Caterina Volpi

Associato
L-ART/02 ( Storia dell'arte moderna )
Storia Antropologia Religioni Arte Spettacolo
Visualizza programmi a.a. 2019-2020  a.a. 2018-2019
Ricevimento

Dipartimento Storia dell'Arte - stanza 6                                      
giovedì, ore 14,00

BiBLIOGRAFIA AGGIORNATA STORIA DELL'ARTE MODERNA 6 CFU (T) A.A. 2019-2020
Sab 12 Ott 2019 Mar 03 Mar 2020

Di seguito, la bibliografia aggiornata per il corso di Storia dell'arte moderna 6 cfu (T) A.A. 2019-2020 (Seicento e Settecento):

-manuale Briganti-Bertelli, Storia dell'arte italiana, voll. 3 (dai Carracci in poi) e 4 (solo il Neoclassicismo)

-T. Montanari, Il Barocco, Einaudi 2012 (completo) oppure R. Wittkower, Arte e architettura in Italia, 1600-1750, Torino 1993 (o edizioni successive), parte 2.

Gli studenti NON frequentanti aggiungeranno 2 fascicoli ART e Dossier  (uno per secolo, e quindi uno per il Seicento e uno per il Settecento) a loro scelta.

BIBLIOGRAFIA AGGIORNATA STORIA DELL'ARTE MODERNA I 12 CFU (T) A.A. 2019-2020
Sab 12 Ott 2019 Mar 03 Mar 2020

Di seguito la BIBLIOGRAFIA AGGIORNATA del corso di Storia dell'Arte Moderna I 12 cfu (T) A.A. 2019-2020:

-manuale Briganti-Bertelli, Storia dell'arte italiana, voll. 2 (dal Gotico Internazionale in poi), 3 (completo) e 4 (solo il Neoclassicismo)

-M. Baxandall, Pittura ed esperienze sociali nell'Italia del Quattrocento, Torino Einaudi (capp. 2 e 3) (dispense al centro copie Mirafiori)

-J. Shearman, Arte e spettatore nel Rinascimento italiano, Jaca Book 1995 (capp. 2, 3 e 5) (dispense al centro copie Mirafiori)   oppure  A. Pinelli, La bella Maniera, Torino Einaudi (completo)

-T. Montanari, Il Barocco, Einaudi 2012 (completo)   oppure R. Wittkower, Arte e architettura in Italia. 1600-1750, Torino 1993 (o ristampe successive), parte 2.

Gli studenti NON frequentanti aggiungeranno 4 fascicoli ART e Dossier (uno per ogni secolo, e quindi uno per il Quattrocento, uno per il Cinquecento, uno per il Seicento e uno per il Settecento) a loro scelta.

Italiano

Nata a Roma, si è laureata in Lettere presso l‘Università degli Studi di Roma "La Sapienza", con una tesi sulle Immagini degli dei di Vincenzo Cartari discussa con il prof. Maurizio Calvesi e in seguito pubblicata con l’editore De Luca. Ha studiato per due anni presso il Warburg Institute di Londra conseguendo il titolo di MPhil con una tesi su Gli interessi antiquari di Lorenzo Pignoria. Ha frequentato per un anno il Collège de France di Parigi seguendo i corsi del prof. Marco Fumaroli. Ritornata a Roma ha conseguito il Dottorato di Ricerca presso “la Sapienza” con una tesi sul Libro di disegni di Pirro Ligorio.
Dal 1995 è stata professore di Storia dell’Arte presso l’Accademia di Belle Arti di Brera, ove ha svolto l‘incarico di conservatrice dei fondi storici di disegni e stampe, di Sassari e di Roma. Negli stessi anni ha svolto corsi a contratto e suppletivi presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Roma “la Sapienza” e presso la Facoltà di Beni Culturali dell’Università della Tuscia di Viterbo.
Dal 2003 è professore associato di Storia dell’Arte Moderna presso il Dipartimento di Storia dell’Arte e dello Spettacolo (già Dipartimento di Storia dell’Arte) della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università “la Sapienza” di Roma.
Gli studi della prof. Volpi sono dedicati alla storia dell’arte del XVI e XVII secolo, con particolare attenzione alle relazioni tra arti figurative e storia della cultura (scienza, filosofia e letteratura), alla committenza (il progetto recentemente avviato con il Getty Research Institute di Los Angeles sul Display of Art in Roman Palaces che ha già portato a convegni e porterà a pubblicazioni di prossima uscita), alla produzione pittorica di artisti attivi a Roma alla metà del secolo (è attualmente impegnata nella stesura della monografia sul pittore Salvator Rosa in programma per l’editore Ugo Bozzi).


Inglese
Curriculum non presente

Nessuna pubblicazione disponibile.

Sono presenti 4 dispense. Visualizza

APPELLI D'ESAME A.A. 2019/2020

SESSIONE INVERNALE
24 gennaio 2020
6 febbraio
20 febbraio

SESSIONE STRAORDINARIA
16 aprile