F Gallo

Ricercatore
L-ART/03 ( Storia dell'arte contemporanea )
Storia Antropologia Religioni Arte Spettacolo
stanza 17 del Dipartimento di Storia dell'arte, p.t. della Facoltà
Telefono (+39) 06 49911
Visualizza programmi a.a. 2019-2020  a.a. 2018-2019
Ricevimento

mercoledì, h. 15-16, stanza 17 (se non diversamente indicato negli AVVISI).

ricevimento studenti 17 luglio
lun 08 Lug 2019 Mer 04 Set 2019

il ricevimento studenti di mercoledì 17 luglio, l'ultimo prima della pausa estiva, si svolgerà dalle 11 alle 12.30.

si riprende regolarmente ai primi di settembre.

PROGRAMMA ESAME 2018-19
Mar 09 Ott 2018 Mer 09 Ott 2019

Storia dell’arte contemporanea

Prof. Francesca Gallo

a.a. 2018-19, I semestre

III anno

 

Il corso è destinato agli studenti di Studi storico-artistici i cui cognomi iniziano con le lettere M-Z; e agli studenti di Scienze della Moda e del costume e di Arti e scienze dello spettacolo.

La frequenza è vivamente consigliata

 

lezioni: merc 11-13 (Aula 2, piano terra della Facoltà) e ven 15-17 (Aula I, piano terra della Facoltà);

seminario: venerdì 13-15, aula III del Dipartimento di Storia dell’arte e Spettacolo

(3 incontri con un calendario comunicato a lezione tra nov-dic; 1 giornata di restituzione a gennaio)

 

Aspetti e problemi dell’arte in Italia 1959-1989

Il corso è dedicato ai principali movimenti e gruppi artistici italiani, osservati nel contesto internazionale, nella fase che dalle Neoavanguardie arriva agli anni Ottanta, cioè dalle pratiche che mettono in questione le specificità mediali fino al cosiddetto ritorno alla pittura. Si presterà particolare attenzione, oltre che ai singoli autori, alle occasioni pubbliche e al dibattito critico.

 

Bibliografia d’esame (obbligatoria per tutti)

- Arte in Italia 1960-1985, a cura di F. Alfano Miglietti, Milano 1988, pp. 5-203 (in fotocopie al Centro Copie Mirafiori, Facoltà di Lettere e Filosofia, piano seminterrato).

- All’alba dell'arte digitale. Il Festival Arte Elettronica di Camerino, a cura di S. Bordini e F. Gallo, Mimesis, Milano 2018.

- Argomenti trattati a lezione (studenti frequentanti).

 

Gli studenti non frequentanti sostituiranno la conoscenza degli argomenti affrontati a lezione con:

Arte fuori dall’arte. Incontri e scambi fra arti visive e società, a cura di C. Casero, E. Di Raddo, F. Gallo, Milano, Postmedia, 2017, pp. 9-41, 45-65, 201-206, 223-241.

Italiano
Dopo la Laurea in Lettere moderne con indirizzo storico-artistico, si diploma alla Scuola di Specializzazione in Storia dell' arte medievale e moderna della Sapienza con una tesi sull' immagine di Siracusa nella letteratura di viaggio del XVIII e XIX secolo (catalogo della mostra e della collezione Siracusa e la sua immagine, Galleria regionale di Palazzo Bellomo, Siracusa, 2000). Dallo studio dei rapporti fra arte e territorio sono nate alcune ricerche sulla storia della tutela in Sicilia in età post-unitaria.
Negli anni 2000-2001 è curatore per i musei e le mostre delle Gallerie Civiche d' Arte Contemporanea di Ferrara/Palazzo dei Diamanti. Dedica il dottorato di ricerca in storia dell' arte alla mostra Les Immatériaux (centre Pompidou 1985) e alle frequentazioni artistiche del curatore, il filosofo Jean-François Lyotard.Da dicembre 2011 è Ricercatore di Storia dell'arte contemporanea.
Ha studiato l'arte e la critica d'arte del secondo Ottocento italiano, in rapporto al contesto internazionale; così come le tecniche e i procedimenti dell'arte nella prima metà del Novecento. Attualemente si occupa delle ricerche artistiche dagli anni Sessanta ad oggi, nel contesto del dibattito critico e del sistema dell'arte; di new media art e di pratiche artistiche postcoloniali, relativamente al Mediterraneo.
Dal 2014 è membro del direttivo della Consulta Universitaria per la Storia dell'Arte (CUNSTA).
 

BIBLIOGRAFIA (selezione)
1. Monografie e curateleL’immagine tra materiale e virtuale. Studi in onore di Silvia Bordini, atti del convegno, a cura di F. Gallo e C. Zambianchi, Campisano, Roma, 2013.

  • Il dinamismo dell’immaginazione. Tra estetica del positivismo, simbolismo e avanguardie: Paul Souriau e gli artisti, Roma, Aracne, 2009 (con prefazione di Silvia Bordini).
  • Les Immatériaux: un percorso di Jean-François Lyotard nell’arte contemporanea, Roma, Aracne, 2008.
  • Videoartisti del Marocco - Identità in transito, catalogo della mostra, Roma 2008; Roma, Gangemi, 2008.
  • Curatela di Siracusa e la sua immagine. Le stampe della Collezione Broggi, (con G. Barbera), catalogo della mostra, Galleria Regionale di Palazzo Bellomo, Siracusa, 2000.
  • Curatela degli atti del convegno: Le scuole di specializzazione nel settore dei Beni culturali fra storia e progetto, Roma, Orthus Conclusus, 1998 (con G. Rossi Vairo).

 
2. Articoli in riviste, in cataloghi di mostre e in volumi miscellanei

  • Pratiche performative e caleidoscopio tecnologico nel lavoro di Michele Sambin, in S. Lischi, L. Parolo (a cura di), Michele Sambin. Performance tra musica, pittura e video, Padova, 2014, pp. 136-150.
  • Conservazione e restauro del contemporaneo: i primi passi nella Galleria Nazionale d’Arte Moderna di Roma (1880- 1915), in La cultura del restauro, atti del convegno, in cdp.
  • Arti visive e critica su “marcatré”, in La consistenza dell’effimero, atti del convegno, a cura di N. Barrella, R. Cioffi, Napoli, Luciano, in cdp.
  • Temi di genere nelle pratiche performative delle artiste, in Italia, in I. Bussoni, R. Perna (a cura di), Il gesto femminista, Roma, DeriveApprodi, 2014, pp. 132-145.
  • L’arte contemporanea all’Esposizione Internazionale di Roma (1883), in “Annali di critica d’arte”, 2013, IX, t. I, pp. 347-360.
  • Frammenti e simulacri dell’antico nell’arte italiana della tarda modernità: da Giulio Paolini a Grazia Toderi, in “Avanguardia”, 2013, n. 53, pp. 93-106.
  • Performance e arti figurative in Italia: metodi, generi e temi in dialogo, in Studi in onore di Iolanda Covre, a cura di I. Schiaffini e C. Zambianchi, Roma, Campisano, 2013, pp. 275-281.
  • Il video nelle mani del performer: uno sguardo alla situazione italiana, in L’immagine tra materiale e virtuale. Studi in onore di Silvia Bordini, atti del convegno, a cura di F. Gallo e C. Zambianchi, Campisano, Roma, 2013, pp. 125-135.
  • Appunti sull’Immemoriale: tra crisi del monumento e memory boom, in Volti della memoria, a cura di Giuseppe Di Giacomo, atti del progetto di ricerca d’Ateneo, Mimesis, Milano 2012, pp. 277-291.
  • "Qui arte contemporanea”: il presente nel solco della modernità, “TeCLA”, 2012, n. 5, pp. 58-73.
  • L’autobiografia come tautologia: il caso di Adrian Piper negli anni Settanta, in «Avanguardia», 2011, n. 46, pp. 147-162.
  • Dalle reti locali al web 2.0: le ricerche degli artisti, in «Kunstgeschichte e-Journal», 2011, atti del convegno dell’European Science Foudation, Networked Humanities: Art History in the Web, a cura di H. Kohle.
  • Regole ed eccezioni: note sulla Grammaire des arts du dessin di Charles Blanc, in «Studi di Storia dell’Arte», 2010, n. 21, pp. .
  • Le Bus di Jean-Louis Boissier: esplorazione vsderiva, in «Materiali di Estetica», 2010, n.s., n. 1, pp. 322-329.
  • Ce n’est pas une exposition, mais une oeuvre d’art: l’exemple de Les Immatériauxde Jean-François Lyotard, in «Revue Appareil», 2009 (URL: http://revues.mshparisnord.org/appareil/index.php?id=860).
  •  Noi visti da qui. Artisti marocchini in Occidente: appunti per un ricerca, in «Luxflux», 2009, maggio (www.luxflux.net).
  • Jorge Glusberg. Critico militante tra Europa e (Sud)America, in «Studi Latinoamericani», n. 4, 2008, pp. 128-131.
  • Lo “spazio attivo” di David Alfaro Siqueiros, in S. Rinaldi (a cura di), L’arte fuori dal museo, Roma, Gangemi, 2008, pp. 60-71.
  • Tecniche e materiali nuovi nelle avanguardie storiche, pp. 15-36; Innovazioni nella tradizione,pp. 37-55; Nuovi materiali, pp. 59-80; Gesto e materia,pp. 81-99; Ambienti e installazioni, pp. 101-116; Temi e tecniche della società dei consumi, pp. 145-163 in S. Bordini (a cura di), Arte contemporanea e tecniche, Roma, Carocci, 2007.
  • Tra autore e tema: appunti sull’autobiografia e l’autoritratto nelle performance delle artiste, in Autobiografia/Autoritratto, catalogo della mostra (Roma, Museo Andersen, 2007) Roma, Fratelli Palombi, 2007, pp. 79-87.
  • Il video al museo: il Centro Video Arte di Palazzo dei Diamanti a Ferrara negli anni ’70 e ‘80, in «Ricerche di Storia dell’Arte», 2006, n. 88, pp. 47-62.
  • Lyotard fra estetica, arte e critica d’arte. Forme di resistenza e modi di decostruzione, in «Annali di critica d’arte», 2006, n. 2, pp. 637-660.

Inglese

After graduating in Modern Letters with address historical-artistic, she graduated at the School of Specialization in History of Medieval and Modern Art of the University of Rome La Sapienza, with a thesis about the image of Syracuse in travel literature of the eighteenth and nineteenth century (catalogue of the exhibition and the collection Siracusa e la sua imagine, Galleria Regionale di Palazzo Bellomo, Siracusa 2000). From the study of the relationship between art and territory some researches borned about the history of the artistic heritage protection in Sicily in post-unitary age (“Storia Urbana” 2000 and 2004).
In the years 2000-2001 she was curator for the museums and exhibitions of the municipal Galleries of Contemporary Art of Ferrara/Palazzo dei Diamanti.
She devoted his Ph.D. in history of art to the exhibition Les Immatériaux (Centre Pompidou 1985) and to the studies and interests in artistic matters by the exhibition curator, the philosopher Jean-François Lyotard (“Annali di critica d’arte” 2006; “Revue Appareil” 2009; “Materiali di estetica” 2010; and Les Immatériaux: un percorso di Jean-François Lyotard nell’arte contemporanea, Roma 2008).
Since 2011, she is Researcher of History of Contemporary Art at Sapienza. She studied the art and the critic of art of the Italian late nineteenth century, in relation to the international context (“Studi di Storia dell’arte” 2010; and Il dinamismo dell’immaginazione. Tra estetica del positivismo, simbolismo e avanguardie: Paul Souriau e gli artisti, Roma, 2009); as well as the techniques and the methods of art in the Twentieth Century (in Arte contemporanea e tecniche, S. Bordini ed., Carocci 2007).
She is currently focusing on the artistic research from the Sixties to the present day, in the context of the critical debate and of the art system (“Avanguardia” 2011; “TeCLa” 2012); on new media art (“Ricerche di storia dell’arte” 2006; “Kunstgeschichte e-journal” 2011), performance art (in exhibition catalogue Autobiografia/Autoritratto, Roma, Museo Andersen, 2007), and on artistic practices in post-colonial age (“Studi Latinoamericani” 2008; “Luxflux” 2009), relatively to the Mediterranean. In 2013 L'immagine tra materiale e virtuale, F. Gallo and C. Zambianchi eds. (Campisano).
Since 2014 she is board member of Consulta Universitaria per la Storia dell'Arte (CUNSTA).


Sono presenti 4 pubblicazioni. Visualizza

Sono presenti 3 dispense. Visualizza

Nessun appello di esame disponibile.