Gabriele Guerra

Associato
L-LIN/13 ( Letteratura tedesca )
Studi europei, americani e inter-culturali
Stanza 334 - Edificio ex-Poste
Telefono (+39) 06 8837 8091
Visualizza programmi a.a. 2022-2023  a.a. 2021-2022
Ricevimento
Inizio Lezioni + ricevimento
Sab 17 Set 2022 Sab 24 Dic 2022

Le mie lezioni di Letteratura Tedesca per studenti di triennale inizieranno martedi 4 ottobre con i seguenti orari:

LETTERATURA TEDESCA II+III

MARTEDÌ

17:00

20:00

 

T02

LETTERATURA TEDESCA II+III

MERCOLEDÌ

17:00

19:00

 

T02

LETTERATURA TEDESCA II+III

GIOVEDÌ

17:00

19:00

 

T02

Il ricevimento sarà nel corso del semestre, il giovedi dalle 15 alle 17 presso il mio studio 334

Prova scritta di ammissione al Doppio Diploma
Mar 13 Set 2022 Sab 31 Dic 2022

Modalità di ammissione al modulo di Doppio Diploma con l’università di Bielefeld

Trattandosi di un modulo con soli due posti a disposizione per i partecipanti al Doppio Diploma della Sapienza, si rende necessaria una procedura di selezione mediante prova scritta e successivo colloquio orale. La prova scritta si svolgerà contestualmente a quella già prevista per coloro che hanno conseguito un voto di laurea triennale inferiore a 100/110 (norma che non riguarda gli interessati al DD), nelle seguenti date:

  • Sabato 8 ottobre 2021, h. 09:00, Aula 201

Oppure

  • Sabato 14 gennaio 2023, h. 09:00 aula 201

È necessario presentarsi muniti di documento d’identità valido.

Il bando di ammissione alla procedura di selezione si trova qui:

https://web.uniroma1.it/trasparenza/bando/194490_bando-doppio-titolo-universit-tedesca-di-bielefeld-aa-2022-2023

Le prove scritte consisteranno nella produzione di un testo in tedesco, volto a verificare le conoscenze linguistiche dei candidati e la loro capacità di muoversi all’interno di un registro ufficiale. Non saranno quindi oggetto di verifica specifici skills linguistici o preconoscenze storico-letterarie. Il testo dovrà essere lungo tra le 300 e le 500 parole, e la prova durerà due ore, come per gli altri candidati. È possibile presentarsi alla prova con un dizionario monolingue.

Trattandosi poi di due distinte prove di ammissione, i risultati definitivi recanti l’indicazione degli ammessi al successivo colloquio orale saranno diramati solo immediatamente dopo il 14 gennaio 2023 (coloro che però hanno sostenuto la prova il 9 ottobre, in caso di non ammissione al colloquio orale, verranno subito informati).

Italiano

Gabriele Guerra è professore associato di letteratura tedesca presso il Dipartimento di Studi Europei, Americani ed Interculturali alla Sapienza Università di Roma. In precedenza è stato docente a contratto di lingua tedesca commerciale presso l'Università Ca' Foscari di Venezia, ricercatore di letteratura tedesca presso l’Institut für Neuere Deutsche Literatur dell’università di Marburg, docente a contratto presso la Sapienza Università di Roma. È stato inoltre Research fellow nel 2012 presso il Zentrum für Kultur- und Literaturforschung di Berlino, borsista DAAD presso la Freie Universität zu Berlin nel 1995-1996.
Ha studiato all'università di Roma La Sapienza, laureandosi nel 1994 con una tesi su Walter Benjamin; in seguito ha conseguito il dottorato di ricerca in Allgemeine und Vergleichende Literaturwissenschaft presso la Freie Universität zu Berlin con una tesi sull'uso di categorie teologico-religiose in una serie di pensatori ed intellettuali ebraico-tedeschi tra il 1900 e il 1930.
I suoi principali interessi nel campo della ricerca sono l'ebraismo tedesco nella letteratura e nel pensiero della prima metà del XX secolo, la Konservative Revolution ed Ernst Jünger, le avanguardie storiche all'incrocio tra estetica, politica e religione, e più in generale il legame tra estetica e religione e tra teologia e politica.
È anche traduttore dal tedesco (ha curato la traduzione di alcuni testi di Walter Benjamin, Letteratura e strategie di critica. Frammenti I, Mimesis, Milano 2012) ed è stato insegnante di italiano per stranieri. Membro dell'Associazione Italiana Germanistica, della Hugo-Ball-Gesellschaft, della Stefan-George-Gesellschaft e della Ernst und Friedrich Georg Jünger Gesellschaft. Già membro esterno del gruppo di ricerca PRIN “Klassische Moderne 1880-1930”, cofinanziato dal MURST al 40% e consorziato tra Sapienza Università di Roma, Trento, Bari e Urbino, per il triennio 2006-2009; PI del gruppo di ricerca Sapienza "Acrobati del futuro: L'uomo nuovo delle avanguardie storiche tra critica del moderno e nuovi dispositivi antropologici" (2016-2019) e del gruppo di ricerca Sapienza "L'Altro d'Oltrereno. Figure antropologico-narrative delle relazioni franco-tedesche nella prima metà del Novecento" (2019) Relatore presso numerosi convegni, nazionali ed internazionali, nonché organizzatore di convegni scientifici. Direttore della rivista „Links. Rivista di letteratura e cultura tedesca. Zeitschrift für deutsche Literatur- und Kulturwissenschaft“ (rivista di classe A); Presidente dell'Associazione Italiana Walter Benjamin.
 
Pubblicazioni (selezione)
L'acrobata d'avanguardia. Hugo Ball tra Dada e mistica, Quodlibet, Macerata 2020
Spirito e storia. Saggi sull’ebraismo tedesco 1918-1933, Aracne, Roma 2012
Das Judentum zwischen Anarchie und Theokratie. Eine religionspolitische Diskussion am Beispiel der Begegnung zwischen Walter Benjamin und Gershom Scholem, Aisthesis, Bielefeld 2007
La forza della forma. Ernst Jünger dal 1918 al 1945, Spartaco, Civitavecchia-Roma 2007

Monte Verità. Topografie letterarie del corpo spirituale intorno al 1900 In Per un atlante geostorico della letteratura tedesca (1900-1930), a cura di F. Fiorentino, M. Massalongo, G. Paolucci, Istituto Italiano di Studi Germanici Roma 2021, pp. 207-221

 

"Alle zogen, zogen ins Land, zogen vom Land“. Zur Mystik von Raum und Zeichen bei Karl Wolfskehl AZIMUTH IX (2022) 18, pp. 143-155

 

La dissidenza della parola. Stefan George e l’avanguardia, CULTURA TEDESCA 59 (2020) pp. 29-42

 

Il re del Carnevale? Raccontare i miti a Weimar LEA 9 (2020), pp. 293-302

 

Soggetti smarriti. Forse Esther di Katja Petrowskaja e Le benevole di Jonathan Littell: latenze culturali e narratologiche. In EAST FRONTIERS Nuove identità culturali nell’Europa Centrale e Orientale dopo la caduta del Muro di Berlino, a cura di G. Guerra, C. Miglio, D. Padularosa, Mimesis Sesto San Giovanni (MI) 2021, pp. 51-66

 

Für eine Republik der Heiligen. Theologisch-politische Perspektiven auf Hugo Balls ‘Byzantinisches Christentum’ und den deutschen Katholizismus der Zeit STUDI GERMANICI 14 (2018) pp. 9-23

 

Schakale, Araber - und deutsche Juden. Franz Kafkas Begriffspersonen, in Zwischen Orient und Europa. Orientalismus in der deutsch-jüdischen Kultur im 19. und 20. Jahrhundert, a cura di C. Adorisio e L. Bosco, Narr Francke Attempto Verlag Tuebingen 2019, pp. 209-223
Il cuore avventuroso (1929 e 1938), in Ernst Jünger. A cura di L. Iannone, Solfanelli, Chieti 2015, pp. 59-70
Zur Literaturkritik des Konservativen. Walter Benjamin liest Max Kommerell, in Literaturkritik heute. Hrsg. v. H. Kaulen/C. Gansel, V&R Unipress, Göttingen 2015, pp. 239-251
Ausnahmezustand des Geistes. Innere Emigration, Tarnung und Widerstand im nationalsozialistischen Deutschland, in Literatur des Ausnahmezustandes (1914-1945). Hrsg. v. C. Fossaluzza u. P. Panizzo, Königshausen & Neumann, Würzburg 2015, pp. 137-160
Kapitalismus als Sozialismus? Walter Benjamin lettore di Gustav Landauer (e di Erich Unger e Georges Sorel), in Il culto del capitale. Walter Benjamin: capitalismo e religione. A cura di D. Gentili, M. Ponzi e E. Stimilli, Quodlibet, Macerata 2014, pp. 201-213
Prospettive sacrificali. Una teologia politica dello sguardo tra le due guerre in Ernst Jünger, in L’eco delle immagini e il dominio della forma. Ernst e Friedrich Georg Jünger e la visual culture. A cura di G. Guerra und S. Gorgone. Mimesis, Milano 2014, pp. 144-162
Figure della comunità poetica in Walter Benjamin lettore di Stefan George, in „Studi Germanici“ 2/2013, pp. 215-245
Theokratie zwischen Ball und Bloch. Ein religionspolitisches Spannungsfeld, damals und heute, in „Hugo-Ball-Almanach“ n.F. 4 (2013), pp. 63-76
„Der Heilige als Charakter“, in Kunstkomparatistik. Zum Gedenken an Gert Mattenklott. Hrsg. v. Thomas Nehrlich, Friederike Wißmann, Maria Zinfert, Edition AVL, Berlin 2012, pp. 22-24
'In primo piano, i Dioscuri'. Topografie benjaminiane tra labirinto e tempio, in: Soglie. Per una nuova teoria dello spazio. A cura di Mauro Ponzi e Dario Gentili. Mimesis, Milano, pp. 245-257
Tempo della fine e fine del tempo. Letture politiche dell’apocatastasi, in „Giornale critico di Storia delle Idee“ 7/2012, pp. 81-89
Giovanni Papini und Hugo Ball: Avantgarde, Mystik und Radikalismus. Ein Versuch zum deutsch italienischen Kulturtransfer, „Hugo-Ball-Almanach“ n.F. 2/2011, pp. 86-103
Das Leben als Schreiblabor. Experimentelles Erzählen in Ernst Jüngers Das abenteuerliche Herz und in Ernst Blochs Spuren, in „Ein in der Phantasie durchgeführtes Experiment". Literatur und Wissenschaft nach Neunzehnhundert. Hrsg. v. Raul Calzoni und Massimo Salgaro, Vandenhoeck & Ruprecht, Göttingen 2010, pp. 117-128
Conservazione e distruzione. Walter Benjamin, Stefan George, Ernst Jünger e il problema della germanicità in Le vie della distruzione. A partire da Il carattere distruttivo di Walter Benjamin. A cura del Seminario di studi benjaminiani, Quodlibet, Macerata 2010, pp. 101-121
Die Theokratie als Idee, die Anarchie als Anstalt – Religionsgeschichtliche Überlegungen zu Julius Wellhausen und Walter Benjamin, in Profanes Leben. Walter Benjamins Dialektik der Säkularisierung. Hrsg. v. Daniel Weidner, Suhrkamp, Frankfurt am Main 2010, pp. 287-300
Filosofia del nazionalismo. Der Arbeiter di Ernst Jünger nel contesto del suo tempo , in „Polemos“, V (2010), 2-3, pp. 118-131
Die Form der Macht und die Macht der Form. Ernst Jüngers politische Publizistik: ein intellektuelles Feld zur Religionspolitik der Konservativen Revolution, „Links. Rivista di letteratura e cultura tedesca. Zeitschrift für deutsche Literatur- und Kulturwissenschaft“ X (2010), pp. 57-61
L’umano e la legge. Una teologia politica dell’ebraismo, in „Democrazia e Diritto“ 3-4/2008, 96-109
Hugo Ball e la vera immagine dell’arte. Riflessioni estetico-teologiche, „Links. Rivista di letteratura e cultura tedesca. Zeitschrift für deutsche Literatur- und Kulturwissenschaft“ VIII (2008), 41-51
Storia a termine. Riflessioni politico-religiose sulla differenza tra apocalittica ed escatologia nel pensiero tedesco, in Per una critica della secolarizzazione. A cura di P. Serra, Aracne, Roma 2009, pp. 81-102
L'eresia mistica. Il messianesimo di Šabbetay Şevi, in Il messianismo ebraico (a cura di I. Babout, D. Gentili, T. Tagliacozzo), La Giuntina, Firenze 2009, pp. 59-70
L’avvento del Führer. Il Reich dello Spirito e il messianismo politico nazista, „B@belonline/print. Rivista di Filosofia” 4 (2008), pp. 169-178
Hans Blüher: la politica del Männerbund, in Spazi di transizione. Il classico moderno 1880-1933 (a cura di M. Ponzi), Mimesis, Milano 2008, pp. 275-289


Inglese

Gabriele Guerra is Associate Professor of German Literature at the Department of European, American and Intercultural Studies at the Sapienza University of Rome. Previously, he was adjunct professor of Business German at the Ca' Foscari University of Venice, researcher of German literature at the Institut für Neuere Deutsche Literatur of the University of Marburg, and adjunct professor at the Sapienza University of Rome. He was also a research fellow in 2012 at the Zentrum für Kultur- und Literaturforschung in Berlin, and a DAAD fellow at the Freie Universität zu Berlin in 1995-1996.

He studied at the University of Rome La Sapienza, graduating in 1994 with a thesis on Walter Benjamin; he then obtained her PhD in Allgemeine und Vergleichende Literaturwissenschaft at the Freie Universität zu Berlin with a thesis on the use of theological-religious categories in a series of German-Jewish thinkers and intellectuals between 1900 and 1930.

His main research interests are German Jewry in the literature and thought of the first half of the 20th century, the Konservative Revolution and Ernst Jünger, the historical avant-garde at the intersection of aesthetics, politics and religion, and more generally the connection between aesthetics and religion and between theology and politics in German Literature and Culture.

He is also a translator from German (he edited the translation of some texts by Walter Benjamin, Letteratura e strategie di critica. Frammenti I, Mimesis, Milan 2012) and has taught Italian to foreigners. Member of the Associazione Italiana Germanistica, the Hugo-Ball-Gesellschaft, the Stefan-George-Gesellschaft, and of the Ernst und Friedrich Georg Jünger Gesellschaft. Former external member of the research group PRIN "Klassische Moderne 1880-1930", co-funded by MURST at 40% and consortium between Sapienza University of Rome, Trento, Bari and Urbino, 2006-2009; PI of the Sapienza research group "Acrobati del futuro: L'uomo nuovo delle avanguardie storiche tra critica del moderno e nuovi dispositivi antropologici" (2016-2019) and of the Sapienza research group "L'Altro d'Oltrereno. Anthropological-narrative figures of Franco-German relations in the first half of the twentieth century" (2019). Speaker at numerous national and international conferences and organiser of scientific international meetings. Editor of the journal "Links. Journal of German Literature and Culture. Zeitschrift für deutsche Literatur- und Kulturwissenschaft" (Class A journal); President of the Associazione Italiana Walter Benjamin.


Sono presenti 4 pubblicazioni. Visualizza

Sono presenti 6 dispense. Visualizza

Appelli di settembre / novembre 2022:
martedi 6 settembre
mercoledi 21 settembre
Appello straordinario (riservato a specifiche categorie di studenti, specificate sul sito di facoltà, si prega di astenersi dal chiedere eccezioni):
martedi 15 novembre

© Università degli Studi di Roma "La Sapienza" - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma