Elena Valeri

Associato
M-STO/02 ( Storia moderna )
Storia Antropologia Religioni Arte Spettacolo
Dipartimento di Storia Antropologia Religioni Arte Spettacolo, II piano, studio n. 4
Telefono 06.49913901
Visualizza programmi a.a. 2019-2020  a.a. 2018-2019
Ricevimento

Mercoledì 12-13

Esami: date prossimi appelli di Storia moderna
Mar 22 Gen 2019 lun 30 Set 2019

L'esame di Storia moderna da 6 cfu prevede una prova scritta che verte solo sul manuale. Gli studenti che superano lo scritto sosterranno un colloquio orale che verte su tutto il programma.

Le date dei prossimi appelli fino alla sessione autunnale sono le seguenti:

13 febbraio 2019

10 aprile 2019 (appello straordinario riservato a studenti fuori corso, ripetenti, lavoratori, portatori di disabilità, laureandi della II sessione di laurea 2018-19 e della IV sessione di laurea 2018-19)

12 giugno 2019

26 giugno 2019

16 luglio 2019

11 settembre 2019

25 settembre 2019

Italiano

 
E' attualmente professore associato di Storia moderna presso il Dipartimento di Storia Antropologia Religioni Arte Spettacolo. Si è laureata in Lettere presso l’Università di Roma “La Sapienza” con una tesi dal titolo L’idea di nazione in Francia durante le guerre di religione: Pasquier, Hotman e la “Satyre Ménippée” (relatore prof. Rosario Villari). Nel marzo 2002 ha conseguito il Dottorato di ricerca presso il Dipartimento di Storia moderna e contemporanea della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Roma “La Sapienza” discutendo una tesi su Girolamo Borgia e le guerre d’Italia: una storia inedita del XVI secolo. È stata borsista presso l’Istituto Italiano per gli Studi Storici di Napoli “Benedetto Croce” (a.a. 1997-98); maître de conférences invitée presso l’“Ecole des Hautes Études en Sciences Sociales” di Parigi (maggio 2003); borsista presso la “Fondazione Michele Pellegrino. Centro di studi di storia e letteratura religiosa” di Torino (gennaio 2003-dicembre 2004); assegnista di ricerca in Storia moderna presso il Dipartimento di Storia moderna e contemporanea dell’Università di Roma “La Sapienza” (ottobre 2004-settembre 2006); Jean-François Malle Fellow presso “Villa I Tatti. The Harvard University Center for Italian Renaissance Studies - Firenze”(luglio 2006-giugno 2007); assegnista di ricerca presso il “Deutsche Historische Institut in Rom”/“Istituto Storico Germanico di Roma” (febbraio-giugno 2008); assegnista di ricerca presso la Facoltà di Lettere dell’Università di Roma “La Sapienza”, nell’ambito del progetto europeo ENBACH - European Network for Baroque Cultural Heritage (luglio 2010-dicembre 2010).
Dal 1997 al dicembre 2001 ha collaborato presso la Giunta Centrale per gli Studi Storici; dal 2002 al 2008 è stata segretaria di redazione della rivista «Roma moderna e contemporanea»; fa parte del Comitato di redazione della rivista «Dimensioni e problemi della ricerca storica»; è membro del Collegio del Dottorato di ricerca in Storia Antropologia Religioni. È stata professore a contratto di storia moderna presso la Facoltà di Conservazione dei Beni Culturali dell’Università della Tuscia (Viterbo) negli anni accademici 2005-2006 e 2006-2007. Dal marzo 2016 è membro del Consiglio Direttivo della Società italiana per la storia dell’età moderna (Sisem) di cui è socia dal 2004.
Ha partecipato a progetti di ricerca nazionali e internazionali; ha tenuto relazioni in incontri nazionali e internazionali; ha pubblicato contributi in italiano, inglese e francese, in sedi editoriali nazionali e internazionali. La sua monografia Italia dilacerata. Girolamo Borgia nella cultura storica del Rinascimento, Milano, FrancoAngeli, 2007, ha vinto il Premio Sapienza Ricerca 2011, categoria under 40.
Si occupa di storia della storiografia, cultura e politica nella prima età moderna.


Inglese

 
She is Associate Professor of Early Modern History at the Sapienza University of Rome. Shegraduated in Humanities (History) from the University of Rome “La Sapienza” with the maximum possible score. During the academic year 1997-1998 she was a scholarship holder at the Italian Institute of Historical Studies in Naples; in 2002 she completed her Ph.D at the department of Modern and Contemporary History within the Faculty of Letters and Philosophy at the University of Rome “La Sapienza”. She was guest maître de conférences at the École des Hautes Études en Sciences Sociales in Paris (May 2003); scholarship holder at the Fondazione Michele Pellegrino. Centre for Religious and Literary Studies in Turin (January 2003-December 2004); received a research grant in Modern History at the department of Modern and Contemporary History within the Faculty of Letters at the University of Rome “La Sapienza” (October 2004-September 2006); Jean-François Malle Fellow at the “Villa I Tatti. Harvard University Center for Italian Renaissance Studies”, Florence (July 2006-June 2007); research grant holder at the Deutsches Historisches Institut in Rom (February-June 2008); research grant holder at the Faculty of Letters at the University of Rome “La Sapienza”, as part of the European project European Network for Baroque Cultural Heritage (July-December 2010). From 1997 until December 2001 she collaborated with the Giunta Centrale per gli Studi Storici; from 2002 until 2008 she was editorial secretary of the historical journal Roma moderna e contemporanea; she is member of editorial board of the journal "Dimensioni e problemi della ricerca storica".
She has presented papers in national and international conferences; as a result of the research she has published one monograph (Italia dilacerata. Girolamo Borgia nella cultura storica del Rinascimento, Milan, FrancoAngeli, 2007 which was awarded the Premio Sapienza Ricerca 2011, category under 40) as well as various articles published in scholarly journals and publications in Italy and internationally.
She is mainly interested in political and cultural history between the fifteenth and seventeenth centuries; she has devoted most of her attention to historical writing by humanists as a privileged vantage point from which to analyse and represent the political crisis of the sixteenth century. Extending her interest later to include the transition to ecclesiastical historiography during the second half of the sixteenth century and the role of inquisitor-historians, she examines these topics from within the wider context of Italian identity.


Nessuna pubblicazione disponibile.

Nessuna dispensa disponibile.

Storia moderna:
25 settembre 2019, ore 10
13 novembre 2019, ore 10

Didattica della storia:
25 settembre 2019, ore 13
13 novembre 2019, ore 13