Caterina Botti

Associato
M-FIL/03 ( Filosofia morale )
Filosofia
201
Telefono 06-49917260
Visualizza programmi a.a. 2021-2022  a.a. 2020-2021
Ricevimento

su appuntamento (tendenzialmente il mercoledì mattina)
 

PROGRAMMA DI ESAME DEFINITIVO 2020-21 PER IL CORSO DI ETICA
Gio 29 Apr 2021 Gio 30 Giu 2022

Il programma definitivo per l'esame di Etica, anno 2020-2021 prevede lo studio dei seguenti testi o parti di testi:

 

1) E. Lecaldano, Simpatia, Rafaello Cortina Editore, Milano, 2013 (tutto)

2) F. Laudisa, Hume, Carocci, Roma, 2016, capitolo 1,2 e 3.

3) D. Hume, Trattato sulla natura umana, Laterza, Roma-Bari, 1987  con le seguenti indicazioni:

va letto tutto il II libro,  del III libro, vanno lette: tutta la I parte, solo la sez. I della II parte, e tutta la III parte.

 

aggiungo qui per gli/le iinteressati/e una lista di brevi testi che sono solo facoltativi (che posso lascaire in copisteria):

- C. Botti, Prospettive femministe. Morale, bioetica e vita quotidiana, Mimesis, 2014, pp. 35-56 e pp. 77-84 .

- C. Gilligan, La virtù della resistenza, Moretti e Vitali, 2014, cap. 1

- J. Tronto, Confini morali. Un argomento politico per l’etica della cura, Diabasis, 2006, cap. 2.

- E. Pulcini, Quali emozioni motivano la cura?, in E. Pulcini, S. Bourgault, a cura di, Cura ed emozioni, Il Mulino, 2018, pp. 25-48.

- M. Slote, The Ethics of care and Empathy, Routledge, 2007, Introduction e cap. 1.

- A. Baier, Hume the women’s moral theorist?, in A. Baier, Moral Prejudices, Oxford University Press, 1995, pp. 51-57.

 

PROGRAMMA DI ESAME DEFINITIVO 2020-21 PER IL CORSO DI FILOSOFIE FEMMINISTE E STUDI DI GENERE
lun 16 Nov 2020 Dom 31 Lug 2022

PROGRAMMA DI ESAME DEFINITIVO 2020-21 PER IL CORSO DI FILOSOFIE FEMMINISTE E STUDI DI GENERE

Susan Sontag, La malattia come metafora. Aids e cancro, Einaudi, Torino, 1992, o la riedizione: Nottetempo, MIlnao, 2020.
Judith Butler, Vite precarie: i poteri del lutto e della violenza, Melthemi, Roma, 2004. in alternativa Edizione Postmedia, Milano 2013 (in entrambe le edisioni solo: introduzione, prefazione, capp. 1, 2 e 5)
V. Woolf, Le tre ghinee, in qualsiasi edizione.
S. Weil, Il libro del potere, Chiarelettere, Milano 2016.
F. Restaino, A. Cavarero, Le filosofie femministe, Bruno Mondandori, Milano, 2002 (solo il saggio intrduttivo di F. Restaino, "il pensiero femminista. Una storia possibile")

Più un volume a scelta nella lista seguente:
J. Butler, La rivendicazione di Antigone, Bollati Boringhieri, Torino, 2003.
J. Butler, Critica della violenza etica, Feltrinelli, Milano, 2006.
A. Cavarero, Inclinazioni. Critica della rettitudine, Raffaello Cortina, Milano, 2013.
A. Cavarero, Orrorismo. Ovvero della violenza sull’inerme, Feltrinelli, Milano 2007. [esclusivamente per chi ha fatto la relazione su questo testo]
O. Guaraldo, Comunità e vulnerabilità, ETS, Pisa, 2012.
J. Tronto, Caring Democracy. Market, Equality and Justice, New Yornk University press, 2013.
J.  Tronto, Confini morali. Un argomento politico per la cura, Diabasis, Reggio Emilia, 2006.
S. Laugier, Etica e politica dell’ordinario, LED, Milano, 2015.
D. Haraway, Chtulucene. Sopravvivere su un pianeta infetto, Nero, Rpma, 2019.
A. Chiricosta,  Un altro genere di forza, Iacobelli Editore, 2019.

Italiano

Caterina Botti è Professoressa associata di Filosofia morale presso il Dipartimento di Filosofia della Sapienza Università di Roma, dove insegna Bioetica (L) e Filosofie femministe e studi di genere (LM). E' membro del Collegio dei docenti del Dottorato in filosofia e della commissione GAQ.
La sua attività di ricerca è indirizzata sia verso i temi più tradizionali della riflessione filosofica sulla morale, sia teorica sia applicata (bioetica), sia all'approfondimento della riflessione filosofica femminista.
Laureatasi a Roma nel 1990, ha conseguito il Dottorato di Ricerca dell'European University Institute di Fiesole nel 1998. Dal 2000 al 2004 è stata assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Filosofia e scienze sociali  dell'Università degli Studi di Siena, dove ha insegnato corsi di Bioetica e Bioetica filosofica e insegnato nel il Master di Studi di genere. Per tutta la sua durata, dal 2002 al 2010, è stata docente del Master di II livello in Etica pratica e bioetica della Sapinza - Università di Roma. Nel 2006 ha iniziato ad insegnare presso il Dip. di filosofia della Sapienza Università di Roma, prima il corso di Etica delle donne, poi quello di Bioetica. Qui per il 2007 è stata assegnista di ricerca e dal 2008 al 2015 è stata ricercatrice univesitaria.
Ha preso parte a diversi progetti di ricerca europei su tematiche bioetiche e filsosofiche ed è stata consulente in materia di bioetica presso i laboratori di Virologia e di Igiene ambientale dell'Istituto Superiore di Sanità. E' nel comitato scientifico delle riviste: Bioetica. Rivista interdisciplinare; Democrazia e diritto; Janus; e delle collane "Etica e vita comune", LED edizioni; Sessismo e razzismo, Ediesse; Citoyens, Ediesse. E' nell'external Advisory Commettee del Centre for Ethics, Politics, and Society (CEPS) dell'università di Minho, Portogallo.

 
 


Inglese

Caterina Botti is Associate Professor in Moral philosophy at the Department of Philosophy, Sapienza University of Rome, where she presently teaches Bioethics  and Feminist philosophy and Gender studies. She is member of the PhD program in Philosophy and sits n the GAQ commission.
Her fields of research are: moral theories and applied ethics (bioethics), feminsit thought and feminst ethics..
She received her undergraduate degree (cum laude) in Philosophy at the University of Rome "La Sapienza", in 1990 and her Ph.D. in Political and Social Sciences at the European University Institute (Florence, Italy), in 1998. From 2000 to 2004 she hold a Research fellow position at the Dept. of Philosophy and Social Sciences, University of Siena, where she thought “Bioethics” and “Philosophical Bioethics” (until 2007). She has got then a position as Research fellow at the Faculty oh Philosophy of Rome (2007), and as Resercher from 2008 to 2015.
For the faculty of Philosophy of Rome, she has thought since 2002 different courses in the Master in Practical Ethics and Bioethics, and from 2006 to 2011 she held the course of “Women and Ethics”.
She has participated to several European funded projects on Bioethics  and in philosphy and has been consultant in bioethics for the Italian National Institute of Health. She is member of editorial adivory boards and scientific commettees of the following journals: Bioetica. Rivista interdisciìlinare, Democrazia e diritto, Janus and for LED edition (Etica e vita comune) and Ediesse (Sessismo e razzismo, citoyens). She sits in the External Advisory Committee of the Centre for Ethics, Politics and Society (CEPS), Institute of Arts and Humanities, University of Minho, Portugal.
 


E' presente 1 pubblicazione. Visualizza

Sono presenti 5 dispense. Visualizza

appelli a.a. 2020-21
 
primavera:
appello straordinario (tassativamente riservato agli e alle aventi diritto)
21 aprile 2021, ore 9.30
 
sessione estiva:
8 giugno 2021, ore 9.00.
23 giugno 2021, ore 9.00
12 luglio 2021, ore 9.00.
 
sessione autunnale:
7 settembre 2021, ore 9.00
23 settembre 2021, ore 9.00
 
appello straordinario (tassativamente riservato alle e agli aventi diritto)
10 Novembre 2021, ore 9.30.
 
gli appelli della sessione invernale 2020-21 saranno comunicati a breve.

© Università degli Studi di Roma "La Sapienza" - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma