Marco Ramazzotti

Associato
L-OR/05 ( Archeologia e storia dell'arte del vicino oriente antico )
Scienze dell'Antichità
Studio 6 - 7 della Facoltà di Lettere e Filosofia (Dipartimento di Scienze dell'Antichità presso Studi Orientali).
Telefono +39.06 49913171
Visualizza programmi a.a. 2021-2022  a.a. 2020-2021
Ricevimento

Per appuntamento da fissare scrivendo a: marco.ramazzotti@uniroma1.it

Archeologia e Storia dell'Arte del Vicino Oriente antico: inzio lezioni 3 marzo 2022
Mar 22 Feb 2022 Gio 22 Set 2022

Magan, Dilmun e Marhashi: Archeologia del vicino oriente antico I A-B (1035775): 6 CFU.

Magan, Dilmun e Marhashi. Il modulo presenta i maggiori contesti archeologici, storico-artistici ed epigrafici nei paesi di Magan, Dilmun e Marhashi nel II e nel I millennio a.C. nella prospettiva di esplorare sul piano comparativo il complesso sistema di relazioni culturali, estetiche e politiche che si sono formate lungo le coste del Golfo Arabico / Persico.

Orario Lezioni

Lunedì 11-13: Auletta di Archeologia, Museo dell'Arte Classica.

meet.google.com/wvj-pzzx-fjp

Giovedì 9-11: Auletta di Archeologia, Museo dell'Arte Classica.

meet.google.com/kea-ggwn-bpj

* Inizio lezioni giovedì 3 Marzo 2022

 

Sumer, Accad ed Ebla: Archeologia del vicino oriente antico I A (1035812): 6 CFU.

Sumer, Accad ed Ebla. Il modulo presenta i maggiori contesti archeologici, storico-artistici ed epigrafici nei paesi di Sumer, Accad ed Ebla nel IV e nel III millennio a.C. nella prospettiva di esplorare sul piano comparativo il complesso sistema di relazioni culturali, estetiche e politiche che si sono formate nella Mesopotamia centro meridionale e in Siria settentrionale.

Orario Lezioni

Martedì 13.00 – 15.00: Aula A, secondo piano della Facoltà di Lettere e Filosofia.

meet.google.com/wwf-mtnc-qwu

Giovedì 13.00 – 15.00: Auletta di Archeologia, Museo dell’Arte Classica.

meet.google.com/xko-niin-pqd

* Inizio lezioni giovedì 3 Marzo 2022

 

*** Gli appelli di esame si svolgeranno in presenza dalle ore 9.30 presso lo Studio 6-7 al secondo piano della Facoltà di Lettere e Filosofia.

 

 

Italiano

Marco Ramazzotti insegna Archeologia e Storia dell’Arte del Vicino Oriente antico (L-OR/05) nel Dipartimento di Scienze dall’Antichità presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”. Integra il lavoro sul campo e l’attività didattica sia ad analisi storico-artistiche, semiotiche e cognitive sui beni culturali che a ricerche incentrate sulla sperimentazione di modelli fisico-matematici e matematico-biologici ai contesti archeologici, antropologici ed epigrafico-linguistici delle culture del Vicino Oriente antico, del Medio Oriente e dell’Africa. Dal 1989 ad oggi ha partecipato a molte campagne di scavo, di ricognizione territoriale, di prospezione geofisica e diretto sul campo progetti di restauro e valorizzazione paesaggistica, urbanistica e architettonica in Palestina, in Turchia, in Libia, in Giordania, in Iraq, in Oman e soprattutto in Siria dove è stato responsabile di scavi in diversi cantieri e ha coordinato i lavori per la realizzazione del Parco Archeologico di Ebla (Tell Mardikh). Nella Facoltà di Lettere e Filosofia della Sapienza dirige il Laboratorio di Archeologia Analitica e Sistemi Artificiali Adattivi (LAA&AAS) che ha fondato nel 2011 e la Missione Archeologica della Sapienza nella Penisola Arabica e del Golfo (MASPAG) che fa fondato nel 2020. Dal 2016 è responsabile scientifico di un Grande Progetto di Ateneo per la realizzazione di un nuovo Atlante del Vicino Oriente antico e dal 2019 di una ricerca dei Grandi Scavi di Ateneo incentrata sul riconoscimento archeologico e sull’analisi delle alleanze tribali e della complessità sociale nei Paesi del Golfo e nell’Arabia orientale.


Inglese

Marco Ramazzotti teaches Archaeology and Art History of the Ancient Near East in the Sapienza University of Rome. He is director of the “Laboratory of the Analytical Archaeology and Artificial Adaptive Systems” (LAA&AAS), principal investigator and scientific responsible of a Great Project of Athenaeum “Atlas of the Ancient Near East” (AANE); principal investigator and scientific responsible of a Great Excavation Athenaeum Project "The Origin of Tribal Alliances and Social Complexity in Eastern Arabia" . He combines researches on historical-artistic, semiotic and cognitive analysis of the ancient Syrian, Mesopotamian and Arabian cultural milieu and on the relationships among Analytical Archaeology, Artificial Intelligence and Natural Computing. Since the 90s he has participated in many archaeological excavations, prospections, surveys, and restoration field projects in the Western Asia, Africa and Arabian Peninsula. In Syria, he has been the area supervisor of excavations and coordinated different interdisciplinary scientific teams for the planning and opening of the Ebla (Tell Mardikh) Archaeological Park; in Oman he is co-director of the Omanite-Italian archaeological excavation at Daba (Musandam Peninsula).


E' presente 1 pubblicazione. Visualizza

E' presente 1 dispensa. Visualizza

Nessun appello di esame disponibile.

© Università degli Studi di Roma "La Sapienza" - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma