LAUREA MAGISTRALE
Docente: Italo Pantani
Letteratura italiana
a.a.: 2021/2022 - anno di corso: 2
Settore L-FIL-LET/10 - CFU 6 - Semestre I - Codice 1031889
Note insegnamento:
Cdl associati Visualizza
Programma
Muovendo dalla lettura di due capolavori, l’Ameto di Boccaccio e l’Arcadia di Sannazaro (ma senza trascurare la rifondazione dantesca e il contributo petrarchesco), il modulo inizialmente introdurrà alla rinascita in Italia del genere bucolico: una forma letteraria nel cui linguaggio codificato i poeti esprimevano contenuti (autobiografici, politici, morali, metaletterari) particolarmente delicati. Successivamente agli studenti frequentanti saranno affidati alcuni testi, tratti dallo stesso Ameto o dall’ampia produzione bucolica quattrocentesca, di cui essi appronteranno e presenteranno (prima in esposizione seminariale orale, poi in forma scritta) il testo critico e commentato.

Programma inglese
Starting from the reading of two masterpieces, Boccaccio's Ameto and Sannazaro's Arcadia (but without neglecting Dante's refoundation and Petrarch's contribution), the module will initially introduce the rebirth in Italy of the bucolic genre: a literary form in whose codified language the poets expressed particularly delicate contents (autobiographical, political, moral, metaliterary). Subsequently, attending students will be entrusted with some texts, taken from Ameto or from the extensive 15th-century bucolic production, of which they will prepare and present (first in an oral seminar, then in written form) the critical and commented text.

Obiettivi
Obiettivi generali: l’insegnamento si rivolge a studenti dei corsi di laurea magistrale che siano già in possesso di conoscenze di base storico-letterarie, metriche, narratologiche, e intende presentare un tema esemplare (un autore, un testo, un genere...) di particolare rilievo anche sul piano metodologico, inserendolo nelle discussioni attuali sulla materia, collocandolo nell’appropriato contesto storico-letterario, ed evidenziando i problemi filologici più rilevanti.
Obiettivi formativi specifici sono: 1. acquisizione di competenze approfondite intorno a questioni nodali degli studi italianistici; 2. acquisizione di una sicura metodologia di lavoro (analisi critica della bibliografia corrente, capacità di lavoro diretto su testi antichi e moderni, capacità di porli in relazione con le altre discipline storico-culturali); 3. capacità di discussione della bibliografia critica a un livello avanzato; 4. capacità di comunicare le informazioni acquisite e spiegare i procedimenti che ne hanno permesso l'acquisizione; 5. sviluppo di nuove capacità di analisi dei testi attraverso i loro caratteri formali, e la comparazione tra oggetti affini.
 
Valutazione
- Prova orale
- Prova pratica
Descrizione valutazione
Rich text editor, valutazione_m, press ALT 0 for help. La valutazione terrà conto sia della qualità della prova pratica (analisi e commento di uno o più testi) svolta all'interno del corso, sia dell'esame orale conclusivo, che verterà sull'intero programma dell'insegnamento.

Testi

Testi e studi
 
1.   Virgilio, Bucoliche (lettura integrale in traduzione italiana, su qualsiasi edizione)
2.   G. Boccaccio, Ameto, a cura di N. Bruscoli, Laterza (scaricabile in vari formati da: https://archive.org/details/182BoccaccioAmetoSi051/mode/2up)
3.   J. Sannazaro, Arcadia, a cura di C. Vecce, Carocci
4.   E. Carrara, La poesia pastorale, Vallardi, pp. 1-295 (scaricabile da: https://archive.org/details/lapoesiapastoral00carruoft)
5.   Dispense contenenti altri testi e studi critici, predisposte dal docente e disponibili sulla piattaforma E-learning.
 
6.   Si dà inoltre per acquisita la conoscenza:
a)   della metrica italiana, appresa da un buon manuale; chi mancasse di tale competenza dovrà acquisirla attraverso lo studio, ad es., di F. Bausi - M. Martelli, La metrica italiana, Le Lettere, pp. 1-146;
b)   della storia letteraria d’Italia (corredata di relative letture di testi) dalle origini alla fine del ’400.
 
Studenti non frequentanti
 
Il carattere seminariale del modulo, unito alla necessità di ricorrere a edizioni non adatte a uno studio autonomo, impone l'assegnazione agli studenti non frequentanti di un programma affine ma sostanzialmente alternativo. Esso si focalizzerà sull'Arcadia di Sannazaro e sulla poesia pastorale in Italia da Dante a Tasso; richiederà dunque lo studio dei testi seguenti (introduzioni e note di commento comprese).
 
1. Virgilio, Bucoliche (lettura integrale in traduzione italiana, su qualsiasi edizione)
2. I. Sannazaro, Arcadia, a cura di C. Vecce, Carocci
3. T. Tasso, Aminta, a c. di M. Corradini, BUR
4. E. Carrara, La poesia pastorale, Vallardi 1909, pp. 1-341 (scaricabile da https://archive.org/details/lapoesiapastoral00carruoft)
5. Altri testi (tra cui di Dante, Petrarca, Boccaccio) e studi critici raccolti in Dispense dal docente e disponibili sulla piattaforma E-learning.
 
6. Gli studenti devono inoltre già possedere, o rapidamente acquisire, una solida conoscenza dei seguenti argomenti.
- metrica, dalle origini al ’500: tra i manuali disponibili, si consiglia F. Bausi - M. Martelli, La metrica italiana, Le Lettere, pp. 1-175;
- storia letteraria italiana, dalle origini a Tasso: eventuali lacune si possono colmare ricorrendo a qualsiasi buon manuale liceale
 
Note
   Prerequisiti: conoscenza delle linee generali della tradizione poetica italiana, dalle Origini al Rinascimento. Competenze di base sui fondamentali riferimenti letterari (classici e medievali) e sui principali strumenti (filologici, linguistici, retorici, metrici) necessari all'analisi dei testi poetici antichi.

   Sulla piattaforma E-learning Moodle, nella pagina https://elearning.uniroma1.it/course/view.php?id=14000 (corso FM - Letteratura italiana. Forme e generi - IP - 21/22, abbreviato FM-LIFG-IP-21/22), sono disponibli:
- i link della piattaforma Zoom necessari per assistere alle lezioni dell'insegnamento  Letteratura italiana. Forme e generi 2021-22, che il prof. I. Pantani terrà nei giorni di giovedì (ore 11-13) e venerdì (ore 11-13);
- una raccolta (in pdf) di Dispense necessarie come supporto dell'insegnamento.

Orario Lezioni
Giovedì 11.00 - 13.00 (CU003 Aula 'G. Vinay' - II PIANO)
Venerdì' 11.00 - 13.00 (CU003 Aula B Ciasca - II PIANO)
Inizio lezioni: Giovedì 30 Settembre 2021

© Università degli Studi di Roma "La Sapienza" - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma