LAUREA
Letteratura artistica
a.a.: 2015/2016 - anno di corso: 3
Settore L-ART/04 - CFU 6 - Semestre I - Codice 1036365
Note insegnamento:
Cdl associati Visualizza
Programma


Tasso, Torelli e Carracci: la poetica degli affetti nel protobarocco romano

 

 

La teoria degli affetti fu sviluppata da Pomponio Torelli Conte di Montechiarugolo all'interno dell'Accademia degli Innominati di Parma di cui faceva parte anche Torquato Tasso e che ebbe come Principe Ranuccio Farnese duca di Parma e Piacenza, fratello del card. Odoardo committente della Galleria dei Carracci di Roma. In questo vitale intreccio di interessi culturali nasce l'inedita poetica degli affetti del protobarocco romano che si sviluppa in una posizione equidistante dall'ideal-classicismo post-manierista dei Carracci al Barocco pieno creando un filone di pensiero critico-estetico molto significativo che avrà seguaci in tutte le stagioni culturali successive
Programma inglese

Tasso, Torelli and Carracci: the poetics of 'affetti' in Roman proto-Baroque
 

The theory of 'affetti' was conceived by Pomponio Torelli, Count of Montechiarugolo within the Academia degli Innominati of Parma, to which also Torquato Tasso was affiliated and which had as its Prince Ranuccio Farnese Duke of Parma and Piacenza, the brother of Cardinal Odoardo, who was the patron of the Carracci Gallery in Rome. The Roman proto-Baroque poetics of 'affetti' was firstly shaped in this lively intertwining of cultural interests, finding its place in between Carracci's late-Mannerist classicism and mature Baroque and thus generating a highly meaningful strand of critical and aesthetic ideas which would have followers in all the subsequent cultural ages.

 

Obiettivi

mettere lo studente in grado di individuare e commentare le fonti della poetica degli affetti nel protobarocco romano alla luce dei testi letterari e delle opere d'arte coeve. Fornire spunti di ricerca per approfondimenti scientifici.

 

Testi
  • S. COLONNA, La Galleria dei Carracci in Palazzo Farnese a Roma, Roma, Gangemi, 2007.

  • S. COLONNA, Pomponio Torelli, Annibale e Agostino Carracci e la teoria degli affetti nella Galleria Farnese. Il rapporto tra le Corti farnesiane di Parma e Roma, in Il debito delle Lettere. Pomponio Torelli e la cultura Farnesiana di fine Cinquecento, a cura di A. Bianchi, N. Catelli e A. Torre, Milano, Edizioni Unicopli, 2012, pp. 131-152.

  • L. DENAROSI, Tragedia contro tragicommedia: la teoria accademica di tragedia a fin lieto, L'Accademia degli Innominati di Parma: teorie letterarie e progetti di scrittura (1574-1608), Firenze, Società Editrice Fiorentina, 2003, pp. 285-301.

  • A. EMILIANI, Parlar disgiunto e forma aperta in alcuni grandi artisti del Cinquecento italiano, in Tasso, Tiziano e i pittori del parlar disgiunto. Un laboratorio tra le arti sorelle (Cat. Mostra, Ferrara, Pal. Dei Diamanti, 26 ottobre – 21 dicembre 1997), a cura di A. EMILIANI e G. VENTURI, Venezia, Marsilio, pp. 13-23.

Note
n.d.
Orario Lezioni
Lunedì 16.00 - 17.00 (Aula II p.t. Dip. St. Arte)
Mercoledì 16.00 - 17.00 (Aula II p.t. Dip. St. Arte)
Venerdì 12.00 - 13.00 (Aula II p.t. Dip. St. Arte)
Inizio lezioni 12 Ottobre 2015