diritto e religioni
a.a.: 2021/2022 - anno di corso: 2
Settore IUS/11 - CFU 6 - Semestre II - Codice 1055799
Note insegnamento:
Cdl associati Visualizza
Programma
PROGRAMMA DELL’INSEGNAMENTO
La prima parte del Corso mira a portare l’attenzione sul rapporto che corre tra diritto e religione, presentando le diverse metodologie giuridiche utili ad una adeguata ricostruzione critica e ad un’analisi efficace.
Nella seconda parte del Corso, a partire da casi concreti, si evidenzieranno ed analizzeranno taluni intrecci fra dimensione religiosa e prassi quotidiane, portando l’attenzione sui patrimoni normativi di alcuni sistemi giuridici religiosi, a partire dall’ordinamento canonico.
 
Programma inglese
The first part of the course aims to bring attention to the relationship between law and religion, presenting the different legal methodologies useful for an adequate critical reconstruction and an effective analysis.
In the second part of the course, starting from concrete cases, some intertwining of religious dimension and daily practices are presented and analyzed, bringing attention to the normative heritage of some religious legal systems, starting from the canonical order.
Obiettivi
Il Corso
- fornisce allo studente conoscenza e comprensione degli aspetti metodologici, critico-problematici e applicativi della Disciplina; propone prospettive areali e settoriali nelle quali sono attivi o si possono attivare progetti di ricerca attinenti la Disciplina; mostra la variabilità dei campi di interesse entro i quali si possono applicare le competenze disciplinari (descrittore 1);
- sviluppa l’autonoma capacità dello studente di porre in relazione quanto appreso con altri SSD: storici, letterari, artistici, dei beni culturali, economici, politici, storico-religiosi ecc. (descrittore 2);
- mette lo studente in grado di utilizzare le conoscenze acquisite e il linguaggio specifico appreso in vista delle cosiddette “competenze trasversali” (autonomia di giudizio, abilità comunicative, descrittori 3-5).
 
The course
- provides the student with knowledge and understanding of the methodological and critical-problematic aspects of the Discipline as well as application issues; proposes area and sectoral perspectives in which research projects relating to the Discipline are active or can be activated; shows the variability of the fields of interest within which disciplinary skills can be applied (descriptor 1);
- develops the student's autonomous ability to relate what has been learned with other SSDs: historical, literary, artistic, cultural, economic, political, historical-religious disciplines, etc. (descriptor 2);
- enables the student to use the acquired knowledge and the specific learned language in view of the so-called "transversal skills" (autonomy of judgment, communication skills, descriptors 3-5).
Valutazione
- Prova orale
Descrizione valutazione
Rich text editor, valutazione_m, press ALT 0 for help. nd
Testi
Pierluigi Consorti, Diritto e Religione, Editori Laterza, Roma-Bari, ultima edizione
 
 
* per gli Studenti frequentanti: durante il Corso verrà indicato il materiale utile alla preparazione dell'Esame
Note
n.d.
Orario Lezioni
Mercoledì 11.00 - 13.00 (CU003 Aula C ex. Dip.to Studi Storico Religiosi - III PIANO)
Giovedì 11.00 - 13.00 (CU003 Aula C ex. Dip.to Studi Storico Religiosi - III PIANO)
Inizio lezioni: Mercoledì 9 Marzo 2022

© Università degli Studi di Roma "La Sapienza" - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma