Emiliano Ippoliti

Ricercatore
M-FIL/02 ( Logica e Filosofia della scienza )
Filosofia
stanza 109, piano I
Visualizza programmi a.a. 2021-2022  a.a. 2020-2021
Ricevimento

Ufficio 109 (primo piano)

Su appuntamento in via telematica fino alla fine dell'emergenza Coronavirus.

Si prega di controllare sempre la pagina degli avvisi del docente per eventuali variazioni del ricevimento e per altre informazioni.
Le email richiedenti informazioni contenute nella pagina degli avvisi non riceveranno risposta.

Web: https://uniroma1.academia.edu/EmilianoIppoliti

Esami e ricevimento in via telematica
lun 09 Mar 2020 Ven 31 Dic 2021

Appelli e ricevimenti avverranno in modalità telematica mediante la piattaforma Google Meet (accessibile dall'account gmail di posta uniroma1.it)

o Zoom -- indicherò quale piattaforma userò di volta in volta.
 
- Il Codice riunione Meet è il seguente: https://meet.google.com/giz-nhvn-nof

- Il codice riunione ZOOM è: 850 036 8541

Finanza e Filosofia - Programma Corso (LM, FILOSOFIA DELLA SCIENZA III - LOGICA IA)
Gio 30 Mag 2019 Gio 30 Giu 2022
Finanza e Filosofia
 
M-Fil/02 - 12 CFU - Livello: Laurea Magistrale - Semestre: II
FILOSOFIA DELLA SCIENZA III
LOGICA IA
 

La finanza e la sua ascesa hanno suscitato e suscitano reazioni forti e contrastanti.

“Il guadagno che proviene dal denaro stesso e non da ciò per cui il denaro è stato inventato […] è tra le forme di guadagno più contrarie alla natura” (Aristotele, Politica). “La ricorrente ostilità verso la finanza e i finanzieri è radicata nell’idea che coloro si guadagnano da vivere prestando denaro sono parassiti delle attività economiche ‘reali’—agricoltura e industria” (Ferguson, The ascent of money, 2008, 2). La finanza è un parassita, la radice dei mali della società contemporanea?

            Dall’altra parte “l’ascesa del denaro è state essenziale per l’ascesa dell’essere umano”, in quanto “l'innovazione finanziaria è stata un fattore indispensabile per l'avanzamento dell'uomo da una miserabile sussistenza alle vertiginose vette di prosperità materiale che oggi così tante persone conoscono. L'evoluzione del credito e del debito è stata importante quanto poche altre innovazioni tecnologiche per l'ascesa delle civiltà, dall'antica Babilonia all'odierna Hong Kong” (Ferguson The ascent of money, 2008, 2-3). La finanza è una delle più grandi invenzioni tecnologiche, il motore del progresso delle civiltà?

Sterco del diavolo o grande innovazione umana: comunque la si voglia guardare, la finanza è una delle più grandi forze della società contemporanea, il motore di trasformazioni che plasmano e guidano la società globale, con tutti i suoi rischi e le sue possibilità. E se da una parte la diffidenza e la mancanza di fiducia verso essa sembrano essere motivate, soprattutto per via delle ricorrenti crisi finanziarie, dall’altra non possiamo dimenticare come il complesso sistema di pesi e contrappesi, e di fiducia reciproca, sui cui il sistema finanziario è costruito, rendano possibili benefici non solo finanziari sempre più grandi.

            Ma che cosa è la finanza? Da dove viene? E soprattutto: che cosa sta diventando e dove ci sta portando?

            Il corso affronterà queste e altre questioni, tra cui il ruolo delle macchine nella finanza, la natura performativa dei mercati finanziari, la relazione tra finanza e politica, finanza ed etica, finanza e potere, usando la filosofia come chiave d’accesso, perché oggi più che mai una indagine filosofica è probabilmente una delle poche cose davvero sensate che si possano fare sulla finanza e per la finanza.

Testi adottati

1. Ippoliti – Cellucci. Logica. Milano: Egea.

2. Ippoliti. Un filosofo a Wall Street. Milano: Egea.

3. N3xuZ. Darker. Il codice sorgente e il potere della finanza. Morrisville: Lulu.

Orario lezioni: 

Lun, ore 14:30-17:30 - aula II 

Mer, ore 12:30-14:30 - aula X

Gio, ore 16:30-18:30 - aula VIII

Inizio lezioni: 

Finanza e Filosofia - Programma Corso (LT, Logica IIA)
Gio 30 Mag 2019 Gio 30 Giu 2022

Finanza e Filosofia

 

M-FIL/02CFU - Livello: Laurea  - Semestre: I

LOGICA IIA 

 

Descrizione modulo

La finanza e la sua ascesa hanno suscitato e suscitano reazioni forti e contrastanti.
 
“Il guadagno che proviene dal denaro stesso e non da ciò per cui il denaro è stato inventato […] è tra le forme di guadagno più contrarie alla natura” (Aristotele, Politica). “La ricorrente ostilità verso la finanza e i finanzieri è radicata nell’idea che coloro si guadagnano da vivere prestando denaro sono parassiti delle attività economiche ‘reali’—agricoltura e industria” (Ferguson, The ascent of money, 2008, 2). La finanza è un parassita, la radice dei mali della società contemporanea?
 
            Dall’altra parte “l’ascesa del denaro è state essenziale per l’ascesa dell’essere umano”, in quanto “l'innovazione finanziaria è stata un fattore indispensabile per l'avanzamento dell'uomo da una miserabile sussistenza alle vertiginose vette di prosperità materiale che oggi così tante persone conoscono. L'evoluzione del credito e del debito è stata importante quanto poche altre innovazioni tecnologiche per l'ascesa delle civiltà, dall'antica Babilonia all'odierna Hong Kong” (Ferguson The ascent of money, 2008, 2-3). La finanza è una delle più grandi invenzioni tecnologiche, il motore del progresso delle civiltà?
 
Sterco del diavolo o grande innovazione umana: comunque la si voglia guardare, la finanza è una delle più grandi forze della società contemporanea, il motore di trasformazioni che plasmano e guidano la società globale, con tutti i suoi rischi e le sue possibilità. E se da una parte la diffidenza e la mancanza di fiducia verso essa sembrano essere motivate, soprattutto per via delle ricorrenti crisi finanziarie, dall’altra non possiamo dimenticare come il complesso sistema di pesi e contrappesi, e di fiducia reciproca, sui cui il sistema finanziario è costruito, rendano possibili benefici non solo finanziari sempre più grandi.
 
            Ma che cosa è la finanza? Da dove viene? E soprattutto: che cosa sta diventando e dove ci sta portando?
 
            Il corso affronterà le questioni fondamentali del rapporto tra filosofia e finanza e i principali tentativi di costruire teorie sui mercati finanziari.

 

Metodi di valutazione: Esoneri in itinere, prova orale e scritta finale.

 

Testi d’esame:

1. Ippoliti – Cellucci. Logica. Milano: Egea. N.B. Si raccomanda lo svolgimento degli esercizi nella sezione online del testo Ippoliti-Cellucci (2016). Logica. Milano: Egea.

2. Ippoliti. Un filosofo a Wall Street. Milano: Egea. (Capp 1-4).

 

Letture consigliate: N3xuZ. Darker. Il codice sorgente e il potere della finanza. Morrisville: Lulu.

 

Lezioni: martedì e venerdì 15:30-17:30 - aula XII

Inizio lezioni: venerdì 8 Ottobre 2021

 

Richiesta Tesi (Laurea Triennale e Laurea Magistrale)
Gio 01 Giu 2017 Mer 31 Dic 2025

 

RICHIESTA TESI DI LAUREA

 

 

Chi è interessato a svolgere la tesi con me, deve inviarmi una email nella quale siano indicati:

- la sessione nella quale si intende laurearsi

- la media dei voti

- gli esami mancanti 

- l'argomento sul quale si è interessati a svolgere l'eleborato scritto

 

La tesi completa va consegnata almeno tre settimane (quattro per la LM) prima della discussione di laurea.

Le tesi va redatta secondo le indicazioni stilistiche e formali (fomattazione della bibliografia, etc) indicate sul sito del Dip.to. La mancata osservanza di queste regole avrà un impatto negativo sul voto finale di laurea.

 

 

Italiano

Emiliano Ippoliti si è laureato in Filosofia (110 e lode) presso l‘Università "La Sapienza" di Roma con una tesi intitolata "Metodologie euristiche visuali nei sistemi dinamici non-lineari" e che ha avuto come relatori il prof. Carlo Cellucci e il prof. Silvano Tagliagambe. Ha conseguito il Ph. D. (2004) in Logica ed Epistemologia presso il Dipartimento Di Studi Filosofici ed Epistemologici (Università degli Studi "La Sapienza" di Roma), con una tesi intitolata "Modelli di inferenza plausibile" sotto la guida prof. Carlo Cellucci. Da Giungo 2006 a Novembre 2008 è stato assegnista di ricerca presso la Facoltà Filosofia dell‘Università degli Studi di Roma"La Sapienza", periodo durane il quale ha è stato visiting scholar presso la Penn State University (USA), tutor prof. ssa Emily Grosholz. I suoi principali ambiti di ricerca sono la logica e la filosofia della matematica e la filosofia della finanza.


Inglese

Emiliano Ippoliti got his undergraduate degree (cum laude) in Philosophy at SapienzaUniversity of Rome. His thesis was with prof. Carlo Cellucci and prof. Silvano Tagliagambe on "Heuristic Visual methods in non-linear dynamical systems" (in Italian). He received his Ph. D. (2004) in Logic and Philosophy of Science at the Department of Philosophical and Epistemological Studies (Faculty of Philosophy - University "La Sapienza" of Rome). His thesis was on "Patterns of plausible inference" and his tutor was prof. Carlo Cellucci. From June 2006 to November 2008 he held a research fellow position (Post-doc) at the Faculty of Philosophy of the University "La Sapienza" of Rome. He was a visiting scholar in 2008 at Penn State University (Tutor: prof. Emily Grosholz). His main areas of interest are logic and philosophy of science and philosophy of finance and economics.


Nessuna pubblicazione disponibile.

Sono presenti 3 dispense. Visualizza

Nessun appello di esame disponibile.

© Università degli Studi di Roma "La Sapienza" - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma