carlo cellucci

Emeriti
- ( )
Filosofia
stanza 313 - Villa Mirafiori
Telefono (+39) 06 49917222
Ricevimento

Stanza 313 villa Mirafiori - venerdì 15.30-20.30

Nessun avviso presente.

Italiano

Carlo Cellucci si è laureato in filosofia presso l'università di Milano nel 1964 con una tesi dal titolo Ordinali ricorsivi, relatore Ludovico Geymonat. Dopo essere stato borsista del Gruppo Nazionale di Logica Matematica CNR presso l'università di Milano (1964-1966), è stato borsista NATO-CNR presso l'università di Oxford (1967-1968) e borsista Accademia dei Lincei-Royal Society ancora presso l'università di Oxford (1968-1969), occupandosi di logica e matematica intuizionista sotto la direzione di John N. Crossley e Michael Dummett. Successivamente è stato lecturer in Mathematical Logic presso l'Università del Sussex (1969-1971), professore incaricato di Logica presso l'Università di Siena (1971-1976), professore straordinario di Filosofia della scienza presso l'Università della Calabria (1976-1978) e professore di Filosofia della scienza presso l'Università di Siena (1978-1979). È anche stato professore incaricato di Logica matematica a titolo gratuito presso l'Università di Roma La Sapienza (1971-1979). Dal 1979 è stato professore ordinario di Logica presso l'Università di Roma La Sapienza, dove attualmente è professore emerito. La sua ricerca ha riguardato in una prima fase la logica matematica, sopratutto la teoria della dimostrazione, su cui ha pubblicato un volume, Teoria della dimostrazione (1978). Contemporaneamente si è occupato di filosofia della matematica, su cui ha pubblicato diversi articoli e ha curato due antologie, La filosofia della matematica (1967), e Il paradiso di Cantor (1979). Successivamente ha pubblicato due libri, Le ragioni della logica (1998) e Filosofia e matematica (2003), in cui ha sviluppato un punto di vista alternativo a quello prevalente sulla logica e la filosofia della matematica. Ha poi pubblicato un volume, La filosofia della matematica del Novecento (2007), in cui ha presentato le principali posizioni di filosofia della matematica del secolo ventesimo, discutendone estesamente i limiti. Più recentement ha pubblicato un libro, Perché ancora la filosofia (2008) in cui sviluppa un punto di vista alternativo a quello prevalente sulla teoria della conoscenza. È stato editor della serie Studies in Proof Theory (Bibliopolis, Napoli) e della serie Instrumenta Rationis: Sources for the History of Logic in the Modern Age (CLUEB, Bologna). Ha appena pubblicato un nuovo libro, Rethinking Logic: Logic in Relation to Mathematics, Evolution, and Method (2013).
 
 
 


Inglese

Carlo Cellucci graduated in philosophy at the State University of Milan in 1964 writing a dissertation entitled 'Ordinali ricorsivi' [Recursive Ordinals], under the supervision of Ludovico Geymonat. He had a fellowship of the CNR National Group for Mathematical Logic at the University of Milan (1964-1966), a NATO-CNR fellowship at Oxford University (1967-1968), and a Royal Society fellowship, again at Oxford University (1968-1969), working on intuitionistic logic and mathematics under the supervision of John N. Crossley and Michael Dummett. He was lecturer in Mathematical Logic at the University of Sussex (1969-1971), lecturer in Logic at the University of Siena (1971-1976), extraordinary professor of Philosophy of Science at the University of Calabria (1976-1978), full professor of Philosophy of science at the University of Siena (1978-1979). He also was lecturer in Mathematical Logic at the University of Rome La Sapienza (1971-1979). Since 1979 he has been full professor of Logic at the University of Rome La Sapienza, where is now emeritus professor. His research work first concerned mathematical logic, especially proof theory, on which he published the book 'Teoria della dimostrazione' [Proof Theory] (1978). At the same time he dealt with philosophy of mathematics, publishing several papers and editing two books, 'La filosofia della matematica' [The Philosophy of Mathematics] (1967), and 'Il paradiso di Cantor' [Cantor's Paradise] (1979). Subsequently he has published two books, 'Le ragioni della logica' [The Reasons of Logic] (1998) and 'Filosofia e matematica' [Philosophy and Mathematics] (2003), where he develops an alternative to the prevailing orthodoxy in logic and in the philosophy of mathematics. More recently he has published a book, 'La filosofia della matematica del Novecento' [Philosophy of Mathematics in the Twentieth Century] (2007) where he presents the main trends in the philosophy of mathematics of the last century, extensively discussing their limitations. He has recently published a new book, 'Perché ancora la filosofia' [Why Still Philosophy] (2008) where he develops an alternative to the prevailing orthodoxy in epistemology. He has been an editor of the series 'Studies in Proof Theory' (Bibliopolis, Napoli) and the series 'Instrumenta Rationis: Sources for the History of Logic in the Modern Age' (CLUEB, Bologna). He has just published a new book, 'Rethinking Logic: Logic in Relation to Mathematics, Evolution, and Method' (2013).


Nessuna pubblicazione disponibile.

Nessuna dispensa disponibile.

Nessun appello di esame disponibile.

© Università degli Studi di Roma "La Sapienza" - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma