LAUREA
LINGUA E LETTERATURA TIBETANA I
a.a.: 2021/2022 - anno di corso: 2
Settore L-OR/18 - CFU 12 - Semestre I+II - Codice 10596560
Note insegnamento:
Cdl associati Visualizza
Programma
Introduzione alla lingua tibetana moderna e alla civiltà tibetana.
Le lezioni saranno tenute in Italiano dal primo al secondo semestre incluso e saranno focalizzate:
a) sulla presentazione e il commento analitico dei temi grammaticali e sintattici contenuti nel libro di testo; nella fattispecie si articoleranno nella lettura e scrittura dei dialoghi, nell'analisi dei contenuti grammaticali e relativi esempi, nello svolgimento degli esercizi di ciascuna lezione in classe e sull'uso del dizionario;
b) su esercitazioni orali, nella fattispecie ripetizione singola e di gruppo dei dialoghi contenuti nel libro di testo, ascolto attivo delle tracce del relativo CD concomitanti a ciascuna lezione, nonché di qualunque altro elemento volto a sviluppare capacità di ascolto e comprensione (canzoni tradizionali e moderne, brevi componimenti poetici etc.);
c) presentazioni della cultura e della civiltà tibetana nei suoi aspetti salienti in base alla bibliografia di riferimento; partecipazione a seminari, conferenze, e attività extracurriculari rilevanti (es. mostre); visione critico-analitica di documentari e film pertinenti.
Il sillabo con il contenuto sintetico delle lezioni sarà fornito all'inizio del corso.
 
Programma inglese
Introduction to modern Tibetan language and to the Tibetan civilization.
Lessons will be taught in Italian, will last for two semesters, and will be focused on:
a) presentation and analytical comment of the grammatical and syntactical themes contained in the textbook; in particular, they will be articulated in the reading and writing of the dialogues, the analysis of the grammatical contents and related examples, the performance of the exercises of each lesson in the classroom, and the use of the dictionary;
b) oral exercises, such as individual and group repetition of the dialogues contained in the textbook, active listening to the tracks of the relative CD concomitant to each lesson as well as to any other element aimed at developing listening and comprehension skills (such as traditional and modern songs, short poems, etc.); c) presentations of the Tibetan culture and civilization in its salient aspects according to the reference bibliography; participation to seminars, lectures, and relevant extracurricular activities (e.g. exhibits); critical and analytical viewing of pertinent documentaries and movies.
The syllabus and relevant information will be published on the dedicated University’s portals as soon as the teaching calendar of the Department will be finalized.
 
Obiettivi
Obiettivi Generali
Attraverso la sua natura di insegnamento contestualizzato di una lingua e civiltà orientale facente parte del Gruppo Opzionale 'Seconda Lingua Orientale' previsto in tutti i percorsi di studio della Classe di Laurea L-11 nel secondo anno di corso, la disciplina in oggetto (12CFU) contribuisce al raggiungimento degli obiettivi formativi metodologici e di apprendimento trasversali e interdisciplinari dichiarati nella Scheda Unica Annuale del Corso di Studio di riferimento, Quadri A4.b.2 e A4.c.
 
Obiettivi Specifici
Il corso fornisce nozioni fondamentali necessarie e utili alla conoscenza e alla padronanza della grammatica e della sintassi della lingua tibetana ai livelli A1-B1 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per la Conoscenza delle Lingue (QCER; Descrittore di Dublino 1).
Le conoscenze di cui sopra sono finalizzate allo sviluppo delle capacità gestionali degli utenti nei confronti delle componenti semantiche della lingua relazionate agli aspetti socio-antropologici di base che caratterizzano la cultura in oggetto (DD2).
Le attività in grado di sviluppare capacità critiche e di giudizio saranno costituite da dibattiti a tema in classe, audiovisione critico-analitica di materiale multimediale, incontri con esperti e conferenze di studiosi incentrati su temi specifici (DD3).
Le attività mirate alle capacità di comunicare e trasmettere le proprie conoscenze linguistiche saranno caratterizzate da esercitazioni consistenti in dialoghi di gruppo e/o brevi presentazioni individuali in lingua, concepiti, sviluppati e organizzati dagli studenti stessi sulla base del materiale didattico fornito e del tutoraggio del docente (DD4).
Le strategie didattiche relative al corso implicano la trasmissione di tecniche metodologiche di organizzazione ottimizzata del rapporto con lo studio ispirata a principi maieutici ed euristici sostenuti da un materiale didattico concepito per agevolare lo studio indipendente nonché futuri approfondimenti individuali dei temi trattati (DD5).
Alla fine del percorso formativo gli studenti dovranno essere in grado di: a) saper scrivere e leggere correttamente i caratteri dell'alfabeto e le sillabe composte; b) essere in grado di utilizzare le nozioni sintattico-grammaticali apprese per costruire frasi esatte; saper usare il dizionario; d) essere in grado di sostenere semplici conversazioni su temi relativi allo studio e alla vita quotidiana.
 
Valutazione
- Prova scritta
- Prova orale
Descrizione valutazione
Rich text editor, valutazione_m, press ALT 0 for help.
Una prova scritta e una prova orale da sostenersi separatamente al termine dell'insegnamento.
 
L'obiettivo della prova scritta è quello di accertare l'effettivo conseguimento dei risultati di apprendimento attesi da parte dello studente con particolare riferimento al DD1.
 
La prova scritta è valutata in termini di Idoneità e si intende superata con una percentuale di errori non superiore al 40%. Il superamento della prova scritta consentirà l'accesso alla prova orale. La prova scritta implicherà: a) scrittura dell'alfabeto secondo l'ordine dei tratti e relativa traslitterazione; b) traduzione di 10 (dieci) frasi dall'italiano in tibetano e 10 (dieci) frasi dal tibetano in italiano; consentito l'uso del dizionario. La durata della prova sarà di 3 (tre) ore.
 
L'obiettivo della prova orale è quello di accertare l'effettivo conseguimento dei risultati di apprendimento attesi da parte dello studente con particolare riferimento ai DD 2, 3, 4, e 5. Essa sarà a stimolo aperto non strutturato e consisterà in: a) un'analisi valutativa e interlocutoria della prova scritta; b) un breve dialogo in tibetano in stile 'domanda e risposta' e di verifica delle capacità di spelling; c) domande su temi connessi alla bibliografia di riferimento.
 
La prova orale, in lingua italiana, è valutata in trentesimi e si intende superata con un voto non inferiore a 18/30. Lo studente dovrà in primis essere in grado di esprimersi in un italiano corretto e accademicamente pertinente; dovrà inoltre dimostrare di aver acquisito sufficienti conoscenze degli argomenti culturali connessi alla materia ed essere in grado di descriverli in maniera convincente. Per conseguire un punteggio pari a 30/30 e lode lo studente dovrà dimostrare di aver acquisito una conoscenza eccellente di tutti gli argomenti trattati durante il corso ed essere in grado di articolarne l'apprezzamento in forma logica, coerente, critica, e creativa.

A written test and an oral test to be carried out separately at the end of the course.
 
The objective of the written test is to ascertain the actual achievement of the expected learning outcomes by the student, with particular reference to DD1.
 
The written test is assessed in terms of Eligibility and is considered to have been passed with a percentage of errors not exceeding 40%. Passing the written test will allow access to the oral exam. The written test will involve: a) writing of the alphabet according to the order of the strokes and relative transliteration; b) translation of 10 (ten) sentences from the Italian into Tibetan and 10 (ten) sentences from the Tibetan into Italian; allowed the use of the dictionary. The duration of the test will be 3 (three) hours.
 
The objective of the oral exam is to ascertain the actual achievement of the expected learning outcomes by the student, with particular reference to the DD 2, 3, 4, and 5. It will be implemented as an open unstructured stimulus test and will consist of: a) an evaluative and interlocutory analysis of the written test; b) a brief dialogue in Tibetan, in ’question and answer’ form and verification of spelling skills; c) questions on topics related to the reference bibliography.
 
The oral exam will be taken in the Italian language, is evaluated in thirtieths, and is considered passed with a grade not inferior to 18/30. The student must first of all be able to express him/herself in a correct and academically relevant Italian; s/he must also demonstrate to have acquired sufficient knowledge of the cultural topics related to the subject-matter and be able to cogently describe them. To achieve a score of 30/30 with honors, the student must demonstrate that s/he has acquired excellent knowledge of all the topics covered during the course and be able to articulate their appreciation in a logical, coherent, critical, and creative manner.
 
Testi
Tutti gli studenti, tutti i curricula, inclusi i non frequentanti.
LINGUA
1. Rossi, Donatella e Dhondup, Nyima, Corso di lingua tibetana moderna, Editore Ulrico Hoepli, Milano, 2013. Collocazione Biblioteca DISO: TIB C 609. (Fino all'ultima lezione studiata in classe).

All students, including those not attending classes, all curricula.
LANGUAGE
1. Rossi, Donatella and Dhondup, Nyima, Corso di lingua tibetana moderna, (A modern Tibetan language course), Editore Ulrico Hoepli, Milano, 2013. Dept. of Oriental Studies shelf mark: TIB C 609. (Up to the last lesson studied in class).

Tutti gli studenti, tutti i curricula, inclusi i non frequentanti.
CULTURA
1. Stein, Rolf A., La civiltà tibetana, ET Saggi, Giulio Einaudi Editore, Torino, 1998. Collocazione Biblioteca DISO: TIB C 223: Per intero.
 
2. Rossi, Donatella (a cura di) e AA VV, Fili di Seta. Introduzione al pensiero filosofico-religioso dell'Asia, Astrolabio Ubaldini Editore, Roma, 2018. Collocazione Biblioteca DISO: OR C 427, 427bis, 427ter.: Sezioni sul Bon e sul Buddhismo del Tibet, pp. 109-274.
 
3. Cabezon, Jose and Jackson, Roger, R. (eds.), Tibetan Literature: Studies In Genre, Snow Lion Publications, Ithaca, New York, 1996. Collocazione Biblioteca DISO: TIB C 365. Link per accesso online al testo presso The Tibetan & Himalayan Library: http://www.thlib.org/encyclopedias/literary/genres/genres-book.php#!book=/studies-in-genres/a2/ : 2 articoli a scelta).
 
4. Donald S. Lopez, Jr., Religions of Tibet in Practice, Princeton University Press, Princeton, New Jersey, 1997. Collocazione Biblioteca DISO: TIB C 613: 2 articoli a scelta.
 
CULTURE
All students, including those not attending classes, all curricula.
 
1. Stein, Rolf A., Tibetan Civilization, Stanford University Press, 1972 (First Edition). ISBN: 0-8047-0901-7. (In full).
 
2. Rossi, Donatella (ed.) and Various Authors, Fili di Seta. Introduzione al pensiero filosofico-religioso dell'Asia (Introduction to Asian Philosophical and Religious Thought), Astrolabio Ubaldini Editore, Roma, 2018. Dept. of Oriental Studies shelf mark: OR C 427, 427bis, 427ter. (Sections on Bon and Buddhism, pp. 109-274).
 
3. Cabezon, Jose and Jackson, Roger, R. (eds.), Tibetan Literature: Studies In Genre, Snow Lion Publications, Ithaca, New York, 1996. Dept. of Oriental Studies shelf mark: TIB C 365. (Two articles chosen by the student). Link for online access to the text through The Tibetan & Himalayan Library:
http://www.thlib.org/encyclopedias/literary/genres/genres-book.php#!book=/studies-in-genres/a2/ (One article chosen by the student).
 
4. Donald S. Lopez, Jr., Religions of Tibet in Practice, Princeton University Press, Princeton, New Jersey, 1997. Dept. of Oriental Studies shelf mark: TIB C 613. (One article chosen by the student).
 
Note
Modalità di Svolgimento: Frontale e/o da Remoto

Il corso si svolgerà in due semestri e seguirà uno stile intensivo in cui le lezioni linguistiche propriamente dette saranno integrate dalle esercitazioni e da lezioni specifiche di cultura e civiltà.
 
I Metodi Didattici adottati includono:
a) lezioni frontali (DD1);
b) esperienze di laboratorio (DD2);
c) lezioni a carattere seminariale e multimediale (DD3);
esercitazioni singole e di gruppo (DD4);
simulazioni d'esame (DD5).
 
La frequenza è vivamente consigliata.

The course will be delivered in two terms and will follow an intensive style in which linguistic lessons proper will be supplemented by exercises as well as specific lessons on culture and civilization.
 
The adopted Teaching Methods include:
a) frontal lessons (DD1);
b) laboratory experiences (DD2);
c) seminars and multimedia lessons (DD3);
single and group exercises (DD4);
exam simulations (DD5).
 
Class attendance is strongly recommended.
 
Orario Lezioni
Martedì 17.00 - 19.00 (RM021 Laboratorio 3 - III PIANO)
Mercoledì 15.00 - 17.00 (RM021 Laboratorio 3 - III PIANO)
Inizio lezioni: Lunedì 27 Settembre 2021

© Università degli Studi di Roma "La Sapienza" - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma