LAUREA
Glottologia
a.a.: 2021/2022 - anno di corso: 1
Settore L-LIN/01 - CFU 6 - Semestre II - Codice 1022554
Note insegnamento:
Cdl associati Visualizza
Programma
Il corso riguarda la linguistica storica e avrà per oggetto il mutamento linguistico, negli ambiti del lessico, della morfosintassi e della fonologia. Particolare attenzione sarà dedicata al metodo comparativo-ricostruttivo, che verrà illustrato sia dal punto di vista storico, attraverso la storia della linguistica comparativa dell'Ottocento e della sua evoluzione nel secolo successivo (in particolare attraverso la descrizione delle acquisizioni metodologiche di Schlegel, Bopp, Rask, Schleicher e successivamente dei Neogrammatici), sia dal punto di vista pratico, attraverso la verifica della validità delle ipotesi genealogiche avanzate riguardo al coreano e al giapponese. Verrà inoltre preso in considerazione il tema delle leggi fonetiche e del rapporto tra tipologia e ricostruzione, al fine di esaminare le possibilità e i limiti del metodo comparativo-ricostruttivo alla luce anche dell'analisi critica di alcuni sviluppi recenti del comparativismo, come ad esempio la glottocronologia e la macrocomparazione.
Programma inglese
The course is mostly devoted to historical linguistics and will focus on diachronic linguistic change in vocabulary, morphosyntax and phonology. Particular attention will be paid to the comparative-reconstructive method, which will be analysed both from the historical point of view, through the study of the beginnings of the comparative linguistics in the eighteen century and its evolution in the next century (Schlegel, Bopp, Rask, Schleicher and the Neogrammarians), and from the applicative point of view, through the check of the genetic hypotheses put forwards about Japanese and Korean. Moreover, the topic of the phonetic laws and the link between typology and reconstruction will be taken into consideration. Finally, pitfalls and limitations of the comparative method will be underlined, also in view of the critical analysis of some disputable recent developments of the comparativism, such as glottochronology and long-range comparison.
Obiettivi
Il corso ha lo scopo di presentare agli studenti un quadro generale dei temi e delle problematiche inerenti alla linguistica storica: si tratterà del mutamento in tutte le possibili prospettive teoriche e metodologiche. Lo studente, che nel corso di Linguistica del primo semestre ha già acquisito le principali nozioni relative al funzionamento sincronico dei sistemi linguistici, verrà ora guidato alla comprensione dei principali fenomeni che contraddistinguono il mutamento linguistico nei subsistemi della semantica, del lessico, della fonologia e della morfosintassi, attraverso una ricca esemplificazione di casi concreti desunti sia dalle lingue europee moderne, che da quelle classiche e da quelle orientali, antiche e moderne. Nella seconda parte del corso verrà illustrato il modo in cui è stato elaborato il metodo comparativo-ricostruttivo e le ragioni per cui esso non è applicabile a qualsiasi lingua. Lo scopo è fare in modo che lo studente rifletta sulle lingue dell’estremo oriente che vengono studiate in questo corso di laurea per valutare da un lato quali principi generali del mutamento trovino preciso riscontro in giapponese, coreano, cinese, persiano, arabo e hindi, e dall’altro quali siano i motivi per cui il metodo comparativo-ricostruttivo sia di fatto inapplicabile al giapponese e al coreano. Il corso ha altresì lo scopo di affinare le capacità critiche dello studente attraverso l’analisi comparata delle diverse opinioni espresse dai linguisti storici nel corso del tempo riguardo ai principali argomenti trattati durante il corso. Si presuppone altresì che lo studente affini la capacità di storicizzare il pensiero linguistico e quindi a fare un uso consapevole della bibliografia che si troverà ad affrontare nell’elaborazione della tesi di laurea.
Valutazione
- Prova orale
Descrizione valutazione
Rich text editor, valutazione_m, press ALT 0 for help. L'esame consiste nel rispondere a delle domande che vertono su tutte le tematiche principali toccate durante il corso: definizione dei principali concetti della teoria linguistica, fonetica articolatoria (incluso un esercizio di trascrizione fonetica), fonetica acustica, fonologia (inclusa la storia della disciplina) e morfologia. Alcuni appelli, per motivi logistici, potrebbero svolgersi sotto forma di un compito scritto, sotto forma di un domandario a risposta aperta, da completare in 90 minuti.
Testi
  • Claudia A. Ciancaglini & Artemij Keidan, Linguistica generale e storica per studenti di lingue orientali e classiche. Milano, Firenze: Le Monnier, Mondadori, 2018. Volume II.
  • Dispense del docente.
Note
n.d.
Orario Lezioni
Martedì 13.00 - 15.00 (RM021 Aula Magna Proiezioni - PIANO TERRA )
Venerdì' 13.00 - 15.00 (RM021 Aula Magna Proiezioni - PIANO TERRA )

© Università degli Studi di Roma "La Sapienza" - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma