Claudia Carlucci

Esperto di alta qualificazione
L-ANT/06 ( Etruscologia e antichita italiche )
Scienze dell'Antichità
Dipartimento di Scienze dell'Antichità, piano terra, stanza 3
Telefono (+39) 06 49913037
Visualizza programmi a.a.  2020-2021
Ricevimento

Martedì e Venerdì dalle 11.30 alle 13.00

Nessun avviso presente.

Italiano

FORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome CARLUCCI, Claudia Telefono Ufficio 06 49913037 Fax Ufficio E-mail claudia.carlucci@uniroma1.it Nazionalità Italiana Anno di nascita 1963 Stato civile Coniugata, due figli ESPERIENZA LAVORATIVA • Date Dal 16 novembre 2009 • Nome e indirizzo del datore di lavoro Sapienza Università di Roma, p.le A.Moro, 5 • Tipo di impiego Curatore dei musei dell’Area dell’archeologia e dell’arte antica e contemporanea. Polo museale Sapienza • Principali mansioni e responsabilità Il ruolo prevede il coordinamento delle attività culturali, la cura e la divulgazione scientifica e didattica delle collezioni museali, la gestione della catalogazione dei reperti e delle opere d’arte, il supporto scientifico, la didattica museale, la progettazione, la valorizzazione e la diffusione delle mostre e delle iniziative culturali, proposte dai musei delle Origini, del Vicino Oriente Egitto e Mediterraneo, delle Antichità Etrusche e Italiche, dell’Arte Classica, del Museo Laboratorio di Arte Contemporanea-MLAC e dal Polo museale Sapienza. • Date A.A.2016-2017 e 2017-2018 • Nome e indirizzo del datore di lavoro Sapienza Università di Roma, p.le A.Moro, 5 • Tipo di impiego Docente a contratto • Principali mansioni e responsabilità Affidamento dell’insegnamento integrato (6CFU) in Etruscologia e Archeologia italica, LT. • Date 2013-2016 • Nome e indirizzo del datore di lavoro Sapienza Università di Roma • Tipo di impiego Docente • Principali mansioni e responsabilità Ha tenuto lezioni seminariali presso il Museo delle Antichità Etrusche e Italiche della Sapienza e visite didattiche presso il Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia per gli allievi dell’insegnamento di Etruscologia e antichità italiche del Dipartimento di Scienze dell’Antichità, titolare prof.ssa M. P. Baglione. • Date A.A. 2015-2016, 2016-2017, 2017-2018 • Nome e indirizzo del datore di lavoro Sapienza Università di Roma • Tipo di impiego Docente • Principali mansioni e responsabilità Ha tenuto lezioni seminariali per l’insegnamento di Museologia e gestione dei Beni Culturali del Corso di Laurea triennale Tecnologie per la Conservazione e il Restauro dei Beni Culturali, titolare prof. G. Manzi. • Date Gennaio-giugno 2018 • Nome e indirizzo del datore di lavoro Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia, Polo museale Sapienza Tipo di impiego Consulente scientifico • Principali mansioni e responsabilità Progettazione scientifica e allestimento della mostra “La Sirena soltanto un mito? Nuovi spunti per una storia della medicina fra mito, religione e scienza” (Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia, giugno-settembre 2018). • Date Gennaio-maggio 2018 • Nome e indirizzo del datore di lavoro Polo museale Sapienza-Museo delle Antichità etrusche e Italiche Tipo di impiego Consulente scientifico • Principali mansioni e responsabilità Progettazione scientifica e allestimento della mostra “Minerva alla Sapienza tra Lavinio e Veio” (Museo delle Antichità etrusche e Italiche, maggio-ottobre 2018). • Date Aprile-giugno 2015 • Nome e indirizzo del datore di lavoro Regione Lazio, la Soprintendenza Archeologia Lazio ed Etruria Meridionale, Sapienza Università di Roma Tipo di impiego Consulente scientifico • Principali mansioni e responsabilità È stata consulente per il progetto e l’allestimento della mostra “L’antico viaggio nel mare che nutre”, spazio museale della Manica Lunga del castello di S. Severa, Roma (3 giugno -13 settembre 2015), organizzata dalla Regione Lazio, la Soprintendenza Archeologia Lazio ed Etruria Meridionale, Sapienza Università di Roma, con i reperti archeologici dalle aree sacre del santuario etrusco di Pyrgi. • Date 2014 • Nome e indirizzo del datore di lavoro Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia. Roma • Tipo di impiego Consulente scientifico • Principali mansioni e responsabilità È stata consulente per il progetto scientifico, comprendente anche l’apparato didattico e didascalico, per il rinnovo dell’allestimento delle sale 35 e 36 dedicate ai santuari di Falerii Veteres (Civita Castellana, Vt) del Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia. Inaugurazione il 16 dicembre 2014. • Date 2013-2014 • Nome e indirizzo del datore di lavoro Regione Lazio, Area servizi Culturali, Promozione della Lettura e Osservatorio della Cultura, • Tipo di impiego Curatore e consulente • Principali mansioni e responsabilità È stata componente del gruppo di lavoro di ArCata, Archeologia e Catalogazione per la realizzazione della Voce “Definizione dell’oggetto” per le Terrecotte architettoniche del Dizionario terminologico dei reperti archeologici mobili del Lazio. • Date Gennaio 2011- gennaio 2012 • Nome e indirizzo del datore di lavoro Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia • Tipo di impiego Consulente scientifico • Principali mansioni e responsabilità Ha collaborato al progetto scientifico per il nuovo allestimento delle sale del Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia e di Villa Poniatowsky, dedicate ai complessi decorativi e votivi dei santuari di Veio-Piazza d’Armi, sala 39, e di Veio-Portonaccio, sala 40, e del Lazio meridionale, sale 2, 6, 9. Il progetto ha compreso, la scelta dei reperti per l’esposizione, le ricostruzioni didattiche in scala 1:1 dei rivestimenti in terracotta del tempio di Veio, Piazza d’Armi e del tempio dell’Apollo. • Date Da maggio a dicembre 2011 • Nome e indirizzo del datore di lavoro Comune di Formello (Roma) • Tipo di impiego Consulente scientifico • Principali mansioni e responsabilità Ha realizzato il progetto scientifico per l’allestimento del Museo Civico dell’Agro Veientano, a firma congiunta con il Direttore del museo, dott.ssa I. van Kampen, finanziato con i fondi della Provincia di Roma. Inaugurazione delle prime sale il 10 dicembre 2012. • Date Novembre 2008-marzo 2009 • Nome e indirizzo del datore di lavoro Cooperativa Archeologia, via L. La Vista, 5, 50133 Firenze • Tipo di impiego Consulente tecnico-scientifico • Principali mansioni e responsabilità Ha ottenuto un contratto per la catalogazione inventariale di 177 cassette di reperti mobili provenienti dall’area archeologica di Vulci (Montalto di Castro, VT). • Date Da dicembre 2007 ad ottobre 2008 • Nome e indirizzo del datore di lavoro Soprintendenza per i Beni Archeologici per l’Etruria Meridionale • Tipo di impiego Consulente scientifico, archeologo • Principali mansioni e responsabilità Ha collaborato al progetto di allestimento scientifico della Mostra: “Etruschi. Le antiche metropoli del Lazio” ospitata a Palazzo delle Esposizioni di Roma dal 20 ottobre 2008 al 9 marzo 2009. L’incarico ha previsto la consulenza all’allestimento scientifico della sezione relativa al Santuario in località Portonaccio a Veio, comprendente la scelta dei reperti architettonici e votivi del santuario, anche la ricostruzione al vero della fronte del tempio dell’Apollo e nella redazione delle relative schede all’interno del catalogo. • Date Maggio 2007 • Nome e indirizzo del datore di lavoro Regione Lazio, Ufficio cultura-Area Musei Archivi e Biblioteche. • Tipo di impiego Consulente scientifico, archeologo • Principali mansioni e responsabilità Ha ottenuto un contratto con la Regione Lazio per la pubblicazione dei corredi funerari compresi nella sezione etrusca del Catalogo del Museo Civico “Pietro e Turiddo Lotti” di Ischia di Castro (VT), edite nella serie “Guide dei Musei locali e di interesse locale del Lazio”. • Date Febbraio 2005- febbraio 2007 • Nome e indirizzo del datore di lavoro Comune di Ladispoli (Rm) • Tipo di impiego Consulente scientifico, archeologo • Principali mansioni e responsabilità È stata membro archeologo del comitato tecnico-scientifico per il comune di Ladispoli (Rm) del Progetto europeo “CultourEst”, P.I.C. Interreg III C Sud, per il restauro e la valorizzazione dei beni mobili ed immobili di carattere storico, artistico e archeologico presenti nel territorio del comune. Nell’ambito del Progetto sono stati progettati e realizzati: - il censimento dei beni storico-archeologico presenti nel territorio comunale; - un percorso storico-turistico, con pannelli didattici e illustrativi dei siti; - il restauro e la musealizzazione di uno dei siti da riqualificare individuato come Progetto Pilota nell’ambito del CultourEst, anche attraverso la pubblicazione di testi divulgativi ed a carattere scientifico. • Date Gennaio- giugno 2006 • Nome e indirizzo del datore di lavoro C.I.S.T.E.C. Sapienza Università di Roma • Tipo di impiego Consulente scientifico, archeologo • Principali mansioni e responsabilità Ha ottenuto un contratto per il controllo scientifico-specialistico delle schede delle terrecotte architettoniche, la lavorazione delle relative immagini digitali e la consulenza riguardo alle ricostruzioni grafiche in scala, nell’ambito del progetto “Roma-Area sud-occidentale del Palatino”. • Date Dicembre 2005- gennaio 2006 • Nome e indirizzo del datore di lavoro Comune di Lanuvio (Rm) • Tipo di impiego Docente • Principali mansioni e responsabilità Ha partecipato al ciclo di 12 lezioni, dal tema “Viaggio nel mondo degli Etruschi” promosse dal locale Museo Civico Archeologico, con affidamento di due lezioni dal titolo: “Urbanistica ed architettura civile” e “I templi ed i santuari”. • Date Da novembre 2003 a giugno 2004 • Nome e indirizzo del datore di lavoro Regione Lazio - Ufficio cultura-Area Musei Archivi e Biblioteche. • Tipo di impiego Consulente scientifico, archeologo • Principali mansioni e responsabilità Ha ottenuto un contratto di informatizzazione e catalogazione, secondo le norme dell’ICCD, con programma IDRA, di 236 schede di materiali provenienti dalle necropoli etrusca (di età orientalizzante e arcaica) e romana del Comune di Ischia di Castro (Vt). • Date Da giugno 2003 a marzo 2004 • Nome e indirizzo del datore di lavoro Soprintendenza per i Beni Archeologici per l’Etruria Meridionale, Confarte (Sezione di Viterbo) • Tipo di impiego Consulente scientifico, archeologo • Principali mansioni e responsabilità In occasione della mostra “Scavo nello Scavo. Gli Etruschi non visti. Ricerche e riscoperte nei depositi dei musei archeologici dell’Etruria Meridionale”, Palazzo Giulioli a Viterbo, 5 marzo-30 settembre 2004, organizzata dalla Soprintendenza per i Beni Archeologici per l’Etruria Meridionale e Confarte, ha curato l’allestimento scientifico della sezione I. Esperienze dell’architettura e dei sistemi decorativi in Etruria Meridionale, comprendente: - la ricostruzione al vero della fronte del tempio dello Scasato II di Falerii Veteres ed il relativo apparato didattico; - la restituzione scientifica del sistema decorativo del tempio di Pizzo Piede a Narce (Mazzano Romano, Rm); - la realizzazione dell’apparato didattico del settore dedicato alle terrecotte dall’area urbana della città etrusca di Tarquinia. • Date 2004-2006 • Nome e indirizzo del datore di lavoro British School at Rome, Soprintendenza per i Beni Archeologici per l’Etruria Meridionale • Tipo di impiego Componente scientifico del gruppo di lavoro • Principali mansioni e responsabilità Ha partecipato al Tiber Valley Project coordinato dal Prof. S. Keay (Università di South Hampton), in collaborazione con la Soprintendenza per i Beni Archeologici per l’Etruria Meridionale, per lo studio topografico e archeologico del pianoro di Vignale, acropoli dell’antica Falerii Veteres. • Date Da giugno ad ottobre 2001 • Nome e indirizzo del datore di lavoro Soprintendenza Archeologica per l’Etruria Meridionale, Università degli Studi di Roma “La Sapienza” Roma • Tipo di impiego Consulente scientifico • Principali mansioni e responsabilità Ha partecipato all’allestimento della mostra “Veio, Vulci, Cerveteri, città a confronto”, curata e dalla Soprintendenza Archeologica per l’Etruria Meridionale, presentando nella sezione dedicata alla città etrusca di Veio, la ricostruzione dell’angolo frontonale del tempio dell’Apollo in loc. Portonaccio. • Date Dal 2000 al 2013 Coordinamento Soprintendenza per i Beni archeologici dell’Etruria Meridionale • Principali mansioni e responsabilità È stata componente del gruppo di studio cui è stata affidata l’edizione scientifica dei materiali del santuario falisco di Monti Li Santi-Le Rote a Narce (Mazzano Romano-Roma), scavi 1985-1996. • Date Dal 1991 al 2003 • Nome e indirizzo del datore di lavoro Soprintendenza per i Beni archeologici dell’Etruria Meridionale Roma Mansioni e responsabilità - nel 2000 ha eseguito la catalogazione informatizzata, secondo le norme dell’ICCD,42 schede tracciato TMA, dei frammenti delle ceramiche attiche appartenenti alla collezione Castellani, in occasione del nuovo allestimento delle sale del Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia; - ha realizzato, in veste di consulente scientifico, la progettazione e l’esecuzione del nuovo allestimento (giugno 1998) delle sale 35-36 del Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia, riservate ai santuari dell’antica Falerii (Civita Castellana, VT), delle relative terrecotte votive e delle terrecotte architettoniche, con la proposta di ricostruzione in scala 1:1 della fronte del tempio dello Scasato I; - ha eseguito la schedatura e la successiva catalogazione informatizzata, secondo le norme dell’ICCD, n. 266 schede RA con programma SIGMA, delle terrecotte architettoniche dei complessi santuariali dell’antica Falerii (Civita Castellana, VT), dei Sassi Caduti, dello Scasato I, di Vignale, dello Scasato II, di Celle, delle relative terrecotte votive e delle terrecotte architettoniche, anche di provenienza sporadica, in esposizione nel nuovo allestimento (1998) delle sale del Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia; - nell’ambito del rinnovato allestimento del Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia, ha curato la redazione di 24 schede di sala destinate alle sale dei santuari falisci e del santuario di Pyrgi (S. Severa, RM); - ha seguito, in qualità di consulente scientifico, il nuovo allestimento delle sale dedicate alla Collezione Castellani del Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia (dicembre 1999) per la parte riguardante le terrecotte votive e funerarie appartenenti alla collezione; - nel 1999 ha eseguito la schedatura e la successiva catalogazione informatizzata, secondo le norme dell’ICCD, n. 225 schede RA con programma SIGMA, delle terrecotte votive e funerarie e dei varia appartenenti alla collezione Castellani, in occasione del nuovo allestimento delle sale del Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia; - ha eseguito le schede scientifiche dell’inedito materiale architettonico rinvenuto a seguito dei saggi di scavo nell’area urbana di Civita Castellana, via Gramsci, ai fini della valutazione del premio di rinvenimento; - dal 1991 al 1997 ha curato la sorveglianza archeologica di cantieri di scavo delle Società Sirti, Snam, Aquater, Marchetti-Dori, nei territori dei comuni di Civita Castellana (Vt), Cerveteri (Rm), Orte (Vt), Bagnoregio (Vt), Corchiano (Vt), ed in particolare: - nel novembre 1991, ha seguito lo scavo di una tomba a camera in località Tre Camini (Civita Castellana, VT), e, successivamente, provvedendo alla catalogazione su schede cartacee RA e TMA, secondo le norme dell’ICCD, del materiale restituito dallo scavo ai fini della valutazione del premio di rinvenimento; - nel 1993 ha seguito lo scavo di parte di una villa rustica romana nel territorio del comune di Vasanello (VT); - nel 1993, ha eseguito l’esplorazione e lo scavo di gran parte di un insediamento di età tardo repubblicana di carattere industriale per la lavorazione del ferro, in loc. Poggio del Metallo, nel comune di Bagnoregio (VT); - nel 1997, ha seguito lo scavo di parte di un copioso deposito votivo di età tardo-ellenistica, rinvenuto nel territorio del comune di Corchiano (VT), in località Fosso Ritello. • Date Dal 1994 al 1997 • Nome e indirizzo del datore di lavoro Regione Lazio Mansioni e responsabilità Nel triennio 1994-1996 ha partecipato, in qualità di socia della Coop. L.A.T.E.R.E.S., alla realizzazione del Progetto Etruria Meridionale, della Regione Lazio (L. R. n. 37/88) per la valorizzazione e fruizione delle aree archeologiche dei Comuni di Viterbo (le necropoli di Norchia e Castel d’Asso), di Orte (il porto romano sul Tevere in loc. Seripola), di Fabrica di Roma (il sito di “Falerii Novi”), di Corchiano. • Date 1994 • Nome e indirizzo del datore di lavoro Soprintendenza Archeologica dell’Etruria Meridionale Mansioni e responsabilità Ha eseguito, in qualità di socia della Coop. L.A.T.E.R.E.S., il lavoro di ricognizione delle presenze archeologiche e di revisione della Carta Archeologica nel territorio del comune di Civita Castellana (VT), di redazione e informatizzazione delle schede topografiche, con programma SAXA, delle schede MA (Monumento Archeologico) e CA (Complesso Archeologico) secondo le norme dell’ICCD, ed il posizionamento dei siti sulla Carta Tecnica Regionale con scala 1:10.000. • Date 1995 • Nome e indirizzo del datore di lavoro Istituto Centrale per il Catalogo e la Documentazione dei BB.CC.AA Mansioni e responsabilità A seguito di regolare contratto ha curato la revisione e l’informatizzazione dei dati secondo le norme dell’ICCD delle schede dei materiali delle Regioni Campania, Puglia, Calabria e Basilicata, per il Dizionario Terminologico dell’Orientalizzante pubblicate in F. Parise Badoni (a cura di), Ceramiche d’impasto dell’età orientalizzante in Italia. Dizionario terminologico, Roma 2000. • Date Dal 1988 al 1989 • Nome e indirizzo del datore di lavoro Sezione di Etruscologia e Archeologia Italica dell’Università “La Sapienza” di Roma Mansioni e responsabilità Ha collaborato al completo riallestimento dei materiali archeologici contenuti nel deposito annesso all'Antiquarium di Pyrgi (S. Severa – Roma), in accordo con la Soprintendenza per i Beni Archeologici per l'Etruria Meridionale. RICERCHE IN CORSO Coordinamento Sapienza Università di Roma, coordinaltore prof. Marco Galli • Principali mansioni e responsabilità Componente del gruppo di lavoro per l’edizione dei materiali recuperati durante i saggi di scavo condotti da G. Carettoni e L. Fabbrini all’interno della Basilica Julia nel Foro Romano. Coordinamento Sapienza Università di Roma • Principali mansioni e responsabilità Componente del gruppo di lavoro per l’edizione dei materiali del santuario etrusco di Veio in località Portonaccio. In particolare ha in corso lo studio del complesso delle terrecotte architettoniche edite ed inedite del tempio etrusco di Veio Portonaccio, già finanziata con la Fellowship award 2006-2007 erogata dalla Dr. M. Aylwin Cotton Foundation, finalizzata all’edizione completa dei rivestimenti decorativi del tempio monumentale dell’Apollo. Coordinamento Sapienza Università di Roma • Principali mansioni e responsabilità Componente del gruppo di ricerca sul santuario etrusco di Pyrgi (S. Severa, RM) cui è affidata l'edizione scientifica degli scavi nel Santuario Maggiore e Santuario Sud. Attualmente ha in corso lo studio delle terrecotte architettoniche di I e II fase per il volume sul Santuario Maggiore (campagne di scavo 1977-1985) previsto come contributo per le Notizie degli scavi di Antichità, edite dall’Accademia Nazionale dei Lincei. Esperienze di scavo nei cantieri didattici Dal 1985, fino alla campagna del settembre 2009, ha collaborato, come responsabile di uno dei settori, allo scavo del santuario etrusco di Pyrgi (S. Severa, Roma), sotto la direzione scientifica del Prof. Giovanni Colonna (Università degli Studi di Roma “La Sapienza”). Negli anni 1996-97 ha partecipato, come responsabile alle campagne di scavo nelle aree del Santuario etrusco di Portonaccio e di Piano della Comunità a Veio (Roma), sotto la direzione scientifica del Prof. Giovanni Colonna (Università degli Studi di Roma “La Sapienza”). PARTECIPAZIONE A RECENTI CONVEGNI SCIENTIFICI • Date 11 Dicembre 2017 Partecipazione al convegno internazionale presso l’École française de Rome: “Fac-simile 1: les collections de dessins modernes reproduisant la peinture étrusque. Organisation des fonds, contextes de production et d’utilisation”, con un contributo a doppio nome, Laura M. Michetti, Claudia Carlucci, Gli acquerelli del Museo delle Antichità Etrusche e Italiche della Sapienza Università di Roma. • Date 23-25 novembre 2017 Partecipazione al Convegno Internazionale "Le città universitarie del XX secolo e la Sapienza di Roma", Sapienza Università di Roma, 23-25 novembre 2017, con un contributo a doppio nome, Tommaso Empler, Claudia Carlucci, Re-desig degli spazi museali della Sapienza. • Date 15-18 Marzo 2018 Partecipazione al convegno internazionale presso il Museo Archeologico di Napoli, “Deliciae Fictiles V. Networks and Workshops. Fifth International Conference on Architectural Terracottas and Decorative Roof Systems”, con un contributo dal titolo: I “tetti anomali” della fase di mezzo. Elementi decorativi tra la fine del VI e gli inizi del V secolo a.C. e oltre. • Date 30 Maggio 2018 Partecipazione al Workshop internazionale presso l’Istituto Svedese di Studi Classici a Roma, “A workshop on the study and interpretation of architectural mouldings in ancient Italy”, con un contributo dal titolo: "Le modifiche delle modanature nelle terrecotte architettoniche etrusco-laziali tra VI e IV secolo a.C. e le loro definizioni terminologiche". • Date 22-23 Giugno 2018 Partecipazione al convegno internazionale presso il Castello di S. Severa, Roma, “Pittura di terracotta. Mito e immagine nelle lastre dipinte di Cerveteri”, con un contributo a tripla firma: B. Belelli Marchesini, C. Carlucci, L.M. Michetti, “Terracotte dipinte a Veio in età arcaica”. ISTRUZIONE E FORMAZIONE • Date Marzo 2003 Tipo di istituto di istruzione o formazione Università degli Studi di Roma “La Sapienza” Titolo tesi: “Le fasi decorative del tempio monumentale di Veio Portonaccio” • Qualifica conseguita Diploma di specializzazione in Archeologia, voto 70/70 con lode • Livello nella classificazione nazionale (se pertinente) Nazionale • Date Luglio 2002 Tipo di istituto di istruzione o formazione Università degli Studi di Roma “La Sapienza” Titolo della ricerca: “Terrecotte architettoniche etrusco-laziali: i sistemi decorativi della seconda fase iniziale”. • Qualifica conseguita Titolo di Dottore di Ricerca in Archeologia (Etruscologia) XI ciclo • Livello nella classificazione nazionale (se pertinente) Nazionale • Date Dicembre 1992 Tipo di istituto di istruzione o formazione Università degli Studi di Roma “La Sapienza” Tesi in Etruscologia e Antichità Italiche, titolo: “Terrecotte Architettoniche di Falerii Veteres - Civita Castellana”, relatore Prof. G. Colonna, correlatore Prof.ssa F. Melis, voto 110/110 e lode • Qualifica conseguita Laurea in Lettere classiche indirizzo Archeologia • Livello nella classificazione nazionale (se pertinente) Nazionale Corsi di formazione Nel periodo giugno-luglio 1994 ha partecipato, in qualità di socia della Coop. L.A.T.E.R.E.S. Arc. Ter., al Corso di Formazione per “Operatori culturali e turistici” ai sensi della L. R. 37/88 per un totale di 88 ore. Nel triennio 1984-1987 ha frequentato il corso di base di lingua tedesca presso il Goethe Institut di Roma. BORSE DI STUDIO 2006-2007 Fellowship Award erogata dalla Dr. M. Aylwin Cotton Foundation, tema della ricerca, “The decorative systems of the Portonaccio temple at Veii (ca. 500-300 BC)”. 1997-2000 Dottorato con borsa di studio 1996, 2002-2003 Borsa di studio per merito (1°classificata) Per i tre anni del corso della Scuola di Specializzazione in Archeologia (Università degli Studi di Roma “La Sapienza”). CAPACITÀ E COMPETENZE PERSONALI MADRELINGUA Italiana ALTRE LINGUE INGLESE • Capacità di lettura ECCELLENTE • Capacità di scrittura BUONO • Capacità di espressione orale BUONO


Inglese
Curriculum non presente

E' presente 1 pubblicazione. Visualizza

Nessuna dispensa disponibile.

Nessun appello di esame disponibile.

© Università degli Studi di Roma "La Sapienza" - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma