Stefano Locatelli

Associato
L-ART/05 ( Discipline dello spettacolo )
Storia Antropologia Religioni Arte Spettacolo
302 - Ex vetrerie Sciarra
Visualizza programmi a.a. 2022-2023  a.a. 2021-2022
Ricevimento

Il docente è sempre disponibile previo appuntamento da concordare SEMPRE via e-mail.

Il ricevimento studenti è fissato, di norma, con cadenza settimanale.
In particolare, nei periodi di lezione del docente il ricevimento si terrà, di solito, il mercoledì dalle ore 15.00 alle ore 16, stanza 302 (terzo piano delle vetrerie), oppure con modalità a distanza, sempre previo appuntamento da concordare via mail.

Corso di Storia del teatro, a.a. 2022/2023
Mar 13 Set 2022 Mer 13 Set 2023

Le lezioni del corso di Storia del teatro e dello spettacolo - canale M-Z per il corso di studi in Teatro, Cinema, Media (e relative mutuazioni da altri corsi di laurea: Istituzioni di storia del teatro, Istituzioni di discipline dello spettacolo, Storia del teatro ecc.), si inizieranno il giorno:
 

MARTEDI 27 SETTEMBRE 2021, con il seguente orario:
 
MARTEDI ORE 15-19 AULA LEVI (Edificio Vetrerie, Via dei Volsci 122) 
MERCOLEDI ORE 9-13 AULA 203 (Edificio Marco Polo, Via dello Scalo di S. Lorenzo 82)

GLI STESSI ORARI VALGONO ANCHE PER CHI FREQUENTA IL CORSO DA 6 CFU.

Invito a iscriversi alla pagina Clasroom del corso: 

https://classroom.google.com/c/NDg5NjA0ODQ3ODcw?cjc=tt2s3hy

 

PROGRAMMA DEL CORSO 

- La differenza comunicativa del teatro.

- Metodologia e fonti per lo studio della storia dello spettacolo.

- Lineamenti di storia del teatro e dello spettacolo e forme della drammaturgia in Occidente dall'antichità al XX secolo.
 
- Attori, spettatori, spazi, contesti, modelli organizzativi e produttivi.

- La tradizione del testo drammatico tra pagina e scena. Problemi e metodi di filologia teatrale.

- Autore / Attore / Regista tra drammaturgie e scritture di scena

 

Obiettivi

Il corso intende indagare la storia del teatro e dello spettacolo dal vivo, ripercorrendone i principali snodi e problemi.
Saranno forniti supporti metodologici e bibliografici per poter procedere, anche in autonomia, a uno studio approfondito dei fenomeni teatrali, riconoscendone cronologia, contesti culturali e micro-sociali, tecniche, estetiche, vita materiale e modi produttivi. 
Al completamento del corso lo studente dovrà essere in grado di ricostruire e interpretare, anche in ottica contestuale, i principali momenti, problemi, testi e contesti della storia del teatro in Occidente.
 
Le lezioni in aula saranno strutturate in forma focus monografici su questioni e momenti storici particolarmente significativi
 
 

 

Testi adottati per esame da 12 CFU

- Materiali di approfondimento e documenti del corso, resi disponibili in Classroom (codice corso: tt2s3hy). Costituiranno parte integrante della bibliografia d’esame.

- Cesare Molinari, Storia del teatro, Bari, Laterza, 1996 o successive edd.

- Mirella Schino, Profilo del teatro italiano dal XV al XX secolo, Roma, Carocci, 2002.

- Aristotele, Poetica, a cura di Diego Lanza, Rizzoli BUR, 1993 (o successive ristampe)

- Lettura critica dei seguenti testi teatrali: 

1) Sofocle, Edipo re
2) Machiavelli, Mandragola, a cura di Pasquale Stoppelli, Mondadori, Milano 2006
3) Shakespeare, Amleto (ed. consigliata: a cura di Alessandro Serpieri, Marsilio, Venezia)
5) Alfieri, Filippo, introduzione di Stefano Locatelli, analisi drammaturgica di Claudio Maccari, Roma, Dino Audino, 2022.
5) Ibsen, Spettri, traduzione ed edizione a cura di Roberto Alonge, in Ibsen, Drammi moderni, Milano, BUR/Rizzoli, 2009.
6) Pirandello, Sei personaggi in cerca d’autore

 

Testi adottati per esame da 6 CFU

- Materiali di approfondimento e documenti del corso, resi disponibili in Classroom (codice corso: tt2s3hy). Costituiranno parte integrante della bibliografia d’esame.

- Cesare Molinari, Storia del teatro, Bari, Laterza, 1996 o successive edd.

- Aristotele, Poetica, a cura di Diego Lanza, Rizzoli BUR, 1993 (o successive ristampe)

- Lettura critica dei seguenti testi teatrali: 

1) Sofocle, Edipo re
2) Machiavelli, Mandragola, a cura di Pasquale Stoppelli, Mondadori, Milano 2006
3) Pirandello, Sei personaggi in cerca d’autore

 

 

Esame di LEGISLAZIONE DELLO SPETTACOLO
lun 14 Feb 2022 Mar 14 Feb 2023

Gli studenti di laurea magistrale che devono sostenere l'esame di LEGISLAZIONE DELLO SPETTACOLO (corso tenuto dal prof. Di Lascio), trovano gli appelli a nome della prof.ssa Noemi Massari in infostud.

Il programma rimane lo stesso del prof. Di Lascio.

 

Testi d’esame:

Silvia Ortolani, Antonio Di Lascio, Istituzioni di diritto e legislazione dello spettacolo. Dal 1860 al 2010, i 150 anni dell'Unità d'Italia nello spettacolo, Franco Angeli, 2010

Lucio Argano, La gestione dei progetti di spettacolo - Elementi di Project Management culturale, Franco Angeli 

Dispense del docente

 

Per informazioni e/o recuperare le dispense si prega di scrivere alla Prof.ssa Noemi Massari (noemi.massari@uniroma1.it)

 

 

 

INDICAZIONI PER LA VERBALIZZAZIONE A DISTANZA DEI TIROCINI E LABORATORI
lun 27 Apr 2020 Ven 27 Dic 2024

 

 

1. Lo studente si prenota all’appello indicato per la verbalizzazione delle AAF (Tirocini e Laboratori) tramite il sistema Infostud con uno dei docenti della Commissione:

Per la LT in Arti e scienze dello Spettacolo; Teatro, cinema, media:

A partire dagli appelli di settembre 2022:

- Prof. Valerio Coladonato

- Prof.ssa Annamaria Corea

- Prof.ssa Irene Scaturro

 

 

Per la LM in Scritture e produzioni dello spettacolo e dei media:

A partire dagli appelli di settembre 2022:

- Prof. Valerio Coladonato

- Prof.ssa Annamaria Corea

- Prof.ssa Irene Scaturro

 

2. Lo studente invia al docente una mail dal proprio indirizzo di posta istituzionale l’attestazione dell’attività svolta

Si ricorda inoltre che la normativa prevede che in caso di tirocini svolti presso enti, aziende, associazioni ecc. esterne alla Sapienza è OBBLIGATORIA la preventiva registrazione dell'intera attività di tirocinio tramite il servizio Job Soul. Le aziende non ancora presenti su Job Soul devono registrarsi al portale e chiedere convenzione all'Ateneo (che di norma stipula la convenzione stessa entro circa 30 giorni).

3. Il docente procede alla consueta verbalizzazione della prova tramite il sistema Infostud.

4. Lo studente, che riceverà conferma dell’avvenuta verbalizzazione dal Infostud, potrà eventualmente far firmare dal docente il cedolino emesso dal sistema alla ripresa delle attività in sede. 

 

 

CONSIGLI E AVVERTENZE SU CIO' CHE E' UTILE FARE (E SOPRATTUTTO NON FARE) PER SUPERARE CON SUCCESSO L'ESAME SCRITTO
lun 29 Gen 2018 Sab 31 Ott 2048

1) Studiare tutto il programma d'esame.

 

2) Evitare inutili e pericolose perdite di tempo con presunti riassunti o appunti delle lezioni trovati su internet (se proprio dovete farlo, individuate un bravo o brava collega di corso, assiduo/a frequentante e con buona calligrafia: se pensate che Edipo sia figlio di "Caio" significa che, nella migliore delle ipotesi, la grafia del o della collega non è buonissima).

 

3) Evitare di saltare a pie' pari lo studio affidandosi a risposte precofenzionate alle domande d'esame trovate, magari, in Internet (mi risulta se ne trovino, per esempio, in un sito chiamato Docsity). Il fatto che il docente non sia più uno studente, non è ragione sufficiente perché non possa entrare in possesso di questi appunti, spesso molto approssimativi se non del tutto insufficienti per superare l'esame (come, giusto per fare un esempio, questi: https://www.docsity.com/it/20-delle-domande-piu-frequenti-per-l-esame-istituzioni-e-storia-del-teatro-locatelli/5897625/). Va da sé che, poi, se le risposte fornite in sede d'esame dovessero coincidere, parola per parola, virgola per virgola, con queste tipologie di riassunti - ripeto di per sé insufficienti e comunque in possesso del docente - l'esame verrà considerato inevitabilmente nullo con conseguente valutazione insufficiente.

 

4) Il fatto che non vengano ritirati cellulari e dispositivi elettronici prima dell'esame, non significa che essi possano essere utilizzati in sede d'esame ai fini dell'esame stesso. Si tratterebbe, come minimo, di una azione sostanzialmente inutile e che, a rigor di logica, dovrebbe far riflettere lo studente sulla effettiva necessità di continuare a frequentare il corso di laurea che sta frequentando. Se pensate sia sufficiente, per superare brillantemente un esame, affidarsi alla prima cosa che si trova su wikipedia (o qualsiasi altro sito sputato da una veloce ricerca su google), beh, allora perché darsi pena e sprecare risorse preziose per studiare almeno tre anni all'università al fine di prendere una laurea? Sarebbe meglio buttarsi direttamente nel mondo del lavoro e, google alla mano, trovare tutte le risposte ai problemi.

 

5) copiare in sede d'esame da libri anziché da quel che si trova nel web è un gesto un po' più nobile, ma comunque sconsigliabile e spesso del tutto inutile (meglio, insomma, attenersi scrupolosamente al punto 1).

 

A QUESTO LINK UN ESEMPIO DI CORREZIONE DI UN ESAME SCRITTO 

 

AVVERTENZA IMPORTANTE
Gio 01 Mar 2012 Sab 31 Ott 2048

Nonostante alcuni tra i mezzi di comunicazione italiani tendano a far passare i professori universitari come dipendenti pubblici improduttivi (e finanche come una "castah di privilegiatih") questo non significa che gli studenti possano pensare che il docente debba, o addirittura meriti di, essere considerato alla stregua di una segretaria o segretario personale. Gli studenti, infatti, sono circa quattrocento l'anno mentre il docente è uno solo.  L'Uno, per altro, nonostante possa contare anche sul supporto prezioso di collaboratori e personale amministrativo, è già impegnato, molto spesso, a fare la segretaria di sé stesso...

Premessa doverosa per dire quanto segue:

le informazioni sui corsi, programmi e bibliografia compresi (per frequentanti e non) sono disponibili ufficialmente e molto comodamente on line, accessibili dal sito di facoltà, dipartimento o direttamente dalla pagina personale docente. 

Ritengo altresì che le informazioni relative ai miei corsi siano sufficientemente chiare.

Motivo per cui, per esempio, non risponderò più a email di studenti che mi chiedono il programma d'esame (richiesta che, tra l'altro, a volte arriva "oggi" per un esame che si terrà tra "tre giorni"... fatto che mi limito a non commentare).

In generale vige ciò che autorevoli pensatori hanno definito come prima legge della termodidattica: "ci sono cose che se potessero essere capite non andrebbero spiegate".

Per qualsiasi richiesta seria sono invece sempre disponibile, naturalmente anche a ricevimento secondo le modalità indicate nella presente pagina.

Ringrazio per l'attenzione e per la comprensione.

 

 

Italiano

Professore Associato per il SSD LART/05 - Discipline dello spettacolo
(Abilitato alle funzioni di Professore Ordinario per il MC 10/C1 - ssd L-ART/05, abilitazione scientifica nazionale 2018-2020, VI quadrimestre)
 
Presidente del corso di laurea in Scritture e produzioni dello spettacolo e dei media (LM65)
Direttore del Master in Economia, organizzazione, progettazione dello spettacolo dal vivo
Responsabile scientifico del LABS (Laboratorio Audiovisivo per lo Spettacolo)
 
CURRICULUM COMPLETO CON PUBBLICAZIONI
 


Inglese
Curriculum non presente

E' presente 1 pubblicazione. Visualizza

Sono presenti 45 dispense. Visualizza

Nessun appello di esame disponibile.

© Università degli Studi di Roma "La Sapienza" - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma