LAUREA MAGISTRALE
Lingua e letteratura hindi B
a.a.: 2021/2022 - anno di corso: 2
Settore L-OR/19 - CFU 12 - Semestre I+II - Codice 1055510
Note insegnamento:
Cdl associati Visualizza
Programma
Il corso di “Lingua e letteratura hindi B ”(LM)  si suddivide in due percorsi specializzati e paralleli, guidati rispettivamente dal docente prof. Milanetti e dalla lettrice dr.ssa Kumari. Il corso del prof. Milanetti si articola a sua volta in due moduli. Il primo modulo sarà dedicato all’analisi, la traduzione e la valutazione critica di alcuni brani letterari di autori moderni e contemporanei caratterizzati da una notevole complessità linguistica e stilistica. Nell’a.a. 2021-22 è previsto lo studio critico di ulteriori ampie sezioni di romanzi di autori degli anni ’50 e ’60, come Ek sarak sattavan galiyam di Kam’leshwar (durante il I semestre) e di altri testi di carattere narrativo e saggistico (nel corso del II semestre, v. anche la sezione Bibliografia). Sulla base di tale studio, e grazie a una introduzione generale a temi di teoria della traduzione, gli studenti si eserciteranno in saggi di traduzione letteraria, che verranno presentati per la prova orale di esame. Tale attività di traduzione letteraria, oltre che venire incontro a una crescente richiesta di professionalità specializzata, permetterà agli studenti di acquisire elevate capacità di analisi linguistica, concettuale e stilistica relative sia alla lingua di partenza sia a quella di arrivo, che potranno essere utilmente messe a frutto anche al di fuori dello stretto ambito disciplinare. Nel secondo modulo, che sarà concentrato nel secondo semestre didattico, gli studenti saranno introdotti allo studio delle lingue e delle letterature pre-moderne, con esercizi di lettura, analisi critica, traduzione e inquadramento socio-culturale di brani in lingua khari-boli e avadhi (ad es. Kabir, Jayasi, Tul’si Das). Tale studio permetterà inoltre agli studenti di comprendere meglio alcuni dei processi e delle dinamiche che hanno contribuito alla costruzione dell’identità culturale dell’India moderna e contemporanea.
Il corso tenuto dalle lettrici sarà dedicato allo sviluppo di elevate capacità operative nel campo della lingua parlata attraverso specifici strumenti didattici. Nel corso di esercitazioni, sia individuali sia di gruppo, gli studenti verranno avviati alla discussione di specifici argomenti legati alla realtà socio-culturale dell’India contemporanea. Un’attenzione particolare verrà dedicata alla comprensione e alla traduzione orale di materiali audio-video quali conferenze, canzoni, brani di film, trasmissioni televisive, documentari turistici, al fine di sviluppare abilità professionali oggi sempre più richieste. Una sezione particolare studierà le procedure di traduzione scritta e orale proposte da traduttori automatici basati sulla intelligenza artificiale. La maggior parte delle attività condotte dalle lettrici si svolgeranno in laboratorio linguistico.
Grazie ai seminari e alle conferenze specialistiche che i docenti organizzano ogni anno nell’ambito dell’insegnamento, gli studenti acquisiranno inoltre ampie e approfondite conoscenze su temi e problematiche di cruciale importanza riguardanti la cultura, la società e l’economia dell’India contemporanea.
Le 114 ore annuali previste dal calendario saranno suddivise in 42 ore di lezioni in aula del prof. Milanetti, e 72 ore di esercitazioni e attività in laboratorio linguistico con le lettrici.
Programma inglese
The MA language course “Hindi Language and Literature B” is comprised of two specialized educational itineraries, respectively directed by the teacher prof. Milanetti and by the native speaker dr. Kumari. The first one is divided in two modules. The first one focuses on the analysis, translation, and critical appraisal of pages by modern and contemporary authors. These texts are characterized by an elevated linguistic and stylistic complexness. In the current academic year 2021-22, students will critically analyze new large sections of novels by authors of the ‘50s and ‘60s, such as Kam’leshswar’s novel Ek sarak sattavan galiyam (first semester), and of other narrative and scholarly texts (second semester, see also Bibliography). Building on these activities, and on a specific introduction to the theory of translation, students will also prepare literary translations of the texts analysed, which will be evaluated during the oral exam. Acquiring competencies in literary translation will allow students (a) to reply to the growing request for such professional specialization; and (b) to develop advanced skills in the field of linguistic, conceptual and stylistic analysis of a written text, in both the origin and the destination language, which will be usefully employed also in contexts different from the specific discipline. In the second module, that will be held during the second semester, students will study materials relating to early-modern Indian languages and literatures. They will be trained in reading, critically evaluating, translating and framing in their socio-cultural contexts compositions in khari-boli and avadhi languages (e.g. by Kabir, Jayasi, Tul’si Das). This will also allow students to better understand some of the processes and dynamics which have shaped the cultural identity of modern and contemporary India.
Building on selected teaching tools, the second learning unit will specifically focus on developing high-level operating skills in the field of spoken Hindi. Student will take part in training sessions both individual and collective where specific issues regarding the culture and society of modern India will be debated in Hindi. Emphasis will be given to understanding and orally translating audio-video materials, such as conferences, songs, movie clips, tv programs, touristic documentaries, with a view to developing those professional skills that today are particularly requested. A specific section will focus on the analysis of programs of automatic translations, both written and oral, based on IA. For the most part, these learning activities will take place in linguistic laboratories.
Thanks to the specialized seminars and conferences that are regularly organized by the teaching staff, students will also reach a high level of knowledge on major issues regarding contemporary Indian culture, society, and economy. Student will consequently develop excellent operating skills in currently strategic sectors.
The annual workload, that amounts to 114 hours, is divided in 42 hours as classroom learning with prof. Milanetti and 72 hours as integrative exercises and training activities in linguistic laboratories with two native speakers.  
Obiettivi
L’insegnamento di Lingua e letteratura Hindi B fornisce agli studenti un livello generale di conoscenza della lingua Hindi valutabile intorno al livello C1 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per l’apprendimento delle lingue (CEFR, Common European Framework of Reference for Languages).
Il livello C1 del CEFR prevede che gli studenti siano in grado di: Comprendere un’ampia gamma di testi lunghi e complessi e riconoscerne il significato implicito. Esprimersi con scioltezza e naturalezza. Usare la lingua in modo flessibile ed efficace per scopi sociali, professionali ed accademici. Produrre testi chiari, ben costruiti, dettagliati su argomenti complessi, mostrando un sicuro controllo della struttura testuale, dei connettori e degli elementi di coesione.
Per ciò che riguarda, nello specifico, l’aspetto testuale, gli studenti acquisiranno una profonda conoscenza dei vari registri della lingua Hindi scritta, dal narrativo al giornalistico, dal saggistico al cinematografico, grazie alla quale saranno in grado di valutare linguisticamente, tradurre criticamente e analizzare approfonditamente testi anche di rilevante difficoltà. Gli studenti saranno anche introdotti allo studio di testi in lingue pre-moderne, in particolare khari-boli e avadhi.
Per ciò che riguarda la lingua parlata, gli studenti verranno introdotti alla conoscenza e all’uso di alcuni elementi di base di selezionati registri linguistici orali, quali idiomi regionali, espressioni gergali legate a professioni, gruppi sociali, ambiti culturali specifici, eccetera.
Il corso magistrale di lingua Hindi, sviluppando in dettaglio le competenze grammaticali, sintattiche e compositive degli studenti, anche attraverso un costante confronto con corrispondenti elementi e processi di altre lingue indo-europee, permetterà loro di acquisire elevate capacità linguistiche di critica e di giudizio, che potranno essere utilmente applicate per finalità comunicative anche al di là del contesto specifico dell’insegnamento.
Grazie ai seminari e alle conferenze specialistiche che i docenti organizzano ogni anno nell’ambito dell’insegnamento, gli studenti acquisiranno inotre ampie e approfondite conoscenze su temi e problematiche di cruciale importanza riguardanti la cultura, la società e l’economia dell’India contemporanea. Gli studenti svilupperanno in tal modo eccellenti abilità operative in settori strategici nel contesto dell’interscambio economico tra il nostro paese e l’India, quali turismo, industria agro-alimentare, produzione cinematografica e televisiva, relazioni culturali e diplomatiche, traduzione specializzata di testi cinematografici e televisivi.
Valutazione
- Prova scritta e orale separate
Descrizione valutazione
Rich text editor, valutazione_m, press ALT 0 for help. La valutazione dei risultati di apprendimento relativa al corso magistrale “Lingua e letteratura Hindi B” verrà effettuata attraverso una prova scritta non verbalizzata e una prova orale, che si terranno entrambe al termine del corso. La prova scritta sarà basata sul programma svolto durante l’anno e descritto in dettaglio nella sezione relativa al programma di insegnamento. Tale prova, che durerà tre ore, sarà finalizzata a valutare: (a) le competenze acquisite relative alla lingua scritta (competenze grammaticali, capacità di comporre testi scegliendo gli esempi più appropriati di vocaboli e strutture, abilità traduttive specialistiche); (b) la capacità di organizzare logicamente argomenti e idee, sostenere argomentazioni, e ribattere criticamente nell’ambito della composizione di testi scritti. Il risultato della prova scritta sarà espresso con il giudizio di ‘idoneo’ o ‘non idoneo’. Per poter sostenere la prova orale e concludere l’intero esame gli studenti dovranno ottenere il risultato di ‘idoneo’.
La prova orale sarà finalizzata a valutare: (a) le competenze acquisite relative alla lingua orale (costruzione di frasi e discorsi di notevole complessità, scegliendo gli esempi più appropriati di vocaboli, frasi idiomatiche, registri linguistici e strutture sintattiche); (b) la capacità di organizzare logicamente argomenti e idee, sostenere le proprie argomentazioni, ribattere criticamente alle argomentazioni altrui nell’ambito della pratica della lingua orale; (c) la conoscenza di alcune problematiche specialistiche riguardanti la società e la cultura dell’India contemporanea. Il risultato della prova orale determinerà la votazione finale, che sarà espressa in trentesimi.
Testi
Kam’leshwar, Ek saá¹›ak sattāvan galiyāṃ, Rajpal, Delhi 2011 (ulteriori pagine);
Bhairava Prasad Gupta, Gaṅgā Maiyā, Lokbharti Prakashan, Allahabad 1984 (rist.) (ulteriori pagine);
Shiv Prasad Mishra ‘Rudr’, Bah’ti Ganga, Radhakrishna prakashan, Nai Dilli 1986 (7a ed.);
Phanishvarnath Renu, Maila anchal, Raj’kamal paperbooks, Nai Dilli 2002 (8a ed.)
Malik Muhammad Jayasi, Padmāvat, a cura di M.P. Gupta, Bharti Bhandar, Allahabad, 1973 (ulteriori strofe);
Kabir, Granthāvalī, a cura di M.P. Gupta, Lokbharti Prakashan, Allahabad 1969 (ulteriori versi).
 
Testi di riferimento:
A. Consolaro, La prosa nella cultura letteraria HindÄ« dell’India coloniale e post-coloniale, Libreria Stampatori, Torino 2011;
S. Dhavan, HindÄ«upanyās, Raj’kamal Prakashan, Delhi 1961;
L. Hess, S. Singh, The BÄ«jak of Kabir, Motilal Banarsidass, Delhi 1986;
Malik Muhammad Jayasi, Il Poema della Donna di Loto – Padmāvat, a cura di G. Milanetti, Marsilio, Venezia 1995;
G. Milanetti, “La tradizione inventata: in qual modo una bella lingua indiana senza un nome preciso fu chiamata hindi e trasformata in power construction”, in Il subcontinente indiano verso il terzo millennio. Tensioni politiche, trasformazioni sociali ed economiche, mutamento culturale, a cura di E. Basile e M. Torri, Franco Angeli, Milano 2002, pp. 449-499; 
G. Milanetti, Nel mondo e nella vita. Etica, poesia e amore nel Padmāvat di Jayasi, Fuorilinea, Monterotondo (RM) 2018;
R.C. Śukla, Hindī sāhitya kā itihās, Indian Press, Allahabad 1940.
Note
Agli studenti che non potranno frequentare almeno la metà delle ore di lezione, si consiglia di prendere accordi con il docente e con le lettrici per un percorso di studio personalizzato.
Orario Lezioni
Martedì 17.00 - 19.00 (RM103 Aula G - II PIANO )
Giovedì 13.00 - 15.00 (RM021 Laboratorio 2 - III PIANO)
Venerdì' 9.00 - 11.00 (RM021 Laboratorio 2 - III PIANO)
Inizio lezioni: Martedì 27 Settembre 2022

© Università degli Studi di Roma "La Sapienza" - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma