LAUREA MAGISTRALE
Docente: Lorenzo Nigro
Archeologia del vicino oriente antico I A-B
a.a.: 2021/2022 - anno di corso: 1
Settore L-OR/05 - CFU 12 - Semestre I - Codice 1035775
Note insegnamento: Integrato da 6 CFU
Cdl associati Visualizza
Programma
Arte e architettura Paleo e Medio Assira
Il corso presenterà la cultura architettonica e artistica dell’Assiria, ovvero della Mesopotamia settentrionale, tra II millennio a.C. e inizi I millennio a.C., dalla fine della III Dinastia di Ur fino al regno dell’ultimo sovrano neoassiro Adad-Nirari II.
La parte introduttiva sarà dedicata all’inquadramento storico e geopolitico del regno Paleo e Medio Assiro e alla storia degli scavi.
Successivamente, verranno analizzate l’architettura e l’arte paleo e medio assira tramite la lente di ingrandimento del sito di Assur, in relazione agli antecedenti meridionali e alle influenze mitanniche. 
Nella parte centrale del corso alcuni approfondimenti saranno fatti sull’opera dei grandi re costruttori, Ashur-uballit I, Adad-nirari I, Salmanassar I, Tukulti-Ninurta I, e sulle fabbriche fondamentali del quartiere pubblico di Assur, il tempio del dio Assur, la ziqqurat del dio Assur, il Palazzo Antico/Palazzo di Adad-nirari I, il tempio doppio di Anu e Adad, il tempio di Ishtar, il tempio di Sin e Shamash, il Palazzo Nuovo.
Successivamente saranno presentati il rilievo, gli obelischi, la pittura, gli avori e la glittica, contraddistinta quest’ultima da scene stilisticamente innovative che si emancipano progressivamente dall’eredità mitannica e affermano nuove tendenze formali.
Nella parte conclusiva saranno quindi individuati i caratteri fondamentali e duraturi della cultura medio assira che perdureranno nelle culture vicino orientali del I millennio a.C.
La partecipazione alla visita del Museo del Vicino Oriente, Egitto e Mediterraneo della Sapienza è necessaria per poter sostenere l’esame.
Al corso sono collegate una serie di Altre Attività Formative utili all’acquisizione dei CFU (laboratorio di schedatura di materiali archeologici, laboratorio di documentazione grafica dei materiali archeologici, laboratorio di documentazione fotografica dei materiali archeologici, scavo nei siti di Tell es-Sultan/Gerico – Palestina -, e Khirbet al-Batrawy - Giordania). 
Paleo and Middle Assyrian art and architecture
 
Programma inglese
The course will present the architectural and artistic culture of Assyria, or Northern Mesopotamia, between the second millennium BC. and early I millennium BC, from the end of the III Dynasty of Ur to the reign of the last Neo-Assyrian ruler Adad-Nirari II.
The introductory part will be dedicated to the historical and geopolitical framework of the Paleo and Middle Assyrian kingdom and the history of the excavations.
Subsequently, Paleo and Middle Assyrian architecture and art will be analyzed through the magnifying glass of the Assur site, in relation to the southern antecedents and Mitannic influences.
In the central part of the course some insights will be made on the work of the great building kings, Ashur-uballit I, Adad-nirari I, Salmanassar I, Tukulti-Ninurta I, and on the fundamental factories of the public district of Assur, the temple of the god Assur, the ziqqurat of the god Assur, the Ancient Palace / Palace of Adad-nirari I, the double temple of Anu and Adad, the temple of Ishtar, the temple of Sin and Shamash, the New Palace.
Subsequently the relief, the obelisks, the painting, the ivories and the glyptic will be presented, the latter characterized by stylistically innovative scenes that progressively emancipate themselves from the Mitannic heritage and affirm new formal trends.
The final part will therefore identify the fundamental and lasting characteristics of the Middle Assyrian culture that will persist in the near-eastern cultures of the first millennium BC.
Participation in the visit of the Museum of the Near East, Egypt and the Mediterranean of La Sapienza is necessary to take the exam.
The course is related to a series of other educational activities useful for the acquisition of CFU (laboratory for cataloging archaeological materials, laboratory for graphic documentation of archaeological materials, laboratory for photographic documentation of archaeological materials, excavation at the sites of Tell es-Sultan / Jericho - Palestine -, and Khirbet al-Batrawy - Jordan).
Obiettivi
Coerentemente con gli obiettivi formativi del Corso di Studio in cui è inserito, il corso si propone di fornire, nell’ambito dell'ARCHEOLOGIA DEL VICINO ORIENTE ANTICO I A-B, conoscenze e capacità di comprensione che completano e/o rafforzano quelle acquisite nel primo ciclo di studi, e di mettere lo studente in grado di affrontare temi originali anche in un contesto di ricerca, formulando giudizi in forma più complessa e articolata, comunicando le conoscenze e i processi che hanno condotto alla loro acquisizione, e studiando gli argomenti in modo autonomo.
In consistency with the educational purposes of the whole teaching course, aim of the teaching unit is to give students knowledge and comprehension skills in the field of ARCHEOLOGY OF ANCIENT NEAR EAST I A-B, that complete and/or reinforce those acquired in the first grade of studies. Moreover, it will make the students able to approach orginal themes in a research context, making more complex judgments, communicating knowledge and its process, and studying the subject in an independent and self-educational way.
 
Valutazione
- Prova orale
Descrizione valutazione
Rich text editor, valutazione_m, press ALT 0 for help.
La valutazione finale consiste in un esame orale durante il quale verranno proposti quesiti sui temi affrontati durante le lezioni e trattati nella bibliografia di riferimento. Alla valutazione del rendimento del candidato concorreranno la terminologia usata, la capacità di esporre i concetti e di inquadramento nel contesto storico-geografico.
La frequenza alle lezioni e ai seminari, la partecipazione attiva in classe, la conoscenza della bibliografia indicata sono elementi fondamentali per il superamento della prova, sono invece elementi utili capacità di ragionamento e studio autonomo.
Per superare l’esame occorre conseguire un voto non inferiore a 18/30. Lo studente deve dimostrare di esprimersi con un linguaggio appropriato, di aver acquisito una conoscenza sufficiente degli argomenti di base esposti durante le lezioni e di essere in grado di orientarsi negli aspetti di base della disciplina.
Per conseguire un punteggio pari a 30/30 e lode, lo studente deve invece dimostrare di aver acquisito una conoscenza eccellente di tutti gli argomenti trattati durante il corso, essendo in grado di raccordarli in modo logico e coerente, nonché capacità di ragionamento e studio autonomo.
The final evaluation consists of an oral exam during which questions will be proposed on the topics discussed during the lessons and treated in the syllabus. To evaluate the candidate’s performance will compete the terminology used, the ability to expose the concepts and classification in the historical-geographical context.
Attendance at lessons and seminars, active participation in the classroom, knowledge of the indicated syllabus are fundamental elements for passing the final exam, while useful reasoning and self-study skills are useful elements.
To pass the exam you must obtain a mark of not less than 18/30. The student must demonstrate to express himself in an appropriate language, to have acquired sufficient knowledge of the basic topics presented during the lessons and to be able to orientate himself in the basic aspects of the discipline.
To achieve a mark of 30/30 cum laude, the student must instead demonstrate that he has acquired excellent knowledge of all the topics covered during the course, being able to link them in a logical and consistent way, as well as reasoning skills and autonomous study.
 
Testi
W. Andrae, Das wiedererstandene Assur, Leipzig 1938.
J. Marzahn – B. Salje, Wiedererstehendes Assurs. 100 Jaher deutsche Ausgrabungen in Assyrien, Mainz am- Rhein: Philip von Zabern, 2003.
U. Moortgat-Correns, La Mesopotamia, Torino 1989, CAPITOLO VII
J. Reade, The Ishtar Temple at Nineveh: Iraq 67 (2005), pp. 347-390
Estratti da 
P. Matthiae, La storia dell’arte dell’Oriente antico. Gli stati territoriali. 2100-1600 a.C., Milano 2000.
P. Matthiae, La storia dell’arte dell’Oriente Antico. I grandi imperi. 1600-330 a.C., Milano 1996
 
Note
Informazioni per partecipare da remoto Google Meet Link: meet.google.com/xvr-kmmj-fwq
Orario Lezioni
Lunedì 17.00 - 19.00 (CU003 Aula E - II PIANO)
Martedì 17.00 - 19.00 (CU003 Aula E - II PIANO)
Giovedì 17.00 - 19.00 (CU003 Aula E - II PIANO)
Inizio lezioni: Lunedì 27 Settembre 2021

© Università degli Studi di Roma "La Sapienza" - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma