LAUREA MAGISTRALE
Antropologia del suono
a.a.: 2021/2022 - anno di corso: 2
Settore M-DEA/01 - CFU 6 - Semestre - Codice 1025439
Note insegnamento:
Cdl associati Visualizza
Programma
L’udito in quanto campo sensoriale e l’ascolto in quanto campo conoscitivo sono i due temi su cui si sviluppa questo modulo. Vengono presi in considerazione, descritti, valutati e analizzati contesti etnografici (sia italiani, sia stranieri) e approcci di studio oggi particolarmente innovativi come l’ecologia acustica.
Programma inglese
The two topics of the course are: earing as a sensorial field and listening as a cognitive field. There will be considerated both Italian and foreign ethnographic contexts as well as innovative study approches such as acoustic ecology.
Obiettivi
Obiettivi formativi specifici: il corso
- fornisce allo studente conoscenza e comprensione degli aspetti metodologici, critico-problematici e applicativi delle Discipline demoetnoantropologiche; propone prospettive areali e settoriali nelle quali sono attivi o si possono attivare progetti di ricerca demoetnoantropologici; mostra la variabilità dei campi di interesse entro i quali si possono applicare le competenze demoetnoantropologiche;
- sviluppa l’autonoma capacità dello studente di porre in relazione quanto appreso con altri settori disciplinari: storia, letteratura, cinema, teatro, arte, beni culturali, medicina, economia, giurisprudenza, politica, religioni ecc.;
- mette lo studente in grado di utilizzare le conoscenze acquisite e il linguaggio specifico appreso per le cosiddette “competenze trasversali” (autonomia di giudizio, abilità comunicative.
Valutazione
- Prova orale
- In itinere
Descrizione valutazione
La valutazione si svolge con un esame orale; vengono prese in considerazione la qualità e completezza dell’apprendimento, l’autonomia di giudizio e di ragionamento, la acquisizione e il dominio del linguaggio specifico demoetnoantropologico, la attiva partecipazione. Oggetto di valutazione per i frequentanti sarà anche la lettura commentata in classe che vale come esonero di una parte del programma. Per ottenere una valutazione minima (18/30) lo studente deve dimostrare una conoscenza di base degli argomenti con una qualità espositiva accettabile. Per il punteggio massimo (30/30 e lode), oltre alla conoscenza eccellente degli argomenti in programma, lo studente deve dimostrare autonomia di ragionamento e collegamento con un linguaggio appropriato.
Testi
Frequentanti:
- A. Ricci, Il secondo senso. Per un’antropologia dell’ascolto, Milano, Franco Angeli, 2016. Sulle pagine del testo sono presenti QR Code mediante i quali si possono visualizzare i contenuti multimediali che sono parte costitutiva dell’esame. Per leggere i QR Code è sufficiente una app gratuita da scaricare su uno smartphone o su un computer, in qualunque sistema operativo.
- A. Ricci, Il paese dei suoni. Antropologia dell’ascolto a Mesoraca (1991-2011), con DVD allegato che è parte costitutiva dell’esame, Roma, Squilibri, 2012.
- M. Morello, A. Ricci, Suono di famiglia. Memoria e musica in un paese della Calabria grecanica, con CD e DVD allegati che sono parte costitutiva dell’esame, Udine, Nota, 2018.

Studenti non frequentanti aggiungono:
- A. Ricci, I suoni e lo sguardo. Etnografia visiva e musica popolare nell’Italia centrale e meridionale, Milano, Franco Angeli, 2007.

Gli studenti (frequentanti e non frequentanti) che avessero già studiato qualcuno dei testi in programma devono sostituirlo con:
S. Feld, Suono e sentimento, Milano, Il Saggiatore, 2009.
M. Bettini, Voci: antropologia sonora del mondo antico, Torino, Einaudi, 2008.
M. Bull, Les Back, Paesaggi sonori, Milano, Il Saggiatore, 2008.
Note
Il corso si svolge con lezioni frontali con un continuativo utilizzo di apparati multimediali. In considerazione dell’applicazione delle competenze indicate negli Obiettivi (sviluppo di autonomia critica e impiego del linguaggio specifico appreso), una parte delle lezioni è tenuta in forma seminariale: vengono assegnate letture da studiare e da esporre in classe con una presentazione accompagnata da powerpoint multimediale).

 





Orario Lezioni
Martedì 9.00 - 11.00 (CU003 Aula Etnologia - IV PIANO)
Mercoledì 9.00 - 11.00 (CU003 Aula Etnologia - IV PIANO)
Giovedì 9.00 - 11.00 (CU003 Aula Etnologia - IV PIANO)
Inizio lezioni: Martedì 1 Marzo 2022

© Università degli Studi di Roma "La Sapienza" - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma